Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Libro dei cronisti martiri
 
Libro dei cronisti martiri

I fatti della vita
23/07/2016
• Atlante, 500 milioni dalle Casse previdenziali. Restano da sciogliere le criticità sull'appartenenza alla pubblica amministrazione e la compatibilità degli investimenti con i profili di rischio, decisione lunedì 25.

di Gianni Trovati/ilsole24ore


23/07/2016
• Pensioni/Cassazione Penale: sequestro e pignoramento sulle pensioni non possono superare il quinto.

di Francesca Corsetti/filodiritto


23/07/2016
• Editoria: tandem Franceschi-Belpietro per "La Verità''.

23/07/2016
• Non si può continuare a lavorare oltre l’età pensionabile nella Pubblica amministrazione. La Corte Costituzionale ha dato il semaforo verde al decreto Madia, convertito poi in legge nel 2014.

22/07/2016
• REGIONE TRENTINO/ALTO ADIGE - «I vitalizi non sono pensioni»: per la Cassazione competente è il Tribunale di Trento. Ma la questione potrebbe essere esaminata dalla Corte costituzionale.

di Giovanni Battista Maestri


22/07/2016
• Il comandante interregionale “Sicilia-Calabria” della Guardia di finanza in visita al Giardino della Memoria di Palermo - IL GEN. GIUSEPPE VICANOLO: "A CIACULLI, UNA ESPERIENZA DI LEGALITA’ STRAORDINARIA".

22/07/2016
• Giornalismo data driven, dall'Europa 1,95 milioni. DG Connect lancia la Call for Proposals per progetti editoriali basati sui big data. Obiettivo: rafforzare la conoscenza dei temi europei fra i cittadini.

di Patrizia Licata


22/07/2016
• La XI edizione del Premio di cultura politica Giovanni Spadolini assegnato al giornalista Stefano Folli. La cerimonia è prevista per sabato 23 luglio alla Limonaia nel parco del castello Pasquini a Castiglioncello.

21/07/2016
• Rinnovato l’accordo tra Uspi e Fnsi nelle testate locali e non profit. Estesa la sua validità alle testate online.

21/07/2016
• Ucraina, il giallo del reporter ucciso. Scambio di accuse tra Kiev e Mosca.

di Fabrizio Dragosei


21/07/2016
• Turchia, sì del Parlamento allo stato d'emergenza. Sospesa la convenzione europea sui diritti umani. Orhan Kemal Cengiz, reporter e avvocato per i diritti umani, è stato arrestato con la moglie e collega Sibel Hurtas, poi rilasciata. Il suo nome era apparso in una lista nera diffusa da un account Twitter a sostegno del presidente.

di Paolo Gallori


21/07/2016
• TREVISO. Antenna 3: lo stipendio non c’è, ma i giornalisti scelgono la strada della responsabilità.

21/07/2016
• Fallimento Roto Alba: arrestato Guido Veneziani. Bancarotta fraudolenta e false comunicazioni sociali le accuse a suo carico.

20/07/2016
• 20.7.2016 - Turchia: chiuse 24 tra tv e radio considerate vicine a Gulen e revocati gli accrediti a 34 giornalisti. Bloccato l’accesso a Wikileaks dopo la pubblicazione di 295mila mail del partito di Erdogan.

17/07/2016
• Il dossier sui conti fa tremare Il Sole 24 Ore. Il nuovo ad Del Torchio passa le spese al setaccio e il clima si fa rovente.

di GIORGIO MELETTI/ilfattoquotidiano 17/7/2016


17/07/2016
• Sentenza 173/2016 della Corte costituzionale, tutte le contraddizioni sulle pensioni d’oro. In definitiva, bisogna amaramente constatare che i pensionati gravati dal contributo coatto di solidarietà (oltre che dalla mancata o ridotta perequazione) sono discriminati sia all’interno della propria omogenea categoria di pensionati con pensione ugualmente retributiva o mista, sia all’interno della più ampia categoria di contribuenti del Paese con analogo reddito.Nei Paesi civili, invece (Francia, Spagna, Germania), ai pensionati è destinato un carico contributivo più leggero e di privilegio, in ragione delle oggettive debolezze connesse all’età avanzata ed ai deficit di salute.


Intervento di Carlo Sizia, Stefano Biasioli e Michele Poerio*/formiche


16/07/2016
• Redditi, la dittatura della maggioranza sulla minoranza fiscalmente corretta.

di Michele Carugi/ilfattoquotidiano


16/07/2016
• Diffamazione su Facebook: ultime sentenze. Diffamazione sul social network Facebook e, in generale, su internet: denuncia alla polizia postale e regole di competenza territoriale; aggravante del mezzo di pubblicità.

16/07/2016
• Informazione sportiva: falsa partenza per le società romane. Il Consiglio nazionale dell'Ordine dei Giornalisti e l’USSI nazionale invitano pertanto le due società romane a tenere comportamenti più collaborativi e corretti nei confronti dei giornalisti. Lotito è giornalista: che va fa l'Ordine del Lazio?

di www.odg.it


15/07/2016
• AGGRAVANTE PER CHI OSTACOLA LA LIBERTÀ DI STAMPA. PROPOSTA DI LEGGE. Il deputato Ferdinando Aiello ha presentato un testo di un solo articolo per inasprire le pene per chi commette reati allo scopo di impedire il diritto all’informazione

15/07/2016
• UNA BELLA NOTIZIA. Il Nuovo Manifesto Società Cooperativa Editrice ha annunciato l’acquisto definitivo della proprietà della testata "il manifesto quotidiano comunista". Finisce la fase della liquidazione coatta amministrativa. La compravendita è stata conclusa per un importo pari a 900.000 euro più iva.

15/07/2016
• Informazione a rischio a Radio 105, Virgin Radio e Radio Monte Carlo. La Fnsi chiede un tavolo urgente all'azienda.

14/07/2016
• Lunedì 18 luglio in Fnsi manifestazione in memoria di Paolo Borsellino e Giovanni Falcone.

