Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Libro dei cronisti martiri
 
Libro dei cronisti martiri

I fatti della vita
31/07/2021
• La Gazzetta del Mezzogiorno interrompe le pubblicazioni. Il sindacato: «Decisione incomprensibile». Verna (ODG): "Sconfitta per tutti"

31/07/2021
• 30.7.2021 - La motivazione della storica sentenza delle Sezioni Unite Civili della Cassazione in cui si spiega perché vanno versati all'INPGI/1, e non all'INPS, i contributi previdenziali dovuti ai giornalisti dipendenti da uffici stampa pubblici e privati.

di Pierluigi Franz


26/07/2021
• 27.7.2021 - Il Ministero all’Ordine, voto entro settembre. Online se si può, altrimenti in presenza.
............
26.7.2021 - Ordine, il ministero chiude i giochi. «Basta proroghe, si deve votare» Dopo la proroga concessa con il Dl 44/2021 non sono possibili altri rinvii. La direzione Affari generali di via Arenula precisa con una nota formale che, nel caso in cui non fossero terminate la procedure per l'acquisizione della piattaforma per il voto elettronico, si voterà in presenza. E chiede di conoscere la data delle elezioni.


26/07/2021
• Il gruppo Citynews cerca 42 giornalisti sportivi. Contratti per un anno.

25/07/2021
• 14.7.2021 - Da Puntoeacapo.
INPGI, PASSA ALLA CAMERA LA COMMISSIONE INPGI. POSSIBILI EFFETTI SULLA DELIBERA DEL PRELIEVO FORZOSO.

di Andrea Bulgarelli


25/07/2021
• INPGI / ISPEZIONI: NEL PRIMO SEMESTRE 2021 ACCERTATI OLTRE 2,7 MILIONI DI EURO DI CONTRIBUTI NON VERSATI.

25/07/2021
• INPGI / ISPEZIONI: NEL PRIMO SEMESTRE 2021 ACCERTATI OLTRE 2,7 MILIONI DI EURO DI CONTRIBUTI NON VERSATI.

16/07/2021
• ATTACCO ALLE PENSIONI, NANNICINI AL COMITATO: FONDAMENTALE DIFENDERE TUTTE LE PRESTAZIONI. Una soluzione strutturale che garantisca le pensioni e le prestazioni previdenziali dei giornalisti. Su questa valutazione comune si è concluso l’incontro tra Tommaso Nannicini, presidente della Commissione parlamentare per il controllo sull’attività degli enti previdenziali privatizzati, e Carlo Chianura in rappresentanza del comitato “Salviamo la previdenza dei giornalisti”. Da parte sua, Chianura ha illustrato a Nannicini i risultati della campagna di sensibilizzazione sui temi della previdenza dei giornalisti e le proposte di soluzione consegnate al governo: ritorno allo status giuridico precedente alla privatizzazione o creazione di un fondo speciale presso l’Inps oppure introduzione di un gettone sulle sim telefoniche che vada a finanziare la previdenza e gli editori.

15/07/2021
• COMITATO EX FISSA - Fino al 31 dicembre prossimo non arriverà all'Inpgi il Commissario, ma entro 3 mesi un'apposita Commissione tecnica istituita a Palazzo Chigi dovrà trovare le soluzioni per la grave crisi dell'ente previdenziale dei giornalisti. E’ la prima volta in assoluto che l’Inps viene chiamato ufficialmente come parte in causa nelle vicende Inpgi. Cosa significa questo? Che ovviamente la Commissione prenderà in considerazione anche l’ipotesi di un passaggio dell'Inpgi alla previdenza pubblica.

13/07/2021
• INPGINOTIZIE- INPGI: LA GESTIONE DEGLI AMMORTIZZATORI SOCIALI.

12/07/2021
• Mercato pubblicitario in forte ripresa a maggio, +64,6%; nei primi 5 mesi +23,8%. Nielsen: in riduzione il gap con il 2019.

10/07/2021
• Il Sole 24 Ore 10 luglio 2021.
Una commissione per il futuro dell'Inpgi. Commissariamento posticipato al 31 dicembre, soluzione entro ottobre. Le soluzioni ipotizzate finora sono due: far confluire l' Inpgi in Inps, oppure ampliare la base degli iscritti dell' Inpgi, facendovi confluire i lavoratori che si occupano di comunicazione, o (sub-ipotesi recente) tutti i lavoratori dell' editoria. Se, finora, a livello normativo e nei vertici dell' Inpgi ha prevalso la seconda ipotesi (prevista nel Dl 34/2019), nella commissione "debutta" ufficialmente l' Inps che si è già detta pronta a incamerare l' istituto dei giornalisti o che in caso contrario "perderebbe" iscritti.


09/07/2021
• Sono ora quattro e tutti giornalisti i deputati firmatari dell'emendamento al Decreto-legge "Sostegni bis" per rinviare di 6 mesi - dal 1° luglio al 31 dicembre 2021 - l'eventuale Commissariamento dell'INPGI 1.

09/07/2021
• Sull'emendamento anticommissariamento dell'INPGI 1 presentato alla Camera oltre che dal Pd e dalla Lega anche da Forza Italia e Fratelli d'Italia c'è il sì del Governo. Unico no da parte del Movimento 5 Stelle.
SLITTA, quindi, IL COMMISSARIO MA NASCE UNA COMMISSIONE CON L’INPS PER VALUTARE IL DESTINO DELL’ISTITUTO. Si tratta di una commissione tecnica in cui ci sarà, come detto, anche l’Inps e che esaminerà e valuterà entro il 20 ottobre prossimo il destino dell’Inpgi. L’Istituto di previdenza dei giornalisti non sarà comunque commissariato prima del 31 dicembre 2021. IN CODA dichiarazione di Marina Macelloni.


