Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:
     

Documenti
   Attualità
   Carte deontologiche
   CASAGIT
   Corte di Strasburgo
   Deontologia e privacy
   Dibattiti, studi e saggi
   Diritto di cronaca
   Dispensa telematica per l’esame di giornalista
   Editoria-Web
   FNSI-Giornalismo dipendente
   Giornalismo-Giurisprudenza
   I fatti della vita
     » INPGI 1 e 2
   Lavoro. Leggi e contratti
   Lettere
   Ordine giornalisti
   Premi
   Recensioni
   Riforma professione
   Scuole di Giornalismo e Università
   Sentenze
   Storia
   Tesi di laurea
   TV-Radio
   Unione europea - Professioni
  Documenti
INPGI 1 e 2
E' legge lo scudo anticommissariamento dell'INPGI fino al 31 dicembre 2021.  (26/07/2021)
Inpgi, approvati i bilanci consuntivi 2020. Forte appello al governo per la salvezza dell'Istituto Gestione principale che chiude con un disavanzo di gestione di 242 milioni di euro. Gestione separata che, pur con indicatori positivi, risente dell'impatto della crisi dovuta alla pandemia. Deliberata la riduzione del 10 per cento di tutti i costi degli Organi Collegiali. Documento del Consiglio generale: «La salvaguardia dell'Ente presupposto essenziale per l'autonomia, l'indipendenza e il pluralismo del giornalismo».  (30/04/2021)
BASTA GIOCARE SOLO IN DIFESA. Inpgi: il piano in 5 punti per salvare le pensioni e l’autonomia dei giornalisti. IN CODA articolo correlato  (27/01/2021)
INPGI/GIURISPRUDENZA: CON QUATTRO DECISIONI CASSAZIONE E TRIBUNALI DI MERITO CONFERMANO LE CARATTERISTICHE DEL RAPPORTO DI LAVORO DIPENDENTE IN AMBITO GIORNALISTICO.  (21/11/2020)
INPGI 2020, disavanzo a 253 milioni, il più critico da sempre (-197,08 milioni la sola gestione previdenziale e assistenziale). Negli ultimi 5 anni si è passati dall’attivo di 9 milioni 410mila euro del 2016 al passivo di 100 milioni 613mila euro nel 2017, al rosso di 161milioni e 385mila euro nel 2018 e di 171milioni e 361mila euro nel 2019. Il preventivo per il 2021 sarà altrettanto grave. Sono le notizie drammatiche che provengono dal Consiglio generale dell’Inpgi, tenuto l’11 novembre: “Facciamo entrare subito i comunicatori”. di professione reporter  (12/11/2020)
INPGI/GESTIONE SOSTITUTIVA DELL’A.G.O: LA RELAZIONE DELLA PRESIDENTE MARINA MACELLONI AL BILANCIO CONSUNTIVO 2019.  (30/07/2020)
Elezioni Inpgi 2020, tutti gli eletti. Concluse le operazioni di voto per il rinnovo degli organi statutari dell'Ente, riportiamo la composizione del Consiglio generale e del Collegio sindacale della Gestione principale e del Comitato amministratore e del Collegio sindacale della Gestione separata.  (26/03/2020)
L'INPGI E' UN ENTE PUBBLICO O PRIVATIZZATO? LA SUA STORIA DIMOSTRA LA SUA UNICITA' NEL PANORAMA PREVIDENZIALE ITALIANO. Nota di Pierluigi Franz/ Sindaco INPGI  (23/01/2020)
Inpgi, in vigore la riforma della Gestione separata Fra le novità introdotte a partire dal 1° gennaio anche l'indennità di disoccupazione per i titolari di contratti co.co.co. e l'allargamento delle tutele per la maternità e per i congedi parentali. Rimodulate le aliquote contributive e le scadenze degli adempimenti a carico degli iscritti.  (08/01/2020)
CASSE PRIVATIZZATE - INPS: NO AI TAGLI SULLE PENSIONI OLTRE AI 100mila EURO.  (18/08/2019)
Clamorosa sentenza a sorpresa della Cassazione sezione Lavoro n. 19573 del 19 luglio 2019: é legittimo cumulare senza alcun "tetto" la pensione INPGI/1 con collaborazioni giornalistiche e redditi di lavoro autonomo. di Pierluigi Franz  (22/07/2019)