14/07/2016
• Per la Corte costituzionale é legittimo sia il taglio delle pensioni oltre 91 mila 250 euro lordi l'anno operante dal 1° gennaio 2014 (e sino al 31 dicembre 2016) sia il blocco della perequazione delle pensioni medio-alte in vigore da 5 anni e mezzo. Per una proroga del taglio o per introdurre tagli aggiuntivi sulle pensioni dei giornalisti non basta una delibera del CdA dell'ente, ma occorre esclusivamente una legge. Probabilmente non scatterà la mannaia, invece, sui vitalizi erogati dagli organi costituzionali.

di Pierluigi Roesler Franz


14/07/2016
• PENSIONI - La sentenza 173/2016 sul contributo di solidarietà e sulla rivalutazione decrescente spiegata, fatto insolito, con una sintesi di 6 pagine ("PER CAPIRE") dalla stessa Corte costituzionale: "Per superare lo scrutinio “stretto” di costituzionalità, quel contributo «deve: operare all’interno del complessivo sistema della previdenza; essere imposto dalla crisi contingente e grave del predetto sistema; incidere sulle pensioni più elevate (in rapporto alle pensioni minime); presentarsi come prelievo sostenibile; rispettare il principio di proporzionalità; essere comunque utilizzato come misura una tantum», nel senso che «non può essere ripetitivo e tradursi in un meccanismo di alimentazione del sistema previdenziale». Legittima la «rivalutazione automatica dei trattamenti pensionistici» in misura progressivamente decrescente dal 100 al 40 per cento. Ciò in quanto si è ravvisato non un “blocco integrale” della rivalutazione, bensì una misura di rimodulazione della percentuale di perequazione automatica, rispondente «a criteri di progressività, parametrati sui valori costituzionali della proporzionalità e della adeguatezza dei trattamenti di quiescenza».

14/07/2016
• Fnsi, otto mesi di menzogne sul contratto. Intervenga Giulietti.

di Daniela Stigliano/Giunta Esecutiva Fnsi


14/07/2016
• Via libera della Consulta alle pensioni di reversibilità per le spose badanti. Cancellata la limitazione del diritto al vitalizio basata sull’età, cioè sul mero dato anagrafico.

di Pierluigi Roesler Franz


14/07/2016
• Tutto pronto per la seconda edizione del premio giornalistico Franco Giustolisi. I lavori da inviare entro il 31 agosto 2016.

14/07/2016
• Taurianova, pubblicò articoli sullo scioglimento del Comune. Cronista assolto dal'accusa di ricettazione.

di Lucio Musolino/ilfattoquotidiano


14/07/2016
• Così la Fnsi di Lorusso vuole distruggere il contratto Fieg e la professione.

di unitasindcalefnsi


14/07/2016
• I trend delle principali testate nelle INFOGRAFICHE di Primaonline, con le classifiche di quotidiani e settimanali a maggio e mensili nel mese di aprile.

13/07/2016
• Alla Bbc tagliano i costi ma cresce la spesa per i salari. Lo stipendio mediano è aumentato nel 2015 per un importo pari a mille sterline.

13/07/2016
• L'Inpgi è sull'orlo del fallimento. Con un rapporto iscritti-pensionati falciato dalla crisi dell'editoria e uno squilibrio crescente tra contributi e prestazioni, il futuro dell'ente di previdenza dei giornalisti è segnato. Occorrono risparmi severi sui costi di gestione, tagli alle misure assistenziali e il recepimento in toto della riforma Fornero. Inevitabile un contributo di solidarietà. Ma cosa si aspetta ad agire?

di Ernesto Auci/presidente di firstonline (olim direttore del Sole 24 Ore)


13/07/2016
• UFFICI STAMPA DELLA REGIONE MARCHE. L’ordinanza 172/2016 della Corte costituzionale dichiara la manifesta inammissibilità delle questioni di legittimità costituzionale dell’art. 7, comma 3, della legge regionale 6 agosto 1997, n. 51 (Norme per il sostegno dell’informazione e dell’editoria locale). Secondo questo articolo «Il personale regionale di ruolo iscritto all’Ordine dei giornalisti e che svolge mansioni giornalistiche negli uffici stampa della Regione può optare per il trattamento economico previsto dal contratto collettivo di lavoro giornalistico. In tal caso il rapporto di lavoro è trasformato in rapporto a tempo indeterminato non di ruolo». Norma che finora la Regione Marche aveva disatteso. I giornalisti ricorrenti hanno esercitato il diritto di opzione previsto dal richiamato art. 7, comma 3, e, di fronte al rifiuto opposto dalla Regione Marche, hanno chiesto che essa sia condannata ad applicare nei loro confronti il trattamento economico proprio del Contratto nazionale giornalistico a tempo indeterminato, con il riconoscimento della qualifica di redattore con trenta mesi di attività, con conseguente obbligo di iscrizione all’Istituto nazionale di previdenza dei giornalisti italiani e con diritto al pagamento delle differenze retributive. Adesso il Tribunale civile di Ancona è obbligato ad applicare l’ordinanza della Consulta, che ha ritenuto legittimo l’articolo 7. IN SOSTANZA LA RETRIBUZIONE PREVISTA DAL CNLG SPETTA ANCHE AI REDATTORI DEGLI UFFICI STAMPA. Pubblichiamo il testo dell’ordinanza redatta da Giuliano Amato.

13/07/2016
• Ecco le novità a sorpresa sul sequestro Moro svelate dal presidente della Commissione d’inchiesta Giuseppe Fioroni. Le impressioni che i membri della commissione d’inchiesta sul sequestro e la morte di Aldo Moro hanno avuto nei mesi scorsi stanno avendo i primi riscontri: c’è la prova che il boss della ‘ndrangheta Antonio Nirta fosse in via Mario Fani il giorno del sequestro Moro e presto potrebbe esserci novità anche in relazione a […]

di Stefano Vespa-formiche


13/07/2016
• PENSIONI PIU' ELEVATE. CONTRIBUTO DI SOLIDARIETÀ. DEPOSITATA LA SENTENZA 5 LUGLIO 2016 N. 173. CORTE COSTITUZIONALE: "IL CONTRIBUTO DI SOLIDARIETA' NON INSOSTENIBILE ANCHE SE COMPORTA SACRIFICI". ''L''INTERVENTO LEGISLATIVO NEL SUO PORSI COME MISURA CONTINGENTE, STRAORDINARIA E TEMPORALMENTE CIRCOSCRITTA SUPERA LO SCRUTINIO ''STRETTO'' DI COSTITUZIONALITÀ". "IL CONTRIBUTO DI SOLIDARIETÀ, PER SUPERARE LO SCRUTINIO ''STRETTO'' DI COSTITUZIONALITÀ, DEVE OPERARE ALL''INTERNO DEL COMPLESSIVO SISTEMA DELLA PREVIDENZA; ESSERE IMPOSTO DALLA CRISI CONTINGENTE E GRAVE DEL SISTEMA; INCIDERE SULLE PENSIONI PIÙ ELEVATE (IN RAPPORTO ALLE PENSIONI MINIME); PRESENTARSI COME PRELIEVO SOSTENIBILE; RISPETTARE IL PRINCIPIO DI PROPORZIONALITÀ; ESSERE COMUNQUE UTILIZZATO COME MISURA UNA TANTUM". "UN CONTRIBUTO SULLE PENSIONI COSTITUISCE, PERÒ, UNA MISURA DEL TUTTO ECCEZIONALE, NEL SENSO CHE NON PUÒ ESSERE RIPETITIVO E TRADURSI IN UN MECCANISMO DI ALIMENTAZIONE DEL SISTEMA DI PREVIDENZA". La Corte ha ritenuto legittima anche la norma sulla rivalutazione decrescente degli assegni. IN CODA LA CONSULTA SPIEGA LA SUA SENTENZA. IN ALLEGATO IL TESTO DELLA SENTENZA (SCARICABILE CLICCANDO IN ALTO O IN BASSO).

