Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Libro dei cronisti martiri
 
Libro dei cronisti martiri

I fatti della vita
23/01/2017
• “Fake news”. Impariamo a distinguere un fatto da un’invenzione, una notizia da un annuncio pubblicitario.

di Roberto Natale/articolo21


23/01/2017
• LICENZIATI 3 REDATTORI DI TRENTINO TV. SINDACATO: "PROVVEDIMENTO ILLEGITTIMO". I CdR dei giornali TRENTINO E ALTO ADIGE solidali.

23/01/2017
• MILANO. Processo Sopaf, Andrea Pezzi si difende: "Misi a disposizione la casa per avere un finanziamento".

22/01/2017
• LA VERITA' - La DISFATTA DEI GIORNALI. Tutti criticano l'Inps ma si rischia di più con le pensioni Inpgi. L'Istituo di previdenza dei giornalisti sull'orlo del dissesto. La Corte dei conti: il patrimonio potrebbe azzerarsi nel 2030. - di Franco Abruzzo/presidente Unpit

20/01/2017
• Facebook e industria delle notizie – Fidji Simo director of product della piattaforma.

di Francesco Ferrigno/media2000


20/01/2017
• GIORNALISTI. INPGI: MISURA 'UNA TANTUM' PER RICCARDO ORIOLES. ENTE PREVIDENZA: 'NON CONTRASTA CON CONCESSIONE LEGGE BACCHELLI'.

20/01/2017
• Risarcimento danni per diffamazione: no di Strasburgo a sanzioni punitive.

di marinacastellaneta.it


20/01/2017
• La giornalista non diffamò l’editore, rispedita al mittente la richiesta di danni da 260mila euro Le richieste del querelante sono infondate e vanno rigettate perché Marilù Mastrogiovanni ha scritto la verità. Con questa motivazione il giudice del tribunale di Lecce ha archiviato oggi una vicenda che durava da oltre 11 anni e per la quale l’editore Pagliaro aveva chiesto 260mila euro di risarcimento per presunta diffamazione.

di fnsi


19/01/2017
• PEREQUAZIONE automatica delle pensioni: anche la Corte dei Conti del Veneto, come la Corte dei Conti della Lombardia, respinge le pretese dell'Inps e, con ordinanza, sospende il giudizio in attesa della pronuncia della Corte Costituzionale sulle questioni di legittimità collegate al dl 65/2015 che ha sostanzialmente eluso gli effetti della sentenza 70/15 della Consulta.

Note a cura dell’Avv. Prof. Lorenzo Camarda del Foro di Vicenza che ha patrocinato i ricorsi dinnanzi alla Corte dei Conti di Milano e di Venezia.


19/01/2017
• INPGI. I Ministeri del Lavoro e dell'Economia da 110 giorni devono pronunciarsi sulla riforma dell'Istituto. Interrogazione del senatore Salvatore Margiotta (Pd) al Governo: risolvere la questione (paralizzante) con una iniziativa "immediata". Scrive il parlamentare: "Si determina in questi giorni una situazione paradossale, con incertezza sia per le aziende che per i giornalisti dipendenti". Sotto accusa la Direzione generale per le politiche previdenziali e assicurative del Ministero del Lavoro, cha ha fatto pressioni insistenti sul Cda dell'Istituto perché varasse in tempi stretti la riforma da rendere operativa dal 1° gennaio 2017. Perplessità sulle clausole di salvaguardia e sui diritti quesiti nonché sulla delibera che prevede prelievi (illegali) sulle pensioni: il Cda non ha poteri parlamentari. In passato i ministeri vigilanti hanno bocciato i prelievi. Padoan e Poletti (con Renzi) hanno promesso di non mettere le mani nelle tasche dei pensionati.

19/01/2017
• CORTE D'APPELLO DI ROMA. Se non si offende l'onore si può criticare il politico.

di Selene Pascasi/ilsole24ore


19/01/2017
• Contributi non versati, condannato l'ex editore de La Voce di Romagna. Giovanni Celli risulta tuttora indagato per i reati di malversazione a danno dello Stato, falso in bilancio e bancarotta fraudolenta.

19/01/2017
• Stato di agitazione per la redazione di SkyTg24: pronto un pacchetto di 4 giorni di sciopero contro il trasferimento a Milano. Convocato dal ministro Calenda un tavolo al Mise.

19/01/2017
• CASSAZIONE/È legittimo criticare aspramente il datore di lavoro, purché i fatti narrati corrispondano a verità e le espressioni utilizzate rimangano nell’ambito della correttezza e della civiltà. E del diritto di criticare il datore di lavoro di cui alla sentenza 996/2017 della Suprema Corte ci parla anche l’articolo pubblicato oggi (19.1.2017) dal Sole 24 Ore (Firma: Angelo Zambelli; Titolo: “Critiche dell’azienda legittime se corrette e per fatti veri”) che vi proponiamo.

19/01/2017
• Licenziamento disciplinare, quando c’è reintegra.

di LLpT


17/01/2017
• L'INPGI E LE ALTRE CASSE. "L'INPGI TORNI ENTE PUBBLICO". - Sentenza 214/1972 della Corte costituzionale (presidente Costantino Mortati): “Insussistente l'analogia fra la Cassa di previdenza dei giornalisti e quelle degli avvocati, dei dottori commercialisti, dei ragionieri e dei geometri. In sostanza, la cassa dei giornalisti costituisce un settore autonomo del complesso sistema previdenziale predisposto a tutela dei lavoratori dipendenti e i cui compiti sono assolti principalmente dall'INPS". Governo e Parlamento hanno tradito quel giudicato costituzionale (art. 136 Cost.) quando, con il dlgs 509/1994, hanno deliberato la collocazione dell'Inpgi tra le casse privatizzate dei liberi professionisti. Conclusione: l'Istituto di previdenza dei giornalisti deve tornare pubblico come è stato dal 1951 al 1994, quando le pensioni dei giornalisti erano garantite dallo Stato. L’Inpgi era, è e rimane ente sostitutivo dell’Inps, peculiarità che non appartiene alle altre casse privatizzate dei liberi professionisti. FRANCO ABRUZZO/presidente di UNPIT: "L'Inpgi/1 oggi è sull'orlo del commissariamento. Con riferimento alla sentenza 214/1972 della Consulta, Governo e Parlamento devono al più presto rispolverare lo 'schema Inpdai' del 1995/1996: da ente privatizzato come l'Inpgi/1 con il dlgs 509/1994, l'Inpdai (che navigava in brutte acque) tornò prima ente pubblico per poi essere assorbito dall'Inps. Questa storia dovrebbe ripetersi con l'Inpgi/1 che oggi accusa una gestione fallimentare sotto la regia di Fnsi e Fieg. Solo così le pensioni dei giornalisti sarebbero al sicuro".

