Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:
     

Documenti
   Attualità
   Carte deontologiche
   CASAGIT
   Corte di Strasburgo
   Deontologia e privacy
   Dibattiti, studi e saggi
   Diritto di cronaca
   Dispensa telematica per l’esame di giornalista
   Editoria-Web
   FNSI-Giornalismo dipendente
   Giornalismo-Giurisprudenza
     » I fatti della vita
   INPGI 1 e 2
   Lavoro. Leggi e contratti
   Lettere
   Ordine giornalisti
   Premi
   Recensioni
   Riforma professione
   Scuole di Giornalismo e Università
   Sentenze
   Storia
   Tesi di laurea
   TV-Radio
   Unione europea - Professioni
  Documenti
I fatti della vita
PREVIDENZA. Aumento delle minime col taglio agli assegni di importo maggiore. E’ INCOSTITUZIONALE L’ASSISTENZA FINANZIATA A SPESE DEI PENSIONATI di Roberto Reale  (25/09/2018)
Giornalisti, M5s: "L'abolizione dell'Ordine è già sul tavolo del Governo". Sul blog delle Stelle un post in difesa di Rocco Casalino, portavoce del governo Conte, dopo il caso dell'audio diffuso dai media. FNSI: «Ritorsioni e liste di proscrizione non fermeranno la stampa». L'opposizione: "Rappresaglia in piena regola". Miceli (Pd): "Tempistica quantomeno sospetta. Aboliscono l'Odg per non radiare Casalino?". Savino (Fi): "I grillini si confermano allergici alla democrazia". Verna: «Giusta la verifica su Casalino. No a minacce». di larepubblica  (25/09/2018)
MILANO - Il Consiglio di disciplina dell'Ordine avvia un'istruttoria su Rocco Casalino.  (24/09/2018)
Casalino, perché la diffusione dell'audio non è illecita. - di Carlo Melzi d'Eril e Giulio Enea Vigevani, avvocati in Milano, il sole 24 ore  (23/09/2018)
L'Ordine dei medici: «Amareggiati dalla volontà del governo di abolire l'Ordine dei giornalisti». Il presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri, Filippo Anelli, interviene sulle dichiarazioni del sottosegretario Crimi: «Ci opporremo a qualunque tentativo di smantellare o anche solo indebolire gli Ordini intesi come comunità etiche a garanzia dei diritti e delle libertà dei cittadini».  (22/09/2018)
La vera storia del Messaggero in anni di autonomia e libertà d'informazione. PERCHÉ “È LA STAMPA, BELLEZZA!”. "È la stampa, bellezza!" è la frase polemica, liberatoria che Humphrey Bogart, direttore di un giornale libero, pronuncia secco al telefono facendo ascoltare al boss il fragore delle rotative che stanno stampando una inchiesta contro le sue speculazioni... DUE VOLTE NELLA STORIA DI ROMA IL MESSAGGERO FU PER ANNI E ANNI LA VOCE LIBERA E CHIARA DELLA CAPITALE di Vittorio Emiliani  (22/09/2018)
USA. Una criptovaluta per salvare i giornali di MASSIMO GAGGI/Corriere della Sera  (21/09/2018)
QUESITO di Pierluigi Franz. Pensioni d’oro: dal 1° gennaio 2019 ricalcolo contributivo sopra i 4.500 euro netti mensili. Ecco le regole secondo Il Sole-24Ore. Ma sarebbe davvero legittimo un 2° taglio delle pensioni superiori ai 90 mila euro lordi l'anno pagate ai giornalisti dall'INPGI/1? O, invece, sarebbe incostituzionale? Il taglio 'domestico' in vigore fino al 28 febbraio 2020.  (20/09/2018)
Pensioni d’oro: ricalcolo sopra i 4.500 euro mensili. Ecco le regole. di Nicoletta Cottone/ilsole24ore  (19/09/2018)
FISCO. CIDA: L'ANALISI IRPEF 2016 DIMOSTRA la PENALIZZAZIONE del CETO MEDIO. Il 45% dei contribuenti italiani paga il 2,82% di Irpef, mentre il 12% ne paga oltre il 57%: è il dato macroscopico che emerge dall’indagine conoscitiva “Dichiarazione dei redditi ai fini Irpef 2016 per importi, tipologia di contribuenti e territori e analisi Irap” realizzata da Itinerari Previdenziali - sostenuta da CIDA, la Confederazione dei manager e delle alte professionalità – e presentata al Cnel.  (18/09/2018)
Mattarella: "Libertà di stampa fondamento della democrazia. No a tentativi di fiaccarne l'autonomia. Il monito del capo dello Stato: "Questa consapevolezza guidi l'azione delle istituzioni".  (15/09/2018)
15.9.2018 - Stato di agitazione e cinque giorni di sciopero a la Repubblica: "Pesanti interventi sul costo del lavoro dei giornalisti". In due anni via 81 redattori. Il comunicato della redazione.  (15/09/2018)