12/07/2016
• L'UNITA'. CdR: "«La situazione è grave. Molto grave. Così l’Unità non ha futuro».«Noi non ci stiamo, e agiremo di conseguenza in ogni sede».

12/07/2016
• CENTENARIO DELL'ASSASSINIO DI CESARE BATTISTI. L'ORDINE DEI GIORNALISTI: "BATTISTI, OLTRE LA SUA VICENDA POLITICA RESTA PER NOI UN ESEMPIO DI GIORNALISMO DELLA 'SCHIENA DRITTA', CON LE SUE NUMEROSE INCHIESTE, LE DENUNCE DEL MALAFFARE DI SINDACI E PUBBLICI FUNZIONARI, OLTRE ALLE RIVELAZIONI DI STATI DI SFRUTTAMENTO E INGIUSTIZIA SOCIALE. DENUNCE NON GENERICHE, MA DOCUMENTATE E NARRATE CON EFFICACIA, COME DEVE FARE UN GIORNALISTA.

12/07/2016
• Il nuovo numero di ‘Prima’ è in edicola da oggi a Milano con allegato ‘Uomini Comunicazione’. Il mensile è disponibile anche in edizione digitale.

12/07/2016
• Editoria, la Fnsi incontra il presidente Grasso: ribadito l’impegno per il via libera alla riforma. Ddl in Aula martedì prossimo.

12/07/2016
• Investimenti pubblicitari in lieve crescita a maggio (0,4%) e a +2,7% da inizio anno. Continua il trend positivo per tv (+5%), radio (+1,2%). Male quotidiani (-10,6%) e periodici (-10,1%). I dati Nielsen.

di primaonline


11/07/2016
• Prelievi sulle pensioni legittimi secondo la Consulta. Passi per l'Inps, che avrebbe destinato una piccola parte di quel gettito al problema esodati; ma qualcuno sa indicare una qualsiasi delibera Inpgi che abbia elargito - magari come incremento solidale alle pensioni più basse - qualche euro dei 20-30 milioni risparmiati finora??? E se non esiste redistribuzione, ma si realizza soltanto un risparmio di cassa, come si giustifica, per l'Inpgi, la sentenza della Consulta?

di Roberto Reale


11/07/2016
• Come verificare le notizie pubblicate dai social media ed evitare le bufale. La guida di Craig Silverman tradotta in italiano.

11/07/2016
• Non più solo violenza fisica e minacce dirette. Ora i giornalisti, nel mondo, vengono fatti tacere anche accusandoli di 'estremismo' e 'terrorismo', così da creare loro il vuoto intorno. Alle nuove tecniche di Censura è dedicato il 250/esimo numero della rivista 'Index on Censorship'

11/07/2016
• La Procura della Repubblica di Cosenza ha chiesto la condanna a quattro anni di reclusione per l'editore Pietro Citrigno, imputato per violenza privata nei confronti del giornalista di Calabria Ora Alessandro Bozzo suicidatosi nel marzo del 2013. L'inchiesta si allarga ad altri 5 casi (tentata estorsione).

11/07/2016
• Padre Federico Lombardi lascia la direzione della Sala Stampa della Santa Sede. Nominato il successore da Papa Francesco: è l’attuale vicedirettore Greg Burke, sostituito da una donna, Paloma García Ovejero.

di primaonline


11/07/2016
• LA NUOVA BATTAGLIA DI VIA SOLFERINO A UNA SVOLTA. LA GUERRA DEI RILANCI SPINGE RCS, IL TITOLO SI RIAVVICINA A 1 EURO. ANALISTI DIVISI SULL'OFFERTA, IL CDA RIUNITO PER VALUTARE L'OPAS DI CAIRO. NEL CORSO DELLA SEDUTA È PASSATO DI MANO IL 10% DEL CAPITALE, E LE AZIONI DOPO AVER TOCCATO 0,99 EURO HANNO CHIUSO IN RIALZO DEL 14,9% A UN PREZZO DI 0,979 EURO. IL CDA DI RCS SI È DEFINITIVAMENTE SCHIERATO A FAVORE DI BONOMI.

DI SARA BONIFAZIO/ANSA


11/07/2016
• RAGUSA. Al via il processo al presunto autore delle minacce a Paolo Borrometi. La Fnsi parte civile.

11/07/2016
• Pensioni: legittimare il contributo di solidarietà è vera ingiustizia. Il professor Brambilla attacca la Consulta. Lo sferzante giudizio dell'esperto in campo pensionistico. La sentenza è molto preoccupante perché giustifica il prelievo sulle pensioni. E’ un concetto pericoloso perché conferisce un autorevole precedente a chi continua ad affermare che “i soldi si prendono dove ci sono”. E’ lo stesso ragionamento che fanno i centri sociali e i movimenti per la casa quando occupano alloggi vuoti, ma almeno in questi casi (finora) la magistratura li persegue.

di Paolo Padoin/firenzepost


10/07/2016
• Facebook: reati e illeciti che si commettono sui social network.

di www.laleggepertutti.it


Vai ai Fatti della vita »
Tutti i giornali del mondo Rassegne stampa

Oggi nel mondo

    In primo piano
    INPGI: RIFORMA ENTRO SETTEMBRE, CHE COSA ATTENDE I GIORNALISTI ITALIANI. Il punto di partenza è la lettera dei ministeri che ha bocciato la parte più significativa della riforma 2015, vale a dire quella che modificava in una certa misura (giudicata evidentemente insufficiente) l’innalzamento della età pensionabile, la rivalutazione dei contributi e soprattutto le clausole di salvaguardia. I ministeri non dicono che bisogna applicare la Fornero, teorizzano piuttosto che l’Inpgi necessita di misure ancora più drastiche. Pochi hanno colto questo passaggio. (IN CODA la lettera/diktat dei Ministeri del Lavoro e dell'Economia sul futuro Inps dell'INPGI).