16/01/2017
• PREVIDENZA. DA FRANCO ABRUZZO (PRESIDENTE DI UNPIT) DIFFIDA AI MINISTRI DELL'ECONOMIA E DEL LAVORO dall'approvare la delibera del Cda dell'Inpgi 28/9/2016 (affetta da vizi di legittimità) in cui è prevista l'applicazione del contributo di solidarietà sugli assegni. La riduzione forzosa dei vitalizi dei giornalisti pensionati italiani è arbitraria perché l’Istituto non ha titolo di sostituirsi al legislatore; perché adottata unilateralmente in mancanza di una autorizzazione legislativa a monte e perché in contrasto con le sentenze 116/2013 e 173/2016 della Corte Costituzionale. Censurabile il comportamento della Fnsi che ha dato disco verde ai "tagli" tradendo lo Statuto e una parte dei suoi rappresentati. Il prelievo bocciato in passato dalla Cassazione. I giornalisti pensionati hanno già dato prova di solidarietà generazionale negli ultimi anni con il blocco delle perequazioni e con il contributo di solidarietà, con un esborso di oltre 30 milioni di euro rimasti nelle casse dell’Inpgi, che alla fine del 2017 saliranno a 36 milioni.

16/01/2017
• Palazzo dei giornalisti subaffittato da Scarpellini al Comune, Campidoglio deve risarcire l’Inpgi: 900 mila euro. Il Tribunale ha accolto la richiesta di risarcimento dell’INPGIente di previdenza proprietario dell’immobile di Largo Loria che l’amministrazione pubblica ha preso in locazione dal costruttore a prezzi record. -

Articolo di Maria Rosaria Spadaccino sul Corriere della Sera del 16 gennaio 2017


16/01/2017
• L’Iraq si conferma come uno dei paesi più letali al mondo per i giornalisti. Secondo dati pubblicati dal Sindacato dei giornalisti iracheni, nel corso del 2016 ne sono stati uccisi 20, mentre altri 23 sono rimasti feriti.

16/01/2017
• Ci sono programmatori che potrebbero insegnare giornalismo a tanti, dice Smorto di Repubblica.it innescando un interessante dibattito sulle differenze tra giornalismo su web e carta. Bonini: il giornalismo non è packaging, servono vent’anni di professione.

16/01/2017
• Palazzo dei giornalisti subaffittato da Scarpellini al Comune, Campidoglio deve risarcire l’Inpgi: 900 mila euro. Il Tribunale ha accolto la richiesta di risarcimento dell’INPGIente di previdenza proprietario dell’immobile di Largo Loria che l’amministrazione pubblica ha preso in locazione dal costruttore a prezzi record. -

Articolo di Maria Rosaria Spadaccino sul Corriere della Sera del 16 gennaio 2017


16/01/2017
• Del Sette, ancora un anno alla guida dell’Arma, killeraggio mediatico fallisce il suo obiettivo.

di Enrico Fedocci/tgcom24


15/01/2017
• Pensioni,blocco della perequazione. Al via l'iter alla Consulta.

15/01/2017
• Torino, il tribunale rinvia alla Consulta il decreto che blocca le pensioni: "Elementi di incostituzionalità".

15/01/2017
• Il Tribunale di Cuneo con Ordinanza del 18 novembre 2016, ha dichiarato altresì che il blocco della perequazione pensioni ha violato l'art. 6 della Convenzione Europea dei Diritti dell'Uomo. -

13/01/2017
• Clamorosa sentenza della Consulta. Pensioni dei professionisti a rischio.

di Chiara Merico/LaVerità


13/01/2017
• PARLAMENTO UE. Economia e occupazione, l'Europa vuole le prime "leggi della robotica". Un'anagrafe per i robot più avanzati, indennità per i lavoratori sostituiti dalle nuove macchine, codice etico per gli ingegneri: la commissione giuridica del Parlamento Ue approva una relazione che punta a formulare un primo quadro giuridico per automi e intelligenza artificiale.

di corcom -


13/01/2017
• Classifiche e trend di quotidiani, settimanali a novembre e mensili a ottobre – INFOGRAFICHE. Quotidiani bene Corriere, Avvenire e Qn; settimanali positivi Espresso e Nuovo; tra i mensili crescono Touring, Io e il mio bambino, Silhouette e Amica.

13/01/2017
• Il giornalista Mario Campanella, che protestava contro l’Asp di Cosenza «per il riconoscimento del diritto alla immissione in servizio e alla stabilizzazione», "si trova attualmente sotto osservazione presso l’ospedale civile dell’Annunziata di Cosenza a seguito di un malore avuto dopo l’inizio dello sciopero della fame, domenica sera, 8 gennaio».

12/01/2017
• Spreco capitale. Il Campidoglio e quei 30 milioni regalati a Scarpellini per l' affitto di Largo Loria. L' immobiliarista affittava i locali a 2,1 milioni dall' Inpgi e li subaffittava a 5,5 più Iva al Campidoglio. E ora l' Anac contesta al Comune anche il trasloco costato 225 mila euro solo per l'agenzia. Tutti i misteri (e le domande) su un' operazione maleodorante.

di Sergio Rizzo/corriere-roma


12/01/2017
• L'Inps spiega il cumulo di periodi assicurativi.

12/01/2017
• Smaltimento ferie, ecco le regole: no a sostituzioni con stagisti.