INPGI.Circolare n. 4 del 28/05/2019. Esonero contributivo per le nuove assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato a far data dal 1/01/2018 ai sensi dell’articolo 1, commi 100 e seguenti, della Legge 27 dicembre 2017, n. 205.  (28/06/2019)
INPGI, ECCO IL DOSSIER CHE SPIEGA DOVE SIAMO ANDATI A FINIRE. E' un'ampia relazione presentata dalla Fondazione in occasione della audizione davanti alla Commissione interparlamentare di controllo degli enti di previdenza privatizzati, lo scorso 18 giugno. E’ un documento antologico che fotografa lo stato dell’arte e che ogni giornalista dovrebbe leggere. di Puntoeacapo  (23/06/2019)
Giornalisti liberi professionisti, attivo il servizio per la comunicazione dei redditi 2018. Tramite il sito web DenunciaGs gli iscritti alla Gestione separata dell'Inpgi potranno trasmettere i dati sulla base dei quali sarà calcolato l'ammontare dei contributi dovuti. La scadenza per l'invio della comunicazione, senza l'applicazione di sanzioni, è il 31 luglio 2019.  (23/06/2019)
Cassazione: spettano all'INPGI i contributi previdenziali dovuti dai giornalisti pubblicisti che non abbiano formalizzato entro 6 mesi dall'entrata in vigore dell'art. 76 della legge 388 del 2001 la loro volontà di mantenere i contributi all'INPS. IN CODA il testo dell'ordinanza.  (07/06/2019)
GIORNALISTI. INPGI: DA OGGI DOMANDE DI DISOCCUPAZIONE SOLO ON LINE.  (06/05/2019)
LE INTEGRAZIONI AL DECRETO CRESCITA. Al welfare il 5% dei rendimenti. Il “pacchetto Casse” rimasto fuori dal Dl crescita, nonostante le settimane di confronto tecnico-politico che gli sono state dedicate, si appresta a un rientro con un emendamento governativo al Ddl di conversione. Saranno trasferiti da luglio all’Istituto di previdenza dei giornalisti (Inpgi) i comunicatori professionali e chi lavora per l’informazione nella Pa oggi iscritti all’Inps (sono 13.900). Durigon: "La norma per l’Inpgi serve non solo a evitare il commissariamento dell’Istituto ma anche a dargli una prospettiva concreta". di Davide Colombo/ilsole24ore  (30/04/2019)
INPGI: DAL 6 MAGGIO ISTANZE DI DISOCCUPAZIONE ON LINE.  (19/04/2019)
DECRETONE (dl 4/2019): 1.Ai giornalisti in servizio presso gli uffici stampa delle regioni a statuto speciale in via transitoria, sino alla definizione di una specifica disciplina, continua ad applicarsi la disciplina riconosciuta dai singoli ordinamenti; 2. Gli enti erogatori di trattamenti pensionistici (come l'INPGI) hanno l'obbligo di fornire a tutti i soggetti percettori di tali trattamenti precisa e puntuale informazione circa eventuali trattenute relative alle quote associative sindacali.  (20/03/2019)
CONGRESSO FNSI DI LEVICO TERME (TN) - Marina Macelloni (Inpgi): persi il 15% di posti in 5 anni. "Necessaria un'inversione di tendenza. Bisogna allargare lo sguardo. Includere e offrire tutele previdenziali anche a chi oggi è fuori dalla nostra Fondazione. Sono tanti. Non è solo per salvare l'Inpgi, ma è per ribaltare il destino dei dinosauri e immaginare un mondo che non ne preveda solo l'estinzione". IN CODA gli interventi e quello che ha detto nella sua relazione Raffaele Lorusso sul punto dell'allargamento della base contributiva Inpgi.  (13/02/2019)
Risposta a una domanda sulla situazione dell'Inpgi. Boeri: in futuro evitare di far confluire enti in Inps. "Guardare al bene dei contribuenti".  (13/11/2018)