09/07/2021
• Intimidazioni contro i giornalisti, Lamorgese: «Fenomeno odioso, lavoriamo per contrastarlo». - di Fnsi.it

08/07/2021
• INPGI, IL MISTERO DEI 500 MILIONI SPESI IN AMMORTIZZATORI SOCIALI: DRAMMA NEL DRAMMA O BOOMERANG?

di Ufficio Studi e Ricerche di Puntoeacapo


07/07/2021
• INPGI: raffronto degli stipendi dei dirigenti per il 2019 e per il 2020. Grazie al nuovo contratto Adepp gli stipendi dei dirigenti sono aumentati a testa di circa 6 mila euro lordi l'anno. Clicca qui sotto..

07/07/2021
• COMMISSIONE LAVORO DELLA CAMERA. Il sottosegretario al Lavoro, Tiziana Nisini, in risposta all'interrogazione di Walter Rizzetto (Fdi) sulla crisi dell'Inpgi ha affermato: "La complessa vicenda dell'Inpgi è stata oggetto di attenta considerazione da parte del Governo che ha avviato in questi mesi le necessarie interlocuzioni al fine di individuare soluzioni possibili condivise". "Anche sulla base delle determinazioni che il Parlamento intenderà assumere, il Governo adotterà le necessarie conseguenti iniziative nella consapevolezza che occorre tener conto della situazione e dei delicati equilibri coinvolti".

02/07/2021
• CONTINUA LA GUERRA di raccontare BALLE ALIMENTATA DA "INPGI NOTIZIE" - INPGI E FNSI RICEVUTI DAL CAPO DI GABINETTO DEL MINISTRO ORLANDO. MACELLONI: "INPGI DENTRO L’INPS È LA CANCELLAZIONE DELLA PROFESSIONE". Franco ABRUZZO (consigliere del Cnog): "Oggi la professione è messa a rischio unicamente dai bilanci fallimentari dell'Inpgi. L'inps significa soprattutto sicurezza economica per i giornalisti dipendenti e , quindi, libertà di esercitare la professione stessa senza incubi". L'allargamento della platea con i comunicatori è tramontata. IL SOLE 24 ORE: "Per gli enti previdenziali confluiti in Inps salve le regole preesistenti" (articolo in coda). "Bisogna salvare soltanto le pensioni" conclude Abruzzo.
Su 120mila giornalisti iscritti negli elenchi dell'Albo, solo 20mila circa sono iscritti alla Fnsi, una esigua minoranza senza alcun peso politico.


01/07/2021
• Video integrale dell'audizione in Parlamento del 24 Giugno 2021 del Presidente INPS Pasquale Tridico e le sue dichiarazioni sull'INPGI ("Assorbibile").

01/07/2021
• GIANFRANCO GIULIANI, PRESIDENTE CASAGIT 2021-2025.

27/06/2021
• IL SOLE 24 ORE 27/6/2021 - Per gli enti previdenziali confluiti in Inps salve le regole preesistenti. La crisi dell'Inpgi. Nei casi precedenti di gestioni trasferite perché in difficoltà o per ridurre i costi si è applicato il principio del pro-quota.

di Matteo Prioschi


27/06/2021
• DA "PUNTOEACAPO".
INPGI, TUTTE LE VOLTE CHE LO STATO È INTERVENUTO CON L’INPS PER SALVARE LA PREVIDENZA. FACCIAMO CHIAREZZA.

di Alessandra Spitz * per l’Ufficio Studi e Ricerche di Puntoeacapo


25/06/2021
• Il Sole 24 Ore 25.6.2021.
L'appello a Mattarella: «Salviamo la previdenza dei giornalisti». Oltre 2.800 professionisti hanno scritto al Presidente. Le diffide dei pensionati.


25/06/2021
• Il Sole 24 Ore 25 GIUGNO 2021.
Tridico: «L'Inps pronto per l'Inpgi». La cassa è in profondo rosso. La soluzione non è devolvere all'istituto privato iscritti alla previdenza pubblica. Macelloni: indispensabile l'ingresso di nuovi contribuenti. Per il presidente della commissione bicamerale Tommaso Nannicini «le comunicazioni del presidente Tridico ci aiutano nel ragionamento sul futuro dell' Inpgi".


24/06/2021
• Tridico, presidente dell'Inps sarebbe disponibile ad assorbire l'Inpgi. "I numeri sono quelli noti, le difficoltà dell'Inpgi sono strutturali. Spostare i comunicatori o un altro tipo di contribuenti dall'Inps verso l'Inpgi secondo me non è la soluzione". Marina Macelloni non ci sta ed attacca Tridico. "Spostare comunicatori - ripete Tridico - non è la soluzione. Noi saremmo in grado di assorbire l'Istituto, così come abbiamo fatto in passato con altri enti. "Saremmo disponibili, c'è una interlocuzione in corso". Lo ha affermato il presidente dell'Inps, Pasquale Tridico, rispondendo a una domanda sull'Inpgi nel corso dell'audizione alla commissione parlamentare di controllo sull'attività degli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza sociale. Intervento di Nannicini (ANSA)

24/06/2021
• DAL "SOLE 24 ORE - Inpgi: tassati i giornalisti. Il miraggio di nuovi iscritti - La stretta porta 20 milioni l'anno contro un buco di almeno 240 milioni. Ora la parola ai ministeri. I comunicatori: non entriamo in un istituto in difficoltà.

di Matteo Prioschi


23/06/2021
• LA "MAZZATA" DELL'INPGI SUI GIORNALISTI ATTIVI E PENSIONATI.
La "manovra" Inpgi del 23 giugno 2021 - Contributo straordinario per i giornalisti attivi e pensionati, tagli pesanti alle pensioni di anzianità, regole sul cumulo ancora più penalizzanti, stop ad assegni di superinvalidità, contributi per i ricoveri in casa di riposo e sussidi, e anche l’utilizzo del patrimonio dei colleghi lavoratori autonomi per fare cassa con gli immobili del Fondo Amendola altrimenti invendibili. Ma nessun peso sugli editori. E una limatura irrisoria ai contributi al sindacato. La maggioranza che guida l’Inpgi (e la Fnsi) mette ancora una volta le mani in tasca ai giornalisti italiani con una nuova manovra, la terza in cinque anni, inutile come le precedenti a mettere in salvo le nostre pensioni. Tanto che, nonostante le misure approvate dal Cda (con 10 voti a favore e i nostri 3 contro), il nuovo bilancio attuariale anticipa di due anni il default dell’Istituto, con l’azzeramento del patrimonio a fine 2025 invece che a fine 2027

di Carlo Parisi, Elena Polidori e Daniela Stigliano (CdA del'Istituto)


23/06/2021
• DA "IL SOLE 24 ORE" -
LA CRISI DELL'INPGI - Previdenza giornalisti, per la voragine dei conti stretta inutile sugli iscritti.