    di Carlo Chianura/Portavoce di Puntoeacapo


    22.7.2016 - Il consiglio di amministrazione dell’Inpgi accelera sulla riforma della riforma previdenziale. E si dà una deadline precisa: non oltre settembre. L’obiettivo è quello di avere un testo approvato dai ministeri vigilanti (Lavoro e Economia) in tempi rapidi e una riforma pienamente in vigore a gennaio 2017. L’organo di governo della previdenza giornalistica deve tenere conto della situazione drammatica dell’ente, sottolineata di recente dalla relazione annuale della Corte dei conti. A questa si aggiungono le previsioni espresse dagli uffici, secondo le quali l’istituto avrà bisogno sino alla fine dell’anno di una liquidità di circa 90 milioni e di un fabbisogno di cassa per i prossimi anni non inferiore ai 140 milioni annui.Senza interventi correttivi, riguardanti sia la composizione del patrimonio sia, appunto, profondi correttivi nelle prestazioni, l’istituto rischia di esaurire …

    Continua »

    Ordine giornalisti Giornalismo - Giurisprudenza
    Formazione professionale dei giornalisti, in vigore le nuove regole. I crediti formativi possono essere acquisiti anche solo con eventi formativi on line. Gli iscritti all'Albo da più di 30 anni che svolgono attività giornalistica a qualsiasi titolo sono tenuti alla formazione limitatamente all'acquisizione dei 20 crediti deontologici triennali. Sono esentati dall’obbligo formativo coloro che sono in quiescenza a condizione che non svolgano alcuna attività giornalistica. IN CODA il testo del regolamento varato dall'Ordine nazionale.

    Roma, 31.5.2016 (www.odg.it) - Con la pubblicazione nel B.U. del Ministero della Giustizia n. 10 del 31 maggio 2016 è entrato in vigore il nuovo regolamento per la formazione permanente continua (FPC) dei giornalisti. La nuova regolamentazione razionalizza e semplifica le disposizioni vigenti, con alcune modificazioni che accolgono le esigenze manifestatesi …

      CASSAZIONE CIVILE. Diffamazione e diritto di critica: rientra nel dissenso motivato riferire di procedimenti penali, ancorché risalenti e conclusi senza condanne. Il richiamo all’insegnamento della Cedu. (Cass. civ., Sez. III, 31 ottobre 2014, dep. 12 marzo 2015, n. 4931, Pres. Petti, Rel. Rossetti, ric. Colombo e NIE s.p.a.) - [Sara Turchetti]

    in www.penalecontemporaneo.it


    1. Da tempo il Parlamento si rimpalla il d.d.l. Costa, tornato al Senato il 15 giugno per il quarto passaggio parlamentare: il d.d.l., ricordiamo, sulla scia di quanto richiesto all'Italia dal Consiglio di Europa (da ultimo, nel dicembre 2013, all'indomani della decisione Belpietro c. Italia, C. Edu 24 settembre 2013, ric. n. 43612/10 in questa Rivista)prevede, tra le innovazioni più significative, l'abolizione della …

    Continua » Continua »

    INPGI 1 e 2 Tesi di laurea sul giornalismo
    Obbligo di iscrizione all'INPGI del personale giornalistico addetto all'informazione nella Pubblica Amministrazione, ai fini dell'assicurazione IVS (Invalidità, Vecchiaia e Superstiti). Ministero del Lavoro. Contributi: Circolare PC/12/CO del 28 ottobre 2003.

    TESTO IN http://www.inpgi.it/?q=node/413

      DIFFAMAZIONE A MEZZO MASS MEDIA/ 2006-2016: nell'arco di 10 anni il Senato fa marcia indietro e abbraccia il Guardasigilli Rocco. Nel 2006 Palazzo Madama ha depenalizzato la fattispecie (art. 342 Cp) che tutelava la 'casta' dal 1930, mentre oggi, in contrasto con Strasburgo, infligge il carcere (fino a 9 anni) ai giornalisti rendendo intoccabili politici, pubblici amministratori e magistrati in violazione del principio di uguaglianza dei cittadini. Un Convegno tenta di far ripartire al Senato il dibattito relativo al ddl sulla diffamazione a mezzo stampa approvato in terza lettura dalla Camera il 24 giugno 2015, un ddl che abolisce la prigione per i cronisti in linea con i giudicati di Strasburgo. Il Convegno "GIUSTIZIA E INFORMAZIONE.IL PUNTO SULLA DIFFAMAZIONE A MEZZO STAMPA" si terrà venerdì 10 giugno 2016 a LIERNA. Presiederà Franco Abruzzo. Interverranno alla tavola rotonda: Tino Palestra, Salvatore Scuto, Tiziana Mevio, Giuseppe Guastella. Moderatore Gianfranco Avella. IN CODA il programma del convegno e una ricerca sugli ultimi due anni di dibattito in Parlamento sulla riforma della diffamazione e delle intercettazioni. - ANCORA IN CODA. La svolta dell'8 giugno: il Pd ritira la norma punitiva verso i giornalisti. di Francesco de Bonis

    Continua » Continua »

    Storia del giornalismo
    Corriere della Sera, dai Crespi a Cairo: cento anni di battaglie per conquistarlo. La storia del primo quotidiano italiano è stata segnata da tanti passaggi di mano e tentativi di scalata. Nel 2013 lo scioglimento del patto di sindacato che blindava il controllo. A marzo di quest'anno il socio storico Fca ha annunciato a sorpresa l'uscita dal capitale del gruppo Rcs, lasciandolo senza padrone. A quel punto l'editore di La7 ha fatto la sua mossa.

    di ilfattoquotidiano

    15.7.2016 - La vittoria di Urbano Cairo nella sfida per la conquista del Corriere della Sera è solo l’ultimo capitolo di una lunga storia di passaggi di mano e scontri per la scalata al primo quotidiano italiano, fondato nel febbraio del 1876. Nel 1974 la proprietà della casa editrice passò dalla famiglia Crespi ai Rizzoli. Dall’anno prima anche gli Agnelli erano entrati (con Angelo Moratti e accanto …

    Continua »

    Unione europea - Professioni Editoria - Web
    L'indagine. Parte la valutazione. Focus della Ue sull'accesso alle professioni. Sotto osservazione finiscono gli ostacoli ancora presenti nelle legislazioni dei Paesi europei

    di Marina Castellaneta – Il Sole 24 Ore 3/10/2013

    Parte la valutazione sui sistemi di accesso alle professioni regolamentate voluta dalla Commissione europea. Un percorso a tappe che, nell'intenzione di Bruxelles, dovrebbe servire a individuare gli ostacoli esistenti - ancora troppi - in materia di accesso ad alcune professioni. La tabella di marcia è stata illustrata oggi dalla Commissione Ue …

      Un futuro con due soli quotidiani nazionali. Quale futuro per i quotidiani dopo la fusione “Stampa”/“Repubblica”. Ma ci sarà ancora un futuro?

    di Aldo Forbice/Avanti


    TESTO IN http://www.libertates.com/un-futuro-con-due-soli-quotidiani-nazionali/


    Continua » Continua »

    FNSI-Giornalismo dipendente
    Enti di categoria - Al via l’attività della Fondazione di studi sul giornalismo "Paolo Murialdi". Creata da Fnsi, Cnog, Inpgi e Casagit, la Fondazione ha lo scopo di raccogliere e mettere a disposizione di studiosi e ricercatori la documentazione sulla vita e la storia del giornalismo italiano. Presidente è stato eletto Enzo Iacopino: resterà in carica fino al 22 ottobre 2016. Raffaele Lorusso lascia il posto in Cda a Vittorio Roidi. Giancarlo Tartaglia nominato segretario generale.