E' ALLARME. Relazione della Corte dei Conti (Sezione Controllo Enti) sul bilancio dell'INPGI/1 al 31 dicembre 2016. Le considerazioni conclusive (pagg. 70-73): "Il quadro che emerge dai risultati del 2016 è reso, dunque, ancor più preoccupante dall’andamento prospettico della gestione". Sollecitati "severi interventi per rimediare ad una situazione che, altrimenti, rischia di compromettersi seriamente". In coda il testo della determinazione trasmessa al Parlamento.  (18/06/2018)
INPGI. Il Consiglio di amministrazione ha approvato – con 13 voti favorevoli e 2 contrari - il bilancio 2017 che chiude con un disavanzo di gestione di 100,613 milioni di euro. Il risultato della gestione previdenziale è pari a -134 milioni ed è determinato dal complessivo perdurare dell’andamento negativo degli indicatori principali dell’attività caratteristica dell’Ente: anche quest’anno, infatti, il numero degli attivi registra una diminuzione di ulteriori 865 unità, che porta il numero totale degli stessi a 15.011 (con una flessione del 5,45% rispetto allo stesso dato del 2016). Si evidenzia quindi una contribuzione IVS corrente in diminuzione del 2,33% rispetto al 2016, mentre si continua a registrare un aumento della spesa per le pensioni IVS pari nel 2017 a 511 milioni di euro con un incremento, rispetto al 2016, del 5,19%. La spesa complessiva per gli ammortizzatori sociali nel 2017 - pari a 24,2 milioni di euro - pur risultando in diminuzione rispetto al 2016, continua a rappresentare una voce rilevante del bilancio dell’Istituto. La gestione del patrimonio ha inoltre consentito di realizzare un avanzo di 64,7 milioni di euro. Questa è in estrema sintesi la fotografia del primo bilancio in perdita della storia dell’Istituto.  (19/04/2018)
Cumulo professionisti: piattaforma INPS pronta. L'Istituto propone di partire con il cumulo pensione e cercare intanto un compromesso sui costi di gestione ma le casse professionali non accettano trattative, forti del parere loro favorevole del Ministero. E i professionisti aspettano.  (23/03/2018)
CUMULO / TAVOLO TECNICO DI CONFRONTO ADEPP: CAUTO OTTIMISMO, DA SCIOGLIERE GLI ULTIMI NODI.  (28/01/2018)
Cumulo, passi avanti fra Casse e Inps.Obiettivo è via libera a convenzioni e partenza entro febbraio.  (13/01/2018)
CASSE: LE PRINCIPALI NOVITA’ DELLA LEGGE DI BILANCIO 2018: Tutela dei patrimoni degli Enti e Casse di previdenza dei professionisti; Inclusione negli elenchi ISTAT degli Enti e Casse di previdenza dei professionisti a soli fini statistici; Incentivi all’occupazione stabile.  (11/01/2018)
MANOVRA: LE CASSE PRIVATIZZATE DI PREVIDENZA DAL 2020 FUORI DALL'ELENCO ISTAT DELLE PA. COSÌ SALTA L'APPLICAZIONE DELLE NORME SUL CONTENIMENTO DELLA SPESA (SPENDING REVIEW).  (19/12/2017)
INPGI/ Pensioni (e contributi di solidarietà) tra Parlamento, Ministeri vigilanti (Economia e Lavoro), Corte costituzionale, Cassazione, sezioni Lavoro dei Tribunali e Corte dei Conti. Giurisprudenza minima ragionata dal 2002 in poi. RICERCA DI FRANCO ABRUZZO /portavoce del MIL (Movimento Informazione e Libertà)  (11/12/2017)
INPGI / IL JOBS ACT PER GLI AUTONOMI E’ LEGGE. COSA CAMBIA: deducibilità totale delle spese di formazione sostenute dai professionisti, introduzione di tutele in caso di ritardati pagamenti, introduzione del lavoro agile (smart working) tramite l’uso di strumenti informatici e più tutele per le neomamme.  (26/05/2017)
