Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:
     

Documenti
   Attualità
   Carte deontologiche
   CASAGIT
   Corte di Strasburgo
   Deontologia e privacy
   Dibattiti, studi e saggi
   Diritto di cronaca
   Dispensa telematica per l’esame di giornalista
   Editoria-Web
   FNSI-Giornalismo dipendente
   Giornalismo-Giurisprudenza
   I fatti della vita
   INPGI 1 e 2
   Lavoro. Leggi e contratti
   Lettere
     » Ordine giornalisti
   Premi
   Recensioni
   Riforma professione
   Scuole di Giornalismo e Università
   Sentenze
   Storia
   Tesi di laurea
   TV-Radio
   Unione europea - Professioni
  Documenti
Ordine giornalisti
FRANCO ABRUZZO: “Caro Battista, prima di parlare documentati: l’Ordine di Mussolini non è mai nato. Dal 1928 al 1943 l’Albo è stato gestito dal Sindacato fascista dei giornalisti e poi dal 1944 al 1965 dal Governo tramite la “Commissione unica per la tenuta dell’Albo". "PERCHE' DIFENDO LE RAGIONI DELL'ORDINE. Senza l'Ordine rimarranno soltanto gli ordini degli editori con i giornalisti ridotti a impiegati copia-e-incolla del computer".  (22/06/2017)
GIORNALISTI: NICOLA MARINI NUOVO PRESIDENTE DELL'ORDINE NAZIONALE CON 73 VOTI (50 VOTI ALL'ALTRO NON CANDIDATO ORESTE LO POMO). SOSTITUISCE ENZO IACOPINO, CHE SI ERA DIMESSO LO SCORSO MARZO. GLI AUGURI DELLA FNSI E DEI PRESIDENTI DI 16 ORDINI REGIONALI.  (20/04/2017)
Perché dico sì all'Ordine. Ecco le ragioni dell’Ordine. Senza l'Ordine rimarranno soltanto gli ordini degli editori con i giornalisti ridotti a impiegati copia-e-incolla del computer. (IN CODA le mie analisi e le mie ricerche sul giornalismo). di Franco Abruzzo/consigliere dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia (di cui è stato presidente dal 1989 al 2007).  (10/04/2017)
Camera, via libera della commissione Cultura alla riforma dell'Ordine. Approvata la proposta di parere favorevole del relatore Roberto Rampi allo schema di decreto legislativo sulla revisione della composizione e delle competenze del Consiglio nazionale dell'Ordine dei giornalisti. Pubblichiamo il testo del provvedimento. IN CODA la protesta del Consiglio nazionale: un'altra occasione persa, no all'accorpamento degli Ordini di Abruzzo e Molise.  (07/04/2017)
GIORNALISTI. CNOG. ENZO IACOPINO: "LA CATEGORIA HA PERSO LA CREDIBILITÀ, IL PADRONE NON È IL LETTORE MA IL BUSINESS, L'EQUO COMPENSO È MORTO ASSASSINATO DA FUOCO AMICO. NO, NON RIESCO A RITROVARMI PIÙ IN QUESTO MODO DI FARE INFORMAZIONE. PER TUTTE QUESTE RAGIONI MI DIMETTO DA PRESIDENTE. LE DIMISSIONI SARANNO EFFETTIVE DOPO AVER ESPLETATO ALCUNI ADEMPIMENTI", PROBABILMENTE ENTRO LUNEDÌ.  (16/03/2017)
Revisione della composizione e delle competenze del Consiglio nazionale dell'Ordine dei giornalisti, in attuazione dell'articolo 2, comma 4, della legge 26 ottobre 2016, n. 198 (decreto legislativo - esame preliminare). Ok del Consiglio dei Ministri.  (10/03/2017)
GIORNALISTI: BANDO PER L'UFFICIO STAMPA A TITOLO GRATUITO. INTERVIENE L'ORDINE. IL Cnog SCRIVE Al COMUNE DI SANT'ANTIMO (NAPOLI). "IN BASE ALLE NORME VIGENTI IN MATERIA DI PUBBLICO IMPIEGO E ALLE LINEE GUIDA STABILITE DALL'ACCORDO TRA ORDINE E ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEI COMUNI ITALIANI (ANCI), NEI BANDI PER GLI UFFICI STAMPA 'SONO COMUNQUE DA ESCLUDERE RICHIESTE DI PRESTAZIONI A TITOLO GRATUITO'".  (01/03/2017)