M5s e stampa/Da Di Maio a Crimi tutti gli attacchi contro i giornali. di Alessia Tripodi/ilsole24ore  (15/09/2018)
L’attacco alla stampa primo passo verso il “regime”. La sonora sconfitta dei Cinque Stelle e della Lega al Parlamento europeo sulla tutela del copyright è una bella notizia ma non deve farci abbassare la guardia di fronte ai propositi liberticidi della libertà di stampa espressi da Di Maio con l’intimidazione alle società pubbliche di togliere la pubblicità ai giornali che criticano il Governo. di Ernesto Auci/firstonline  (15/09/2018)
Crimi: introdurre tetti agli spot in tv per aiutare i giornali. Replica Leone (Apt): altri vincoli deprimerebbero il settore.  (14/09/2018)
Divieto per le aziende statali di fare pubblicità sui giornali, Fnsi: «Di Maio vuole il pensiero unico». «L'ennesimo editto del vicepremier conferma l'avversione del governo e delle forze politiche che lo sostengono ai principi della democrazia rappresentativa, di cui la libertà di espressione e il pluralismo dell'informazione sono pilastri essenziali», commentano il segretario Lorusso e il presidente Giulietti.  (14/09/2018)
- IL SOLE 24 ORE - Pubblichiamo il primo articolo con il quale il neodirettore si presenta ai lettori e alla pubblica opinione: "La nuova sfida. Puntare sulla crescita con più notizie e inchieste – di Fabio Tamburini".  (13/09/2018)
Fabio Tamburini nuovo direttore di Il Sole 24 Ore, Radio 24 e Radiocor. Milanese, classe 1954, già vice dell'Ansa e precedentemente alla guida di Radio24 e dell'agenzia Radiocor. Confindustria gioca l'ultima carta per rilanciare il giornale. Tamburini sostituisce Guido Gentili (che rimane direttore editoriale del Gruppo).  (11/09/2018)
Taglio alle pensioni, bugiardi e incoscienti. Si governa per il benessere di tutti e non per perseguitare chi ha contribuito insieme a tutte le categorie allo sviluppo del Paese, nel rispetto delle leggi e versando tasse e contributi fino all'ultimo centesimo. di Guia Melcherci/dirigentisenior  (11/09/2018)
PREVIDENZA/"Noi, in pensione dopo 40 anni da soldati ma per Di Maio siamo solo dei parassiti" - La lettera del generale dell'Esercito Enzo Santo pubblicata da "Il Giornale".  (10/09/2018)
INPS (e INPGI) - Gli adeguamenti della pensione e gli aumenti dell'età pensionabile nel biennio 2019-2020 per effetto dei dati rilevati dall'ISTAT. Novità che comporteranno una maggiore permanenza, di 5 mesi, nel mercato del lavoro da parte dei lavoratori prima di poter avere diritto all'assegno. di pmi  (06/09/2018)
Lettera a Franco Abruzzo/portavoce del Mil. Enrico Campagnoli (presidente della Federazione Nazionale Giornalisti Pubblicisti Italiani): "Predisposto un documento con alcune idee sul futuro del nostro ordinamento professionale in vista dell'incontro con Crimi. Chiedo ai colleghi di leggerlo e di pronunciarsi".  (06/09/2018)
Salvini boccia il taglio delle pensioni d'oro. Per il Carroccio accettabili modifiche solo sugli assegni sopra i 5.000 euro netti e calcolati con il metodo retributivo. La Fornero verrà cambiata introducendo quota 100. Possibili la flessibilità per i disoccupati oppure condizioni ad hoc per alcune categorie. di Claudio Antonelli/LaVerità  (05/09/2018)
PENSIONI & DI MAIO. Lettera di Antonio Del Giudice a Franco Abruzzo: "Mi viene il sospetto che i pensionati condannati al taglio siano una prova di scardinamento delle regole, delle leggi e della Costituzione. Una prova-finestra, che ha il vantaggio di soddisfare invidie e odio sociale, di confermare al popolo che il 4 marzo scorso è stato votato un governo di esproprii proletari".  (03/09/2018)
I grillini prendono di mira ​le pensioni dei professionisti. Di Maio vuole usare i soldi della previdenza privata come "capitali di rischio" per start up innovative. di Antonio Signorini/ilgiornale  (01/09/2018)