22/06/2021
• DIFFAMAZIONE A MEZZO STAMPA: CARCERE SOLO NEI CASI DI ECCEZIONALE GRAVITÀ. Così la Consulta.

21/06/2021
• Carcere per i giornalisti, il Parlamento aveva un anno di tempo per intervenire ma non ha fatto nulla: tocca di nuovo alla Consulta.(IL FATTO)

20/06/2021
• L’Inpgi sarà salvato nella riforma degli ammortizzatori sociali? Per ora si parla ancora di un rinvio.

di Roberto Seghetti


18/06/2021
• Lettera di Pier Luigi Franz MOLTO IMPORTANTE - Sono in vista per il 23 giugno nuovi tagli per i giornalisti pensionati INPGI. Introduzione per 5 anni di un contributo straordinario, pari all’1%. La rimodulazione del limite di reddito cumulabile con la pensione, adottando la soglia di 5.000 euro annui. La sospensione delle prestazioni facoltative (superinvalidità, case di riposo, sussidi). Per quanto riguarda invece i prossimi pensionati verrebbero introdotti abbattimenti percentuali per le pensioni di anzianità liquidate con requisiti inferiori a quelli stabiliti dalla legge Fornero nella misura di 0,25% al mese.

15/06/2021
• Presentato alla Camera dai deputati Pd Sensi e Pellicani un emendamento al decreto legge Sostegni bis n. 73 del 2021 per spostare l'eventuale Commissariamento dell'INPGI 1 al 31 dicembre 2021.

14/06/2021
• Da "Punto e a capo".
INPGI, PRONTO IL BLITZ IN PARLAMENTO: RINVIARE IL COMMISSARIAMENTO AL 31 DICEMBRE. Il riserbo è massimo, la notizia corre nelle chat riservate di Controcorrente, l’ex Autonomia, vale a dire la corrente di maggioranza della Fnsi, che gestisce quasi tutti gli enti della categoria.


10/06/2021
• INPGI, INTERROGAZIONE DI TRE SENATORI AL GOVERNO: CRAC VICINO, DOVEROSO IL COMMISSARIAMENTO. I parlamentari chiedono: “se alla luce dei bilanci disastrosi, il governo ritenga inevitabile e doveroso, come imposto dal decreto-legge n. 509 del 1994, il commissariamento dell’Inpgi 1 e il relativo passaggio alla gestione pubblica, sotto l’egida dell’Inps”.

08/06/2021
• MILANO - Il Consiglio di Ogl deferisce il presidente di Editrice Universo Spa: “Direttore responsabile e amministratore, posizioni incompatibili”.,

02/06/2021
• Mattarella: «Questo è tempo di costruire il futuro. La Repubblica è la storia degli italiani e della loro libertà».

31/05/2021
• Rosa Maria Di Giorgi (Pd): "Sull'Inpgi si apra confronto". Il Pd ha presentato una risoluzione in commissione Cultura alla Camera.

28/05/2021
• Inpgi, Marina Macelloni in Commissione Enti di previdenza: «Riteniamo di poter evitare l'opzione Inps». Dopo l'eventuale commissarimento (massimo triennale) delI'Inpgi, la prospettiva normativa (secondo la Macelloni) "è il ritorno dell'ente nella sfera pubblica, dunque nell'alveo dell'Inps". Ma non è così secondo il comma 5 dell'articolo 2 della legge 509/94: "In caso di persistenza dello stato di disavanzo economico e finanziario dopo tre anni dalla nomina del commissario, ed accertata l'impossibilita' da parte dello stesso di poter provvedere al riequilibrio finanziario, è nominato un commissario liquidatore".

27/05/2021
• Inpgi. Nannicini (Pd): Tutelare pensioni dei giornalisti è la priorità
Roma, 27 maggio 2021. (LaPresse) - Oggi la Commissione Bicamerale Enti Gestori ha audito la Presidente Marina Macelloni e la Direttrice generale Mimma Iorio dell’Inpgi, nell’ambito dell’indagine conoscitiva sul sistema previdenziale (LA CRONACA E' IN CODA). Nel corso dell’audizione è emersa l’urgenza di un intervento strutturale per trovare una soluzione alle difficoltà dell'Istituto legate prioritariamente all’erosione della platea di iscritti. “Dobbiamo tener conto di un mondo che, anche per l’avvento del digitale, sta cambiando velocemente”, dichiara il Presidente della Commissione Sen. Tommaso Nannicini. “Il nostro impegno è quello di tutelare le pensioni dei giornalisti. L'audizione di oggi ha fatto emergere le criticità ma anche il lavoro per provare a rilanciare l'Istituto. La nostra Commissione manterrà aperta l’interlocuzione per comprendere quali siano i percorsi che verranno intrapresi e quali iniziative possiamo mettere in campo. Il Governo ha un tavolo aperto - conclude Nannicini - che speriamo possa dare una risposta in tempi brevi, la Commissione a sua volta continuerà .
..........
CRISI INPGI. Macelloni: 2020 chiuso con 240 milioni di disavanzo, "ma opzione Inps ancora evitabile".FRANCO ABRUZZO (consigliere Ordine nazionale ed ex sindaco dell'Istituto): "L'opzione Inps è l'unica che possa salvare le pensioni dei giornalisti, come è già avvenuto per l'Inpdai. "Negarlo significa imboccare il tunnel del suicidio".


26/05/2021
• Editoriale Nazionale, la denuncia dei Cdr: «Pensionati al lavoro e giornalisti in cassa integrazione».

26/05/2021
• ATTACCO ALLE PENSIONI, CASELLATI RICEVE IL COMITATO. “ATTENZIONE AL DRAMMA DELLA PREVIDENZA”.

