Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:
     

Documenti
   Attualità
   Carte deontologiche
   CASAGIT
   Corte di Strasburgo
   Deontologia e privacy
   Dibattiti, studi e saggi
   Diritto di cronaca
   Dispensa telematica per l’esame di giornalista
   Editoria-Web
   FNSI-Giornalismo dipendente
   Giornalismo-Giurisprudenza
   I fatti della vita
   INPGI 1 e 2
   Lavoro. Leggi e contratti
     » Lettere
   Ordine giornalisti
   Premi
   Recensioni
   Riforma professione
   Scuole di Giornalismo e Università
   Sentenze
   Storia
   Tesi di laurea
   TV-Radio
   Unione europea - Professioni
  Documenti
Lettere
IL SOLE 24 ORE. IL PRESIDENTE DELL'ORDINE DEI GIORNALISTI DELLA LOMBARDIA: "La Guardia di Finanza ha acquisito documenti e file informatici del giornalista Nicola Borzi nelle sedi di Milano e Roma del quotidiano economico 'Il Sole 24 Ore', la scorsa notte, nell'ambito dell'inchiesta sul finanziamento dei servizi segreti attraverso conti correnti accesi nella Popolare di Vicenza". Monito di Alessandro Galimberti: "Il Csm faccia chiarezza. Una ingerenza peraltro già difficile da ammettere in una democrazia veramente compiuta". Franco Abruzzo (Cnog): "La Procura di Roma ha ignorato le sentenze di Strasburgo: le fonti dei giornalisti sono inviolabili". In coda uno studio di Franco Abruzzo sul punto. e il comunicato del CdR.  (18/11/2017)
Una spada di Damocle incombe sul nuovo Consiglio di Disciplina Nazionale dell'Ordine dei Giornalisti eletto il 27 ottobre: il suo nuovo Presidente Gianni Faustini é in possesso - o no - del requisito della posizione attiva INPGI? E in mancanza dovrebbe decadere? di Pierluigi Franz  (28/10/2017)
SOPAF. NELLE SUE CONDOTTE ANDREA CAMPORESE, EX PRESIDENTE DELL'INPGI, HA "SEMPRE CURATO GLI INTERESSI" DELL'ENTE PREVIDENZIALE DEI GIORNALISTI E L'INVESTIMENTO SULLE QUOTE DEL FIP, IL FONDO IMMOBILI PUBBLICI, "È STATO IL MIGLIORE INVESTIMENTO PER L'ENTE DAL PUNTO DI VISTA PATRIMONIALE, CHE HA FATTO MATURARE UN GRANDE PROFITTO". L'AVVOCATO CIRO PELLEGRINO HA CHIESTO L'ASSOLUZIONE PER IL SUO ASSISTITO DALLE ACCUSE DI TRUFFA AGGRAVATA E CORRUZIONE CONTESTATE DALLA PROCURA. SECONDO IL DIFENSORE, DA PARTE DI CAMPORESE NON C'È STATA ALCUNA ATTIVITÀ "TRUFFALDINA", "NESSUNA ATTIVITÀ CONTRARIA AI DOVERI D'UFFICIO E NESSUNA ATTIVITÀ CORRUTTIVA NEI SUOI CONFRONTI". IL PM GAETANO RUTA HA CHIESTO UNA CONDANNA A 4 ANNI E MEZZO. LA SENTENZA È PREVISTA PER SABATO 17 GIUGNO.  (16/06/2017)
Pensioni, Blocco Fornero: alla Consulta si torna a parlare di rimborsi? A luglio la Corte Costituzionale potrebbe tornare sulla questione del blocco delle pensioni, mentre altri Tribunali bocciano il Bonus Poletti. - di B.A (Esperto di Lavoro), curato da Fabio Celestino/blastingnews  (06/06/2017)
IL LIBRO. «Vi presento i Vampiri». Maxi pensioni (e privilegi) costano 45 miliardi l'anno. di Enrico Marro/corrieredellasera  (28/02/2017)
Stampubblica nasce zoppa: stato di crisi per la sorella torinese. in Ilfattoquotidiano  (30/11/2016)
Addio a Marcello Lovetere, giornalista poeta, capace di trasmettere con la forza delle parole i suoi sentimenti più intimi, le sue emozioni, il suo desiderio di combattere sempre, e senza egoismo, per qualcosa di più giusto e di migliore. (IN CODA il saluto di Franco Abruzzo). di Mattia Losi  (22/09/2016)
TORNA IL PREMIO GIORNALISTICO "L'ATTENDIBILE" EDIZIONE 2016. AL VIA LA QUINTA EDIZIONE DEL CONCORSO ASSOLATTE. LA PREMIAZIONE A GIUGNO 2016.  (27/05/2016)
