Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:
     

Documenti
   Attualità
   Carte deontologiche
   CASAGIT
   Corte di Strasburgo
   Deontologia e privacy
   Dibattiti, studi e saggi
   Diritto di cronaca
   Dispensa telematica per l’esame di giornalista
   Editoria-Web
   FNSI-Giornalismo dipendente
   Giornalismo-Giurisprudenza
     » I fatti della vita
   INPGI 1 e 2
   Lavoro. Leggi e contratti
   Lettere
   Ordine giornalisti
   Premi
   Recensioni
   Riforma professione
   Scuole di Giornalismo e Università
   Sentenze
   Storia
   Tesi di laurea
   TV-Radio
   Unione europea - Professioni
  Documenti
I fatti della vita
DIRIGENTI PREMIATI, REDATTORI IMPOVERITI. LETTERA APERTA A URBANO CAIRO, PRESIDENTE E AMMINISTRATORE DELEGATO DI RCS, FIRMATA DAI GIORNALISTI DI RCS PERIODICI: "Abbiamo appreso dell’assegnazione di 1 milione e 200 mila euro come premio di risultato ai dirigenti di prima fascia. Di qualunque risultato si tratti, nessuno può negare che l’obiettivo si sia raggiunto soprattutto attraverso il lavoro e l’impegno delle redazioni, cui è stato negato peraltro il premio fisso (pari a circa 0,07 milioni di euro) in nome del piano di risparmi. Dal 2009 i giornalisti di Rcs periodici subiscono stati di crisi senza soluzione di continuità. In particolare, dal 2016 siamo in cassa integrazione a rotazione, prima al 25% ora al 20,5%. E lo saremo fino al febbraio 2018. Un regime che incide pesantemente sulle nostre buste paga, e che dà all’azienda un risparmio sul costo del lavoro pari a 2 milioni 800mila euro l’anno. Di fronte alla disponibilità dell’azienda di concedere premi ai dirigenti, per un principio di equità, che siamo certi non le sia indifferente, ci sembrerebbe corretta una riduzione della percentuale di cassa integrazione. CHIEDIAMO UN INCONTRO".  (23/06/2017)
Il Sole 24 Ore: tutti gli istituti finanziatori della Società mantengono l’impegno di non esigere il rimborso delle rispettive esposizioni e di assicurarne l’operatività. Se ne parlerà dopo il 15 novembre quando la Società avrà completato l’operazione di ricapitalizzazione e rafforzamento patrimoniale.  (22/06/2017)
Interessante sentenza definitiva della 2^ Sezione Centrale di Appello della Corte dei Conti n. 304 del 23/5/2017 sull'attività giornalistica INPGI/2 svolta dal capo ufficio stampa dell'Amministrazione provinciale di Asti con incarico di collaborazione coordinata e continuativa per 12 mesi, rinnovabile, a 20 mila euro l'anno. Definitivamente assolti dopo 13 anni l'ex Presidente della Provincia di Asti e l'ex dirigente del servizio personale e organizzazione del suddetto Ente in relazione al presunto danno erariale arrecato alla Provincia di Asti, pari ad euro 54.264,00, contestato dalla Procura regionale della Corte dei Conti del Piemonte. Pubblichiamo la sentenza in allegato.  (22/06/2017)
INPGI, EX FISSA: ALIQUOTA ALLEGGERITA PER LA FIEG. NESSUNA NOTIZIA SUL FONDO. di Paola Cascella/Cda Inpgi  (21/06/2017)
Le casse dei professionisti in rosso perché investono troppo sul mattone. Le gestioni pensionistiche dei professionisti sono sbilanciate sul mercato immobiliare. E in assenza di veri controlli con una mano vendono i fabbricati e con l’altra comprano le quote dei fondi che investono proprio sul mattone di SERGIO LUCIANO/Libero  (21/06/2017)