22/05/2021
• 22.5.2021.L’Inpgi e il peso dei contributi per le pensioni dei politici.

di Mauro Suttora
/professionereporter


22/05/2021
• MACELLONI/INPGI: UNA CABINA DI REGIA PER L’INFORMAZIONE. “L’INPGI è gravato da una grande crisi. Il Ministero del Lavoro, da una parte ci chiede di tagliare il costo delle prestazioni, dall’altra firma gli stati di crisi. In pratica si chiede di tagliare le pensioni per finanziare gli stati di crisi. Negli ultimi anni abbiamo pagato 500 milioni di ammortizzatori sociali".

21/05/2021
• Hearst Magazines Italia annuncia un pesante piano di riorganizzazione. I Cdr: «Nessuna garanzia sul futuro».

21/05/2021
• ROMA - Marina Macelloni nuovo presidente della Fondazione Murialdi.

18/05/2021
• CRISI INPGI, SONO SETTIMANE DELICATE PER IL FUTURO DELL'ISTITUTO.

di Andrea Bulgarelli, Consigliere generale Inpgi per il Friuli-Venezia Giulia


14/05/2021
• Ordine Lombardia: “Il lavoro giornalistico non si paga in base ai click”. Blasting News rivede le policy e presenta programma per giornalisti: “Minimo garantito di 50 euro per articoli esclusivi”.

12/05/2021
• CRISI INPGI: APPELLO DEL CDA A DRAGHI. Il Consiglio di Amministrazione dell’Istituto nella seduta del 12 maggio 2021 ha approvato con 14 voti a favore e 1 astenuto il seguente ordine del giorno:

Vai ai Fatti della vita »
Tutti i giornali del mondo Rassegne stampa

Oggi nel mondo

    In primo piano
    da PUNTO E A CAPO
    MATTARELLA: “GARANZIA DELLO STATO PER LA PREVIDENZA DEI GIORNALISTI”. IL COMITATO: GRATI, HA ASCOLTATO IL NOSTRO APPELLO, IL Presidente della Repubblica durante la cerimonia del ventaglio.


    28.7.2021 - Le prestazioni previdenziali dei giornalisti devono essere garantite dallo Stato. Lo ha detto oggi il presidente della Repubblica Sergio Mattarella durante la tradizionale cerimonia per la consegna del ventaglio. Il comitato “Salviamo la previdenza dei giornalisti”: “Grati al capo dello Stato, ha ascoltato il nostro appello”.


    “Garantire rigore e autonomia”, ha affermato Mattarella, “significa prendere atto che ai giornalisti iscritti all’Ordine e, dunque, chiamati a svolgere un’attività racchiusa nell’ambito di specifiche regole deontologiche, vanno applicate quanto meno garanzie eguali alle categorie di lavoratori, a partire dall’ambito previdenziale, nel quale è ragionevole che valga, per la prestazione pensionistica, la garanzia pubblica assicurata a tutti i lavoratori dipendenti. Lo stesso criterio è bene che trovi applicazione in materia di ammortizzatori sociali”.


    Continua »

    Ordine giornalisti Giornalismo - Giurisprudenza
    Verna: "Serve una nuova legge sull’Ordine dei giornalisti, subito un tavolo per le regole sull’informazione".

    TESTO QUI

      INPGI/GIURISPRUDENZA: CONFERMATI IN CASSAZIONE I CRITERI APPLICATI DALL’INPGI IN MATERIA DI ACCERTAMENTO DEL LAVORO SUBORDINATO.

    TESTO …

    Continua » Continua »

    INPGI 1 e 2 Tesi di laurea sul giornalismo
    E' legge lo scudo anticommissariamento dell'INPGI fino al 31 dicembre 2021.

    22.7.2021 - E' legge lo scudo anticommissariamento dell’Istituto Nazionale di Previdenza dei Giornalisti Italiani fino al 31 dicembre 2021. L’assemblea di palazzo Madama ha dato oggi il definitivo via libera con il voto di fiducia con 213 voti favorevoli, 28 contrari e un'astensione al decreto-legge Sostegni bis del Governo Draghi il cui art. 67 ha modificato l’art. 1 comma 31 …

      Deontologia giornalistica, nuova versione della Carta di Treviso --(di Uspi)

    Carta di Treviso (bozza)
    La Carta di Treviso, approvata nel 1990 dall’Ordine dei giornalisti e dalla Fnsi – d’intesa con
    Telefono Azzurro e con Enti e Istituzioni della Città di Treviso – fissa le regole deontologiche
    riguardanti i minorenni. Tale documento, già rivisto nel 2006, alla luce dei cambiamenti intervenuti
    nel mondo dei media, viene modificato e aggiornato da Ordine dei giornalisti e Fnsi nell’attuale
    versione …

    Continua » Continua »

    Storia del giornalismo
    LA REPUBBLICA DEL 7.7.2021 - - ITALIANI BRAVA GENTE - Addio a Del Boca, la coscienza dello storico - È morto a 96 anni il grande studioso del colonialismo. Scoprì i nostri crimini in Africa e li denunciò. Lavorò nelle vecchio "GIORNO" di Italo Pietra.

    di Umberto Gentiloni

    Giornalista, scrittore, storico, testimone del secolo scorso, difficile trovare una definizione univoca per la traiettoria intellettuale di Angelo Del Boca, morto ieri a Torino a 96 anni. Si è mosso tra ambiti e competenze diverse con rigore e puntigliosità animato da una profonda sete di conoscenza. I suoi giudizi sul colonialismo italiano hanno segnato un perimetro indelebile: pioniere di piste di ricerca, attento …

    Continua »

    Unione europea - Professioni Editoria - Web
    Ricordato a Roma il giornalista milanese Eugenio Colorni, Medaglia d'oro al valor militare alla memoria, a 77 anni dalla sua uccisione da parte della famigerata banda Kock durante la 2^ Guerra Mondiale.



    di pierluigi roesler franz

    3.6.2021 - Il grande giornalista milanese di origine ebrea Eugenio Colorni è stato ricordato a Roma a 77 anni dal suo ferimento a morte in via Livorno da parte della famigerata banda Kock, avvenuto il 28 maggio 1944 durante la Seconda Guerra Mondiale. Colorni, classe 1909, patriota, partigiano combattente, eroe della Resistenza e uno dei massimi promotori del federalismo europeo assieme all'ex comunista Altiero Spinelli e ad Ernesto Rossi di Giustizia e Libertà, era professore di …

      In Hearst Italia grande adesione al piano di incentivi per dimezzare i dipendenti.