Unione cronisti. La Giornata della Memoria dedicata ai giornalisti uccisi da mafie e terrorismo si svolgerà il 3 maggio 2016 a Reggio Calabria.  (03/05/2016)
Le associazioni di stampa di Lazio, Campania, Veneto e Friuli Venezia Giulia appoggiano la protesta dei colleghi del Messaggero di Roma, del Mattino di Napoli e del Gazzettino di Venezia che hanno proclamato un giorno di sciopero per il 31 marzo 2016, in solidarietà e a sostegno della vertenza dei poligrafici delle tre testate.  (29/03/2016)
INPGI. Martedì 22 marzo il Consiglio generale dovrà scegliere i vertici, ma la nebbia è fitta: Andrea Camporese per la presidenza punta le sue carte sulla fedelissima Marina Macelloni (Il Sole 24 Ore), "Stampa democratica" contrappone Enrico Castelli (Rai). Edmondo Rho fa ticket con Paolo Serventi Longhi. In bilico la costituzione di parte civile dell'ente nel processo Sopaf che vede il presidente imputato di truffa e corruzione. Per le preoccupazioni sulla situazione finanziaria dell’Istituto, sono molti i giornalisti, così come i neoeletti consiglieri (di qualsiasi schieramento), che invocano un assetto nel Cda equilibrato, di “mediazione”, in nome degli interessi generali e non di parte, che pensi a lavorare in maniera unitaria per risollevare la Fondazione. E' il ritratto di Daniele Cerrato. di Francesco M. de Bonis  (21/03/2016)
PA DIGITALE - Spid, si parte: ecco cos'è e a cosa serve. Fischio d'inizio per il sistema pubblico di identità digitale. Già pronti 300 servizi pubblici, che saliranno a 600 a giugno. Telecom, Poste e Infocert i primi gestori accreditati. Dieci le PA già pronte all'accesso online. di Federica Meta  (08/03/2016)
EDITORIA/IL FATTO: "PRONTA L'OPERAZIONE LA STAMPA-REPUBBLICA". IL FOGLIO: "GLI EREDI DI AGNELLI PRONTI A DIRE ADDIO ALLA RCS".  (02/03/2016)
APPELLO ALLA CAMERA. Franco Abruzzo*: "L'Ordine nazionale con 36 consiglieri non potrà far fronte ai suoi tanti compiti. Fermatevi!. Il numero giusto è 60: 60 consiglieri (di cui 12 giudici disciplinari), 40 professionisti e 20 pubblicisti”.  (02/03/2016)
DOMENICA 28 VOTO A RISCHIO A ROMA: IL BLOCCO DEL TRAFFICO RENDE DIFFICILE VOTARE A SAXA RUBRA. PERCHÈ NON MANTENERE APERT ANCHE IL SEGGIO DELLA TORRETTA? - Roma, 24 febbraio 216. Domenica 28 a Roma è previsto il blocco del traffico e votare a Saxa Rubra sarà davvero difficile per chi non è in servizio proprio quel giorno. Un conto è "doverci" andare, altro è "poterci" andare!! Credo che si potrebbe legittimamente chiedere di mantenere aperto per domenica anche il seggio della Torretta per agevolare i colleghi che altrimenti dovrebbero prendere il trenino per raggiungere la Rai.  (24/02/2016)
INPGI/ELEZIONI - NOVE MOSSE PER RICOSTRUIRE L'ISTITUTO + I CANDIDATI DI INPGI/LA SVOLTA  (14/02/2016)
LISTA CORSARA DI PENSIONATI SENZA CASACCA / ELEZIONI ISTITUTO PREVIDENZA GIORNALISTI – INPGI – 22/28 FEBBRAIO 2016 - PERCHE’ DICIAMO NO SENZA SE E SENZA MA AI DISEGNI DEL CDA INPGI DI PRELIEVI FORZOSI SULLE PENSIONI CHE COSTITUISCONO UN DIRITTO CONSOLIDATO E INTANGIBILE DEI GIORNALISTI.  (22/01/2016)
INPGI - ELEZIONI 2016 - Appello di FRANCO ABRUZZO (candidato sindaco): "Per esprimere il voto bisogna munirsi in tempo del 'codice iscritto' e della 'password personale'. Solo i sindaci possono essere votati sia dai giornalisti attivi sia dai giornalisti pensionati. Bisogna votare in massa per mandare a casa l'attuale gruppo dirigente che ha messo in crisi l'Istituto. E' l'ora della svolta". (Pubblichiamo le istruzioni dell'Istituto per recuperare 'codice iscritto' e 'password personale').  (26/12/2015)