IL SOLE 24 ORE. Momento difficile. Presto cassa integrazione di 24 mesi per 210 poligrafici su 800. Falliti gli incontri tra le parti, avviate le procedure per il riconoscimento dello stato di crisi. I sindacati confederali bloccano l'uscita del quotidiano di sabato 24 giugno.  (21/06/2017)
L’Assemblea dei redattori di Libero preoccupata per la chiusura della redazione romana chiede all'editore e al direttore lumi sul cambiamento della linea editoriale, sulla copertura dell'attualità politica e se esistono progetti di collaborazione e/o interazione con le altre testate del Gruppo (ad esempio il quotidiano “Il Tempo”).  (20/06/2017)
Il Sole 24 Ore cede, per circa 40 milioni di euro, la minoranza dell’Area Formazione ed Eventi a Palamon Capital Partners.  (20/06/2017)
Pensioni: dal 2019 a 67 anni, con 5 mesi di lavoro in più. L'ipotesi del Governo per l'adeguamento del sistema previdenziale alle aspettative di vita. Vale anche per l'Inpgi. di Noemi Ricci/pmi  (20/06/2017)
PREVIDENZA & GIUSTIZIA. LE CASSE NON HANNO POTERI PARLAMENTARI. - Pubblichiamo la sentenza n. 7516/2017 e l'ordinanza n. 7568/2017 con le quali la Corte di Cassazione (VI sezione civile) ha censurato i prelievi sulle pensioni deliberati sia dalla Cassa dottori commercialisti sia dalla Cassa Ragionieri. I provvedimenti violano l'articolo 23 della Costituzione secondo il quale “nessuna prestazione personale o patrimoniale può essere imposta se non in base alla legge” (è il principio classico delle democrazie liberali “no taxation without representation”). La trattenuta non può essere introdotta con un atto amministrativo come ha fatto anche l'Inpgi. La giurisprudenza della Corte costituzionale è costante nel ritenere illegittima la norma che violi "l'affidamento del cittadino nella sicurezza giuridica, quale elemento essenziale dello Stato di diritto" e che questo limite costituzionale imposto al legislatore induce, a maggior ragione, a ritenere contrario al principio di ragionevolezza l'atto infralegislativo, amministrativo o negoziale, con cui l'ente previdenziale debitore riduca unilateralmente l'ammontare della prestazione mentre il rapporto pensionistico si svolge.  (18/06/2017)
Segreto istruttorio e libertà di stampa: la Cedu fissa i limiti per i giornalisti. La Corte di Strasburgo non ritiene conforme alla Convenzione un divieto assoluto circa la pubblicazione di atti coperti da segreto laddove vi sia un interesse pubblico per la notizia, ma considera compatibile con il diritto convenzionale un intervento delle autorità nazionali che sanzionano la violazione del segreto istruttorio solo se manca l’interesse della collettività e se il giornalista compromette la privacy di vittime minorenni. Vince la Svizzera. di marinacastellaneta.it  (17/06/2017)