11/01/2017
• Stop all' obbligo di versare allo Stato i risparmi delle casse professionali. - La Corte Costituzionale ha ritenuto illegittimo il prelievo forzoso deciso dal governo Monti nel 2012 a carico delle Casse privatizzate di previdenza in applicazione delle norme sulla Spending Review. E' stata così accolta un'eccezione sollevata dal Consiglio di Stato su ricorso della CNPADC - Cassa di Previdenza in favore dei Dottori Commercialisti e da due professionisti in proprio.
§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§
La Corte costituzionale, con la sentenza n. 7 pubblicata l'11 gennaio 2017, cancella la norma (art. 8, comma 3, d.l. n. 95/2012) che impone alle Casse di previdenza privatizzate (in quanto amministrazioni pubbliche) di adottare interventi di razionalizzazione per la riduzione della spesa per consumi intermedi in modo da assicurare risparmi corrispondenti al 5 per cento per il 2012 ed al 10 per cento a partire dal 2013, nonché di riversare annualmente i risparmi di spesa, così conseguiti sui propri consumi intermedi, al bilancio dello Stato. (L'Inpgi/1 così non sborserà ogni anno 447mila euro e l'Inpgi/2 altri 49mila). La norma censurata "altera il vincolo funzionale tra contributi degli iscritti ed erogazione delle prestazioni previdenziali". La Consulta parla della "assoluta esclusione – a differenza della previdenza dei pubblici dipendenti – di qualsiasi contribuzione a carico dello Stato nel momento in cui il flusso finanziario proveniente dai versamenti contributivi non risulti sufficiente al pagamento delle prestazioni dovute". FRANCO ABRUZZO (PRESIDENTE DI UNPIT): "Dopo questa sentenza, è urgente che l'Inpgi torni pubblico per dare la garanzia delle pensioni agli iscritti, garanzia oggi gravemente compromessa. L'inclusione nel 1994 (dlgs 509) dell'Istituto tra le casse privatizzate è stato un errore/abuso del Governo, decisione aggravata dalla violazione di un giudicato costituzionale (sentenza 214/1972 che definì “insussistente l'analogia fra la Cassa di previdenza dei giornalisti e quelle degli avvocati, dei dottori commercialisti, dei ragionieri e dei geometri”). L'Inpgi/1, che inquadra solo dipendenti, è l'Inps dei giornalisti e ne è, unica cassa, ente sostitutivo. Quell'errore di 23 anni fa va corretto e in fretta". CASSA FORENSE: "Possiamo chiedere allo Stato il rimborso delle somme versate". PUBBLICHIAMO LA SENTENZA. IN CODA DOCUMENTAZIONE SULL'INPGI.


11/01/2017
• Corte Costituzionale: ammissibili i referendum su voucher e responsabilità solidale. Non si voterà sull’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori.

10/01/2017
• L’Osservatore Romano apre a tutte le confessioni cristiane, agli altri credi e anche ai laici. Presentata la nuova edizione settimanale. Vian: la tiratura è il nostro punto debole.

10/01/2017
• Google pronta a versare 270 milioni al fisco italiano. Imminente la firma di un accordo dopo l’inchiesta per dichiarazione fraudolenta contro cinque manager.

10/01/2017
• 20 indizi per scoprire se il tuo capo ti odia.

di Mike Nudelman/businessinsider.com


10/01/2017
• TAR LAZIO - È pubblicità ingannevole imputare alle gomme da masticare effetti salutari per l'igiene orale. E' legittimo il provvedimento con il quale l'Autorità garante della concorrenza e del mercato ha inflitto ad alcune ditte produttrici di chewing gum una sanzione (di 180mila euro) per pratica commerciale scorretta.

10/01/2017
• Il direttore di BuzzFeed: "Nel 2017 le bufale diventeranno più sofisticate che mai e le storie false, ambigue e ben imbastite si diffonderanno ampiamente. Le bufale avranno un maggiore valore di produzione. Ad esempio, sta diventando sempre più semplice creare video facendo dire a una persona qualcosa che non ha mai detto; uno strumento utile sia per notizie false sia per false smentite".

di Oliver Darcy/ businessinsider.com


10/01/2017
• Il nuovo accesso civico previsto dal decreto legislativo 25 maggio 2016, n. 97. Le amministrazioni hanno l’obbligo di adeguarsi.

di Giuseppe De Luca/filodiritto


10/01/2017
• Phishing: le dritte del Garante Privacy per difendersi dai “pescatori” di dati personali.

09/01/2017
• Perché l’INPGI è tenuto all’osservanza della vigente normativa in materia di contratti pubblici di lavori, servizi e forniture. DELIBERA ANAC del 2008.

09/01/2017
• Patronati esteri, esposto dei pensionati truffati: “Falsificazioni continue. Il ministero sa ma non reprime”. Il primo firmatario: "Siamo davanti a un business di 35-40 milioni di euro l’anno che dal 2001 a oggi ha fruttato oltre mezzo miliardo a un ristretto numero di soggetti. Con troppe irregolarità. E senza alcun controllo".

di Anna Morgantini/ilfattoquotidiano


09/01/2017
• LUGANO - Il chirurgo sbaglia, il giornale denuncia e finisce sotto accusa. A processo per aver diffamato la clinica dei vip, dove a una donna erano stata praticata per errore una mastectomia totale. Il direttore fa uscire una copertina sulla libertà di stampa.

di FRANCO ZANTONELLI/repubblica


09/01/2017
• Da domani la pagina delle lettere ‘Lo dico al Corriere’ è firmata da Aldo Cazzullo: lavoro, ingiustizie, amore e storie di vita.

08/01/2017
• (Roma/l’immobile di Largo Loria) - Il palazzo dell’Inpgi affittato a Scarpellini: dieci anni di omertà. Il palazzo, proprietà dell’Istituto di previdenza dei giornalisti, era stato affittato a 2 milioni di euro al costruttore che lo aveva a sua volta subaffittato al Comune di Roma per 9 milioni. Così, in otto anni, l’immobiliarista ha incassato 71 milioni di euro. "Dobbiamo un sentito ringraziamento a Pierluigi Franz".

di Sergio Rizzo/corriere


08/01/2017
• «Lo dico al Corriere»: domande, racconti. Un nuovo spazio aperto per i lettori. -

di Aldo Cazzullo/corriere


07/01/2017
• IL CASO. AFFITTOPOLI, esposto sul palazzo di Largo Loria (di proprietà dell'INPGI) subaffittato a prezzi record (9,5 mln/anno) da Scarpellini al Comune di Roma. Pierluigi Franz, consigliere dell’Ordine dei giornalisti e sindaco dell'ente previdenziale, ha chiesto come è possibile che il Campidoglio per anni abbia pagato al costruttore un canone troppo alto rispetto ai valori di mercato. Scarpellini a sua volta versava 2,1 mln/anno all'Istituto di previdenza.

di www.corriere.it


06/01/2017
• Attenzione alle offese su Facebook! Per la Cassazione é diffamazione aggravata di esclusiva competenza del tribunale penale.

di Pierluigi Franz


06/01/2017
• PREVIDENZA & PEREQUAZIONE & GIUSTIZIA. Anche la Corte dei Conti della Lombardia ha modificato il proprio orientamento e non ha più dato partita vinta all’Inps sul tema del mancato adeguamento annuale del trattamento pensionistico. La Corte ha accolto le ragioni di un gruppo di quattro pensionati, che si sono visti sospendere il giudizio in attesa che si pronunci sul tema la Corte Costituzionale di fronte alla quale già pendevano 11 ordinanze (che ora diventano 15) di diversi Tribunali civili e sezioni regionali della Corte dei Conti. FRANCO ABRUZZO (presidente UNPIT): "Queste 4 ordinanze sono una bomba a orologeria sulla testa del Governo e del Parlamento. Il dl 65 ha ridimensionato drasticamente la portata della sentenza 70/2015 della Consulta, violando gli articoli 3, 53, 36 e 38 della Costituzione. Il giudice delle leggi non ha limitato la rivalutazione alle fasce pensionistiche più basse, ma l'ha estesa a tutti i trattamenti pensionistici e anche a quelli di maggiore consistenza. Con la sentenza 275/2016 la Corte Costituzionale ha statuito che i diritti "incomprimibili" dei cittadini vengono prima del pareggio di bilancio (art. 81 Cost.). Tra questi diritti figurano anche quelli che tutelano la pensione nel tempo ex artt. 36 e 38 della Carta fondamentale della Repubblica".