    TESTO IN http://www.fnsi.it/enti-di-categoria-al-via-lattivita-della-fondazione-murialdi


    Continua »

    TV-Radio Diritto di cronaca
    Rai. Ecco il testo del ddl: i consiglieri e l'ad saranno "licenziabili"Rai. Il governo ha reso noto l'articolato del ddl di riforma varato otto giorni fa. I membri del cda potranno essere rimossi dall'Assemblea dei soci dopo "valutazione favorevole" dei componenti della Vigilanza. Per l'allontanamento dell'ad servirà il voto del cda. Nonostante sia revocabile, potrà firmare contratti fino a dieci milioni. IN CODA il testo del ddl.

    di ALDO FONTANAROSA
    www.repubblica.it



    ROMA, 3 aprile 2015. I consiglieri di amministrazione della nuova Rai saranno "licenziabili". Il loro incarico potrà essere revocato. Lo prevede il disegno di legge di riforma della televisione di Stato, di cui si conosce finalmente l'articolato a otto giorni dal …

      Censura/Bavagli nelle pubbliche amministrazioni. Alla faccia della trasparenza.

    di Paolo Brogi/articolo 21

    TESTO IN http://www.articolo21.org/2016/05/spuntano-bavagli-nelle-pubbliche-amministrazioni-alla-faccia-della-trasparenza/

    Continua » Continua »

    Sentenze Premi
    CASSAZIONE. QUANTO PIU' GRAVE E' L'ACCUSA TANTO PIU' IL GIORNALISTA DEVE ESSERE CAUTO NEL RIFERIRLA E SOLLECITO NEL RICORDARE AL LETTORE CHE GLI ADDEBITI SONO PRESUNTI.


    5.4.2015 - In caso di clamorosi fatti di cronaca, la funzione del giornalista è delicatissima poiché egli viene a trovarsi da un lato pressato e sospinto dall'interesse del pubblico alla conoscenza dei fatti e all'individuazione del colpevole; dall'altro …

      AL VIA L'OTTAVA EDIZIONE (2017) DEL "PREMIO INDRO MONTANELLI". IL TEMA È UNA FRASE DEL GRANDE GIORNALISTA: "SAPER NAVIGARE IN QUESTA BONACCIA SARÀ IL VOSTRO SILENZIOSO EROISMO". Termine ultimo per la presentazione degli elaborati è il 30 gennaio 2017.

    MILANO, 18  giugno 2016. E' GIUNTO ALLA OTTAVA EDIZIONE (2017) IL PREMIO DI SCRITTURA 'INDRO MONTANELLI', ISTITUITO NEL 2001 DALLA FONDAZIONE MONTANELLI BASSI PER RICORDARE IL GRANDE GIORNALISTA, STORICO E NARRATORE. IL PREMIO HA CADENZA BIENNALE ED È DEDICATO AL GIORNALISMO, ALLA DIVULGAZIONE STORICA E ALLA MEMORIALISTICA. DI VOLTA IN …

    Continua » Continua »

    Carte deontologiche Riforma professione
    FNSI. Il sindacato dei giornalisti si interroga sulla sua esistenza e sul suo ruolo. Appuntamento di tutte le “anime” a Fiuggi per due giornate di lavoro e riflessione, il 10 e 11 giugno, sulla situazione del settore editoriale e per arrivare ad attuare scelte condivise in un momento difficile per la professione.


    20.5.2015 - Protagonisti del cambiamento: i giornalisti italiani si danno appuntamento a Fiuggi per due giornate di lavoro e riflessione, il 10 e 11 giugno,  sulla situazione del settore editoriale e per arrivare ad attuare …

      L'individuazione delle professioni spetta solo allo Stato.

    di Giovanbattista Tona
    www.ilsole24ore.com 14.12.2015

    Ancora uno stop della Consulta alle Regioni che legiferano sulle professioni. Stavolta a cadere sotto la scure di una dichiarazione di illegittimità costituzionale è una legge regionale dell’Umbria, la 19/2014, che conteneva disposizioni in materia di valorizzazione e promozione delle discipline bionaturali e che prevedeva l’istituzione di un elenco regionale ricognitivo degli operatori di tali discipline.  La legge, impugnata dalla …

    Continua » Continua »

    Deontologia e privacy
    Privacy. Garante: "La cronaca rispetti la riservatezza del bimbo malato".

    ROMA, 27 maggio 2016   No a troppe informazioni che rendono identificabile un bambino malato. Il diritto del minore alla riservatezza prevale sul …

    Continua »

    Dibattiti, studi e saggi
    Perché il giudice archivia querele seriali ma non fa il passo successivo? Una pacata riflessione sul caso del blog di Seregno subissato da accuse di diffamazione a mezzo stampa che la magistratura ha ritenuto infondate. di G.F. Mennella-Ossigeno


    24.6.2015. …

    Continua »

    Corte di Strasburgo
    .Le sentenze della Corte Strasburgo sul giornalismo, raccolte da Franco Abruzzo, si possono leggere......


     


    Continua »


    Lavoro. Leggi e contratti
    I Quaderni di Wikilabour: "Guida al Jobs Act - Versione 2.0 (luglio 2015)".

    TESTO IN http://www.wikilabour.it/


     


     

    Continua »

    CASAGIT
    Riaprono i termini per le iscrizioni ai profili Due, Tre e Quattro di Casagit. Dal 1° giugno 2016 al 30 giugno 2017.

    Roma, 22 luglio 2016.   Riaprono i termini per le iscrizioni ai profili Due, Tre e Quattro di Casagit. Dal 1° giugno 2016 al 30 giugno 2017, tutti …

    Continua »
    Dispensa telematica per l’esame di giornalista
    02/07/2016
    • LA CRONISTORIA DELLA VICENDA SOPAF/INPGI DAL 2009 AD OGGI.