SOPAF. BRUCIANTE SCONFITTA PER LA PROCURA DI MILANO. ASSOLTO L'EX PRESIDENTE DELL'INPGI ANDREA CAMPORESE CON FORMULA PIENA, "PERCHÉ IL FATTO NON SUSSISTE", DALLE ACCUSE DI CORRUZIONE E TRUFFA. IL PM GAETANO RUTA AVEVA CHIESTO PER LUI UNA CONDANNA A 4 ANNI E MEZZO. NEL PROCESSO DI MILANO 6 CONDANNE, 8 ANNI A GIORGIO MAGNONI. - IN CODA dichiarazioni di Camporese all'Ansa e le reazioni Fnsi, Casagit e Usigrai.  (17/06/2017)
MAFIA. FNSI E UNCI RACCONTANO LA STORIA DEL 'GIARDINO DELLA MEMORIA'. Il 19 GIUGNO A PALERMO GIULIETTI (FNSI) E GALIMBERTI (UNCI).  (16/06/2017)
MINOLI: "IO VIA PER GIOCHI DI POTERE INTERNI AL SOLE24ORE NEI RAPPORTI CON CONFINDUSTRIA. LA COLLABORAZIONE CON RADIO 24 NON FINISCE PER GLI ASCOLTI".  (16/06/2017)
EDITORIA. PIESSE-L'UNITÀ: "La Fnsi PERDE IL RICORSO CONTRO DI NOI. PER IL GIUDICE NON C'È STATO COMPORTAMENTO ANTISINDACALE".  (16/06/2017)
Radio 24: cessa la collaborazione con Giovanni Minoli per mancato incremento degli ascolti.  (15/06/2017)
Processo penale, intercettazioni e prescrizione: le novità della riforma. Al traguardo la riforma del processo penale. Il ddl bandiera del Guardasigilli Andrea Orlando – un solo articolo e 95 commi, nella versione finale - ha completato il suo lungo e tortuoso cammino parlamentare: molte le novità per l'ordinamento penale, in parte affidate a deleghe di peso per il Governo su fronti delicati come la disciplina delle intercettazioni, che palazzo Chigi dovrà esercitare entro settembre. Tra le novità più attese, la riforma dei tempi di prescrizione dei reati, che verranno “congelati” fino a tre anni tra il secondo e il terzo grado di giudizio, mentre raddoppieranno per i reati di corruzione. Ma vediamo i punti chiave del ddl. di Vittorio Nuti/ilsole24ore  (15/06/2017)
MANI SULLA CASAGIT. Sono quelle tese in avanti dai cacicchi del Sindacato, che vogliono a ogni costo ricondurre alla "normalità" la Cassa sanitaria dei giornalisti, nonostante il risanamento e le ritrovate buone condizioni di salute economica siano stati assicurati (non a caso?) in questi ultimi anni da una gestione unitaria e senza steccati. I capi bastone hanno scelto il 21 giugno, San Luigi Gonzaga, per ritrovarsi a Roma, nella sede della Fnsi, "per un'analisi del voto e la definizione di una linea che consenta alla maggioranza federale di esprimere il gruppo dirigente". di Pierluca Danzi  (15/06/2017)
A un anno dalle vendite, incassato un quarto del previsto. Lettera aperta alla Presidente dell’INPGI. -- di Corrado Giustiniani/Presidente del Siai e iscritto Inpgi  (14/06/2017)
La pubblicità 2016 in Italia vale 7,8 miliardi di euro ed è in contrazione dal 2008 (quando valeva 9 miliardi). Alla tv va sempre la metà degli investimenti, segue l’online col 30% e un valore di 2.6 miliardi di euro. Osservatorio Internet Media Polimi: il mercato cambia pelle, avanzano i video rallenta la stampa.  (14/06/2017)
Il procuratore di Termini Imerese, cognato di Giovanni Falcone, in visita al Giardino della Memoria di Palermo. ALFREDO MORVILLO: "GRAZIE A GIORNALISTI E MAGISTRATI QUI SI ALIMENTA IL RICORDO DI TUTTE LE VITTIME".  (14/06/2017)
GIORNALISTI: CONVEGNO Di STAMPA ROMANA SULLE AGENZIE DI STAMPA. "NON TUTTI I DIECI LOTTI RISERVATI ALLA PRODUZIONE DEI NOTIZIARI SULL'ITALIA SARANNO AGGIUDICATI. PENDE SULLA GARA EUROPEA LA MINACCIA DI NUOVI RICORSI".  (13/06/2017)