SEGRETO PROFESSIONALE. Rese note le motivazioni dei giudici di Caltanissetta. Non esiste differenza tra giornalisti professionisti e pubblicisti - ASSOLUZIONE DEI GIORNALISTI ENNESI TROVATO E MARTORANA. UNCI: "E’ SENTENZA STORICA". (Franco Abruzzo: "L'articolo 10 della Convenzione europea dei diritti dell'Uomo in tema di segreto professionale offre la medesima tutela a tutti i giornalisti in quanto cittadini europei. Non capisco l'entusiasmo per questa ovvia sentenza che ha stabilito un principio fissato dalla Cedu nel 1996 con la sentenza Goodwin"). - (la si puà leggere IN CODA)  (17/02/2017)
Schema di decreto legislativo avente ad oggetto la revisione della composizione e delle attribuzioni del Cnog ai sensi dell'articolo 2, commi 4 e 5, lettera b), della legge 26 ottobre 2016 n. 198.  (07/02/2017)
Atti pubblici: accesso gratis per tutti entro il 23 dicembre. Entro tale data, tutte le pubbliche amministrazioni (compresi gli Ordini professionali) dovranno adeguarsi al Foia. di Marina Crisafi/studiocataldi  (19/12/2016)
FEMMINICIDIO E VIOLENZA. LE PAROLE GIUSTE. Il Consiglio Nazionale dell'Ordine dei Giornalisti ha fatto proprio, in piena condivisione, il documento della Federazione Internazionale dei Giornalisti (IFJ) a proposito di violenza sulle donne, elaborato nel solco della Dichiarazione delle Nazioni Unite del 1993.  (17/12/2016)
GIORNALISTI. RAFFAELE LORUSSO (FNSI): "VIA DALL'ODG CHI NON PAGA I CONTRIBUTI PREVIDENZIALI ALL'INPGI/2. BISOGNA RISPETTARE LA LEGGE 103/1996".  (21/10/2016)
Formazione professionale: l’Ordine aprirà un procedimento disciplinare nei confronti dei giornalisti che non raggiungono i crediti. A chiederlo è il Ministero della Giustizia.  (19/10/2016)
Formazione professionale dei giornalisti, in vigore le nuove regole. I crediti formativi possono essere acquisiti anche solo con eventi formativi on line. Gli iscritti all'Albo da più di 30 anni che svolgono attività giornalistica a qualsiasi titolo sono tenuti alla formazione limitatamente all'acquisizione dei 20 crediti deontologici triennali. Sono esentati dall’obbligo formativo coloro che sono in quiescenza a condizione che non svolgano alcuna attività giornalistica. IN CODA il testo del regolamento varato dall'Ordine nazionale.  (31/05/2016)
Convegno "GIUSTIZIA E INFORMAZIONE. IL PUNTO SULLA DIFFAMAZIONE A MEZZO STAMPA" - venerdì 10 giugno 2016 ore 15,00 - LIERNA Via Imbarcadero 3 (Terrazza a lago del Ristorante Sottovento). Presiederà: Franco Abruzzo. Interverranno alla tavola rotonda: Tino Palestra, Salvatore Scuto, Tiziana Mevio, Giuseppe Guastella. Moderatore: Gianfranco Avella. Il convegno si svolgerà dalle ore 15,00 alle ore 19,00. Al termine dei lavori si terrà una cena a buffet sulla terrazza a lago del ristorante. Avvocati/Crediti formativi: 3 in deontologia. Giornalisti/Crediti formativi: 4. Tutti i particolari nel testo pdf in allegato.  (30/05/2016)
Lettera sulla tassa dell'Ordine. Perché i pensionati pagano metà quota, ed io, disoccupata, deve pagare la quota intera? Roma non fa sconti?  (26/05/2016)