    23.6.2021 - Non ci sarà alcuna comunicazione ufficiale prima della fine del mese da parte di Hearst sull’esito del piano d’incentivi all’uscita avviato a metà maggio e sulle modalità di ristrutturazione dell’azienda. Ma l’obiettivo di dimezzare i dipendenti, offrendo scivoli che possono arrivare fino a 56 mensilità in base all’anzianità aziendale, è praticamente raggiunto. Sarà Giacomo Moletto, country manager di Hearst Italia e chief operating officer di Hearst Europe, a gestire la nuova fase a dispetto delle voci che nei giorni scorsi lo davano in partenza per …

    Continua » Continua »

    FNSI-Giornalismo dipendente
    Lavoro giornalistico, nuovo contratto per testate periodiche e online locali - In vigore da oggi 1° luglio l’accordo siglato da Anso, Fnsi e Fisc. Previsti lo smart working e nuove professioni digitali. Giovannelli (Anso): «Risultato innovativo per i diritti dei lavoratori e la sostenibilità economica dei piccoli editori digitali»

    1.7.2021 - Smart working e nuove professionalità, entra in vigore oggi, giovedì 1 luglio, il nuovo contratto di lavoro giornalistico per le testate periodiche a diffusione locale e per le testate online locali. Federazione Nazionale della Stampa Italiana (Fnsi), Federazione Italiana Settimanali Cattolici (Fisc) e Associazione Nazionale Stampa Online (Anso) hanno sottoscritto ieri, mercoledì 30 giugno, il nuovo accordo che regolamenta il lavoro giornalistico per i periodici …

    Continua »

    TV-Radio Diritto di cronaca
    CDR LA7: BOOM DI RISULTATI, MA PRECARI NON ASSUNTI, INTEGRATIVO NON APPLICATO.

    22.3.2019 - Boom di ascolti e di raccolta pubblicitaria, giornalisti ancora precari e non pagati secondo i contratti. Questa è la realtà de La7. I dati del 2018 evidenziano circa 140 milioni di ricavi pubblicitari, con circa 100 di costi, e i primi mesi del 2019 registrano un ulteriore incremento di ascolti, con l’emittente che si attesta al quinto posto nel prime time. Nonostante questi clamorosi risultati economici e di ascolti però l’azienda non procede all’assunzione …

      Ostacolo all’informazione: Un nuovo reato per tutelare il lavoro dei giornalisti.

    17.6.2021 - I dati sulle pressioni indebite e illegittime, le intimidazioni, le minacce, le violenze, gli abusi del diritto ai danni del lavoro libero dei giornalisti sono in continua crescita, sia in termini di quantità sia in termini di gravità.


    L’Osservatorio di Ossigeno per l'Informazione continua a rilevare minacce estese sul territorio e forti condizionamenti alle inchieste dei colleghi. A essere colpiti anche i giornalisti più fragili, senza garanzie, …

    Continua » Continua »

    Sentenze Premi
    Privacy, il Garante a Google: «Il diritto all'oblio va assicurato anche fuori dai confini europei». Accogliendo la richiesta di un cittadino italiano residente negli Stati Uniti, l'authority ha ordinato di deindicizzare le informazioni - pubblicate su forum o siti amatoriali e riportanti dati falsi sullo stato di salute del richiedente - anche dai risultati presenti nelle versioni extraeuropee del motore di ricerca.

    TESTO qui

      Premio 'Franco Giustolisi 2019', la premiazione alla Camera il 10 febbraio Rinviata la cerimonia prevista il 13 gennaio in Senato. Lo comunicano la giuria e la presidente del premio Sandra Bonsanti. Appuntamento a partire dalle 15 in Sala della Regina.

    TESTO IN Clicca qui

    Continua » Continua »

    Carte deontologiche Riforma professione
    Carta di Treviso, pronta la versione aggiornata delle regole a tutela di bambini e adolescenti.

    Testo qui

      L'individuazione delle professioni spetta solo allo Stato.

    di Giovanbattista Tona
    www.ilsole24ore.com 14.12.2015

    Ancora uno stop della Consulta alle Regioni che legiferano sulle professioni. Stavolta a cadere sotto la scure di una dichiarazione di illegittimità costituzionale è una legge regionale dell’Umbria, la 19/2014, che conteneva disposizioni in materia di valorizzazione e promozione delle discipline bionaturali e che prevedeva l’istituzione di un elenco regionale ricognitivo degli operatori di tali discipline.  La legge, impugnata dalla Presidenza …

    Continua » Continua »

    Deontologia e privacy
    22.5.2021 - L'Ordine censura la definizione "baby squillo": viola la Carta di Treviso.

    Testo qui

    Continua »

    Dibattiti, studi e saggi
    IL DIBATTITO/Il delitto Tobagi, il giudice Salvini: «Nessuno ha il monopolio della verità». La replica all’intervento dei Pm Ferdinando Pomarici e Armando Spataro. di Guido Salvini/corriere.it

    TESTO   allegato. Clicca in alto o in basso per scaricare il documento:QUI


    28.5.2005 …

    Continua »

    Corte di Strasburgo
    Diritti umani, l'impunità per chi minaccia i giornalisti è una violazione della Convenzione europea. Nuova sentenza della Corte di Strasburgo secondo cui gli Stati non solo devono astenersi dall'ingerirsi nella libertà di stampa, ma devono anche adottare ogni misura per consentire l'esercizio dell'attività giornalistica, per evitare un chilling effect a danno della collettività. di Marina Castellaneta/Fnsi

    11.1.2019 - Ritardi nelle indagini. Inerzia nell’accertare le responsabilità e gli autori di una campagna denigratoria contro una giornalista d’inchiesta. Un clima di impunità contrario alla Convenzione …

    Continua »

    Lavoro. Leggi e contratti
    Cassazione sezione lavoro sentenza n. 26755 del 21 ottobre: dopo oltre 10 anni di causa la collega Simona Buonomano batte La 7.