INPGI - Delibera 27/7/2015 relativa al prelievo forzoso sulle pensioni - LA DIFFIDA ALL'INPGI DALL'ATTUARE IL PRELIEVO.  (30/10/2015)
INPGI - Delibera 27/7/2015 relativa al prelievo forzoso sulle pensioni - La diffida ai Ministeri dell'Economia e del Lavoro dal ratificare il provvedimento, che hanno in esame.  (29/10/2015)
Martedì 13 ottobre (h 14.30) assemblea dei giornalisti pensionati (promossa da Franco Abruzzo/presidente Unpit) nella sede dell'Associazione lombarda di viale Monte Santo 7 - Milano. Il tema è questo:"Riforma dell'Inpgi e diritti quesiti, giurisprudenza costituzionale e dei giudici di legittimità e di merito. Azioni conseguenti in difesa dei diritti e degli interessi del popolo dei giornalisti pensionati con un occhio alle elezioni dell'Istituto programmate per il febbraio 2016". "Il tema dei diritti quesiti -scrivono i magistrati in quiescenza - è quanto mai attuale perché continuità e sicurezza passino da una generazione all’altra, senza quelle incrinature di diritti, certezze ed aspettative da cui le prossime generazioni potrebbero essere a loro volta colpite". Il documento di base del dibattito è quello approvato il 6 ottobre dai giornalisti pensionati romani e trasmesso al Parlamento e al Governo (pubblicato qui sotto). La Fnsi approvando i tagli agli assegni ha tradito lo Statuto dell'Ungp nella parte in cui afferma: "Gli scopi dell'organizzazione sono: tutelare gli interessi morali e materiali dei giornalisti pensionati, rappresentandoli nelle istanze sindacali, previdenziali e assistenziali".  (13/10/2015)
Riforma dell’Inpgi. L’odg approvato dal Consiglio Nazionale dell’Unione Nazionale Giornalisti Pensionati: “I giornalisti pensionati hanno già contribuito (con almeno 20 mln, nfr) alla tenuta dei conti dell’Inpgi. L’istituto ha infatti incamerato i risparmi di bilancio creati dalla mancata perequazione delle pensioni negli anni 2008,2012, 2013, mentre dal 1° gennaio 2014 ha riconosciuto solo una minima parte dell’adeguamento al costo della vita. Infine dal 1° agosto 2015, in virtù del decreto legge varato dal governo in seguito alla sentenza n.70 della Corte Costituzionale restituirà solamente a pochi pensionati titolari delle pensioni più basse una parte di quanto incostituzionalmente trattenuto”. Le pensioni alte pagate dell’Inpgi/1 subiscono oggi il prelievo del 6,12 o 18% (destinato alle casse del’Inpgi), mentre gli utili sugli investimenti mobiliari dell’Inpgi/1 sono tassati con un prelievo del 26% (l’Inps ne è esente come anche l’Inpgi/2 che non paga gli ammortizzatori sociali).  (25/06/2015)
Questi i risultati del monitoraggio effettuato dal 2014 ad oggi da Ossigeno Informazione, osservatorio promosso da Fnsi e Odg. MINACCE A GIORNALISTI, 78 CASI IN SICILIA. Nel 2015 denunce e azioni legali rappresentano il 57% del totale. Maglia nera alla regione Lazio. di PATRIZIA PENNA/Quotidiano di Sicilia  (16/06/2015)
PENSIONI & CORTE COSTITUZIONALE. LETTERA APERTA DI UNPIT AL PREMIER MATTEO RENZI: “Noi crediamo, e ci auguriamo, che in un Grande Paese le sentenze della Consulta debbano essere semplicemente rispettate da e per tutti senza se e senza ma, in particolare evitando di andare a colpire in modo esclusivo, sulla base della loro entità, quelle pensioni più alte che già erano trattate in modo riduttivo dal sistema di calcolo retributivo e che sono attualmente soggette anche a contributi di solidarietà dalla legge 147/2013”. “Se la Patria ha bisogno nessuno si tira indietro, Signor Presidente, ma prima di arrivare a chiedere o a negare soldi agli anziani, alla parte debole della popolazione, si abbia il coraggio di prenderli dal malaffare, dalla corruzione, dall'evasione e dall'elusione fiscale, dagli sprechi di ogni genere, dall'eliminazione degli enti inutili e delle consulenze inutili, dai privilegi assurdi”. ZAGREBELSKY:“L’EQUILIBRIO DI BILANCIO NON È UN LASCIAPASSARE ALL’ARBITRIO DELLA POLITICA”.  (10/05/2015)