ORDINE DEI GIORNALISTI - Consulta dei Presidenti e dei Vicepresidenti: documenti, firme e il dovere della verità. di www.odg.it  (06/05/2016)
EDITORIA. Audizione in Commissione Affari Costituzionali al Senato: 12 presidenti degli Ordini regionali dei Giornalisti dicono sì alla riforma da varare "in tempi brevi". I consiglieri nazionali si ridurranno a 36 dai 156 di oggi.  (05/05/2016)
Giornalisti. Riforma della professione in Parlamento. I presidenti di sette Ordini regionali: "Dobbiamo ora evitare che si ripeta quanto accaduto nella scorsa legislatura allorché un tentativo analogo si arenò al Senato".  (08/02/2016)
Ministero dell’Interno: "La tessera dell’Ordine dei giornalisti valido documento di riconoscimento, ma non carta d’identità".  (07/01/2016)
Il Parlamento discuta "con urgenza" la riforma delle legge sull'Ordine dei giornalisti: è quanto chiede un ordine del giorno approvato dal Consiglio nazionale dello stesso Odg, che esprime anche "forte preoccupazione" per il futuro dell'Inpgi e definisce "indispensabile la convocazione in tempi rapidi degli Stati generali della categoria" per affrontare la crisi del sistema dell'informazione.  (08/07/2015)
GIORNALISTI. PISICCHIO: “LA RIFORMA SUBITO. BISOGNA DISCUTERLA CON L’ORDINE”.  (17/06/2015)
EDITORIA. FNSI E ODG: SERVE UNA LEGGE DI RIFORMA DELL'ORDINE.  (20/05/2015)
SCUOLE DI GIORNALISMO: IL DOVERE DI UNA RIFLESSIONE. NO, COSÌ NON VA. di Enzo Iacopino (facebook)  (16/03/2015)
Decreto Ministero Giustizia 3 dicembre 2014. Regolamento per la trattazione degli affari di competenza del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti.  (08/03/2015)
2014 - Le vicende relative al dibattito sui CONSIGLI TERRITORIALI DI DISCIPLINA  (01/01/2015)
IL PRESIDENTE DEL SENATO PIERO GRASSO: “I GIORNALISTI E LA STAMPA DEVONO ESSERE LIBERI E NON INTIMIDITI DA PRESSIONI CHE VENGONO DA AMBIENTI CHE ESSI DENUNCIANO. DOBBIAMO STRINGERCI TUTTI ATTORNO A QUESTE PERSONE, FAR SENTIRE LORO E A CHIUNQUE SI IMPEGNI PER LA VERITA' E LA GIUSTIZIA - COME AI MAGISTRATI, ALLE FORZE DELL'ORDINE, ALLA PARTE SANA DELLA SOCIETA' CIVILE CHE SI ESPONE, CON CORAGGIO E DETERMINAZIONE, CONTRO LA CRIMINALITA' - LA NOSTRA SOLIDARIETA', LA NOSTRA VICINANZA, IL NOSTRO AFFETTO, LA NOSTRA RICONOSCENZA".  (06/12/2014)
Firmato dal ministro della Giustizia uno schema di decreto per l'organizzazione del Consiglio Nazionale dell'Ordine dei Giornalisti.  (03/12/2014)
P.A. - Ordini e Collegi professionali: NESSUN DIVIETO PER GLI INCARICHI AI PENSIONATI.  (29/07/2014)
In vigore il nuovo regolamento in materia di ricorsi innanzi al Consiglio nazionale di disciplina. Si legge nel sito del Cnog: “Si è così portata a definitivo compimento la parte della riforma degli ordinamenti professionali di cui al D.P.R. 137/2012 che ha distinto le funzioni amministrative dalle funzioni disciplinari, attribuendo quest'ultime ad appositi organi”.  (01/04/2014)
