Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:
     

Documenti
   Attualità
   Carte deontologiche
   CASAGIT
   Corte di Strasburgo
   Deontologia e privacy
   Dibattiti, studi e saggi
   Diritto di cronaca
   Dispensa telematica per l’esame di giornalista
   Editoria-Web
   FNSI-Giornalismo dipendente
   Giornalismo-Giurisprudenza
     » I fatti della vita
   INPGI 1 e 2
   Lavoro. Leggi e contratti
   Lettere
   Ordine giornalisti
   Premi
   Recensioni
   Riforma professione
   Scuole di Giornalismo e Università
   Sentenze
   Storia
   Tesi di laurea
   TV-Radio
   Unione europea - Professioni
  Documenti
I fatti della vita
Papa Francesco: “Il giornalista umile è un giornalista libero!”. Il Pontefice accoglie così i Membri dell’Associazione della Stampa Estera in Italia, ricevuti in Udienza in Sala Clementina. “Il vostro è un ruolo indispensabile, e questo vi affida anche una grande responsabilità: vi chiede una cura particolare per le parole che utilizzate nei vostri articoli per le immagini che trasmettete nei vostri servizi, per tutto ciò che condividete sui social media”. "Una rettifica è sempre necessaria quando si sbaglia, ma non basta a restituire la dignità, specie in un tempo in cui, attraverso Internet, una informazione falsa può diffondersi al punto da apparire autentica". "La libertà di stampa e di espressione è un indice importante dello stato di salute di un Paese". di Veronica Giacometti/Acistampa  (18/05/2019)
PREVIDENZA. ALBERTO OLIVETI (PRESIDENTE ADEPP): 'INPGI PRESERVI L'AUTONOMIA O FINISCE NELL'INPS'. 'L’Inpgi da due anni presenta un bilancio che si chiude in squilibrio, quindi con la premessa per un commissariamento che non farebbe che preludere a un assorbimento a carico dell’Inps". 'Per Inpgi si prospetta – per evitare l’Inps – un allargamento della base contributiva, inserendo i professionisti della comunicazione. Un vulnus alle ragioni ordinistiche dell’Inpgi: non ci sarebbero più solo i giornalisti, che hanno un ordine professionale, ma anche dei professionisti privi di norme ordinistiche. Per Inpgi non c’è alternativa: o preservare l’autonomia o finire nell’Inps'. - IN CODA l'intervista di Oliveti alla testata online wewelfare.it (a firma Marco Barbieri)  (17/05/2019)
Al Senato. Libertà di stampa - Il 90 per cento delle cause contro i giornalisti è pretestuoso. Liti temerarie, un risarcimento danni contro chi querela per intimidire. (IN CODA IL DIBATTITO AL SENATO). Ilaria Proietti/Il Fatto Quotidiano  (17/05/2019)
Fondo Complementare dei giornalisti italiani. La replica del presidente uscente Enrico Castelli a Marco Lo Conte (neo consigliere).  (16/05/2019)
INPGI. Via libera alla rivalutazione dei trattamenti pensionistici della Gestione sostitutiva dell'AGO, per l'anno 2019. C'è l'ok dei ministeri vigilanti (Lavoro ed Economia). Il MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI, con un comunicato pubblicato in Gazzetta Ufficiale, informa dell'avvenuta "Approvazione della delibera n. 3 adottata dal Consiglio di amministrazione dell'Istituto nazionale di previdenza dei giornalisti italiani (INPGI) in data 24 gennaio 2019". Finora la rivalutazione è stata applicata in via provvisoria salvo eventuali conguagli da effettuare successivamente all'approvazione della delibera medesima. L'indice di perequazione è pari all'1,1 per cento (secondo una forbice che va dall'1,1%. allo 0,440% per gli assegni superiori ai 59,368,14 euro).  (15/05/2019)