SOPAF/INPGI/ENPAM/CASSA RAGIONIERI. 14 aprile (h 14.30): davanti alla prima sezione penale del Tribunale di Milano compaiono Giorgio e Luca Magnoni, padre e figlio. Il collegio dovrà decidere sulla costituzione delle parti civili (c’è anche l’Ordine nazionale dei Giornalisti, ma non l’Inpgi) e sul patteggiamento (4 anni e 6 mesi per Giorgio; 3 anni e 6 mesi per Luca Magnoni). Questa misura, sostenuta dal Pm Gaetano Ruta, appare in salita, perché padre e figlio non hanno avviato alcuna trattativa diretta a risarcire le tre Casse professionali. L’Inpgi, non costituendosi parte civile, afferma in sostanza di figurare solo nominalmente tra i danneggiati “avendo assunto il ruolo di soggetto terzo, totalmente estraneo ai fatti”. E conseguentemente non ha chiesto il ristoro dei danni patiti per 7,6 milioni (secondo le ipotesi accusatorie del pm). Il presidente dell’Inpgi Andrea Camporese, indiziato di truffa ai danni dell’Istituto che rappresenta, ha sempre respinto la ricostruzione istruttoria della pubblica accusa. Rimane da ricostruire il passaggio dei 30 milioni tra Inpgi e Sopaf: prima o dopo la consegna delle 224 quote Fip? IN CODA LA CRONISTORIA DELLA VICENDA SOPAF/INPGI di FRANCO ABRUZZO  (14/04/2015)
Giovedì 26 marzo 2015, ore 17.30, sarà presentato il libro/catalogo fotografico “La Passiflora non è una passeggiata en plein air” di Rita Vitali Rosati presso la Chiesetta di San Vito al Pasquirolo, Largo Corsia dei Servi 4, Milano. Relatori: Emanuele Beluffi e Iaia Barzani. Presenta Paolo Tempo Presidente di Phos onlus.  (19/03/2015)
Diffamazione. Il corso di Ossigeno venerdì 27 a Roma e il 10 aprile a Trento. I partecipanti ottengono sei crediti formativi (di cui 2 deontologici).  (19/03/2015)
Editoria. Santo Della Volpe (presidente Fnsi): "Facciamo un appello al governo per ripristinare le risorse tagliate e fare un salto qualitativo per l'emittenza. A rischio nel nostro Paese ci sono 210 testate piccole e grandi nel giro cooperativo no profit che possono chiudere in 3 mesi, con 3000 posti di lavoro in ballo".  (17/03/2015)
DATI ADS. Il Sole 24 Ore ha il primato digitale e supera Repubblica per diffusione cartacea + digitale, conquistando la seconda posizione alle spalle del Corriere della Sera. IN CODA LE TABELLE con le vendite delle copie cartacee e con le classifiche delle copie cartacee/digitali (quotidiani, settimanali e mensili).  (08/11/2014)
Fondo monetario: “Italia non ha futuro radioso né sereno. Tagliare le pensioni” - Presentando il rapporto del Fmi sul nostro Paese il direttore esecutivo Andrea Montanino ha detto che "la crescita potenziale dell’Italia di fatto crolla per gli anni futuri, siamo inchiodati allo 0,5%". Kenneth Kang, capo missione dell'istituzione di Washington, ha poi avvertito che restiamo "vulnerabili" sui mercati" e ha tornato a chiedere di ridurre la spesa previdenziale per contenere le uscite dello Stato di Redazione Il Fatto Quotidiano | 8 ottobre 2014  (08/10/2014)