In un futuro prossimo su Facebook si potranno acquistare abbonamenti alle notizie delle testate giornalistiche. La funzione, a lungo richiesta dagli editori, potrà essere disponibile entro la fine dell’anno sull'applicazione del social network per i dispositivi mobili. La notizia è riportata dal Wall Street Journal.  (13/06/2017)
L’Ordine dei giornalisti della Lombardia apre le porte di un poliambulatorio a tariffe agevolate anche a chi non è iscritto alla Casagit. Il presidente Dossena: un aiuto a freelance e precari.  (13/06/2017)
Pierluigi Franz, eccezionale cacciatore di atti giudiziari, scopre altre due sentenze (n. 6702 e 12338/2016) della sezione Lavoro della Cassazione che rafforzano incredibilmente la linea di quanti sostengono che il prelievo sulle pensioni varato per via amministrativa dall'Inpgi il 28 settembre 2016 ed avallato il 20 febbraio 2017 solo dal Ministero del Lavoro (e non dal Ministero dell'Economia) violi Costituzione, leggi ordinarie e giurisprudenza costante della stessa Cassazione e della Consulta. "La giurisprudenza della Corte costituzionale è costante nel ritenere illegittima la norma che violi "l'affidamento del cittadino nella sicurezza giuridica, quale elemento essenziale dello Stato di diritto". Questo limite costituzionale imposto al legislatore induce, a maggior ragione, a ritenere contrario al principio di ragionevolezza (art. 3 Cost., comma 2) l'atto infralegislativo, amministrativo o negoziale, con cui l'ente previdenziale debitore riduca unilateralmente l'ammontare della prestazione mentre il rapporto pensionistico si svolge, ossia non si limiti a disporre pro futuro, con riguardo a pensioni non ancora maturate; in tal caso l'iniziativa unilaterale, e non legislativa, colpirebbe più gravemente la sicurezza dei rapporti giuridici".  (11/06/2017)
10.6.2017 - CASAGIT. Da Milano e Roma uno schiaffone ai cacicchi del sindacato. A Milano vince la lista "Prima la salute" (sostenuta da Franco Abruzzo, Massimo Alberizzi e Daniela Stigliano) con Costantino Muscau primo eletto con 761 voti. Eletti tutti e 13 i candidati. A Roma trionfa la lista "Casagit per te" sostenuta da "Puntoeacapo" (portavoce Carlo Chianura) con Mario Antolini primo eletto con 847 voti. Eletti i 14 candidati. "Casagit per te" elegge delegati in Piemonte, Campania, Emilia Romagna e Toscana. Le due liste portano nell'Assemblea generale dell'ente 31 delegati. Un successo clamoroso. Franco Abruzzo (portavoce del MIL): "Questa votazione segna l'inizio della crisi definitiva della Fnsi alla quale i giornalisti addebitano la gestione fallimentare dell'Inpgi, il mancato rinnovo del contratto, la riforma durissima di Casagit, le persecuzioni di stampo mafioso all'interno dell'Inpgi, l'ingiusto prelievo sulle pensioni e il ventilato proposito di punire ancora i giornalisti in quiescenza iscritti alla Casagit". Emblematica la sconfitta di Edmondo Rho (Cda Inpgi) primo dei non eletti in Lombardia. -IN CODA/ La squadra di "Prima la salute!" ringrazia i colleghi, i simpatizzanti e i sostenitori.  (10/06/2017)