Marina Macelloni: se non passa l’allargamento della base contributiva con i comunicatori, l’Inpgi verrà commissariato. Lo ha detto davanti al Consiglio nazionale della Fnsi. La frase è stata riferita anche al Consiglio nazionale dell’Ordine dei Giornalisti. Sconcerto e allarme.  (14/05/2019)
13.5.2019 - LETTERA IN REDAZIONE. I tanti dubbi di Gianfranco Fabi (già vicedirettore de Il Sole 24 Ore) sull'accorpamento dei comunicatori nell'Inpgi: la riforma del nostro Istituto potrebbe essere costituita unicamente dall'integrazione nell'Inps. Perché un "comunicatore" dovrebbe lasciare il porto sicuro dell'Inps per entrare in un istituto in profonda crisi?.  (13/05/2019)
ANZIANA UCCISA DURANTE UN RAPINA A ROMA. SINDACATO CRONISTI: "LA NOTIZIA NON ERA STATA DIFFUSA ALLA STAMPA. E' CENSURA".  (11/05/2019)
10.5.2019 - I giornali muoiono, cercasi il nuovo Scalfari. Le copie calano del 10% all’anno. La pubblicità migra sul web e in gran parte finisce nelle fauci di Google e Facebook. E gli abbonamenti digitali non decollano. Il vecchio modello del giornalismo italiano, che coniuga contenuti alti e bassi, sul web non funziona più. O almeno: non produce fatturato. E allora? di Enrico Pedemonte/zerozerouno.news  (10/05/2019)
Mafia e ostacoli legali contro la libertà di stampa. 'Ossigeno': cronisti minacciati da querele e rischio carcere. di Luciano Fioramonti/ANSA  (10/05/2019)
Classifiche e trend dei quotidiani più diffusi. Ads marzo: bene gli sportivi; tengono Repubblica e Dolomiten.  (10/05/2019)
Cida annuncia "una valanga di ricorsi" sui tagli agli assegni più alti contenuti nella riforma pensioni che ha varato anche Quota 100. Le parole del Presidente Mantovani.  (09/05/2019)
Niente taglio per le pensioni d’oro ottenute con il cumulo dei contributi. di Antonello Orlando/IlSole24Ore  (09/05/2019)
Sentenza della Corte costituzionale: é legittimo il taglio dei vitalizi degli ex consiglieri regionali del Trentino-Alto Adige.  (09/05/2019)
Diffamazione, querele bavaglio e liti temerarie. Fnsi: bene l'avvio del confronto con il Parlamento.  (09/05/2019)
Editoria: "Una moratoria dei tagli al fondo per la piccola editoria, la sopravvivenza di Radio Radicale, misure miranti a garantire la sostenibilità e l'autonomia dell'Inpgi rendono necessaria e urgente la convocazione del coordinamento degli organismi della categoria per elaborare risposte condivise e all'altezza della complessità delle questioni in campo". E' quanto, in sintesi, è stato al centro dei lavori della Consulta dei presidenti e vicepresidenti regionali dell'Ordine dei giornalisti che si è riunita a Roma.  (08/05/2019)
EDITORIA. FIEG: PRESTO STRETTA SUI QUOTIDIANI GRATUITI NEI BAR. RIFFESER MONTI: CHI LI VUOLE PAGHI L'ABBONAMENTO. "GOVERNO? SORDO".  (08/05/2019)
Editoria, accordo LaPresse-Ap. Marco Durante racconta a Prima comunicazione la sua strategia internazionale.  (08/05/2019)
Cremona: in arrivo un nuovo giornale diocesano, ma gli ex dipendenti rimangono a casa. Tre giornalisti che lavoravano a 'Vita Cattolica' restano in cassa integrazione a zero ore nonostante abbiano titolo e professionalità per lavorare all'interno del nuovo mensile 'Riflessi Magazine'. Alg e Fnsi chiedono un incontro con la proprietà per chiarire la situazione.  (08/05/2019)
Alberto Romagnoli e Paolo Petrecca in arrivo a RaiNew24. A Rai Parlamento invece di Iman Sabbah sbarca Giancarlo Giojelli. E per Giovanna Botteri altri due mesi a New York. di Gianluca Vacchio/ lospecialista.tv  (08/05/2019)