Italicum, la nuova legge elettorale. Cos’è, i testi e le modifiche in Parlamento.  (07/10/2014)
CIRCOLO DELLA STAMPA DI MILANO, ore 11 dell’11 ottobre. Presentazione del libro di Franz Foti e Gennaro Scarpato. “Teorie e Tecniche della Comunicazione Pubblica” (Casa Editrice Franco Angeli). Chiesti all’OgL 4 crediti formativi.  (05/10/2014)
NAPOLI - Concorso giornalistico internazionale Mare Nostrum Awards (VIII edizione). Il premio totale di 50mila euro netti verrà diviso in cinque parti da 10mila euro. Al fine di acquisire informazioni dirette utili all’elaborazione dei lavori, chi vorrà partecipare al premio potrà usufruire di un viaggio di andata e ritorno a bordo di una delle navi Grimaldi Lines e Minoan Lines in servizio tra Italia, Spagna, Tunisia, Marocco e Grecia. Folco Quilici presidente della Giuria. Pubblichiamo il bando.  (18/09/2014)
Giornalisti: prorogata l'iscrizione alla Scuola di Urbino. Dal 1990, ha formato oltre 350 giornalisti professionisti  (03/09/2014)
MARTEDI’ 8 LUGLIO CONFERENZA STAMPA DEL CDR UNITÀ: "UN MESE PER SALVARCI". L’INCONTRO alle 12 presso la redazione in via Ostiense 131 a Roma. “I giornalisti lanceranno l'ennesimo appello, per cercare di rompere il silenzio assordante che sta circondando un fatto grave per l'editoria e il pluralismo dell'informazione in Italia". Palmisano: “Per la festa dell'Unità 100 mila visitatori”.  (08/07/2014)
Firmato a Palazzo Chigi il protocollo sul Fondo straordinario per l'editoria. LOTTI: “ASSUNZIONI E SGRAVI PER RILANCIARE I GIORNALI. Per il 2014 stimiamo 300 nuovi ingressi, 1.000 a fine triennio”. Nel protocollo governativo un assunto ogni tre prepensionati; la conversione del 20% dei contratti a termine in indeterminati pena la perdita di tutti i benefici; prepensionati non utilizzabili al desk come cococo. Giovedì 26/6 conferenza stampa sui contratti di lavoro giornalistici in Europa.  (26/06/2014)
ROMA, 24 giugno 2014. CONTRATTO DEI GIORNALISTI FIRMATO alle 6 con 8 sì (Azzolini, Lorusso, Parisi, Perucchini, Ronsisvalle, Rossi, Siddi e Stigliano), tre no (Morabito. Cerasi, e Polidori) e tre astenuti in attesa di verificare se il Governo mantiene gli impegni (Besana, Galba e Manunza). AUMENTO DI 120 EURO in due tranche uguali per tutti. Equo compenso: tanti giornalisti contro l’accordo, bufera sulla Fnsi. L’accordo sull’equo compenso tra Governo, Fnsi, Fieg e Inpgi scatena la protesta di autonomi, atipici, free lance e precari. Petizione contro l’intesa. Nel mirino editori e sindacato. Oggi il sottosegretario Luca Lotti illustrerà il decreto sulla destinazione dei 50 milioni della legge 147/2013 all’occupazione e all’Inpgi (un assunto ogni tre prepensionati, conversione del 20% dei contratti a termine in indeterminati pena la perdita di tutti i benefici, i prepensionati non potranno rimanere al desk come cococo). La questione dell’ex fissa. IN CODA il testo dell’accordo sull’equo compenso.  (24/06/2014)
Franz Foti presenta il suo ultimo libro (“I disarmati”- Ceti medi al crepuscolo, quarta via sfida per il futuro)- Probabile l’assegnazione di quattro crediti formativi ai giornalisti presenti all’evento (26 giugno, h 18.30, Istituto Manzoni di Via Grazia Deledda 11-Milano).  (23/06/2014)
Fondazione Alario per Elea-Velia-Università degli Studî Suor Orsola Benincasa -Centro di Lifelong Learning - Con il Patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti della Campania - NASCE IN ITALIA IL PRIMO CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN GEOGIORNALISMO da un’idea dell’Università Suor Orsola Benincasa e della Fondazione Alario. Un corso gratuito con 50 posti e iscrizioni aperte fino al 16 Giugno. Presentazione del corso Lunedì 9 Giugno ore 11 Sala Convegni Fondazione Alario, Ascea.  (08/06/2014)