    TESTO QUI

    Continua »

    CASAGIT
    Casagit va a votare solo un terzo. Ma al Sud superano l’ottanta per cento.

    TESTO QUI

    Continua »
    Dispensa telematica per l’esame di giornalista
    02/02/2020
    • Italiani e informazione nel 32° Rapporto Eurispes. «La tv è sempre il mezzo più credibile» I quotidiani online percepiti come meno affidabili dei cartacei. Scarsa fiducia nei social, attendibili solo per il 35% del campione. Mentre per formarsi una opinione di voto un quarto degli intervistati dichiara di non affidarsi ai mezzi di comunicazione. Sono alcune delle tendenze che emergono dallo studio 'Italia 2020', presentato il 30 gennaio alla Sapienza.

    20/12/2019
    • L'informazione secondo Marta Cartabia

    24/05/2019
    • La Corte di Cassazione conferma l’orientamento già espresso dalle Sezioni Unite (sia civili che penali) che il giornale telematico - sia se riproduzione di quello cartaceo, sia se unica e autonoma fonte di informazione professionale - soggiace alla normativa sulla stampa, perché ontologicamente e funzionalmente è assimilabile alla pubblicazione cartacea (Cass. pen., 11 dicembre 2017-22 marzo 2018, n. 13398 - Sez. V - Pres. Zaza - Rel. Guardiano). La conseguenza è che alle testate telematiche si estendono, non solo le garanzie costituzionali (art. 21 Cost.), ma anche le norme volte a impedire la commissione di reati a mezzo stampa, tra le quali vi è anche l'articolo 57 del Cp, che punisce il direttore responsabile per l'omesso controllo sui contenuti pubblicati.

    di Sabrina Peron/avvocato in Milano


    09/03/2019
    • CEDU. Caso Sallusti. Depositata la sentenza. Condanna all’Italia per la violazione della libertà di stampa. La sanzione inflitta (ossia il carcere per il giornalista) è incompatibile con la Convenzione europea che assicura il diritto alla libertà di espressione. Questo perché la detenzione ha un chilling effect (effetto dissuasivo) sicuro sulla libertà di stampa, anche se la pena non viene eseguita. La sanzione del carcere è sproporzionata e può essere ammessa solo nei casi di incitamento all’odio e alla violenza. Adesso, per evitare nuove condanne, è necessario un intervento rapido del Parlamento che deve procedere alla modifica legislativa delle norme del codice penale sulla diffamazione nonché dell’articolo 13 della legge n. 47/1948 sulla stampa.

    20/02/2019
    • Le convenzioni dell'Ordine dei Giornalisti della Lombardia. Dal 2019 gli iscritti potranno godere di alcune convenzioni con enti, realtà culturali e negozi a Milano e in tutta la regione. Per usufruire degli sconti previsti è necessario essere in regola con le quote associative dell'anno in corso e avere scaricato il bollino dal nostro sito.

    14/02/2019
    • CONGRESSO FNSI DI LEVICO TERME (TN) - Il segretario generale Raffaele Lorusso ha trattato con vigore il tema delle QUERELE BAVAGLIO collocandolo tra le priorità del sindacato: "Non va dimenticata un’altra forma di minaccia ai cronisti, subdola, ma non meno pericolosa. È quella costituita dalle cosiddette QUERELE BAVAGLIO e dalle richieste di risarcimento in sede civile a mero scopo intimidatorio". "Se i magistrati e i pubblici ufficiali hanno l’obbligo di tutelare il segreto istruttorio, è dovere dei giornalisti pubblicare tutte le notizie che hanno una rilevanza sociale. Quelle notizie, cioè, la cui pubblicazione è essenziale per soddisfare il diritto dei cittadini ad essere informati. Anche su questo punto, l’indirizzo della Corte europea dei diritti umani è chiaro e inequivocabile: i giornalisti hanno il diritto-dovere di pubblicare le notizie che hanno rilevanza per l’opinione pubblica, anche quelle coperte da segreto. Per gli enti della categoria si pone il problerma della coerenza tra pensero e azione (Mazzini docet).

    11/01/2019
    • Askanews, i giornalisti respingono il piano di esuberi presentato dall'azienda.«Una proposta inaccettabile, a maggior ragione alla luce dell'apertura di un concordato annunciato e non ancora presentato», si legge in un documento approvato all'unanimità dall'assemblea dei redattori, che chiedono garanzie sul pagamento di quanto dovuto e delle future mensilità e fanno appello a editore e istituzioni «per evitare lo scenario peggiore».

    10/12/2018
    • DECRETO LEGISLATIVO 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali ((, recante disposizioni per l'adeguamento dell'ordinamento nazionale al regolamento (UE) n. 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016, relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE)).

    31/01/2018
    • EX-FISSA/ IL CASO CHE METTE FNSI E INPGI NELL'ANGOLO. TUTTI GLI ARTICOLI PUBBLICATI DALLA FIRMA DEL CONTRATTO FNSI/FIEG stipulato il 24.6.2014 AD OGGI. L'attesa per l'incasso dell'indennità è salita a 17 anni.

    31/12/2017
    • LA CRONISTORIA DELLA VICENDA SOPAF/INPGI DAL 2009 AD OGGI.

    18/10/2017
    • FRANCO ABRUZZO/MANUALE DI BASE. La legge professionale dei giornalisti aggiornatissima con la normativa di riforma del 2011/2012 e del 2016/2017 (+ il regolamento sulla formazione continua + il regolamento per i ricorsi innanzi al Consiglio nazionale di disciplina).