IL SOLE 24 ORE. Comunicato sindacale: "La redazione apprende con forte sgomento e grande preoccupazione quanto rilevato dalla relazione del collegio sindacale sui costi (250-300mila euro) del direttore Roberto Napoletano". "Pertanto il Cdr evidenzia come sia quanto mai insostenibile la posizione in aspettativa non retribuita di Roberto Napoletano e chiede quindi all'azienda di procedere con la massima urgenza all' interruzione del rapporto di lavoro e la richiesta di risarcimento danni". IN CODA articolo di G. Scacciavillani e G. Trinchella/ilfattoquotidiano.  (10/06/2017)
ELEZIONI CASAGIT. LAZIO (E NON SOLO). Si vota fino alle 18 di sabato 10. - LE LISTE ("CASAGIT PER TE") guidate da MARIO ANTOLINI E IL PROGRAMMA DI "PUNTOEACAPO" (PORTAVOCE CARLO CHIANURA). Uno degli sponsor della lista è Franco Abruzzo portavoce del Mil (Movimento Informazione e Libertà): "Consiglio di votare in blocco i 14 nomi della lista per garantire all'ente una gestione equilibrata, soddisfacente e puntuale nei servizi, improntata al valore della solidarietà. Puntoeacapo ha candidati in altre Regioni, tutte persone affidabili e stimabili meritevoli di sostegno".  (09/06/2017)
POSSIBILE SBLOCCO DELLA PEREQUAZIONE SULLE PENSIONI. La Corte Costituzionale deciderà nell'udienza del 24 ottobre (relatrice la prof.ssa Silvana Sciarra estensore della sentenza 70/2015 che ha cancellato la legge Fornero). 21 ordinanze di sezioni della Corte dei Conti e di Tribunali all'esame dei giudici. Sotto tiro il dl 65/2015 ("Bonus Poletti") che ha ridimensionato drasticamente la portata della sentenza 70/2015 della Consulta, violando gli articoli 3, 53, 36 e 38 della Costituzione. Il giudice delle leggi non ha limitato la rivalutazione alle fasce pensionistiche più basse, ma l'ha estesa a tutti i trattamenti pensionistici e anche a quelli di maggiore consistenza. Con la sentenza 275/2016 la Corte Costituzionale ha statuito che i diritti "incomprimibili" dei cittadini vengono prima del pareggio di bilancio (art. 81 Cost.). Tra questi diritti figurano anche quelli che tutelano la pensione nel tempo ex artt. 36 e 38 della Carta fondamentale della Repubblica. di rimborsopensioni.it  (07/06/2017)
PREMI GIORNALISTICI. Il talento di Sara Bianchi nelle mani degli under 35. di Stefano Natoli/ilsole24ore  (06/06/2017)
"Troppi dati in mano a poche aziende", Soro lancia l'allarme Grande Fratello del web. Il Garante dell'authority alla presentazione della Relazione Annuale: "I monopolisti della Rete possono condizionare l'umanità intera. Serve rafforzare il ruolo delle Autorità". Cybesecurity: 9 miliardi di danni per le imprese italiane. In aumento il telemarketing selvaggio: sanzioni per 2,6 milioni. In corso monitoraggio su Spid. di Federica Meta/corrierecomunicazioni  (06/06/2017)