di Francesco M. de Bonis


Vai ai Fatti della vita »
Tutti i giornali del mondo Rassegne stampa

Oggi nel mondo

    In primo piano
    DIRITTO DI CRONACA. Senato della Repubblica. Presentato ddl sulle querele temerarie dalla senatrice Lucrezia Ricchiuti (Pd). Querele temerarie utilizzate in maniera spregiudicata e pretestuosa dai "potenti" per tappare la bocca ai cronisti scomodi. DIBATTITO IL 30 GENNAIO A MONZA PRESSO LA SEDE DE 'IL CITTADINO', VIA LONGHI 3, SALA TALAMONI, ALLE ORE 17. Con la senatrice Ricchiuti interverrà anche Franco Abruzzo presidente emerito dell'Ordine dei Giornalisti della Lombardia. La proposta di legge è volta a recepire il principio per cui un’azione giudiziaria palesemente in contrasto con il diritto vivente, vale a dire con i principi di diritto consolidati nelle giurisdizioni superiori, è inammissibile e – nel nostro caso – illecita. Così la proposta di legge ha una specifica mira preventiva e deterrente contro chi vuole ostacolare l’esercizio serio e rigoroso del diritto di cronaca.


    Monza, 23 gennaio 2017. Dibattito il 30 gennaio a Monza presso la sede de Il Cittadino,  via Longhi 3,  sala Talamoni, alle ore 17: la senatrice Lucrezia Ricchiuti (Pd) illustrerà il suo disegno di legge (ddl) sulle querele temeraria utilizzate in maniera spregiudicata e pretestuosa dai "potenti" (sotto inchiesta giudiziaria)  per tappare la  bocca ai cronisti con la minaccia  di ingenti richieste economiche. La senatrice Ricchiuti, che è anche vicensindaco del Comune di Desio, fa parte della Commissione  Finanze e Tesoro nonché della 'Commissione Parlamentare …

    Continua »

    Ordine giornalisti Giornalismo - Giurisprudenza
    Atti pubblici: accesso gratis per tutti entro il 23 dicembre. Entro tale data, tutte le pubbliche amministrazioni (compresi gli Ordini professionali) dovranno adeguarsi al Foia.

    di Marina Crisafi/studiocataldi

    TESTO IN http://www.studiocataldi.it/articoli/24398-atti-pubblici-accesso-gratis-per-tutti-entro-il-23-dicembre.asp

      ARTICOLO 21 DELLA COSTITUZIONE - NUOVO PRINCIPIO DI DIRITTO IN TEMA DI DIFFAMAZIONE ONLINE FISSATO DALLE SEZIONI UNITE CIVILI DELLA CASSAZIONE con sentenza n. 23469 del 18/11/2016 (udienza del 25/10/2016, Presidente AMOROSO GIOVANNI, Relatore DE STEFANO FRANCO) SU RICORSO D’UFFICIO SENZA CONTROPARTI PRESENTATO DALLA PROCURA GENERALE DELLA STESSA SUPREMA CORTE CONTRO DECISIONI DEFINITIVE DEL TRIBUNALE DI NAPOLI. QUI SOTTO IL TESTO INTEGRALE DELLA SENTENZA.

    Continua » Continua »

    INPGI 1 e 2 Tesi di laurea sul giornalismo
    PREVIDENZA & GIORNALISTI. L'Inpgi, ente pubblico dal 1951 al 1994, deve tornare ente pubblico. La sua collocazione tra le casse privatizzate è in contrasto con un giudicato costituzionale (sentenza 214/1972 della Consulta) tutelato dall'articolo 136 della Carta fondamentale: “Insussistente l'analogia fra la cassa di previdenza dei giornalisti e quelle degli avvocati, dei dottori commercialisti, dei ragionieri e dei geometri". Esiste il diritto alla pensione (art 38 Cost), ma non al quantum dice la giurisprudenza. Così i giornalisti in caso di default rischiano di ricevere l'assegno sociale (501,89 euro lordi al mese x 13). Da fine settembre 2016 si attende la decisione dei ministri Padoan e Poletti sulla riforma della Fondazione, una riforma che restringe le prestazioni generose del passato. Il disastro vaticinato dall'attuario nel 2004, ma le prime misure sono state adottate soltanto nel 2015. In questo arco lungo di tempo dov'era la vigilanza del Governo? E nello stesso tempo la Corte dei conti controllava i bilanci e inascoltata predicava alla Luna. Così oggi l'Istituto è sull'orlo del commissariamento.

    di FRANCO ABRUZZO
    presidente di Unpit (Unione nazionale pensionati per l'Italia)

    TESTO IN ALLEGATO. CLICCARE IN ALTO O IN BASSO ER SCARICARE IL DOCUMENTO

      Iphone, attentatori di Capodanno e video pubblicitari, tutti insieme a braccetto. Pur di vendere. di Paola Pastacaldi/giornalista e scrittrice


    11.1.2017. -  Premetto che non bazzico tra i video reali della immensa spazzatura informativa che circola Internet; non mi interessa se sono stati girati proprio mentre accadeva qualcosa di terribile, quasi mai clicco sui link segnalati negli articoli o nel web.  Sono una giornalista, ma nutro una forte avversione per questo eccesso di comunicazione (anche se il citizen journalism a volte può essere utile) che spesso spinge il lettore a rincorrere notizie sempre più false, le tanto discusse fack news, notizie scorrette o peggio fasulle e contraffatte, che ormai vanno a braccetto con la disinformazione organizzata a scopi diversi e anche la frode. Preferisco risparmiare il mio tempo, le mie energie e, soprattutto, le mie emozioni, visto che questi video,  nella maggior parte dei casi, toccano temi che definisco choccanti per mancanza di un vocabolo adeguato al nuovo orrore che circola nella realtà e nei media negli ultimi venti anni. Dopo aver visto in diretta tv la guerra dell’Irak e e ogni altra guerra ma soprattutto  i volti disperati di soldati e civili, cui è stata mozzata la testa e di cui gli assassini hanno mandato il video per choccare noi occidentali, …

    Continua » Continua »

    Storia del giornalismo
    MEMORIA. Giuseppe Calise cronista per vocazione, tra i promotori (alla metà degli anni Settanta) dell’autogestione del quotidiano “Il Mattino” di Napoli.