CONFLITTO ORDINE DEI GIORNALISTI v. PARLAMENTO - In uno smilzo volumetto dedicato alla “Deontologia del giornalista” (e all’esercizio del potere disciplinare) il Consiglio nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, contro la volontà delle Camere manifestata con la legge 148/2011, attribuisce ai vecchi Consigli regionali (o amministrativi) un potere disciplinare che hanno perso del tutto con la riforma del 2011/2012. Nel volumetto si leggono affermazioni alquanto ardite frutto di omissioni normative sostanziali. Il testo va ristampato in fretta, perché mette a rischio la preparazione dei praticanti giornalisti impegnati nell’esame di Stato gestito da una Commissione nella quale sono presenti due magistrati. E’ scontro a Milano (in coda la documentazione) tra Consiglio regionale (o amministrativo) e Consiglio territoriale di disciplina, mentre è atteso un “atto interpretativa” del Ministero della Giustizia. Nota tecnica di Franco Abruzzo – consigliere e già presidente (dal 15.5.1989 al 7.6.2007) dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia.  (30/03/2014)
Riprende il percorso di riforma dell'Ordine. L'intento è quello di ricercare una condivisione più ampia per dare forza maggiore al documento da sottoporre al Parlamento. Tra i punti imprescindibili, paiono esserci la riduzione dei componenti del Consiglio nazionale (si parla di almeno un terzo, garantendo comunque rappresentanza a tutti gli ordini regionali), il titolo di studio universitario come requisito indispensabile nell'accesso alla professione e l'addio al vecchio praticantato d'ufficio, un apposito corso di formazione di almeno 20 ore per gli aspiranti pubblicisti.  (27/03/2014)
ORDINE DEI GIORNALISTI con due Consigli (uno tratta gli affari amministrativi e l’altro la deontologia). La separazione tra il Consiglio amministrativo e il Consiglio territoriale di disciplina è totale e non ammette invasioni di campo. Così vogliono la legge 148/2011 e il relativo regolamento Dpr 137/2012. Ma il Consiglio amministrativo dell’Ordine della Lombardia non ci sente. E' guerra aperta tra i due organi che hanno pari dignità e poteri distinti. IN CODA lo scambio di messaggi tra i presidenti, Gabriele Dossena e Umberto Gragnani. Il Ministero della Giustizia non vigila, mentre esistono in ipotesi gli elementi per commissariare il Consiglio amministrativo per violazione ripetuta degli «obblighi » di legge. Nota di Franco Abruzzo (consigliere e già presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia)  (28/02/2014)
I giornalisti pubblicisti impugnano il bando Rai per l’assunzione di 100 giornalisti professionisti: “E’ discriminatorio”. Ma sentenze della Corte costituzionale e della Cassazione civile sbarrano la strada.  (27/02/2014)
L’Antitrust sanziona Mondadori per pubblicità occulta sul settimanale ‘Chi’. Codacons: intervenga l’Ordine dei Giornalisti. Rossi (Fnsi): una decisione che difende la dignità giornalistica  (24/02/2014)
GIORNALISTI. Formazione professionale continua: il primo corso gratuito a distanza sulla deontologia è on line ed è realizzato dal Consiglio nazionale dell'Ordine. IN CODA sentenza della Corte Ue di Giustizia.  (09/02/2014)
Libertà di accesso alle professioni (comma 5/a dell’articolo 3 del dl 138/2011). Decisione 18 dicembre 2013 del Consiglio nazionale dell’Ordine dei Giornalisti: nuovo testo del “Ricongiungimento” per i pubblicisti che vogliono accedere all’esame di Stato per diventare professionisti.  (02/01/2014)
FRANCO ABRUZZO - La legge professionale dei giornalisti aggiornatissima con la normativa di riforma del 2011/2012 (+ il regolamento sulla formazione continua + i chiarimenti ministeriali).  (02/12/2013)
