Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Libro dei cronisti martiri
 
Libro dei cronisti martiri

I fatti della vita
02-09-2014
• Gasparri soccorre Mauro Mazza rimosso da direttore di Rai Sport: “La nomina fu decisa anche all'esito di un contenzioso legale causato da un'altra ingiusta e immotivata rimozione subita da Mazza, vittima di un evidente mobbing”.

02-09-2014
• MOLISE. Meno fondi ai giornali, gli editori li devolvono in beneficenza: “Aderiamo all'Ice Bucket Challenge e invitiamo l'intera giunta regionale a fare una 'doccia gelata' con noi".

01-09-2014
• CASO ALLAM - RICHIESTA DI PARERE AL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA SULL'ENTRATA IN VIGORE DI UNA NORMA TRANSITORIA MANCANTE NELLA RIFORMA DEI RICORSI AL CONSIGLIO DI DISCIPLINA NAZIONALE. L'ordinamento giuridico prevede che al “reo” si applichi la norma più favorevole, quella che nel caso del giornalista Magdi Allam esclude l'impugnazione (ad opera di un’Associazione privata) della delibera del giudice di primo grado che lo ha assolto. Come si risolve allora il problema della disapplicazione di una norma più favorevole? La giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell’uomo, nel 2009, ha riconosciuto al principio del “favor rei” il rango di vero e proprio diritto fondamentale, dedotto direttamente dal principio di legalità in materia penale di cui all’articolo 7 della CEDU, che oggi fa parte della Costituzione europea ed è applicabile direttamente anche in Italia. IN CODA gli articoli del "caso Allam".

31-08-2014
• CASO ALLAM. PARLA FRANCO ABRUZZO. «II processo a Magdi va chiuso subito». L’ex presidente dei giornalisti lombardi: «Procedimento disciplinare da archiviare. L'unico titolare a chiedere la riforma dell'archiviazione disposta dal Consiglio territoriale del Lazio è il procuratore generale (che non ha agito, ndr)». IN CODA il duello Abruzzo/Iacopino.

di Mariateresa Conti
Il Giornale 31.8.2014


31-08-2014
• CASO ALLAM. A proposito di giornalisti. Al giornalista di origini egiziane viene, in particolare, contestato il fatto di aver scritto articoli contro gli islamici “in contrasto con quanto stabilito dalla Costituzione e dalla Carta dei doveri dei giornalisti”. Se dovesse passare un simile capo d’accusa, sarebbe un grave precedente: non si potrebbe, in pratica, più criticare l’Islam e, soprattutto, il fanatismo religioso che, purtroppo, sta raggiungendo livelli di guardia.

Editoriale di Giancarlo Mazzuca
QN/Il Giorno-31.8.2014


30-08-2014
• 2. CASO MAGDI CRISTIANO ALLAM. REPLICA DI ENZO IACOPINO (PRESIDENTE DELL'ORDINE NAZIONALE DEI GIORNALISTI) all'articolo di Franco Abruzzo: “Ora so, caro Franco, che potremmo intavolare una dottissima (e noiosissima) discussione sul "favor rei". Pensa alla fatica di spiegarne il significato anche a quanti - pur con ruoli negli organismi - confondono il Cnog con il Consiglio nazionale di disciplina. Nel nuovo regolamento, all’art.18, è espressamente scritto: “Il presente regolamento si applica ai procedimenti dinanzi al Consiglio di Disciplina Nazionale introdotti con ricorso depositato o trasmesso in data successiva alla sua entrata in vigore. Ai procedimenti già introdotti e pendenti alla stessa data si applica il regolamento precedente”. CONTROREPLICA DI FRANCO ABRUZZO: “L'ordinamento giuridico prevede appunto che al “reo” si applichi la norma più favorevole, quella che in questo caso esclude l'impugnazione (ad opera di una associazione privata) della delibera del giudice di primo grado che ha assolto Allam. Il favor rei è un principio che, per la Corte europea dei diritti dell’uomo, ha il rango di vero e proprio diritto fondamentale”. Va precisato anche che, secondo il nuovo regolamento, i non-giornalisti non hanno il potere di impugnazione. La vicenda è complessa: Iacopino non può liquidarla con battute. IN CODA l'articolo di Franco Abruzzo.