    di Ermanno Corsi


    (Napoli, 23 gennaio 2017) - La figura di Giuseppe Calise, deceduto a Portici nel gennaio del 2017, ha due dimensioni: quella del cronista- tale per vocazione, istinto e temperamento- e quella del professionista socialmente impegnato …

    Continua »

    Unione europea - Professioni Editoria - Web
    L'indagine. Parte la valutazione. Focus della Ue sull'accesso alle professioni. Sotto osservazione finiscono gli ostacoli ancora presenti nelle legislazioni dei Paesi europei

    di Marina Castellaneta – Il Sole 24 Ore 3/10/2013

    Parte la valutazione sui sistemi di accesso alle professioni regolamentate voluta dalla Commissione europea. Un percorso a tappe che, nell'intenzione di Bruxelles, dovrebbe servire a individuare gli ostacoli esistenti - ancora troppi - in materia di accesso ad alcune professioni. La tabella di marcia è stata illustrata oggi dalla Commissione Ue …

      Facebook punta sui contenuti di qualità e rafforza la lotta contro le fake news con il suo ‘Journalism Project’. Tra le iniziative collaborazioni con gli editori per sviluppare nuovi formati e indicazioni agli utenti su come riconoscere le ‘bufale’

    TESTO IN

    Continua » Continua »

    FNSI-Giornalismo dipendente
    TORINO. Tribunale/sezione lavoro (giudice monocratico Aurora Filicetti). L'agenzia di stampa "LaPresse" batte Assostampa subalpina (ed Fnsi): il giudice esclude le condotte antisindacali dell'azienda denunciate dal sindacato. Guido Besana (Giunta Fnsi) "corregge" la versione della Subalpina.

    Sentenza in allegato. Clicca in alto o in basso per scaricare il documento.

    Continua »

    TV-Radio Diritto di cronaca
    RAI. USIGRAI: in un ACCORDO SINDACALE appena firmato SULL'UTILIZZO DEL web E DEI SOCIAL c'è IL NO AI MESSAGGI DI ODIO.


    ROMA, 15 dicembre 2016.  - NO AI MESSAGGI CHE CONTENGONO ODIO. L'USIGRAI È CONVINTA DA SEMPRE CHE IL RILANCIO DELLA RAI SERVIZIO PUBBLICO PASSI PER LA QUALITÀ DEL PRODOTTO …

      La Suprema Corte assolve il direttore de Il Messaggero dal reato di diffamazione. Ricorso inammissibile: doveva essere sottoscritto solo dai difensori della parte offesa. In tema di diritto di cronaca giornalistica, la verità della notizia mutuata da un provvedimento giudiziario sussiste qualora essa sia fedele al contenuto del provvedimento stesso.

    TESTO …

    Continua » Continua »

    Sentenze Premi
    PREVIDENZA IN TRINCEA. Tre sentenze (testi in coda) della sezione Lavoro della Cassazione bocciano inesorabilmente il contributo di solidarietà varato dopo il 2007 dalla Cassa dei dottori commercialisti e che il CdA dell'Inpgi "fattosi Parlamento" vuole introdurre illegalmente sugli assegni di 6.554 giornalisti in quiescenza con redditi superiori ai 38mila euro all'anno. L'Istituto prevede così di risparmiare complessivamente circa 19 milioni di euro nel prossimo triennio. Anche i Ministeri dell'Economia e del Lavoro hanno bocciato il prelievo introdotto dall'Inpgi nella riforma varata il 27 luglio 2015. Pesa anche la mancanza di un quadro normativo ad hoc. L'ultima parola, comunque, spetta a Padoan e Poletti. (Franco Abruzzo/presidente dell'Unpit: "E' l'ora di cacciare Fnsi e Fieg dal Cda dell'ente. I giornalisti pensionati devono confluire nell'Unpit o in Puntoeacapo. Basta con la Fnsi, che non li tutela!").

    di Pierluigi Franz


    25.9.2016 - Nell'ultima bozza della riforma delle pensioni INPGI, che doveva restare “segreta”, ma che è scaricabile sia dal sito della FNSI

      PREMIO GHIRELLI, IL 26 MAGGIO GALA DELLA TERZA EDIZIONE. SCADENZA DEL BANDO IL 31 GENNAIO. IN CODA IL TESTO DEL BANDO.

    23.1.2017. Si svolgerà il prossimo 26 maggio, nel foyer dell’Auditorium della Rai di Napoli, la cerimonia di consegna del Premio Internazionale di Giornalismo Sportivo “Antonio Ghirelli”. La manifestazione, giunta alla terza edizione, gode del patrocinio dell’Ordine nazionale dei Giornalisti, dell’USSI, dell’Ordine dei Giornalisti della Campania e dell’USSI Campania e del Comune di Villaricca. Promosso dalla onlus ALI di Villaricca e dalla casa editrice Cento Autori, il Premio Internazionale di Giornalismo Sportivo “Antonio Ghirelli” (presidente della giuria il giornalista Rai Gianfranco Coppola, segretario il giornalista Massimiliano Amato) rientra tra le iniziative collegate alla 14esima edizione del concorso nazionale per scrittori emergenti Il Racconto nel cassetto - Premio “Città di Villaricca”. Lo scopo del Premio è di promuovere l’affermazione dei valori della lealtà sportiva, del rispetto, della tolleranza, in contrasto con ogni forma di discriminazione e di violenza, fuori e dentro i luoghi che ospitano manifestazioni sportive. La partecipazione al Premio è gratuita ed è riservata a giornalisti professionisti, praticanti e pubblicisti iscritti all’Ordine …

    Continua » Continua »

    Carte deontologiche Riforma professione
    Importante sentenza della Cassazione in tema di art. 21 della Costituzione sul diritto di critica ad un libro. Capovolti i principi affermati dalla magistratura milanese che non aveva ravvisato nel volume un'opera o inchiesta giornalistica, ma un'opera artistico-letteraria che godeva dell'esimente della libera manifestazione del pensiero. Si tratta del libro "Falce e Carrello - Le mani sulla spesa degli italiani", edito da Marsilio.


    CASSAZIONE Sez. PRIMA CIVILE, Sentenza n.22042 del 31/10/2016 (Presidente RAGONESI VITTORIO  Relatore LAMORGESE ANTONIO PIETRO) - TESTO IN

      L'individuazione delle professioni spetta solo allo Stato.

    di Giovanbattista Tona
    www.ilsole24ore.com 14.12.2015

    Ancora uno stop della Consulta alle Regioni che legiferano sulle professioni. Stavolta a cadere sotto la scure di una dichiarazione di illegittimità costituzionale è una legge regionale dell’Umbria, la 19/2014, che conteneva disposizioni in materia di valorizzazione e promozione delle discipline bionaturali e che prevedeva l’istituzione di un elenco regionale ricognitivo degli operatori di tali discipline.  La legge, impugnata dalla Presidenza del Consiglio dei ministro, è stata cassata dalla sentenza della Corte costituzionale n. 217, depositata …

    Continua » Continua »

    Deontologia e privacy
    La privacy prevale sul Foia. Lo ha stabilito l'Anac.