INPGI. Marina Macelloni (presidente) audita dalla Commissione Lavoro della Camera: “La riforma avviata dall’Istituto è in grado di invertire la dinamica di squilibrio, bisogna resistere fino al 2039, poi ci sarà la svolta positiva. La crisi persistente dell'editoria determina frattanto l'aumento del numero dei giornalisti pensionati e il calo degli attivi/contribuenti. Presto la pensione di anzianità, come chiedono i Ministeri vigilanti, scatterà con 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini e con 41 anni e 10 mesi di contributi per le donne. L'allineamento alle regole dell'Inps è ormai cosa fatta anche in tema di pensione di vecchiaia (66 anni e 7 mesi) e di calcolo contributivo per gli assegni. L'età della quiescenza aumenterà in base alle aspettative di vita". IN CODA l'audizione. di Pierluca Danzi e Italpress  (10/05/2017)
CAMERA: MERCOLEDÌ 10 LA COMMISSIONE LAVORO SVOLGERÀ L'AUDIZIONE DEI VERTICI DELL'INPGI CON RIFERIMENTO ALL'ANDAMENTO DELLE GESTIONI PREVIDENZIALI DELL'ISTITUTO E AGLI INTERVENTI RECENTEMENTE DELIBERATI PER GARANTIRE LA SOSTENIBILITÀ DELLE MEDESIME GESTIONI NEL MEDIO-LUNGO PERIODO. L'APPUNTAMENTO SARÀ TRASMESSO IN DIRETTA WEBTV (h 14.15). Pubblichiamo un promemoria di FRANCO ABRUZZO/presidente UNPIT sugli affanni dell'Istituto: "Aumenta il numero dei pensionati e cala velocemente quello dei giornalisti attivi. E' una morsa che non consente illusioni di sopravvivenza. Il futuro dell'Inpgi è solo nell'Inps. Occorre una legge come per Inpdai, Inpdap ed Enpals. Il giornalismo professionale è un settore strategico della democrazia italiana: non può vivere senza un futuro previdenziale. I giornalisti non sono figliastri della Repubblica".  (08/05/2017)
Le storture del sistema previdenziale italiano (i favori pensionistici alla casta dei sindacalisti e dei parlamentari dalla "Legge Mosca" al "decreto Treu" e alla errata interpretazione dell'articolo 31 dello Statuto dei Lavoratori). di Guglielmo Gandino/www.unpit.it  (22/03/2017)
EX FISSA INPGI: per la Cassazione é competente esclusivamente il tribunale del lavoro di Roma. Rischiano quindi di essere annullate automaticamente tutte le decisioni di merito adottate da tribunali del lavoro diversi da quello di Roma. Le cause dovrebbero ripartire da zero a Roma?  (22/03/2017)
INPGI - I Ministeri vigilanti approvano la riforma (che avvicina sempre di più l'Inpgi all'Inps), il passaggio al sistema di calcolo contributivo e il provvedimento che introduce per tre anni e per via amministrativa il contributo di solidarietà sulle pensioni superiori ai 38mila euro. FRANCO ABRUZZO (PRESIDENTE DI UNPIT): "I vertici dell'Istituto festeggiano, ma c'è poco da festeggiare da parte di chi ha 30-40-50 anni. L'assegno si allontana, mentre la situazione finanziaria dell'ente resta fortemente critica tra aumento del numero dei pensionati e calo dei redattori che versano i contributi. Una forbice che stritola la Fondazione. Quest'anno dovranno essere smobilitati titoli per 150 milioni per fronteggiare le esigenze di cassa, mentre la dismissione degli immobili è ferma. Il quadro era e resta fosco. Senza pensione giornalisti e giornaliste che, a seguito della cessazione del rapporto di lavoro, sono stati ammessi alla prosecuzione volontaria della contribuzione oppure dipendenti da aziende in stato crisi ovvero disoccupati per cessazione del rapporto di lavoro da aziende in crisi. Inpgi come l'Inps in tema di adeguamento dell'età pensionabile alla speranza di vita. Solo le pensioni Inps sono garantite dallo Stato". In allegato la riforma punto per punto spiegata da Mimma Iorio (dg dell'ente). di www.inpgi.it  (21/02/2017)