29-08-2014
• 1. CASO MAGDI CRISTIANO ALLAM. Franco Abruzzo pone alcune domande al Consiglio nazionale dell'Ordine dei Giornalisti: è assodato che il giornalista sia stato assolto in primo grado. Il diritto di proporre ricorso spetta solo al Pg di Roma, ma non a chi (Il legale dell'Ucoii-Unione delle comunità islamiche d'Italia) ha presentato l'esposto contro lo stesso Allam. E' un passaggio/cardine consacrato in un comunicato solenne (1 aprile 2014) dell'Ordine nazionale (il testo è in coda). Il nuovo regolamento dei procedimenti di disciplina fa “venir meno la possibilità in capo all’esponente di proporre ricorso contro la delibera di archiviazione ovvero di proscioglimento del giornalista adottata dal Consiglio di disciplina territoriale”. Bisogna chiarìre questo punto che potrebbe nascondere un abnorne errore del Consiglio nazionale di disciplina. Se i fatti sono questi, il “caso Allam” non esiste, anzi è una bufala che discredita l'Ordine. Chi si scuserà con Allam? Iacopino o Felappi? E' ancora utile un Ordine che incorre in errori madornali?Esiste ancora la vigilanza del Ministero della Giustizia?

di FRANCO ABRUZZO


29-08-2014
• Poletti: “Nessun intervento sulle pensioni più alte nella Legge di Stabilità. Il mio era solo un discorso di equità". Franco Abruzzo (UNPIT): “L'equità di Poletti significa tagliare le pensioni a chi, in 40 anni di lavoro e responsabilità,ha costruito per sé un assegno dignitoso versando contributi d'oro. L'assistenza si fa con la fiscalità generale senza depredare una parte di cittadini. Poletti non conosce i principi e i giudicati costituzionali”.

28-08-2014
• PENSIONI - Ministri in carica come Padoan mostrano di non conoscere l'abc del sistema giuridico. I diritti acquisiti sono inviolabili e intangibili. E anche i cronisti in attività dovrebbere piantarla di mostrarsi servili verso il potere senza dire o controbattere nulla.

di Giuseppe Valenti-magistrato


28-08-2014
• I fantomatici 45 euro che si afferma vengano elargiti ai "clandestini" sbarcati in Italia. Invenzioni, solo invenzioni.

di Mara Sordini – 19.8.2014.


27-08-2014
• EDITORIA. DAL 29 AGOSTO L' UNITÀ TORNA SUL WEB grazie al lavoro gratuito e volontario dei giornalisti. IL CDR: "IL PD NON SI FERMI AGLI ANNUNCI".

27-08-2014
• PENSIONI – Affermazioni incredibili senza una critica da parte della stampa. Il quadro viene completato oggi dal Corriere della Sera, che attribuisce al ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, il proposito di “mettere in discussione anche diritti acquisiti o presunti”. Una affermazione mostruosa che rinnega principi costituzionali e anche giudicati costituzionali elaborati dalla Consulta. Oscar Farinetti, invece, propone di mettere il tetto dei 3mila euro netti a tutte le pensioni per recuperare 22 miliardi. Padoan e Farinetti parlano a pochi giorni di distanza dalla pubblicazione di una sentenza della Cassazione (il commento di Maria Carla De Cesari è in coda) secondo la quale sono “salvi i diritti acquisiti sulle pensioni e i tagli riguardano solo il futuro, mentre sono illegittimi gli interventi retroattivi”. Renzi e Delrio smentiscono Poletti, ma i quotidiani non se ne accorgono e continuano a martellare sui tagli alle pensioni. Nessuno raccoglie la dichiarazione di Delrio per il quale, in linea con le tesi UNPIT, «combattere la corruzione, il lavoro nero e l'evasione fiscale è la più grande spending review che possiamo fare». Evasori, mafiosi, corruttori e big del sommerso fanno paura agli editori e ai giornalisti? Il giornalismo non è informazione critica?

di FRANCO ABRUZZO – presidente Unpit (www.unpit.it)


26-08-2014
• A Rivergaro (Piacenza) il 27 agosto i funerali del giornalista Camillo Galba della Giunta della Fnsi.