I tagli della Spending Review non colpiscono gli ordini professionali. Gli ordini sono finanziati dai contributi degli iscritti e non dall’ente pubblico, quindi sono al riparo dalle riduzioni di personale della PA  (23/10/2013)
L’Ordine nazionale dei Giornalisti approva un documento che stigmatizza le decisioni RAI sulla scuola di Perugia: “Vanno tutelati i giornalisti formatisi nelle scuole di giornalismo riconosciute, senza discriminazione alcuna o trattamenti privilegiati”. Sarà varata a novembre la proposta di riforma della professione  (25/09/2013)
ORDINE DEI GIORNALISTI. Consiglio nazionale: completate le elezioni per il triennio 2013/2016 (Presidente: Enzo Iacopino-Vice Presidente: Santino Franchina) - Eletto il Consiglio di disciplina nazionale (presidente Rino Felappi, Maria Zegarelli Segretario).  (10/07/2013)
ENZO IACOPINO CONFERMATO PRESIDENTE DELL’ORDINE NAZIONALE PER IL TRIENNIO 2013-2016. FRANCHINA VICEPRESIDENTE, PIROVANO SEGRETARIO E MARINI TESORIERE. Eletti il Comitato esecutivo e il Collegio dei revisori dei conti.  (20/06/2013)
ELEZIONI DELL’ORDINE DI MILANO 2013. FABIO BENATI ROMPE CON IGALLIZZI E LASCIA IL GRUPPO MLG: “STRAPPATI I FILI, CAMMINO ANCORA PIU’ LIBERO”. “DOPO AVER RIMEDIATO FIGURACCE A ROMA PER ESSERMI PERMESSO DI DISSENTIRE DALLA LINEA AUTOCRATICA DEL NOSTRO "LEADER" STORICO AL PUNTO DA AVERNE RIMEDIATO INSULTI PUBBLICI, ALLEVIATI SOLO ED ESCLUSIVAMENTE DALLA CORTESIA E DALLA STIMA DEL PRESIDENTE NAZIONALE DELL'ORDINE – INTERVENUTO A MIA DIFESA, A DIFFERENZA DEI COLLEGHI DEL MLG PRESENTI CHIUSI IN UN SILENZIO DI FATTO COMPLICE - QUESTA MANCATA ELEZIONE AL CONSIGLIO REGIONALE SEGNA PER ME UNA SVOLTA”.  (30/05/2013)
Ordine dei giornalisti della Lombardia: commissariamento in mancanza di un accordo tra i 4 gruppi presenti nel Consiglio. Servono obbligatoriamente 5 voti (su 9) per eleggere il presidente e le altre cariche. Avanza l’ipotesi di una staffetta tra due candidati, che si alternerebbero alla presidenza per 18 mesi a testa. Decisiva la riunione del nuovo Consiglio indetta per martedì 4 giugno (h 18). di Francesco M. De Bonis  (29/05/2013)
Consiglio dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia: Franco Abruzzo è il primo degli eletti (549 voti conto i 524 voti di Letizia Gonzales presidente uscente). Ma nessun gruppo ha la maggioranza dei seggi (che sono 9, sei per i professionisti e tre per i pubblicisti). Entro 8 giorni la convocazione della prima riunione del nuovo Consiglio per eleggere il presidente e le altre tre cariche, ma si naviga (purtroppo) a vista. Franco Abruzzo: “Ringrazio i tanti colleghi che mi hanno rinnovato la fiducia e sono pronto ad assumermi la responsabilità dell’ente per impostare l’imponente lavoro che ci attende dopo la riforma del 2011/2012 e dopo lo ‘scorporo’ della deontologia a favore del Consiglio territoriale di disciplina”. La piaga dell’assenteismo. IN CODA I RISULTATI LOMBARDI DEL CONSIGLIO NAZIONALE: SEGGI FRAZIONATI tra i professionisti. Tra i pubblicisti vince il MLG. di Francesco M. De Bonis  (28/05/2013)