    21/06/2016
    • PREVIDENZA DEI GIORNALISTI. L'Inpgi tra pubblico e privato con la Cassazione che smentisce se stessa ignorando leggi e Consulta in tema di libertà di cumulo. Dopo la sentenza 12671/2016, i giornalisti iscritti all'Inpgi sono cittadini di serie B rispetto ai cittadini comuni iscritti all'Inps, agli avvocati e ai ragionieri che possono cumulare in base all'articolo 72 della legge n. 388/2000, all'articolo 19 della legge n. 113/2008 nonché alla sentenza n. 437/2002 della Corte costituzionale. La Corte costituzionale, con la sentenza 437/2002, ha limitato l’autonomia delle Casse, ritenendo prevalente il diritto all’uguaglianza sulle esigenze di bilancio. La Cassazione, appropriandosi dei poteri parlamentari e di quelli della Consulta, nega che l'Inpgi figuri tra gli enti sostitutivi dell'Inps, circostanza affermata dalla legge 1564/1951 e ribadita dalla legge 388/2000. Uno straripamento abnorme del potere interpretativo delle norme". L'articolo 15 del Regolamento dell'Istituto pone alla libertà di cumulo il tetto dei 21.927,03 euro lordi annui.

    RICERCA DI FRANCO ABRUZZO*


    15/06/2016
    • STRASBURGO – SENTENZE.
    La Convenzione e la Corte
    europea dei diritti dell’uomo
    ampliano il diritto di cronaca
    (“dare e ricevere notizie”)
    e proteggono il segreto
    professionale dei giornalisti.
    No alle perquisizioni in redazione!
    Il giudice nazionale deve tener conto
    delle sentenze della Corte europea
    dei diritti dell'uomo ai fini della
    decisione, anche in corso di causa,
    con effetti immediati e assimilabili
    al giudicato: è quanto stabilito
    dalla Corte di cassazione con la
    sentenza n. 19985 del 30/9/2011.
    (In coda la raccomandazione
    R7/2000 sul segreto
    professionale dei giornalisti
    approvata dal Consiglio d’Europa).

    Il Consiglio d’Europa, nella raccomandazione R(2000)7 sulla tutela delle fonti dei giornalisti, ha scritto testualmente: «L'articolo 10 della Convenzione, così come interpretato dalla Corte europea dei Diritti dell'Uomo, s'impone a tutti gli Stati contraenti». Su questa linea si muove il principio affermato il 27 febbraio 2001 dalla Corte europea dei diritti dell’uomo: ”I giudici nazionali devono applicare le norme della Convenzione europea dei Diritti dell'Uomo secondo i principi ermeneutici espressi nella giurisprudenza della Corte europea dei Diritti dell'Uomo” (in Fisco, 2001, 4684). Questo assunto è condiviso pienamente dalla Corte costituzionale: le sentenze di Strasburgo hanno un peso ineludibile nel sistema giudiziario italiano. Si legge nella sentenza 39/2008 della Consulta: “Questa Corte, con le recenti sentenze n. 348 e n. 349 del 2007, ha affermato, tra l'altro, che, con riguardo all'art. 117, primo comma, Cost., le norme della CEDU devono essere considerate come interposte e che la loro peculiarità, nell'ambito di siffatta categoria, consiste nella soggezione all'interpretazione della Corte di Strasburgo, alla quale gli Stati contraenti, salvo l'eventuale scrutinio di costituzionalità, sono vincolati ad uniformarsi…Gli Stati contraenti sono vincolati ad uniformarsi alle interpretazioni che la Corte di Strasburgo dà delle norme della Cedu (Convenzione europea dei diritti dell’Uomo)”. Dal 1° dicembre 2009 la Carta dei diritti fondamentali della Ue e la Convenzione europea dei diritti dell’uomo (Cedu) fanno parte della Costituzione europea (Trattato di Lisbona) e sono direttamente applicabili dai giudici e dalle autorità amministrative italiani.

    di FRANCO ABRUZZO
    (dal 1989 al 2007 presidente dell'Ordine dei Giornalisti della Lombardia)


    15/06/2016
    • CORTE COSTITUZIONALE, sentenza n. 437/2002. I ragionieri conquistano la libertà di cumulo (dopo la sentenza n. 73/1992 che riconosce lo stesso diritto agli avvocati). "È da osservare anzitutto che il perseguimento dell'obiettivo tendenziale dell'equilibrio di bilancio non può essere assicurato da parte degli enti previdenziali delle categorie professionali - e, in particolare, da parte della Cassa di previdenza a favore dei ragionieri e periti commerciali - con il ricorso ad una normativa che, trattando in modo ingiustificatamente diverso situazioni sostanzialmente uguali, si traduce in una violazione dell'art. 3 della Costituzione. L'iscrizione ad albi o elenchi per lo svolgimento di determinate attività è, infatti, prescritta a tutela della collettività ed in particolare di coloro che dell'opera degli iscritti intendono avvalersi".

    01/06/2016
    • FRANCO ABRUZZO/MANUALE DI BASE. La legge professionale dei giornalisti aggiornatissima con la normativa di riforma del 2011/2012 (+ il regolamento sulla formazione continua + i chiarimenti ministeriali sul Consiglio territoriale di disciplina + il regolamento per i ricorsi innanzi al Consiglio nazionale di disciplina).

    14/04/2016
    • Addio province, nuovo Senato e Federalismo: ecco cosa cambia con la riforma costituzionale. (IN CODA il testo del ddl costituzionale e 9 documenti correlati pubblicati da lexitalia.it ).

    di lastampa.it


    27/03/2016
    • LO ZIBALDONE DEL GIORNALISTA: 1. FORMAZIONE CONTINUA. REGOLE ED EVENTI FORMATIVI; -2.AREA CONTRATTUALE-PROFESSIONALE-NOTIZIE UTILI; - 3. EX FISSA - 4. PENSIONI-PREVIDENZA & FISCO; 5. EQUO COMPENSO; 6. STUDI E RICERCHE SUL GIORNALISMO A CURA DI FRANCO ABRUZZO.

    18/03/2016
    • EQUO COMPENSO - Le notizie del 1° gennaio 2012 ad oggi.

    a cura di Franco Abruzzo


    26/01/2016
    • EX-FISSA/ IL CASO CHE METTE FNSI E INPGI NELL'ANGOLO. TUTTI GLI ARTICOLI PUBBLICATI DALLA FIRMA DEL CONTRATTO FNSI/FIEG 2014/2018 IN POI. L'attesa per l'incasso dell'indennità è salita a 17 anni.