Pubblicità digitale in crescita a marzo (+3,3%). Fcp: bene smartphone e smart tv, giù desktop. Primo trimestre +3%.  (07/05/2019)
L’Ordine dei giornalisti sposa la battaglia di Radio Radicale. Verna: un Paese civile non spegne una voce libera.  (07/05/2019)
Ancora male la raccolta pubblicitaria sulla stampa, a marzo -12,3%. Fcp: quotidiani -12%, settimanali -10,4%, mensili -18,2%.  (06/05/2019)
Giornalisti Rai: pronta l’infornata di 69 “perugini”. Si racconta di una delibera del cda per assumere gli allievi della scuola di giornalismo di Perugia. Per loro un contratto a tempo determinato di 10 mesi. di Gianluca Vacchio/lospecialistatv  (06/05/2019)
LAVORO. CASSE PREVIDENZIALI, VERTICE SINDACATI-DURIGON: URGENZA DI CHIUDERE IL CCNL. I sindacati hanno rappresentato al delegato del Governo anche le loro preoccupazioni riguardo all'Inpgi, ente di previdenza dei giornalisti, e Durigon ha dichiarato: "Abbiamo affrontato il tema in sede parlamentare e ci prepariamo a varare una norma che dia un futuro garantito all'ente".  (06/05/2019)
Editoria, per 'Gazzetta dello sport' nuova veste grafica su carta e web. A Gazzetta.it è assegnato il compito di fornire un notiziario completo, veloce e aggiornato, all'edizione cartacea quello di appassionare il lettore con la narrazione e l'approfondimento. In prima pagina titoli forti e articoli brevi, in futuro contenuti online a pagamento.  (06/05/2019)
SPOLETO. Processo a un querelante per accuse non vere al giornalista Carlo Ceraso di Redazione Web OSSIGENO  (05/05/2019)
Rai, i giornalisti idonei del concorso del 2015 ricorrono alla magistratura.  (05/05/2019)
L'arcivescovo di Palermo rende omaggio alle vittime di mafia Visita al giardino della memoria di Ciaculli: "Ho accolto volentieri l'invito dei cronisti. Qui a Ciaculli - ha sottolineato l'arcivescovo di Palermo, Corrado Lorefice - magistrati e giornalisti stanno svolgendo un'attività straordinaria dove le vittime sono degnamente celebrate. Come ho detto in più di una occasione, la mafia è un male che si sconfigge operando nel bene, proprio come faceva il Beato Pino Puglisi. Non bisogna avere paura di combattere le forze del male".  (04/05/2019)
Presentata la Carta di Assisi contro i muri mediatici. Ruffini: deve diventare il nostro giuramento di Ippocrate.  (03/05/2019)
Giornalisti: a Matera la 12/a Giornata della Memoria dei Giornalisti uccisi da mafia e terrorismo.La manifestazione organizzata dall'Unione nazionale cronisti italiani (Unci). "Senza memoria non c'e' liberta": lo ha detto il presidente Alessandro Galimberti. "Ricordare - ha aggiunto Galimberti - l'opera di Giornalisti uccisi da mafia e terrorismo per le loro inchieste significa difendere libertà' e democrazia, minacciate in diverse aree del mondo. IL MESSAGGIO DI MATTARELLA: "NON LASCIARE SOLI I GIORNALISTI MINACCIATI". di Ansa  (03/05/2019)
UNESCO GIOVANI: GIORNATA DEDICATA ALLA LIBERTÀ DI STAMPA. APPELLO PER ASSANGE: questa vicenda è "un attacco senza precedenti alla libertà di espressione, che lede il diritto dei giornalisti a proteggere le proprie fonti confidenziali".  (03/05/2019)