    Continua »


    Dibattiti, studi e saggi
    LEGGE ELETTORALE. IL MATTARELLUM E' BASATO SULLA RIPARTIZIONE DEL 75% DEI SEGGI CON IL SISTEMA MAGGIORITARIO E IL RESTANTE 25% CON IL PROPORZIONALE, IL RECUPERO PROPORZIONALE DEI PIŮ VOTATI NON ELETTI PER IL SENATO, ATTRAVERSO UN MECCANISMO DI CALCOLO DENOMINATO "SCORPORO". LA LEGGE PREVEDE ANCHE UNA SOGLIA SI SBARRAMENTO DEL 4% MA SOLO ALLA CAMERA. TALLONE D'ACHILLE: NON GARANTISCE MAGGIORANZE CERTE.


    Continua »


    Corte di Strasburgo
    .Le sentenze della Corte Strasburgo sul giornalismo, raccolte da Franco Abruzzo, si possono leggere......


     


    Continua »


    Lavoro. Leggi e contratti
    La Corte Suprema di Cassazione, con la sentenza n. 25554 del 2016, ha stabilito che il licenziamento collettivo è illegittimo se viene intimato senza la precisa indicazione dei criteri di scelta dei lavoratori da licenziare.

    Continua »


    CASAGIT
    CASAGIT/RAGGIUNTA QUOTA 5.000 SOCI ISCRITTI ALLA CAMPAGNA NEWS ALERT PER RICEVERE LE COMUNICAZIONI DIGITALI. Sono più di 5 mila i giornalisti che si sono iscritti a "News Alert", il nuovo canale digitale di comunicazione con i soci rapido e diretto, che consentirà di ricevere per posta elettronica le distinte di liquidazione e gli allegati relativi all’istruttoria delle pratiche di rimborso. Ricordiamo che c'è tempo fino a venerdì 27 gennaio per registrarsi: occorre utilizzare il “codice campagna” contenuto nella lettera allegata al Casagit Notizie di dicembre (e recuperabile in Area Riservata Soci). News Alert sarà poi attivo a partire da febbraio 2017. Per maggiori informazioni: seguici su Twitter, clicca “mi piace” sulla nostra pagina Facebook, leggi sul sito la procedura di registrazione e guarda il video-tutorial.

    Continua »

    Dispensa telematica per l’esame di giornalista
    08/01/2017
    • Ma la leva militare è ancora obbligatoria? Sì, anche se è stata sospesa oltre 10 anni fa. Tra commenti sui social network e disegno di legge presentato dalla Lega, sulla leva militare obbligatoria, la confusione regna massima nel Paese ed i siti che diffondono bufale raggiungono picchi di contatti elevatissimi.

    di Dr. Mauro Finiguerra/puntosanremo


    08/01/2017
    • La Corte costituzionale, come funziona e su cosa decide. Le sentenze attese nel gennaio 2017 (In Tema n. 12).

    - di blog.openpolis


    08/01/2017
    • Processo amministrativo, addio alla carta: ricorsi e atti "online-only". Dal 1° gennaio operative le nuove norme per le cause al Tar e Consiglio di Stato. Copia cartacea di cortesia in vigore fino al 2018, dododiché andrà definitivamente in pensione. Pec e firma digitale obbligatori per gli avvocati. E per i cittadini "totem" telematici nei tribunali.

    di Mila Fiordalisi/corrierecomunicazione.


    17/12/2016
    • LA CRESCITA DELLA COMUNICAZIONE ONLINE SECONDO IL 50° RAPPORTO CENSIS.

    di odg.it


    16/12/2016
    • RAPPORTO ADEPP. Professioni, redditi in caduta dal 2005. IN CODA il primo rapporto sulla previdenza privata

    di Federica Micardi/ilsole24ore


    29/09/2016
    • La Riforma Costituzionale del Governo Renzi.

    di wikiversity


    02/07/2016
    • LA CRONISTORIA DELLA VICENDA SOPAF/INPGI DAL 2009 AD OGGI.

    21/06/2016
    • PREVIDENZA DEI GIORNALISTI. L'Inpgi tra pubblico e privato con la Cassazione che smentisce se stessa ignorando leggi e Consulta in tema di libertà di cumulo. Dopo la sentenza 12671/2016, i giornalisti iscritti all'Inpgi sono cittadini di serie B rispetto ai cittadini comuni iscritti all'Inps, agli avvocati e ai ragionieri che possono cumulare in base all'articolo 72 della legge n. 388/2000, all'articolo 19 della legge n. 113/2008 nonché alla sentenza n. 437/2002 della Corte costituzionale. La Corte costituzionale, con la sentenza 437/2002, ha limitato l’autonomia delle Casse, ritenendo prevalente il diritto all’uguaglianza sulle esigenze di bilancio. La Cassazione, appropriandosi dei poteri parlamentari e di quelli della Consulta, nega che l'Inpgi figuri tra gli enti sostitutivi dell'Inps, circostanza affermata dalla legge 1564/1951 e ribadita dalla legge 388/2000. Uno straripamento abnorme del potere interpretativo delle norme". L'articolo 15 del Regolamento dell'Istituto pone alla libertà di cumulo il tetto dei 21.927,03 euro lordi annui.

    RICERCA DI FRANCO ABRUZZO*


    15/06/2016
    • STRASBURGO – SENTENZE.
    La Convenzione e la Corte
    europea dei diritti dell’uomo
    ampliano il diritto di cronaca
    (“dare e ricevere notizie”)
    e proteggono il segreto
    professionale dei giornalisti.
    No alle perquisizioni in redazione!
    Il giudice nazionale deve tener conto
    delle sentenze della Corte europea
    dei diritti dell'uomo ai fini della
    decisione, anche in corso di causa,
    con effetti immediati e assimilabili
    al giudicato: è quanto stabilito
    dalla Corte di cassazione con la
    sentenza n. 19985 del 30/9/2011.
    (In coda la raccomandazione
    R7/2000 sul segreto
    professionale dei giornalisti
    approvata dal Consiglio d’Europa).