INPGI. PUBBLICATO IL BILANCIO CONSUNTIVO 2016 DELL'ISTITUTO (SOSTITUTIVO DELL'AGO/INPS). INDISPENSABILE LEGGERE LA RELAZIONE DELLA PRESIDENTE MARINA MACELLONI PER CAPIRE LA SITUAZIONE DRAMMATICA DELLA FONDAZIONE. La ripartizione dei trattamenti pensionistici alla data di chiusura del bilancio ha riguardato 6.757 trattamenti di pensioni dirette (6.427 nel 2015) e 2.253 trattamenti erogati ai superstiti (2.216 nel 2015) per un totale di 9.010 trattamenti (8.643 nel 2015). ll rapporto tra gli iscritti attivi ed i pensionati nel 2016 continua a scendere, passando dall'1,87 del 2015 all'1,71 del 2016, mentre il rapporto tra uscite per pensioni lvs ed entrate per contributi lvs correnti passa dal 138,90 del 2015 al 139,48 del 2016. La gestione previdenziale e assistenziale nel suo complesso continua a registrare anche nel 2016 un risultato negativo pari a 114,3 milioni di euro, rispetto a 111,9 del 2015. Il Collegio dei sindaci ha invitato il Cda "a valutare il proseguimento della politica delle riforme secondo le indicazioni dei Ministeri Vigilanti". (Analisi di Pierluca Danzi: "Questi numeri non sono accompagnati da una soluzione della crisi dell'Inpgi a meno che non si voglia aspettare il 2039, quando, secondo l'attuario, ci sarà la svolta nei bilanci dell'Istituto. Una traversata di 22 anni, mentre le entrate dei giornali calano e le redazioni si spopolano. Frattanto nei primi mesi del 2017 il numero dei pensionati è cresciuto di 300 unità e la valanga non si arresta. La relazione di Marina Macelloni elenca tutti i dati negativi. Eppure pensiero e azione dovrebbero coesistere. Lo sbocco è obbligato ma presuppone una legge ad hoc: o l'Inpgi torna pubblico o confluisce nell'Inps. Non c'è una terza via").  (04/06/2017)
L'UNITA'. LA REDAZIONE: "IL QUOTIDIANO UCCISO GIORNO DOPO GIORNO. CI SONO STORIE CHE NON DOVREBBERO FINIRE, PER LA STORIA CHE HANNO RACCONTATO E TESTIMONIATO, PER QUELLA CHE HANNO CERCATO DI CAPIRE, PER CHI CI HA CREDUTO, PER CHI CI HA MESSO PASSIONE, PROFESSIONALITA' E ATTACCAMENTO. QUESTA STORIA, LA NOSTRA, HANNO DECISO DI CHIUDERLA NEL MODO PEGGIORE, CALPESTANDO DIRITTI, CALPESTANDO LO STESSO NOME CHE PORTA QUESTA TESTATA, CIO' CHE HA RAPPRESENTATO E CIO' CHE AVREBBE POTUTO RAPPRESENTARE". L'EDITORE HA COMUNICATO CHE INCONTRERA' LA Fnsi, L'ASSOCIAZIONE STAMPA ROMANA E IL CDR PER ILLUSTRARE LA SITUAZIONE ECONOMICO-FINANZIARIA DEL GIORNALE E LA "CONSEGUENTE DECISIONE DI INTERROMPERE VOLONTARIAMENTE LA PUBBLICAZIONE". "LA REDAZIONE SARA' IN SCIOPERO FINO AL GIORNO DELL'INCONTRO IN Fnsi CON L'EDITORE. FINO A QUANDO NON CI DIRANNO COSA INTENDONO FARE DEL FUTURO DI QUESTO GIORNALE".  (03/06/2017)
ORDINE NAZIONALE GIORNALISTI: il 5 giugno AL PIRELLONE LA CONSEGNA DEL PREMIO INTITOLATO A SARA BIANCHI. -  (01/06/2017)
La perequazione delle pensioni, tutti i dettagli. Una storia tormentata. (Presto la Consulta deciderà sui tagli del Governo Renzi/Padoan). di Carlo Sizia e Stefano Biasoli/formiche  (01/06/2017)
4 collaboratori minacciati a Sperlonga. La solidarietà di Stampa Romana.  (01/06/2017)
Un premio giornalistico intitolato a Puccio Corona per ricordare il giornalista del Tg1 che per anni si occupò di ambiente.  (01/06/2017)
EDITORIA. MAURIZIO COSTA (presidente della Fieg): "SERVONO INTERVENTI URGENTI. BENE GOVERNO E PARLAMENTO CON MANOVRA, AVANTI CON AZIONI DI SISTEMA". IN CODA L'INTERVISTA PUBBLICATA DA "IL SOLE 24 ORE".  (01/06/2017)
IL capo del Dap, il prossimo 9 giugno, ricorderà le vittime della mafia. SANTI CONSOLO IN VISITA AL GIARDINO DELLA MEMORIA DI PALERMO.  (01/06/2017)