    05/08/2017
    • I giornalisti professionisti e pubblicisti che intendano candidarsi nelle elezioni al prossimo Consiglio Nazionale dell'Ordine "devono essere titolari di una posizione previdenziale attiva presso l'Istituto nazionale di previdenza dei giornalisti italiani (INPGI)".Lo prevede il nuovo testo dell'art. 16 della legge 3 febbraio 1963, n.  69 (Ordinamento  della  professione  di giornalista), modificata dall'articolo 1 del  Decreto Legislativo 15 maggio 2017 n. 67.

    17/07/2017
    • Le sanzioni pecuniarie eccessive a carico dei cronisti sono contrarie alla normativa e alla giurisprudenza della CEDU e producono il chilling effect (=effetto dissuasivo) sulla libertà di stampa. Condannata la Romania a versare a una giornalista 14mila euro per i danni materiali, nonché 4.500 euro per i danni non patrimoniali e 3.369 euro per le spese legali.

    di Marina Castellaneta*


    16/06/2017
    • CEDU.STRASBURGO – SENTENZE. La Convenzione e la Corte europea dei diritti dell’uomo ampliano il diritto di cronaca (“dare e ricevere notizie”) e proteggono il segreto professionale dei giornalisti.No alle perquisizioni in redazione! Il giudice nazionale deve tener conto delle sentenze della Corte europea dei diritti dell'uomo ai fini della decisione, anche in corso di causa, con effetti immediati e assimilabili al giudicato: è quanto stabilito
    dalla Corte di cassazione con la sentenza n. 19985 del 30/9/2011. (In coda la raccomandazione R7/2000 sul segreto professionale dei giornalisti approvata dal Consiglio d’Europa). Il Consiglio d’Europa, nella raccomandazione R(2000)7 sulla tutela delle fonti dei giornalisti, ha scritto testualmente: «L'articolo 10 della Convenzione, così come interpretato dalla Corte europea dei Diritti dell'Uomo, s'impone a tutti gli Stati contraenti». Su questa linea si muove il principio affermato il 27 febbraio 2001 dalla Corte europea dei diritti dell’uomo: ”I giudici nazionali devono applicare le norme della Convenzione europea dei Diritti dell'Uomo secondo i principi ermeneutici espressi nella giurisprudenza della Corte europea dei Diritti dell'Uomo” (in Fisco, 2001, 4684). Questo assunto è condiviso pienamente dalla Corte costituzionale: le sentenze di Strasburgo hanno un peso ineludibile nel sistema giudiziario italiano. Si legge nella sentenza 39/2008 della Consulta: “Questa Corte, con le recenti sentenze n. 348 e n. 349 del 2007, ha affermato, tra l'altro, che, con riguardo all'art. 117, primo comma, Cost., le norme della CEDU devono essere considerate come interposte e che la loro peculiarità, nell'ambito di siffatta categoria, consiste nella soggezione all'interpretazione della Corte di Strasburgo, alla quale gli Stati contraenti, salvo l'eventuale scrutinio di costituzionalità, sono vincolati ad uniformarsi…Gli Stati contraenti sono vincolati ad uniformarsi alle interpretazioni che la Corte di Strasburgo dà delle norme della Cedu (Convenzione europea dei diritti dell’Uomo)”. Dal 1° dicembre 2009 la Carta dei diritti fondamentali della Ue e la Convenzione europea dei diritti dell’uomo (Cedu) fanno parte della Costituzione europea (Trattato di Lisbona) e sono direttamente applicabili dai giudici e dalle autorità amministrative italiani.

    di FRANCO ABRUZZO
    (dal 1989 al 2007 presidente dell'Ordine dei Giornalisti della Lombardia)


    15/06/2017
    • Jobs Act autonomi operativo: da oggi più tutele per i professionisti. Guida a tutte le novità sulle tutele per malattia, maternità e pagamenti ritardati. Spazio al lavoro agile.

    di leggioggi


    Vai a Dispensa telematica per l’esame di giornalista »
    Social Network - RSS
      

    Walter Tobagi giornalista
    Parte I-II-III Le immagini

    Notizie di Ossigeno

      Attualità
      31/07/2021
      • Sole 24 ORE, risultati primo semestre 2021 in miglioramento grazie alla crescita dei ricavi a +9,7%. Ebitda positivo a 7,3 milioni.

      31/07/2021
      • Pais, un’altra donna guida un grande giornale. In Italia restiamo ancora indietro - 31 Luglio 2021- di SOFIA GADICI

      30/07/2021
      • Primo piano - Razza, partiti, religione: bufera a Repubblica sui dati dei giornalisti. E dietrofront.

      30/07/2021
      • Mercato pubblicitario in forte ripresa a giugno, +34,6%; nei primi 6 mesi +25,7%. Nielsen: Crescita robusta e ormai consolidata.

      30/07/2021
      • CdR Domani: Eni ci chiede soldi preventivi per danno reputazionale. La libertà di stampa non è in vendita.

      29/07/2021
      • SENTENZA MOLTO IMPORTANTE DELLA CASSAZIONE A SEZIONI UNITE: E' OBBLIGATORIA L'ISCRIZIONE ALL’INPGI PER L’ATTIVITÀ GIORNALISTICA.

      di INPGI


      26/07/2021
      • Vittorio Emiliani recensisce la ricerca della Fondazione MURIALDI sul ritorno della libertà di stampa.
      Sul sito Italialibera Vittorio Emiliani ha pubblicato la seguente recensione sul libro di Giancarlo Tartaglia “Ritorna la libertà di stampa. Il giornalismo italiano dalla caduta del fascismo alla Costituente (1943-1947)”.


      13/07/2021
      • Cassazione: perché sulle minacce di Francesco De Carolis al giornalista Paolo Borrometi ci sarà un nuovo processo d’appello bis a Catania che riguarderà l’aggravante del metodo mafioso.

      13/07/2021
      • Gazzetta del Mezzogiorno, allarme del sindacato: «Rischio sospensione delle pubblicazioni dal primo agosto».