PREVIDENZA & GIORNALISTI. L'Inpgi, ente pubblico dal 1951 al 1994, deve tornare ente pubblico. La sua collocazione tra le casse privatizzate è in contrasto con un giudicato costituzionale (sentenza 214/1972 della Consulta) tutelato dall'articolo 136 della Carta fondamentale: “Insussistente l'analogia fra la cassa di previdenza dei giornalisti e quelle degli avvocati, dei dottori commercialisti, dei ragionieri e dei geometri". Esiste il diritto alla pensione (art 38 Cost), ma non al quantum dice la giurisprudenza. Così i giornalisti in caso di default rischiano di ricevere l'assegno sociale (501,89 euro lordi al mese x 13). Da fine settembre 2016 si attende la decisione dei ministri Padoan e Poletti sulla riforma della Fondazione, una riforma che restringe le prestazioni generose del passato. Il disastro vaticinato dall'attuario nel 2004, ma le prime misure sono state adottate soltanto nel 2015. In questo arco lungo di tempo dov'era la vigilanza del Governo? E nello stesso tempo la Corte dei conti controllava i bilanci e inascoltata predicava alla Luna. Così oggi l'Istituto è sull'orlo del commissariamento. di FRANCO ABRUZZO presidente di Unpit (Unione nazionale pensionati per l'Italia)  (18/01/2017)
Casse senza i vincoli della riforma Madia. I pensionati restano nei Cda. di Federica Micardi/ilsole24ore  (16/12/2016)
Cassazione (sentenza 13057/2016): INPGI batte Hachette Rusconi sui contributi previdenziali di 7 giornalisti incentivati all'esodo. Per gli incentivi all’esodo Inpgi l’omessa o infedele denuncia di emolumenti corrisposti al lavoratore soggetto a contribuzione fa presumere l’esistenza di una volontà del datore di occultare i dati per non versare i contributi dovuti. By Avv. Renato D'Isa  (30/11/2016)
INPGI/Cosa sono i contributi da riscatto - Ricongiunzione - Riscatto - Riscatto degli studi universitari - C'è una terza possibilità -Ufficio competente - Modulistica.  (01/11/2016)
Ricongiunzione gratuita, vale anche per le casse professionali? di Noemi Secci/LLpT  (30/10/2016)
Inpgi, il documento aggiornato delle ipotesi per rimettere in equilibrio i conti. L'Inpgi ha trasmesso alla Fnsi e alla Fieg, per i pareri previsti dalla legge, un documento aggiornato con il piano di misure necessarie a mettere in sicurezza i conti dell’istituto e assicurare la sostenibilità della gestione previdenziale.  (23/09/2016)
Doppia vittoria in Cassazione in pochi mesi per l’INPGI sul divieto di cumulo pensione-lavoro: sentenze n. 8067 del 21 aprile 2016 e n. 12671 del 20 giugno 2016.  (15/09/2016)
Obbligo di iscrizione all'INPGI del personale giornalistico addetto all'informazione nella Pubblica Amministrazione, ai fini dell'assicurazione IVS (Invalidità, Vecchiaia e Superstiti). Ministero del Lavoro. Contributi: Circolare PC/12/CO del 28 ottobre 2003.  (09/07/2016)
ANALISI - EX-FISSA: IL SENSO DI UNA PRETESA (GIUSTA). Sempre più spesso, l’Inpgi chiede di estendere il contraddittorio nei confronti del datore di lavoro del giornalista procedente al fine di farlo rispondere in via diretta ovvero in garanzia della somma richiesta a titolo di indennità. La partita della ex-fissa appare, dunque, ancora tutta da giocare. Abdicarvi equivarrebbe ad ammettere che un diritto, ormai entrato definitivamente nel patrimonio del lavoratore, possa essere eliminato o modificato in nome di valori, tanto nobili quanto incontrollabili, e spesso semplicemente evocati per mascherare proprie inefficienze o per giustificare la violazione di impegni precedentemente assunti. di prof. avv. Ugo Minneci e di avv. Sabina Mantovani  (05/02/2016)
Inpgi, il Consiglio di amministrazione indice le elezioni 2016. Al via le procedure per rinnovare gli Organi di amministrazione dell 'Ente.  (17/09/2015)