2 giugno 2014 - Report. Casse previdenziali, come gestiscono 61 miliardi di euro. Anticipazione dell'inchiesta "Cassa continua" che andrà in onda a Report questa sera alle 21.05 su Rai3 di Alberto Nerazzini - Collaborazione di Davide Fonda  (02/06/2014)
Grillo nemico dei pensionati del ceto medio. Pubblichiamo la mozione 25/9/2013 firmata da 14 deputati “grillini” e poi accantonata dal Parlamento. Quella mozione va letta dagli elettori come vanno lette le altre 6 mozioni. E’ evidente che i “pentastellati” continueranno a battersi con il fine di impoverire i cittadini del ceto medio. In coda il dibattito (gennaio/marzo 2014) alla Camera e gli interventi di Franco Abruzzo (presidente dell’Unpi-Unione nazionale pensionati per l’Italia), Piero Ostellino, Bruno Gravagnuolo, Giuliano Cazzola e Pierluigi Franz. Franco Abruzzo: “Governo e Parlamento devono dare la caccia, non ai pensionati, ma agli evasori, ai big del sommerso e ai patrimoni delle 4 mafie: un mondo che vale 1000 (mille) miliardi di euro. Chiediamo, con il rispetto dei giudicati costituzionali, la perequazione piena per tutte le pensioni, la cancellazione degli assegni elargiti senza base contributiva ai boiardi di stato (da 21 a 91mila euro al mese), la tutela gratuita della salute degli anziani e un piano serio per il lavoro giovanile. I pensionati oggi formano un grande ammortizzatore sociale (del valore di 6 miliardi all’anno) per figli e nipoti disoccupati”.  (23/05/2014)
BARI (18.5.2014) - . 51° Congresso nazionale della Federspev. Duro attacco del presidente Michele Poerio al Parlamento e al Governo: “Rammenti la politica: le pensioni ‘vere’ non sono una spesa ma un debito dello Stato. La richiesta della rivalutazione di tutte le pensioni non è una richiesta corporativa ma una necessità per l’economia italiana in profonda crisi per il crollo dei consumi interni legato anche alle difficoltà economiche di milioni di pensionati. Invece di continuare a depredare le pensioni medioalte sarebbe meglio eliminare gli sprechi, il clientelismo, i privilegi e le regioni a statuto speciale. Può essere considerata equa una manovra che colpisce quasi esclusivamente il ceto medio e particolarmente i pensionati?”. Intervento di Franco Abruzzo (presidente Unpit): “Indispensabile colpire con durezza gli evasori, il sommerso e le mafie, che ogni anno ‘amministrano’ mille miliardi di euro. Il Governo sa dove trovare i quattrini che servono allo Stato e non lo fa. Bisogna trovare la forza di combattere i poteri criminali e smetterla di usare le pensioni come un bankomat!” – QUI SOTTO L’INTERVENTO DI MICHELE POERIO.  (18/05/2014)
Ads: la diffusione di quotidiani e settimanali a marzo e dei mensili a febbraio 2014. Il Sole 24 Ore, con 170.334 copie, guida la graduatoria dei primi 10 quotidiani per vendite digitali a marzo. “IO donna” domina tra i settimanali, “Focus” tra i mensili. Diffusione carta+digitale: Corriere sempre primo, Il Sole tallona Repubblica. IN CODA TUTTI I DATI.  (08/05/2014)
Cagliari, il 3 maggio sarà celebrata La “Giornata della Memoria” dei giornalisti italiani uccisi nel dopoguerra dalla criminalità mafiosa e dal terrorismo. L'Unci (Unione Nazionale Cronisti Italiani) ha promosso l’iniziativa in concomitanza con la “Giornata della Libertà dell'informazione” decretata dall'Assemblea Generale dell'Onu nel 1993 e sostenuta dall'Unesco.  (03/05/2014)