31.8.2018 - Pensioni d'oro, ecco come tagliarle. Resta aperta la strada del contributo (triennale) con la finalità di sostegno alle famiglie più povere. Ma dovrà essere una misura cui tutti i cittadini, non solo i pensionati, saranno chiamati proporzionalmente a concorrere, essendo necessario coniugare il principio di solidarietà con il principio di uguaglianza davanti alla legge. di Nicola Ferri (già magistrato)/Il Fattoquotidiano  (31/08/2018)
30/8/2018- Corriere della Sera giovedì 30 agosto 2018 .- Di Maio insiste: tagli alle pensioni d' oro. Ma la Lega vuole alzare la soglia. Borghi: si deve tenere conto dei contributi versati. Sì alla riduzione sopra quota 5 mila euro (tetto presente nel contratto di governo).  (30/08/2018)
29.8.2018 - L'analisi del professor Alberto Brambilla che smonta il progetto di legge. - Ci tagliano le pensioni di reversibilità - La rifoma a cui lavora il governo (spinto da M5S) prevede sforbiciate alle rendite dei coniugi deceduti, se l'importo "familiare" degli assegni supera 4mila euro mensili. I risparmi totali si fermano comunque ad appena 330 milioni. di ATTILIO BARBIERI/LIBERO  (29/08/2018)
29.8.2018 - Previdenza. Pensioni d'oro, no della Lega: "Tagli iniqui e arbitrari". Il consigliere di Salvini Alberto Brambilla boccia la proposta sui trattamenti superiori agli 80 mila euro. DI VALENTINA CONTE/laRepubblica  (29/08/2018)
28.8.2018 - INPGI, IN OTTO ANNI 50 MILIONI DAI GIORNALISTI PENSIONATI ITALIANI NELLE CASSE DELL’ISTITUTO. IL VERDETTO DEL TAR LAZIO HA IGNORATO ALMENO 30 SENTENZE DELLA CASSAZIONE. BREVIARIO DEI PRINCIPI DELLA CASSAZIONE IGNORATI DAL TAR LAZIO./INCHIESTA (in tre capitoli) firmata da Pierluigi Franz/Consiglio consultivo di Puntoeacapo- -  (28/08/2018)
INPGI, PRELIEVO FORZOSO. PERCHÉ IL VERDETTO DEL TAR HA IGNORATO ALMENO 30 SENTENZE DELLA CASSAZIONE/ INCHIESTA 2^ PARTE  (28/08/2018)
INPGI, PRELIEVO FORZOSO: BREVIARIO DEI PRINCIPI DELLA CASSAZIONE IGNORATI DAL TAR DEL LAZIO/INCHIESTA 3^ PARTE  (28/08/2018)
PARERE LEGALE SULLE SENTENZE DEL TAR DEL LAZIO CHE GIUDICANO LEGITTIMO IL CONTRIBUTO DI SOLIDARIETA' INTRODOTTO DALL'INPGI SULLE PENSIONI DEI GIORNALISTI. "La norma regolamentare introduttiva del taglio dev’essere disapplicata per violazione di legge (legge costituzionale) e cioè per avere disposto una prestazione patrimoniale in violazione della riserva di legge (sia assoluta che relativa) di cui all’articolo 23 della Costituzione". (IN CODA LE SENTENZE? di Anna Campilii, avvocato previdenzialista in Parma  (27/08/2018)
Bastano 3.700 euro al mese per lo scippo della pensione. La proposta choc del M5s per tagliare gli assegni: la soglia di 80mila euro è al lordo delle addizionali. di Antonio Signorini/ilgiornale  (26/08/2018)
Taglio alle pensioni d'oro.- Il MInistro Di Maio continua a mentire - Invito a un confronto è la sfida di Michele Carugi al capo politico dl M5S  (23/08/2018)
22.8.2018 - Approfondimento Pensioni - Salve le “pensioni d’oro”: compromesso Lega-M5S sul contributo di solidarietà. Si lavora sull’ipotesi di un prelievo di tre anni sugli assegni più alti con l’obiettivo di finanziare un credito di imposta per le assunzioni dei giovani. (E i giornalisti ne pagheranno due con quello "domestico" INPGI). DI VALENTINA CONTE/laRepubblica  (22/08/2018)
Spread e pensioni. La versione di Pennisi: "L'ipotesi di un progetto di contributo triennale di solidarietà è ammissibile solo in caso di grave crisi finanziaria. E per questo la differenza di rendimento tra titoli di stato sale. Un tema caldissimo in un Paese con 18 milioni di pensionati, di cui 14 milioni con trattamenti ‘previdenziali’ (ossia collegati, in un modo o nell’altro, a lavoro effettuato e a contributi versati) e 4 milioni con trattamenti puramente assistenziali, come le ‘pensioni sociali’ introdotte negli anni Settanta del secolo scorso e che, in base alla riforma del 1995, dovrebbero più appropriatamente essere chiamate ‘assegni sociali’ a carico quindi della fiscalità generale anche se, per comodità, erogate tramite l’INPS". di Giuseppe Pennisi/formiche  (20/08/2018)