Giornata mondiale della libertà di stampa, la Fnsi in piazza contro tagli e bavagli in Italia e nel mondo. «Quando si silenziano le voci delle differenze si prende una strada che mette in discussione le libertà di tutti i cittadini», ha spiegato il presidente Giulietti aprendo il sit-in organizzato con Usigrai, Odg Lazio, Articolo 21, Amnesty e NoBavaglio. «Sul fronte della libertà dei giornalisti l'Italia sta facendo passi indietro, ma noi non ci arrendiamo», ha ribadito il segretario generale Lorusso.  (03/05/2019)
Le pensioni tra riforme e rattoppi: tutto è cominciato così... Per aggirare un sistema fin troppo rigido negli ultimi anni sono state paradossalmente sacrificate molte di quelle risorse che, viceversa, la riforma Monti-Fornero prevedeva di risparmiare: cosa è mancato? Il coraggio di una revisione definitiva, cui si sono preferiti rattoppi e rammendi spesso meno equi e decisamente più onerosi. di Alberto Brambilla/ Presidente Centro Studi e Ricerche Itinerari Previdenziali  (02/05/2019)
RADIO RADICALE: MANIFESTAZIONE DOMENICA 5 MAGGIO A ROMA. PD PRESENTA EMENDAMENTO AL DL CRESCITA SULLA PROROGA DELLA CONVENZIONE.  (02/05/2019)
I comitati di redazione Hearst HMC (Marie Claire e Marie Claire Maison) e di Hearst HMI (Elle, Elle Decor, Gente, Cosmopolitan, Esquire), ritengono inaccettabili i nuovi sacrifici chiesti dall’Azienda ai giornalisti.  (02/05/2019)
Giornata mondiale della libertà di stampa, il 3 maggio due iniziative a Roma. Alle 10.30 sit-in in piazza Santi Apostoli, nei pressi degli Uffici della Rappresentanza Ue, con Fnsi, Usigrai, Odg Lazio, Articolo21, Amnesty, Rete NoBavaglio e con alcuni ospiti internazionali. Alle 16 nella sede del sindacato la presentazione della Carta di Assisi contro i muri mediatici.  (02/05/2019)
A Trento il raduno dei sindacati giornalisti di tutto il mondo. Giulietti (Fnsi): Italia traino europeo della libertà di stampa.  (02/05/2019)
La lunga cronologia della truffa di Stato che retrocede i pensionati a cittadini di serie B. di Carlo Sizia/FEDE.S.P.eV  (02/05/2019)
Pensioni d’oro, un taglio tira l’altro. Oltre al danno del taglio tout court, la beffa dell’indicizzazione monstre: i pensionati che ricevono le prestazioni più alte, col Governo Conte, subiscono un danno molto ingente. di Giovanni Gazzoli e Mara Guarino/Centro Studi e Ricerche Itinerari Previdenziali  (02/05/2019)
E' ora ufficiale: l'ingresso dei 13 mila 900 comunicatori (dei settori pubblico e privato) nell'INPGI/1 non é stato inserito nel decreto legge CRESCITA n. 34 del 30 aprile 2019, entrato in vigore oggi 1° maggio 2019. Il Governo si appresterebbe, comunque, ad un recupero delle norme con un proprio emendamento al Disegno di legge di conversione "sempre che la maggioranza gialloverde non s’incrini anche su questo fronte". Secondo il Sottosegretario al Lavoro Claudio Durigon (Lega): "La norma per l’INPGI serve non solo a evitare il commissariamento dell’Istituto, ma anche a dargli una prospettiva concreta". di Pierluigi Franz  (01/05/2019)
La Fnsi alla manifestazione del Primo Maggio. «Difesa del lavoro e lotta al precariato sono i punti qualificanti dell'azione delle nostre organizzazioni. Occorre fare fronte comune per riportare al centro valori e ideali sanciti dalla Costituzione», scrive Raffaele Lorusso ai segretari generali di Cgil, Cisl e Uil. Gli stessi temi saranno affrontati il 14 maggio nell'ambito di una Giornata nazionale di confronto su editoria e informazione in vista degli Stati generali. Gli appuntamenti nelle regioni.-  (30/04/2019)