      12/07/2021
      • DIFFAMAZIONE A MEZZO STAMPA: PER LA CONSULTA NO AL CARCERE OBBLIGATORIO, MA L’INFORMAZIONE NON SI TRASFORMI DA “CANE DA GUARDIA” IN “PERICOLO PER LA DEMOCRAZIA”. NUOVO ULTIIMATUM DELL'ALTA CORTE ALLE CAMERE PER UN'URGENTE RIFORMA DELLA MATERIA.

      di Pier Luigi Franz


      10/07/2021
      • IL CNOG APPROVA LA REVISIONE DELLA CARTA DI TREVISO, LE REGOLE E LE RESPONSABILITA’ DEI GIORNALISTI NEI CONFRONTI DEI MINORENNI.

      09/07/2021
      • Editoria, via libera all'emendamento sulla nuova proroga ai tagli al fondo per il pluralismo dell'informazione.

      04/07/2021
      • Casagit, aumentano i compensi di presidente e vice. Assemblea spaccata. Il presidente, se giornalista in attività e collocato dalla sua Azienda in aspettativa in seguito alla nomina percepirà lo stipendio equiparato a quello di caporedattore (73.473 euro l’anno), maggiorato del 30 per cento, arrivando così a circa 95mila euro. Se il presidente è pensionato, il compenso sarà il 50 per cento della retribuzione lorda del capo redattore, senza maggiorazioni. Per il vicepresidente ci si baserà invece sulla qualifica di vice caporedattore (60.892) più il 30 per cento, arrivando così a circa 79mila euro l’anno.

      DI PROFESSIONEREPORTER


      04/07/2021
      • La Stampa, esperti digitali al posto di sei prepensionati. Fnsi non firma l’accordo.

      DI PROFESSIONEREPORTER


      01/07/2021
      • Le ultime 4 interrogazioni presentate al Senato sulla crisi dell'INPGI.

      Vai a Attualità

      Scuole di Giornalismo e Università
      02/07/2021
      • GIUSTIZIA & IMPUNITÀ. - “Da anni la Cedu sanziona i Paesi che intercettano i giornalisti per risalire alle fonti. Il segreto professionale deve diventare assoluto”.

      20/12/2020
      • 'Ritorna la libertà di stampa', in uscita il nuovo libro di Giancarlo Tartaglia In libreria da gennaio 2021 l'ultimo volume dello storico direttore della Fnsi, segretario generale della Fondazione 'Paolo Murialdi', dedicato al giornalismo italiano negli anni fra la caduta del fascismo e la Costituente. Un periodo delicato e complesso della storia del Paese e per la libera informazione che della democrazia è pilastro fondamentale.

      06/05/2019
      • IL GIORNALISMO E LA RIVOLUZIONE DELLE PIATTAFORME TECNOLOGICHE. CONVEGNO DEL MASTER IN GIORNALISMO IULM (si terrà mercoledì 8 maggio alle 11).

      13/07/2018
      • A ottobre parte l’ottavo biennio della Scuola di giornalismo “Walter Tobagi” dell’Università degli Studi di Milano.

      11/07/2018
      • ROMA. A OTTOBRE IL NUOVO MASTER IN GIORNALISMO DELLA LUMSA. Da Annunziata a Floris, due anni per diventare giornalista professionista.

      29/05/2018
      • Master in Giornalismo LUMSA 2018-2020: 14 giugno 2018 Open Day.

      17/11/2017
      • Associazione Tobagi per il giornalismo: Fabio Cavalera nuovo presidente.

      03/03/2017
      • 8 MARZO/LE GIORNALISTE CONTINUANO AD ESSERE PENALIZZATE. Nel 2016 le giornaliste dipendenti hanno guadagnato in media meno dei colleghi maschi. Le giornaliste co.co.co di più

      12/01/2017
      • Al via la terza edizione del premio “Finanza per il sociale”, dedicato ai giornalisti praticanti e allievi delle scuole di giornalismo. L’iniziativa ha l’obiettivo di premiare il migliore articolo o servizio audio/video che abbia affrontato il ruolo dell'educazione finanziaria e al risparmio come strumento di inclusione sociale. IN CODA IL BANDO.

      26/12/2016
      • Nuovo "Quadro di indirizzi" per il riconoscimento, la regolamentazione e il controllo delle scuole di formazione al giornalismo. Lettera di Enzo Iacopino con l'annuncio delle novità.

      14/10/2016
      • Università di Bologna. Riparte il Master a tempo pieno in giornalismo per 25 praticanti. Una sfida alla crisi dell'editoria. Domanda d'iscrizione entro il 14 novembre.

      19/08/2016
      • Prestito d’onore bancario fino a 10 mila euro da restituire in 10 anni per gli allievi della Scuola di Perugia senza borsa di studio.

      13/07/2016
      • I nuovi media, dal storytelling al headline editing, dal data-journalism al social media management, sono tra le competenze sulle nuove frontiere del giornalismo digitale su cui punta il Master Giorgio Bocca di Torino che da quest’anno, alla sua 7/a edizione, conta in particolare sul sostegno di due grandi realtà editoriali giornalistiche: il gruppo Itedi-La Stampa e il gruppo L’Espresso-La Repubblica. Nuova direttrice delle testate è Anna Masera.

      28/06/2016
      • MILANO. Il master a tempo pieno della Scuola «Walter Tobagi». Diventare giornalisti in Università: iscrizioni aperte fino al 27 luglio.

      28/03/2016
      • Roma. AL VIA IL NUOVO MASTER DI GIORNALISMO DELLA LUMSA. Lo dirigono Emilio Carelli e Carlo Chianura. Iscrizioni entro il 7 aprile 2016. L'Ateneo bandisce 9 borse di studio biennali del valore di 5.000 euro l’anno e 12 borse di studio biennali del valore di 5000 euro l’anno riservate ai figli degli iscritti o pensionati INPS/Inpdap (le borse di studio non sono cumulabili tra loro).

      Vai a Scuola di Giornalismo »

      Recensioni
      08/07/2021
      • SEGNALAZIONE LIBRARIA
      Dalla Santa violenta alla Santa contesa
      I mutamenti della «Santa ’ndrangheta»


      Vai a Recensioni »

      Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
      ---------------------------------
      Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.
      ---------------------------------
      Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno XV Copyright � 2003

      Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com