    Il Consiglio d’Europa, nella raccomandazione R(2000)7 sulla tutela delle fonti dei giornalisti, ha scritto testualmente: «L'articolo 10 della Convenzione, così come interpretato dalla Corte europea dei Diritti dell'Uomo, s'impone a tutti gli Stati contraenti». Su questa linea si muove il principio affermato il 27 febbraio 2001 dalla Corte europea dei diritti dell’uomo: ”I giudici nazionali devono applicare le norme della Convenzione europea dei Diritti dell'Uomo secondo i principi ermeneutici espressi nella giurisprudenza della Corte europea dei Diritti dell'Uomo” (in Fisco, 2001, 4684). Questo assunto è condiviso pienamente dalla Corte costituzionale: le sentenze di Strasburgo hanno un peso ineludibile nel sistema giudiziario italiano. Si legge nella sentenza 39/2008 della Consulta: “Questa Corte, con le recenti sentenze n. 348 e n. 349 del 2007, ha affermato, tra l'altro, che, con riguardo all'art. 117, primo comma, Cost., le norme della CEDU devono essere considerate come interposte e che la loro peculiarità, nell'ambito di siffatta categoria, consiste nella soggezione all'interpretazione della Corte di Strasburgo, alla quale gli Stati contraenti, salvo l'eventuale scrutinio di costituzionalità, sono vincolati ad uniformarsi…Gli Stati contraenti sono vincolati ad uniformarsi alle interpretazioni che la Corte di Strasburgo dà delle norme della Cedu (Convenzione europea dei diritti dell’Uomo)”. Dal 1° dicembre 2009 la Carta dei diritti fondamentali della Ue e la Convenzione europea dei diritti dell’uomo (Cedu) fanno parte della Costituzione europea (Trattato di Lisbona) e sono direttamente applicabili dai giudici e dalle autorità amministrative italiani.

    di FRANCO ABRUZZO
    (dal 1989 al 2007 presidente dell'Ordine dei Giornalisti della Lombardia)


    15/06/2016
    • CORTE COSTITUZIONALE, sentenza n. 437/2002. I ragionieri conquistano la libertà di cumulo (dopo la sentenza n. 73/1992 che riconosce lo stesso diritto agli avvocati). "È da osservare anzitutto che il perseguimento dell'obiettivo tendenziale dell'equilibrio di bilancio non può essere assicurato da parte degli enti previdenziali delle categorie professionali - e, in particolare, da parte della Cassa di previdenza a favore dei ragionieri e periti commerciali - con il ricorso ad una normativa che, trattando in modo ingiustificatamente diverso situazioni sostanzialmente uguali, si traduce in una violazione dell'art. 3 della Costituzione. L'iscrizione ad albi o elenchi per lo svolgimento di determinate attività è, infatti, prescritta a tutela della collettività ed in particolare di coloro che dell'opera degli iscritti intendono avvalersi".

    01/06/2016
    • FRANCO ABRUZZO/MANUALE DI BASE. La legge professionale dei giornalisti aggiornatissima con la normativa di riforma del 2011/2012 (+ il regolamento sulla formazione continua + i chiarimenti ministeriali sul Consiglio territoriale di disciplina + il regolamento per i ricorsi innanzi al Consiglio nazionale di disciplina).

    14/04/2016
    • Addio province, nuovo Senato e Federalismo: ecco cosa cambia con la riforma costituzionale. (IN CODA il testo del ddl costituzionale e 9 documenti correlati pubblicati da lexitalia.it ).

    di lastampa.it


    27/03/2016
    • LO ZIBALDONE DEL GIORNALISTA: 1. FORMAZIONE CONTINUA. REGOLE ED EVENTI FORMATIVI; -2.AREA CONTRATTUALE-PROFESSIONALE-NOTIZIE UTILI; - 3. EX FISSA - 4. PENSIONI-PREVIDENZA & FISCO; 5. EQUO COMPENSO; 6. STUDI E RICERCHE SUL GIORNALISMO A CURA DI FRANCO ABRUZZO.

    18/03/2016
    • EQUO COMPENSO - Le notizie del 1° gennaio 2012 ad oggi.

    a cura di Franco Abruzzo


    26/01/2016
    • EX-FISSA/ IL CASO CHE METTE FNSI E INPGI NELL'ANGOLO. TUTTI GLI ARTICOLI PUBBLICATI DALLA FIRMA DEL CONTRATTO FNSI/FIEG 2014/2018 IN POI. L'attesa per l'incasso dell'indennità è salita a 17 anni.

    Vai a Dispensa telematica per l’esame di giornalista »
    Social Network - RSS
      

    Walter Tobagi giornalista
    Parte I-II-III Le immagini

    Notizie di Ossigeno

      Attualità
      23/01/2017
      • Lo Stato dovrà restituire 1 milione di euro sottratti illecitamente alla Cassa degli infermieri liberi professionisti (Enpapi). Conseguenza della sentenza 7/2017 della Corte Costituzionale. (Il credito dell'Inpgi 1 e 2 oscillerebbe sui 2,5 mln). La spending rewiew del 2012 aveva imposto alle Casse Previdenziali privatizzate dei liberi professionisti di versare allo Stato le somme derivanti dalla riduzione dei costi intermedi

      23/01/2017
      • ROMA. TENTANO DI OCCUPARE PALAZZO dell'Inpgi in Largo Loria. CEDE UNA GRATA: GRAVE UN POLIZIOTTO.

      23/01/2017
      • MAFIA: A BAGHERIA CENTRO DI DOCUMENTAZIONE SUI GIORNALISTI UCCISI.

      23/01/2017
      • BACCHELLI A ORIOLES, CONSEGNATE LE FIRME ORA SI FACCIA PRESTO. FAVA, JACOPINO E GIULIETTI: "SAREBBE UNA VITTORIA COLLETTIVA".

      22/01/2017
      • PEREQUAZIONE automatica delle pensioni sotto la lente della Corte costituzionale: pubblichiamo le cinque recentissime ordinanze (quattro della Corte dei Conti della Lombardia ed una della Corte dei Conti del Veneto) che segnano, in materia, il nuovo orientamento assunto da queste Corti dei Conti sulla delicata questione della rivalutazione automatica delle pensioni INPS superiori a sei volte il trattamento minimo.

      20/01/2017
      • Padre Federico Lombardi, direttore emerito della Sala Stampa Vaticana e di Radio Vaticana; Safiria Leccese, conduttrice de «La Strada dei Miracoli» su Rete4; Eric Jozsef, corrispondente dall’Italia del quotidiano francese "Liberation" e Arturo Mari, «il fotografo del Papa" sono i vincitori dell’edizione 2017 del premio «Buone Notizie».

      20/01/2017
      • Emanuele Farneti è il nuovo direttore di Vogue Italia e L’Uomo Vogue. Jonathan Newhouse, chairman and chief executive di Condé Nast International: “un vero e proprio ‘magazine maker’”.