    05/10/2015
    • MATERIALI UTILI ALLO STUDIO DEL DIRITTO COSTITUZIONALE - Dove reperire leggi, decreti, sentenze delle alte magistrature italiane ed europee, i trattati istitutivi della Ue.

    26/06/2015
    • L’avvocato Caterina Malavenda sulla legge sulla diffamazione approvata alla Camera: “Adesso fare i cronisti sarà più difficile”. “Impossibile per il direttore di un giornale online controllare tutto”.

    04/06/2015
    • 5 GIUGNO 2015 - 5° CONVEGNO “GIUSTIZIA E INFORMAZIONE” A LIERNA (LECCO) SUL TEMA “PROPOSTE DI MODIFICA IN MATERIA DI DIFFAMAZIONE E DI INTERCETTAZIONI: RICERCA DI UN GIUSTO EQUILIBRIO O DI UN BAVAGLIO?”.

    RELAZIONE DI FRANCO ABRUZZO

    INDICE:
    1.PREMESSA. INTERCETTAZIONI. SERVE UNA LEGGE DI UN SOLO ARTICOLO CHE ABOLISCA I SEGRETI ISTRUTTORI IN VIGORE E CHE VIETI DI PUBBLICARE SOLTANTO QUEGLI ATTI PROCESSUALI SUI QUALI IL GIUDICE ABBIA DECISO DI APPORRE IL VINCOLO TEMPORANEO DI SEGRETEZZA.
    2. IL GIORNALISTA (COME L’AVVOCATO) DIVENTI PARTE NEL PROCEDIMENTO PENALE.
    3. “PROPOSTE DI MODIFICA IN MATERIA DI DIFFAMAZIONE E DI INTERCETTAZIONI: RICERCA DI UN GIUSTO EQUILIBRIO, NON DI UN BAVAGLIO. IL DIBATTITO IN PARLAMENTO, CHE DECIDERÀ PRIMA DELLA PAUSA ESTIVA. VIA IL CARCERE PER I CRONISTI, MA NON BASTA. LA LEGGE NON ACCOGLIE NUMEROSE RICHIESTE, PRIME FRA TUTTE LO STOP ALL’USO INTIMIDATORIO DELLE QUERELE E DELLE CAUSE PER DIFFAMAZIONE E LA PARAMETRAZIONE DELLE MULTE E DEI RISARCIMENTI ALLE CAPACITÀ ECONOMICHE DEL CONDANNATO. EDITORI E CRONISTI SENZA COPERTURA ASSICURATIVA. ANCORA OGGI CHI DELIBERATAMENTE OSTACOLA L’ESERCIZIO DEL DIRITTO DI CRONACA NON INCORRE IN NESSUNA SANZIONE SPECIFICA. IN CODA ESAME ANALITICO DEL DDL DI RIFORMA.
    4. INTERCETTAZIONI. I GIORNALISTI: “NO A SANZIONI PENALI. LA STRADA PIÙ CORRETTA DA SEGUIRE - E SEMMAI DA RAFFORZARE - È QUELLA DI UN MAGGIOR RIGORE SUL PIANO DELLA DEONTOLOGIA PROFESSIONALE E QUINDI DELLA RESPONSABILITÀ”. IL PARADOSSO DI GRATTERI: “SPIARE I CRONISTI”, MA STRASBURGO NON CI STA. NELL’ATTESA DELLA RIFORMA, SOCCORRE LA GIURISPRUDENZA DELLA CORTE DEI DIRITTI DELL’UOMO VINCOLANTE PER I TRIBUNALI ITALIANI. TRE SENTENZE ILLUMINANTI.
    5. LA CONVENZIONE EUROPEA PER LA SALVAGUARDIA DEI DIRITTI DELL’UOMO E DELLE LIBERTÀ FONDAMENTALI INGLOBATA DAL 1° DICEMBRE 2009, CON L’ARTICOLO 6, NELLA COSTITUZIONE EUROPEA. IL GIUDICE NAZIONALE DEVE TENER CONTO DELLE SENTENZE DELLA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL'UOMO AI FINI DELLA DECISIONE, ANCHE IN CORSO DI CAUSA, CON EFFETTI IMMEDIATI E ASSIMILABILI AL GIUDICATO:COSÌ LA CASSAZIONE.


    18/04/2015
    • PENSIONI-CITTADINI INPS E CITTADINI INPGI – RASSEGNA DEGLI ARTICOLI 2015.

    17/03/2015
    • DIRITTO DEI MEDIA - Diritto di accesso alla rete ed alla libertà d’espressione nella Carta dei diritti di internet e nella Giurisprudenza costituzionale.

    di Fulvio Sarzana
    nova/Il Sole 24 Ore 15/3/2015


    17/03/2015
    • Glossario della Corte costituzionale

    Vai a Dispensa telematica per l’esame di giornalista »
    Social Network - RSS
      

    Walter Tobagi giornalista
    Parte I-II-III Le immagini

    Notizie di Ossigeno

      Attualità
      24/07/2016
      • RCS: CAIRO RINGRAZIA GLI AZIONISTI CON UNA PAGINA DI PUBBLICITA' SUL CORRIERE: "LAVORERO' MOLTO PER RILANCIARE UNA GRANDE AZIENDA DAL POTENZIALE INESPRESSO". TRONCHETTI PROVERA: "CAIRO OTTIMO IMPRENDITORE".

      24/07/2016
      • Corsera Story. Libertà di stampa, libertà dei giornalisti: un ossimoro nel pianeta dell’informazione.

      dedicato al suo giornale l'ultimo articolo di VICTOR CIUFFA/ L’opinione del 'Corrierista'


      23/07/2016
      • FIRENZE. I GIORNALISTI IMPEGNATI NEGLI UFFICI STAMPA DEI GRUPPI POLITICI RAPPRESENTATI IN CONSIGLIO REGIONALE, HANNO PARTECIPATO A UNA RIUNIONE NELLA SEDE DELL'ASSOCIAZIONE STAMPA TOSCANA PER "VALUTARE LE LORO POSIZIONI PREVIDENZIALI E ASSICURATIVE, ANCHE ALLA LUCE DEGLI ULTIMI PASSI AVANTI SULLA LEGGE 150". SANATORIA VICINA?

      23/07/2016
      • Inqualificabile episodio al Palazzo di giustizia di Palermo dopo la lettura di una sentenza. AGGREDITO PUBBLICO MINISTERO, SOLIDARIETA’ DELL’UNCI SICILIA ALL’ANM.

      23/07/2016
      • Letizia Leviti (Sky TG24) si è spenta a 45 anni. Il ricordo di Emilio Carelli. IN CODA il saluto/addio di Letizia alla sua redazione..