Da Franco Siddi, segretario generale della Fnsi


26-08-2014
• Iraq:dieci anni fa il giornalista Enzo Baldoni fu rapito e ucciso. L'Unione nazionale cronisti italiani ricorda "la figura di questo cronista morto sul lavoro nell'adempimento del suo dovere".

26-08-2014
• Ucraina, liberati i due giornalisti fermati da ultranazionalisti.Lavorano per un giornale che ha sede in Crimea.

26-08-2014
• Cassazione: "Internet costituisce un mezzo di diffusione di notizie e idee al pari, se non di più', di stampa, radio e televisione". La Corte conferma il risarcimento per due comunicati stampa diffusi dal Codacons e ripresi dal programma Tv 'Striscia la notizia', nel novembre del 2000, nei quali si accusava un dirigente dell'Istituto superiore di sanità' di aver percepito denaro per una sua associazione. IN CODA articolo di Alessandro Galimberti (Il Sole 24 Ore).

26-08-2014
• I NOSTRI LUTTI. Carlo Pina, giornalista classe 1920, per lunghi decenni responsabile dell'Ufficio stampa della Provincia di Milano.

di Gianni Fossati


25-08-2014
• GIORNALISTI. MORTO CAMILLO GALBA, PROFONDO DOLORE FNSI-ASER, cordoglio anche a Piacenza di sindaco e presidente della provincia. “Il suo impegno sindacale- ricorda la nota di Fnsi e Aser- traeva origine anche dalle esperienze politiche maturate in gioventù all'interno del Partito liberale italiano e successivamente nell'Associazione dei liberali, nonché nell'attività di amministratore pubblico del comune di Rivergaro, località del piacentino di cui era originario”. Cerrato: è stato un riferimento certo per i diritti dei giornalisti italiani

24-08-2014
• Editoria. Secolo XIX: Umberto La Rocca lascia, responsabile Alessandro Cassinis Dopo accordo editoriale con La Stampa reggenza al vicedirettore

24-08-2014
• Siria: fonti Usa confermano la liberazione del reporter Peter Theo Curtis. Grazie alla mediazione di Doha.

23-08-2014
• PRESIDENTE RENZI, SE VUOL DARE UNA SFORBICIATA ALLA SPESA PUBBLICA, PERCHE' NON CANCELLA SUBITO LA DOPPIA PENSIONE PER GLI EX PARLAMENTARI, CORREGGENDO LA DISTORTA INTERPRETAZIONE DELL'ART. 31 DELLO STATUTO DEI LAVORATORI, NORMA SEMISCONOSCIUTA CHE IN 44 ANNI E' COSTATA AGLI ITALIANI ALMENO 5 MILIARDI DI EURO? ECCO UNA MIA PROPOSTA DI LEGGE PER RISOLVERE UNA VOLTA PER SEMPRE IL PROBLEMA IN MODO EQUILIBRATO.

di Pierluigi Roesler Franz*
*Presidente del Gruppo Romano Giornalisti Pensionati presso l'Associazione Stampa Romana


23-08-2014
• Lettere al Sole 24 Ore (23.8.2014) - Con il «contributo» chiesto ai pensionati non si persegue l'equità. La risposta di Salvatore Carrubba
Per Cesare Damiano (Pd) «mettere in allarme 15 milioni di pensionati che hanno soltanto la colpa di essere andati in pensione con il calcolo retributivo è una follia». Anche per Renato Brunetta (Fi) è «follia solo parlarne, provoca incertezza». Di «infortunio estivo» parla Maurizio Sacconi (Ncd) che giudica «discutibile il prelievo già esistente».


22-08-2014
• GRAZIANO DELRIO: «Combattere la corruzione e l'evasione fiscale è la più grande spending review che possiamo fare». 'Fare in modo che tutti paghino le tasse, il giusto, ma tutti'.

21-08-2014
• IN ARCHIVIO L'ATTACCO ALLE PENSIONI. MATTEO RENZI: “Chiacchiere da calciomercato. Chi oggi parla di manovre e di pensioni parla di cose che non sono all'ordine del giorno. La via maestra per recuperare risorse per il 2015 è, e resta, quella della revisione della spesa". Certo appare un intervento sugli sconti fiscali: "E' una delle opzioni sul tavolo" perché non si può più "immaginare che detrazioni sui mutui, per le spese veterinarie o le palestre" vadano a tutti "a prescindere dal reddito". IL Governo frena.