      20/01/2017
      • Tele Radio Gubbio: l’azienda annuncia 7 licenziamenti, i dipendenti proclamo 3 giorni di sciopero.

      di fnsi


      19/01/2017
      • TRIBUNALE DI ROMA. EDITORIA. FIEG prende atto che l'unica rassegna stampa liberamente consentita "è quella indirizzata al singolo cliente, non riproducibile né suscettibile di distribuzione".

      19/01/2017
      • Addio a Mario Poltronieri voce delle telecronache Rai dei Gran Premi di Formula Uno.

      19/01/2017
      • GIORNALISTI: MORTA FRANCA BRIGNOLA, VOLTO STORICO DELLA TELEVISIONE GENOVESE.

      19/01/2017
      • L’Ordine dei giornalisti della Campania e la famiglia Ferrara, con la Casagit, annunciano la prima edizione del premio «Mimmo Ferrara».

      19/01/2017
      • Palermo, tributo alle vittime della mafia del comandante dell’Interregionale “Sicilia-Calabria” della Guardia di finanza.
      Al Giardino della Memoria nel giorno del compleanno del procuratore aggiunto Paolo Borsellino ucciso nella strage del 1992. GEN. SEBASTIANO GALDINO: "ONORARE I CADUTI ALIMENTANDONE IL RICORDO QUOTIDIANAMENTE".


      19/01/2017
      • Il Cdr dell’Unità a Renzi: è necessaria un’assunzione di responsabilità alla luce del sole o a febbraio liquidazione e fine del lavoro per 36 giornalisti e poligrafici.

      19/01/2017
      • La procura di Istanbul ha chiesto una condanna all’ergastolo per il giornalista Said Sefa, accusato di essere l’uomo che si nasconde dietro la celebre 'gola profonda' Fuat Avni, l’account Twitter che più volte ha anticipato le mosse del potere in Turchia, denunciando anche presunti misfatti del presidente Recep Tayyip Erdogan.

      Vai a Attualità »

      Scuole di Giornalismo e Università
      12/01/2017
      • Al via la terza edizione del premio “Finanza per il sociale”, dedicato ai giornalisti praticanti e allievi delle scuole di giornalismo. L’iniziativa ha l’obiettivo di premiare il migliore articolo o servizio audio/video che abbia affrontato il ruolo dell'educazione finanziaria e al risparmio come strumento di inclusione sociale. IN CODA IL BANDO.

      26/12/2016
      • Nuovo "Quadro di indirizzi" per il riconoscimento, la regolamentazione e il controllo delle scuole di formazione al giornalismo. Lettera di Enzo Iacopino con l'annuncio delle novità.

      14/10/2016
      • Università di Bologna. Riparte il Master a tempo pieno in giornalismo per 25 praticanti. Una sfida alla crisi dell'editoria. Domanda d'iscrizione entro il 14 novembre.

      19/08/2016
      • Prestito d’onore bancario fino a 10 mila euro da restituire in 10 anni per gli allievi della Scuola di Perugia senza borsa di studio.

      13/07/2016
      • I nuovi media, dal storytelling al headline editing, dal data-journalism al social media management, sono tra le competenze sulle nuove frontiere del giornalismo digitale su cui punta il Master Giorgio Bocca di Torino che da quest’anno, alla sua 7/a edizione, conta in particolare sul sostegno di due grandi realtà editoriali giornalistiche: il gruppo Itedi-La Stampa e il gruppo L’Espresso-La Repubblica. Nuova direttrice delle testate è Anna Masera.

      28/06/2016
      • MILANO. Il master a tempo pieno della Scuola «Walter Tobagi». Diventare giornalisti in Università: iscrizioni aperte fino al 27 luglio.

      28/03/2016
      • Roma. AL VIA IL NUOVO MASTER DI GIORNALISMO DELLA LUMSA. Lo dirigono Emilio Carelli e Carlo Chianura. Iscrizioni entro il 7 aprile 2016. L'Ateneo bandisce 9 borse di studio biennali del valore di 5.000 euro l’anno e 12 borse di studio biennali del valore di 5000 euro l’anno riservate ai figli degli iscritti o pensionati INPS/Inpdap (le borse di studio non sono cumulabili tra loro).

      07/03/2016
      • Pubblicato il bando della Scuola di giornalismo di Perugia per la selezione di 25 allievi del XIII biennio di studi.

      12/02/2016
      • FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA. Lettera di Sergio Rizza a Gabriele Dossena (presidente Ogl). "Perché i crediti formativi universitari per corsi, lezioni e master seguiti in passato non possono essere calcolati? Per quale valida ragione il CNOG dovrebbe rispondere negativamente?".

      14/11/2015
      • Master in giornalismo Walter Tobagi, bando di concorso per vice direttore.

      23/05/2015
      • Donare alla Biblioteca Sormani il Fondo librario (5mila volumi) dell’Ifg “Carlo De Martino” per commemorare il 35° anniversario dell’assassinio di Walter Tobagi. La cerimonia si terrà il 28 maggio (h 18) nella Sala del Grechetto di via Francesco Sforza 9.

      di Alberto Bellotto


      13/05/2015
      • Alla Sormani il fondo librario della Scuola di giornalismo Walter Tobagi (erede dell’Istituto Carlo De Martino per la Formazione al Giornalismo). Cerimonia il 28 maggio nel 35° dell’assassinio del presidente della “Lombarda”.

      28/04/2015
      • La Scuola di giornalismo Walter Tobagi organizza per il 6 maggio il corso di aggiornamento "Capire e raccontare la Cina: società, politica e uso delle fonti". Ci sono ancora alcuni posti a disposizione. Il corso, che è gratuito, eroga 6 crediti formativi e si svolge dalle 9,30 alle 16,30.

      22/04/2015
      • MILANO - La Scuola di giornalismo Walter Tobagi organizza per il prossimo 28 aprile il seminario “Social media e disuguaglianza sociale. Un’analisi quali-quantitativa”. Vale due crediti formaativi per i giornalisti.

      07/12/2014
      • Scuole di Giornalismo riconosciute dal Consiglio nazionale dell'Ordine dei Giornalisti ed attualmente convenzionate in base al Quadro degli indirizzi del 13.12.2007.

      Vai a Scuola di Giornalismo »

      Recensioni
      10/12/2016
      • Si può vivere, oggi, una vita straordinaria, avventurosa ai limiti dell’incredibile senza la realtà virtuale? Si può: la racconta Ruggero Jannuzzelli nel suo romanzo d’esordio “Imprenditore per forza” (Mondadori, 368 pagine, 20 euro).

      Vai a Recensioni »

      Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
      Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno VII Copyright © 2003

      Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com