GIORNALISMO LOMBARDO IN LUTTO. Addio a Vieri Poggiali, già presidente dell'Inpgi,e firma illustre dell'informazione economica (a 27 anni vicedirettore de "Il Sole"). Aveva 85 anni. Le esequie avranno luogo giovedì 2 maggio alle 11 nella Chiesa Santa Francesca Romana (via Cadamosto 5-Milano). .  (30/04/2019)
IL SOLE 24 ORE. L'ASSEMBLEA DEI SOCI APPROVA IL BILANCIO 2018: L'Ebitda è risultato in miglioramento di 18,2 milioni (da -8,6 a +9,5 milioni), l'Ebit di 22,5 milioni (da -21,9 a +0,5 milioni) e il risultato netto in miglioramento di 18,4 milioni (da -19,7 a -1,3 milioni). La posizione finanziaria netta del gruppo è passata da un saldo negativo di 34,9 ad uno di 38,3 milioni di euro tra l’inizio dell’anno e lo scorso 31 marzo.Tamburini anche direttore editoriale. OK ALL'AZIONE DI RESPONSABILITA' CONTRO GLI EX VERTICI CON IL  SI' DI CONFINDUSTRIA. IN CODA L'INTERVENTO DEL CDR DEL QUOTIDIANO: L'AZIENDA E' "ANCORA MALATA".  (30/04/2019)
Editoria: dal 28 maggio al 4 luglio Stati generali con incontri pubblici. "La seconda fase degli Stati generali - dichiara in una nota il sottosegretario all'Informazione e all'Editoria Vito Crimi, in quota Movimento cinque stelle - e' di fatto un confronto libero, aperto e senza filtri fra gli attori che operano all'interno della filiera, i quali potranno intervenire in prima persona per presentare le proprie proposte e condividere valutazioni di merito. Auspico che le polemiche vengano evitate".  (29/04/2019)
Licenziare Belpietro costa 4 milioni. È la cifra che deve sborsare l'editore Angelucci per aver rimosso dalla guida di Libero l'attuale direttore de La Verità. Lo ha deciso una sentenza del tribunale del Lavoro di Roma. di lettera43.it  (29/04/2019)
Manine nelle tasche dei pensionati, ovvero: come ti pago il reddito di cittadinanza. di Carlo Manacorda*  (29/04/2019)
Fondo pensione complementare dei giornalisti italiani: a un mese e mezzo dalle elezioni il primo Consiglio d’amministrazione, quello di insediamento, non è stato nemmeno indetto. Appello del consigliere Marco lo Conte al direttore dell'ente Giancarlo Tartaglia (direttore anche della Fnsi): ....Frattanto fioriscono le dietrologie: secondo alcuni questa dilazione dei tempi potrebbe essere funzionale a fissare il voto per i nuovi organi del Fondo – presidenza, vice presidenza, responsabile del fondo – contando sull’assenza in Consiglio di alcuni membri di orientamento avverso, ma si tratterebbe di un’ipotesi assurda, visto che l'insediamento di un consiglio d’amministrazione dovrebbe prevedere la presenza di tutti gli eletti. IN CODA: Nota congiunta delle componenti che hanno sostenuto i candidati di Fondo Sicuro: Facciamo Squadra (Abruzzo), Giornalisti Uniti (Sicilia), Giornalisti Uniti per la Campania, Informazione@Futuro, Puntoeacapo, Senza Bavaglio, Unità Sindacale-Mil. di Pierluca Danzi  (28/04/2019)
Il Sole 24 Ore vede la fine del tunnel. Banca Akros: verso la stabilizzazione del fatturato e l'ulteriore miglioramento della redditività. di primaonline.it  (26/04/2019)
EDITORIA. AGCOM, A DICEMBRE 2018 LA VENDITA DEI QUOTIDIANI (COPIE CARTACEE E COPIE DIGITALI) SEGNA -8% SULLO STESSO MESE DEL 2017. IN 4 ANNI LE COPIE CARTACEE VENDUTE OGNI GIORNO PASSANO DA 2,7 A 1,8 MILIONI.  (26/04/2019)




Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
---------------------------------
Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.
---------------------------------
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno XV Copyright � 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com