21-08-2014
• In vigore, con la legge 114/2014, il rifinanziamento (51,8 ml spalamati dal 2014 al 2019) dell'accesso al prepensionamento di giornalisti dipendenti da aziende in stato di crisi. Un'assunzione a tempo indeterminato ogni tre prepensionamenti. L'instaurazione di rapporti di lavoro dipendente o autonomo, anche in forma di collaborazione coordinata e continuativa, ovvero la sottoscrizione di contratti per la cessione del diritto d'autore, con i giornalisti che abbiano optato per i trattamenti di vecchiaia anticipata finanziati dallo Stato, comporta la revoca del finanziamento concesso, anche nel caso in cui il rapporto di lavoro sia instaurato con un'azienda diversa facente capo al medesimo gruppo editoriale.

20-08-2014
• PENSIONI & POLEMICHE ESTIVE. Bologna. Sandro Vacchi, giornalista professionista in quiescenza, scrive al Ministro del Lavoro Giuliano Poletti: “Se il mio Istituto, l'Inpgi, fosse obbligata a tagliarmi l'assegno da un soggetto terzo (nel caso, il suo Dicastero), in questa malaugurata eventualità, per tutelarmi mi vedrei costretto a denunciarLa per truffa e violazione contrattuale. Non è difficile prevedere che altri giornalisti seguirebbero il mio esempio".

20-08-2014
• GAZZETTINO: Caltagirome annuncia 18 esuberi “senza escludere misure più drastiche se non ci sarà la possibilità di ricorrere ai pensionamenti anticipati”."Si rompe la regola non scritta, ma sempre rispettata nella prassi dei rapporti tra Fnsi e Federazione editori - denuncia Franco Siddi - di non avviare vertenze traumatiche durante la breve fase estiva di pausa. La crisi del settore editoriale è nota, ma quest'operazione appare di una drammatizzazione e di una forzatura spropositate”.

20-08-2014
• Da Pearl a Foley, l'orrore delle video-esecuzioni. La sfida di Quattrocchi; le lacrime di Margaret Hassan

20-08-2014
• Foley. Ong: 20 giornalisti dispersi in Siria . In guerra civile uccisi 69 cronisti, 80 rapiti

19-08-2014
• L’IPOTESI DI TAGLIARE LE PENSIONI PIÙ ALTE- Il contratto tradito

di Piero Ostellino
Corriere della Sera 19 agosto 2014


19-08-2014
• Editoria: CONDANNATO L'EDITORE del QUOTIDIANO 'LA VOCE DI ROMAGNA'. ASER: COMPORTAMENTO ANTISINDACALE. NULLO IL LICENZIAMENTO DEL GIORNALISTA PAOLO FACCIOTTO.

13-08-2014
• Gaza, esplode un missile e muore il giornalista Simone Camilli.

12-08-2014
• L'editrice de L'Arena, II Giornale di Vicenza, Bresciaoggi riduce l'utile a 248 mila euro (-96% dal 2003) - Athesis, la crisi investe il Nordest - Costi del personale abbattuti del 44% negli ultimi 10 anni

di MARCO LIVI – ItaliaOggi


11-08-2014
• Iraq: uccisa giornalista turca in scontri curdi-jihadisti. La notizia diffusa da Reporter Senza Frontiere (Rsf)

11-08-2014
• Editoria. Lotti: Il Messaggero potrà accedere ai fondi del decreto.

09-08-2014
• STORIA: A 98 ANNI DAL SACRIFICIO IL SITO DELLA MARINA MILITARE RICORDA NAZARIO SAURO. Le lettere dell'eroe ai figli e alla moglie.