MILANO.BALLOTTAGGIO/Si vota anche domani 27 maggio in corso Venezia 47. “Franco Abruzzo è il De Gaulle dei poveri” (così Mario Berardi, presidente dell’Ordine di Torino, in un convegno degli anni 90 a Saint Vincent) - La testimonianza di GHERARDO MILANESI da Rio de Janeiro su FRANCO ABRUZZO: “Devo il mio lungo cammino professionale in gran parte a Franco Abruzzo che, giovanissimo, ma già inviato di guerra de facto, mi raccolse dal girone degli abusivi per darmi la dignità che meritavo. Come fece con se stesso, mi trasformò in un praticante d’ufficio e mise l’editore nella condizione di assumermi”. In questo momento così delicato per la nostra professione, il mio dispiacere è quello di non potermi sdebitare con lui. Non posso farlo perché la legge non permette il voto elettronico. Io vivo lontano, ma mi chiedo come sia possibile che in tanti come me abbiano dimenticato quello che Franco ha fatto per la nostra professione. In quanti siamo stati aiutati da lui? Certamente molti di più del totale di coloro che hanno votato al primo turno. Mi appello a chi leggerà queste righe prima del ballottaggio: sdebitatevi per me….”- (IN ALLEGATO LA LISTA “RIFORMA ADESSO”).  (28/05/2013)
Consiglio dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia: Franco Abruzzo il primo degli eletti (549 voti conto i 524 voti di Letizia Gonzales presidente uscente). Ma nessun gruppo ha la maggioranza dei seggi (che sono 9, sei per i professionisti e tre per i pubblicisti). Entro 8 giorni la convocazione della prima riunione del nuovo Consiglio per eleggere il presidente e le altre tre cariche, ma si naviga (purtroppo) a vista. Franco Abruzzo: “Ringrazio i tanti colleghi che mi hanno rinnovato la fiducia e sono pronto ad assumermi la responsabilità dell’ente per impostare l’imponente lavoro che ci attende dopo la riforma del 2011/2012 e dopo lo ‘scorporo’ della deontologia a favore del Consiglio territoriale di disciplina”. La piaga dell’assenteismo. In coda i risultati nel dettaglio. Oggi lo scrutinio delle schede per il Consiglio nazionale. di Francesco M. De Bonis  (27/05/2013)
ORDINE DI MILANO. BALLOTTAGGIO. Appello finale di Franco Abruzzo: “Porta almeno un amico al seggio” – “Bisogna battere ‘l’inciucio’ Gonzales-iGallizzi-Alberizzi (che con grande coerenza chiede da anni l’abolizione dell’Ordine)”. LA LISTA "ORDINE RIFORMA ADESSO" E' ANCHE IN ALLEGATO.  (27/05/2013)
ORDINE DEI GIORNALISTI DELLA LOMBARDIA. BALLOTTAGGIO: APPELLO PERSONALE DI FRANCO ABRUZZO: “L’ORDINE E’ UN LUOGO DI COMPETENZE. IN AGGIUNTA OFFRO ANCHE PASSIONE E DEDIZIONE”. Si vota domenica 26 (h 10/13) e lunedì 27 maggio (h 9.30-14.30) a Milano in corso Venezia 47 (fermata PALESTRO della MM linea rossa) - LA LISTA è qui sotto ed è anche IN ALLEGATO.  (27/05/2013)
ORDINE DEI GIORNALISTI DELLA LOMBARDIA. BALLOTTAGGIO (domenica 26 maggio-h 10/13) e lunedì 27 maggio (h 9.30-14.30): LA LISTA "ORDINE RIFORMA ADESSO!" CON FRANCO ABRUZZO, DAVID MESSINA, MARCO VOLPATI, GIANNI DE FELICE, ENRICO FEDOCCI, OTTAVIO ROSSANI, ANTONIO ARMANO, DENIS ARTIOLI, VINCENZO SANSONETTI, ASSUNTA CURRA' E FRANZ FOTI. URNE APERTE IN CORSO VENEZIA 47 (FERMATA PALESTRO DELLA MM LINEA ROSSA). LA LISTA E' ANCHE IN ALLEGATO.  (27/05/2013)




Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno VII Copyright © 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com