L'INPGI batte in Cassazione la Conti Editore per il mancato pagamento di contributi dovuti su quanto corrisposto in sede di conciliazione ad otto giornalisti suoi dipendenti. La Conti é stata condannata a pagare anche 11 mila euro di spese legali.  (31/05/2017)
Pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale le nuove norme sui prepensionamenti e la Cassa integrazione dei giornalisti. L'attesissimo decreto legislativo n. 69, che entrerà in vigore martedì 13 giugno festività di Sant'Antonio, modifica sostanzialmente sul punto le vigenti disposizioni contenute nella legge sull'editoria n. 416 del 1981.  (31/05/2017)
GIORNALISTI. ALLARME MINACCE IN LAZIO. INTERROGAZIONE DELLA SENATRICE ELENA FATTORI/M5S.  (31/05/2017)
PIERLUIGI FRANZ PRESENTA AL PRESIDENTE DI CASAGIT UNA RICHIESTA DI INVALIDAZIONE DELLE ELEZIONI IN LIGURIA PER MANCATO RISPETTO DA PARTE DEL SINDACATO REGIONALE (EMANAZIONE DELLA FNSI) DELLA PAR CONDICIO ELETTORALE. LA "VITTIMA" È ANCORA UNA VOLTA GIAN LUIGI CORTI. IN CODA ARTICOLO DI ALESSANDRA SPITZ (PUNTOEACAPO).  (30/05/2017)
"La Confindustria sapeva che il Sole era gestito male". Inchiesta per falso in bilancio - Boccia ammette di aver finto di non vedere la crisi per rinviare il risanamento "lacrime e sangue". di Giorgio Meletti/ilfattoquotidiano  (30/05/2017)
Pubblicate in Gazzetta Ufficiale le nuove norme sui contributi diretti alle imprese editrici di quotidiani e periodici. L'attesissimo decreto legislativo n. 70, che entrerà in vigore martedì 13 giugno festività di Sant'Antonio, si compone di 33 articoli che modificano sostanzialmente le vigenti disposizioni sul finanziamento pubblico dell'editoria.  (30/05/2017)
INPGI. SERVIZIO ENTRATE CONTRIBUTIVE- Circolare n. 2/2017. Dal 1° gennaio massimale contributivo e previdenziale a 100.324 euro. Il dirigente Augusto Moriga spiega alle aziende 4 punti della riforma: A) NUOVI REQUISITI DI ACCESSO AI TRATTAMENTI PENSIONISTICI; B) INTRODUZIONE SISTEMA DI CALCOLO CONTRIBUTIVO; C) ISTITUZIONE DI UNA ALIQUOTA AGGIUNTIVA AL CONTRIBUTO DI DISOCCUPAZIONE PER I CONTRATTI A TEMPO DETERMINATO; D) AGGIORNAMENTI DASM.  (29/05/2017)
PENSIERO E ATTUALITÀ DI BONAVENTURA DA BAGNOREGIO A OTTO SECOLI DALLA NASCITA. CONFERENZA IL 31 MAGGIO A MILANO (VIA KRAMER 5). IL TEMA DELLA RICERCA DELA VERITA'.  (29/05/2017)
LETTERA IN REDAZIONE. GIORNALI. Il trattamento economico riservato ai collaboratori provoca indignazione. Proposto un compenso lordo di euro 0,002 a battuta  (29/05/2017)
La raccolta pubblicitaria della radio cresce del 3,5% ad aprile 2017. I dati Fcp-Assoradio. Il presidente Amorese: un mezzo in salute e amato.  (29/05/2017)
COMUNICATO SINDACALE DURISSIMO. I Cdr del Sole 24 Ore all'attacco del presidente di Confindustria: "Ora tocca anche ascoltare da Vincenzo Boccia una sorta di maldestra difesa dell’ex direttore, tra i maggiori artefici del disastro attuale, gratificato di 'grande professionista' e firma che Boccia si augura di tornare a leggere. Noi speriamo non sul Sole 24 Ore naturalmente".  (29/05/2017)




Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno VII Copyright © 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com