20/8/2018 - Inpgi: il Tar respinge i ricorsi contro il contributo di solidarietà "adottata nel perseguimento del fine di riequilibrio finanziario, giustificato, se non imposto, dalla crisi contingente e grave del sistema previdenziale nel quale l'Istituto opera”. Il contributo "è previsto come misura una tantum, durando tre anni, senza possibilità di reiterazione”. Pubblichiamo le sentenze.  (20/08/2018)
PREVIDENZA. Pensioni, la Lega corregge M5S: meglio il contributo di solidarietà. Scontro sul taglio per gli assegni sopra i 4 mila euro. Telefonata Salvini-Di Maio sul metodo di calcolo: si torna ai contributi versati, stop agli anni di anticipo. Ma per il 40% delle persone l’importo dei versamenti è un rebus. di Lorenzo Salvia/corrieredellasera  (14/08/2018)
PREVIDENZA (NEL MIRINO DEI LIVELLATORI SOCIALI alla Rousseau che odiava la proprietà e i ceti agiati). Il retroscena. Imbarazzo nella maggioranza. Lega e 5 Stelle calcolano di colpire 160 mila persone ma l'Inps non ha tutti i dati e potrebbero essere molti di più. Militari, medici e dirigenti pubblici: a chi saranno tagliate le pensioni alte. (IN CODA l'articolo di Stefano Lorenzetto: "L'Italia del M5S in stile Maduro") . di Valentina Conte/larepubblica  (13/08/2018)
PREVIDENZA. Il piano della maggioranza. Pensioni oltre 4000 euro un taglio tra il 10 e il 20%. Le donne più penalizzate. Cambia, in modo retroattivo, l'età per il trattamento di vecchiaia: chi in passato ha dovuto lasciare il lavoro ora vedrà l' assegno ridotto. di Valentina Conte/larepubblica  (12/08/2018)
Analisi - La proposta di legge sul taglio delle pensioni superiori a 4.000 euro. Questa proposta di legge aggrava la stessa Legge Fornero, poichè il contributo di solidarietà durerà per tutta la vita del pensionato e del suo coniuge superstite, e non solo per tre anni (come prevedeva la Legge Fornero). Si applica anche all'Inpgi ente sostitutivo dell'Inps. di Michele Iacoviello, avvocato in Torino  (11/08/2018)
Pensioni d’oro, ora il taglio non si basa più sui contributi versati. Ma quale equità. Dopo avere per mesi dichiarato che avrebbero tagliato gli assegni “se non giustificati dai contributi” M5S e Lega progettano di rapinare le pensioni più alte senza alcun riferimento ai contributi versati. Le menzogne di Di Maio, vengono al pettine - blog di Michele Carugi/ilfattoquotidiano.  (10/08/2018)
I tagli alle pensioni nella proposta Lega/M5S. ALL'INDECENZA NON C'È. LIMITE. di Guglielmo Gandino  (09/08/2018)
PENSIONI D'ORO: LA PROPOSTA DI LEGGE M5S-Lega. Saranno tagliate di 500 milioni di euro per alzare le minime. Ecco il testo presentato alle Camere: ricalcolati gli assegni sopra i 4 mila euro. (Varrà con effetto retroattivo anche per i giornalisti pensionati iscritti all'INPGI. Replica della CIDA: pronti a contrastare il progetto di legge governativo). di Davide Colombo/ilsole24ore  (08/08/2018)
Giornalisti: al vaglio l'abolizione dell'Ordine. Il Governo valuterà ad ottobre dopo il processo di autoriforma l'abolizione dell'ordine dei giornalisti. Lo annuncia il sottosegretario Vito Crimi durante l'audizione in commissione cultura alla Camera.CONSEGUENZA IMMEDIATA: l'Inpgi salta e confluirà nell'Inps. Oggi l'Inpgi esiste perché esiste l'Ordine (dlgs 509/1994). La replica di Carlo Verna e quella di Crimi.  (08/08/2018)
Compleanno 3 agosto 2018 - FRANCO ABRUZZO ringrazia amici e colleghi che lo hanno travolto con centinaia e centinaia di messaggi augurali. GRAZIE DI CUORE!!!  (04/08/2018)
ISPEZIONI INPGI / NEI PRIMI 6 MESI 2018 54 ISPEZIONI E 2,3 MLN DI EURO DI CONTRIBUTI ACCERTATI. REGOLARIZZATI 25 RAPPORTI DI LAVORO DIPENDENTE.  (03/08/2018)
Mediaset: utile netto in calo nel primo semestre. In Italia ricavi pubblicitari in crescita del 2,2%.  (27/07/2018)
Rai, decisi i nuovi vertici: Fabrizio Salini ad, Marcello Foa presidente.  (27/07/2018)




Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
---------------------------------
Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.
---------------------------------
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno XV Copyright � 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com