Al Corriere salta FERRUCCIO de BORTOLI? Il direttore non ha alcuna intenzione di dimettersi. Milano, 8 aprile 2014. Si è conclusa alle 17 dopo meno di mezz’ora l’assemblea dei giornalisti del Corriere della Sera, introdotta dal Cdr che ha informato la redazione sulla possibile accelerazione di un cambio della guardia alla direzione del quotidiano. Non c’è stato nessun altro intervento e non è stata presa alcuna decisione. De Bortoli avrebbe perso la fiducia dell’ad Jovane e del primo azionista, la Fiat, a seguito della vicenda dei bonus (www.primaonline.it) BORSINO DEI DIRETTORI. Anticipazione di Cesare Lanza. Corriere della Sera: Ferruccio de Bortoli via, sarà sostituito da Giulio Anselmi & Mario Calabresi. Massimo Gramellini alla Stampa. di CESARE LANZA-www.blitzquotidiano.it – 7.4.2014  (08/04/2014)
MILANO. CIRCOLO DELLA STAMPA DI CORSO VENEZIA 48. MERCOLEDÌ 16 APRILE, H 17. Verrà presentato al pubblico il film-inchiesta (in DVD) “LA GUERRA DELLE ONDE”. La giornalista CLAUDIA CIPRIANI è l’autrice e regista del documentario sulla radio clandestina del PCI “Oggi in Italia” (con sede a Praga), che ha rotto il monopolio Rai. Al film e al libro ha lavorato anche il giornalista NICCOLO’ VOLPATI. Ricostruzioni storiche sono opera di MATTIA GATTI e MARCO VOLPATI. Presenti tutti gli autori, modererà l’incontro GIOVANNI NEGRI, presidente dell’Associazione Lombarda dei Giornalisti. Interverrà la professoressa IRENE PIAZZONI, docente di Storia Contemporanea all’Università Statale di Milano.  (07/04/2014)
.PROMOSSA DA UNPIT, TAVOLA ROTONDA (24 marzo 2014 - ore 11.00-12.30 - Circolo della Stampa - Corso Venezia 48 – Milano) sul tema: "SISTEMI PENSIONISTICI EUROPEI A CONFRONTO (CALCOLO DEGLI ASSEGNI, ADEGUAMENTO AL COSTO DELLA VITA, FISCO)”. IN ITALIA STIAMO MEGLIO O PEGGIO?"/ Moderatore il presidente Unpit Franco Abruzzo, relatori le europarlamentari Cristiana Muscardini, Licia Ronzulli, Patrizia Toia e il consigliere Unpit Adriano Ortile - IN ALLEGATO lo studio di Adriano Ortile sulle pensioni in 5 Paesi europei – wwww.unpit.it è il sito della Unione nazionale pensionati per l’Italia (mail: info@unpit.it).  (24/03/2014)
TRIBUNALE CIVILE DI ROMA. NUOVA SCONFITTA DELLA RAI. REINTEGRATO IL “QUIRINALISTA” LUCIANO FRASCHETTI. “IL LAVORATORE SUBORDINATO GIORNALISTA HA IL DIRITTO DI OPTARE PER LA PROSECUZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO SINO AL COMPIMENTO DELL'ETA' DI 70 ANNI in base all'articolo 24 (comma 4) della legge n. 214 del 22 dicembre 2011. Il Tribunale, con ordinanza del 24 febbraio 2014 (estensore Irene Ambrosi), ha accolto il ricorso dichiarando illegittimo il licenziamento e ordinando la reintegrazione del giornalista nel posto di lavoro, con condanna dell'azienda al risarcimento del danno.  (26/02/2014)
Dibattito il 26/2 (h 17) al Circolo della Stampa: “i bulli usano messaggi elettronici come armi crudeli e assassine. DISARMIAMOLI”.  (23/02/2014)
JOBSETTE EDIZIONE DEL 19 FEBBRAIO 2014 - E' IN USCITA IL NUMERO DI FEBBRAIO E MARZO, CON UN FOCUS SULLE TASSE: LA PRESSIONE FISCALE DEL 44% E OLTRE UN CENTINAIO TRA VECCHIE E NUOVE TASSE ANDRANNO A GRAVARE SULLE TASCHE DEGLI ITALIANI. A PAGARE DI PIÙ I LAVORATORI DIPENDENTI E I PENSIONATI...  (20/02/2014)




Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno XV Copyright � 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com