PENSIONI E SENTENZA 70/2015 DELLA CONSULTA/RENZI TAGLIA - TESTO COORDINATO DEL DECRETO-LEGGE 21 maggio 2015, n. 65. Testo del decreto-legge 21 maggio 2015, n. 65 (in Gazzetta Ufficiale - Serie generale - n. 116 del 21 maggio 2015), coordinato con la legge di conversione 17 luglio 2015, n. 109 (in questa stessa Gazzetta Ufficiale alla pag. 1), recante: «Disposizioni urgenti in materia di pensioni, di ammortizzatori sociali e di garanzie TFR.». (15A05655) (GU Serie Generale n.166 del 20-7-2015).  (20/07/2015)
INPGI. Il presidente Andrea Camporese, tra indennità di carica e altre voci, percepisce annualmente ben 314.647 euro (questo dato è del 2013). Ben 64mila euro in più del Presidente della Repubblica. SECONDO VOI È GIUSTO CHE CAMPORESE INCASSI ANNUALMENTE 314.647 EURO? DITE LA VOSTRA tenendo conto che il 18 giugno il presidente ha annunciato un piano “salvaInpgi” lacrime e sangue che spreme giornalisti attivi e giornalisti pensionati. E soprattutto chiediamo a Camporese di spiegare ai giornalisti pensionati se negli ultimi 10 anni abbia chiesto, come l’Allegato G del Cnlg prevede, alla Fieg di adeguare i contributi per il Fondo exfissa, che, secondo l’ex segretario generale della Fnsi, Franco Siddi, nel giugno 2014 era sull’orlo del fallimento. Di chi è la responsabilità di questo crack? - (IN CODA TRE ARTICOLI CORRELATI) -  (20/06/2015)
INPGI. Il Cda incontra le parti sociali (Fnsi e Fieg) e avvia la riforma. Il testo definitivo in luglio all’esame dei Ministeri vigilanti (Economia e Lavoro).Ventaglio di ipotesi: abolita la pensione di anzianità a 57 anni, ma con 40 anni di contributi si potrà andare in quiescenza a qualsiasi età. Prelievi sugli assegni in essere (ma i pensionati non hanno la perequazione da 4 anni). Pensione (non penalizzata) a 62 anni nel 2016 con 36 anni di contributi (e con 40 anni nel 2020). Aumentano le aliquote per gli editori e i giornalisti in attività con un gettito di 11 milioni. Riviste reversibilità e rivalutazione. Tagli alla indennità di disoccupazione, ma non alla Cigs e ai contratti di solidarietà. Non è detto che i Ministeri vigilanti (Lavoro ed Economia) approvino e che, invece, non richiedano provvedimenti più incisivi e pesanti. dall’inviato Francesco M. de Bonis  (09/06/2015)
INPGI. LE LINEE DI UNA RIFORMA. I consiglieri di “Inpgi Futuro” sono contrari ad ipotetici interventi sulle PENSIONI IN ESSERE che sono emersi nel corso del dibattito al Consiglio generale del 27 maggio. Interventi che sarebbero anche illegali. Pierluigi Roesler Franz ha sottolineato che lo statuto dell'Inpgi consente agli amministratori modifiche solo ai trattamenti futuri, escludendo quindi nettamente la possibilità di interventi sulle PENSIONI IN ESSERE. "Se nonostante ciò qualcuno volesse seguire questa strada - ha ammonito - le eventuali decisioni sarebbero spazzate via dai ricorsi legali".  (29/05/2015)
PENSIONI - L’articolo 24 (comma 25) del dl n. 201/2011 (convertito nella legge n. 214/2011) sul blocco della perequazione per gli anni 2012 e 2013 dichiarata illegittimo dalla Corte costituzionale con la sentenza n. 70 del 30 aprile 2015 (pubblicata ai sensi dell’art. 136 Cost. nella G.U. n. 18 del 6.5.2015).  (30/04/2015)




Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
---------------------------------
Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.
---------------------------------
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno XV Copyright � 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com