      23/07/2016
      • Addio a Victor Ciuffa, decano dei giornalisti italiani, "il corrierista", ultimo testimone e cronista della Dolce Vita e da 34 anni direttore ed editore del mensile di attualità Specchio Economico.

      22/07/2016
      • EDITORIA FNSI: IL SENATO APPROVI LA RIFORMA PRIMA DELLA PAUSA ESTIVA.

      22/07/2016
      • BANGKOK/Dopo un interrogatorio di quattro ore rilasciata Noppawan Bunluesilp, la moglie thailandese del giornalista britannico Andrew Marshall.

      22/07/2016
      • RCS. CONSOB: "NESSUN PRESUPPOSTO PER LA SOSPENSIONE DELL'OPAS DI CAIRO". DALLE BANCHE RINUNCIA ALLA FACOLTĄ DI RIENTRO ANTICIPATO DEL CREDITO. CAIRO: "IL MERCATO HA PREVALSO, HA CREDUTO IN NOI". Frattanto l'editore alessandrino detiene oltre il 50% del capitale di via Solferino.

      22/07/2016
      • TURCHIA. Fnsi: "REPRESSIONE NON ACCETTABILE, BAVAGLIO ANCHE A GIORNALISTI".


      22/07/2016
      • EDITORIA: NASCE WELFARE 4.0 LA NEWSLETTER DI ASKANEWS.

      21/07/2016
      • I giornalisti dei Periodici di Rcs MediaGroup chiedono a Urbano Cairo di presentare in tempi rapidi l’annunciato piano industriale di lungo periodo che raggiunga l’obiettivo con il quale ha convinto gli azionisti a dargli fiducia: riportare Rcs a essere il grande gruppo editoriale che merita di essere.


      21/07/2016
      • - Le autorità stanno facendo bene, dice il presidente di Intesa Sanpaolo, Gros-Pietro, sull’esposto di Della Valle alla Consob. L’offerta di Cairo? Ha smosso una situazione stagnante, rivitalizzandola.

      21/07/2016
      • Verificare la presenza di irregolarità nello svolgimento. International Media Holding presenta un esposto in Consob e in Procura sull’Opas di Cairo per Rcs.

      21/07/2016
      • Il ‘Corriere’ deve muoversi secondo un suo registro, dice Cairo al ‘Foglio’. Servono più contenuti e c’è spazio anche per nuovi giornali. Gli interventi più urgenti in Spagna.

      Vai a Attualità »

      Scuole di Giornalismo e Università
      13/07/2016
      • I nuovi media, dal storytelling al headline editing, dal data-journalism al social media management, sono tra le competenze sulle nuove frontiere del giornalismo digitale su cui punta il Master Giorgio Bocca di Torino che da quest’anno, alla sua 7/a edizione, conta in particolare sul sostegno di due grandi realtà editoriali giornalistiche: il gruppo Itedi-La Stampa e il gruppo L’Espresso-La Repubblica. Nuova direttrice delle testate è Anna Masera.

      28/06/2016
      • MILANO. Il master a tempo pieno della Scuola «Walter Tobagi». Diventare giornalisti in Università: iscrizioni aperte fino al 27 luglio.

      28/03/2016
      • Roma. AL VIA IL NUOVO MASTER DI GIORNALISMO DELLA LUMSA. Lo dirigono Emilio Carelli e Carlo Chianura. Iscrizioni entro il 7 aprile 2016. L'Ateneo bandisce 9 borse di studio biennali del valore di 5.000 euro l’anno e 12 borse di studio biennali del valore di 5000 euro l’anno riservate ai figli degli iscritti o pensionati INPS/Inpdap (le borse di studio non sono cumulabili tra loro).

      07/03/2016
      • Pubblicato il bando della Scuola di giornalismo di Perugia per la selezione di 25 allievi del XIII biennio di studi.

      12/02/2016
      • FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA. Lettera di Sergio Rizza a Gabriele Dossena (presidente Ogl). "Perché i crediti formativi universitari per corsi, lezioni e master seguiti in passato non possono essere calcolati? Per quale valida ragione il CNOG dovrebbe rispondere negativamente?".

      14/11/2015
      • Master in giornalismo Walter Tobagi, bando di concorso per vice direttore.

      23/05/2015
      • Donare alla Biblioteca Sormani il Fondo librario (5mila volumi) dell’Ifg “Carlo De Martino” per commemorare il 35° anniversario dell’assassinio di Walter Tobagi. La cerimonia si terrà il 28 maggio (h 18) nella Sala del Grechetto di via Francesco Sforza 9.

      di Alberto Bellotto


      13/05/2015
      • Alla Sormani il fondo librario della Scuola di giornalismo Walter Tobagi (erede dell’Istituto Carlo De Martino per la Formazione al Giornalismo). Cerimonia il 28 maggio nel 35° dell’assassinio del presidente della “Lombarda”.

      28/04/2015
      • La Scuola di giornalismo Walter Tobagi organizza per il 6 maggio il corso di aggiornamento "Capire e raccontare la Cina: società, politica e uso delle fonti". Ci sono ancora alcuni posti a disposizione. Il corso, che è gratuito, eroga 6 crediti formativi e si svolge dalle 9,30 alle 16,30.

      22/04/2015
      • MILANO - La Scuola di giornalismo Walter Tobagi organizza per il prossimo 28 aprile il seminario “Social media e disuguaglianza sociale. Un’analisi quali-quantitativa”. Vale due crediti formaativi per i giornalisti.

      07/12/2014
      • Scuole di Giornalismo riconosciute dal Consiglio nazionale dell'Ordine dei Giornalisti ed attualmente convenzionate in base al Quadro degli indirizzi del 13.12.2007.

      06/05/2014
      • Perugia e Milano le vincitrici del premio per le scuole di giornalismo italiane.

      31/12/2013
      • Elenco delle Scuole di giornalismo
      riconosciute dal Consiglio
      nazionale dell'Ordine dei Giornalisti
      ed attualmente convenzionate
      in base al Q.I. del 13/12/2007


      31/12/2012
      • LINKS DI TESTATE
      GIORNALISTICHE
      (carta, tv, radio, web)


      28/01/2012
      • LINKS DI REDAZIONI
      DI TESTATE
      ANCHE ONLINE


      Vai a Scuola di Giornalismo »

      Recensioni
      23/07/2016
      • Riesumati gli scritti di un vecchio giornalista, Renzo Martinelli, un maestro per le nuove generazioni. Il caratteraccio dei fiorentini è il prodotto della malinconia.

      di Mario Talli


      Vai a Recensioni »

      Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
      Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno VII Copyright © 2003

      Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com