09-08-2014
• Dl 90/2014 sulla Pa. DIBATTITO. ANNA GIACOBBE (Pd) scrive a FRANCO ABRUZZO (presidente UNPIT): “Le penalizzazioni per i 'lavoratori precoci' sono contenute nella 'manovra Fornero'. Sino al 2017, queste penalizzazioni si applicano a coloro che hanno periodi di “lavoro non effettivo”. La cancellazione dei nostri emendamenti, nel dibattito al Senato, ha impedito che si potessero eliminare le penalizzazioni ancora in essere, comprese quelle legate al riscatto dei periodi di università”. - IN CODA ARTICOLO di Domenico Comegna sul Corriere della Sera dell'11 agosto

09-08-2014
• “Cartello delle assunzioni” per non strapparsi a vicenda dipendenti, con l'effetto di bloccare i loro salari: schiaffo di un giudice ai big hi-tech, bocciata l'intesa. Patteggiamento di 324,5 mln definito troppo basso. Silicon Valley temeva Jobs

09-08-2014
• IRAN: UCCISE BLOGGER IN CELLA, POLIZIOTTO CONDANNATO A CARCERE E FRUSTATE.

08-08-2014
• Giornalisti. FRANCO SIDDI: “NON LASCIARE SOLI I COLLEGHI MINACCIATI”. IL SEGRETARIO FNSI IN CALABRIA ALLA INIZIATIVA PER MICHELE ALBANESE, IL GIORNALISTA SOTTO SCORTA PER LE MINACCE RICEVUTE. “AIUTI A GIORNALI SERI PIU' DEBOLI”. PRESTO due sale stampa, una per la Locride e l'altra per la Piana di Gioia Tauro. ALL'INIZIATIVA HANNO PARTECIPATO, TRA GLI ALTRI, IL PROCURATORE AGGIUNTO DI REGGIO CALABRIA NICOLA GRATTERI E IL PRESIDENTE DEI VESCOVI CALABRESI, SALVATORE NUNNARI.

08-08-2014
• Rai. Usigrai: inaccettabile il silenzio sul contratto di Giannini. Cinque domande al dg sul nuovo conduttore di Ballarò.

08-08-2014
• Formazione Professionale Continua: operatività della piattaforma S.I.Ge.F. - Lettera del segretario dell'Ordine nazionale ai giornalisti italiani.

08-08-2014
• Corte Suprema di Cassazione: liberamente consultabile da tutti l`archivio delle sentenze civili a partire dal 2009. Presto anche quelle penali.

08-08-2014
• PREVIDENZA. Le Casse privatizzate incontrano Angelino ALFANO: “PENALIZZATI DALLA NORMATIVA. Bisogna RIMUOVERE I VINCOLI CHE RISCHIANO DI COLPIRE LE PENSIONI DEI LIBERI PROFESSIONISTI. LE RENDITE FINANZIARIE DEGLI ENTI (di fatto pubblici e ad iscrizione obbligatoria) SONO TASSATE AL 20%, MENTRE I FONDI PENSIONE, CHE SONO VOLONTARI, PRIVATI E DI SECONDO PILASTRO, SONO TASSATI ALL'11,5%".

06-08-2014
• PENSIONI più alte con gli stessi contributi: è possibile! - Il Consiglio di Stato accoglie il ricorso degli agrotecnici: “Il criterio di rivalutazione dei contributi pensionistici, definito dalla legge n.335/1995, deve intendersi come quello minimo (che deve essere sempre riconosciuto), mentre le Casse di previdenza “virtuose” e con i conti in ordine possono riconoscere rivalutazioni maggiori così “… consentendo di erogare trattamenti pensionistici più alti”. Con questa sentenza, viene definitivamente scardinato il principio, difeso fino all’ultimo dal Ministero del Lavoro, per cui la previdenza dei professionisti doveva essere, sempre e comunque, “tutta uguale”. Pubblichiamo il documento analitico del Collegio agrotecnici e in coda il testo della sentenza.

06-08-2014
• EDITORIA. Il “decreto Lotti” approvato il 7 agosto in terza lettura dalla Camera. Ora è legge. Con 51,8 milioni rifinanziato, tra il 2014 e il 2019, l'accesso alla pensione di vecchiaia anticipata per i giornalisti. Sarà strage nelle redazioni. A fronte di tre licenziamenti l'assunzione a tempo indeterminato di un giornalista “in possesso di competenze professionali coerenti con la realizzazione dei programmi di rilancio e sviluppo aziendale”.
L'instaurazione di rapporti di lavoro dipendente o autonomo di cui agli articoli 2222 e seguenti del Codice civile -, anche in forma di collaborazione coordinata e continuativa, ovvero la sottoscrizione di contratti per la cessione del diritto d'autore, con i giornalisti che abbiano optato per i trattamenti di vecchiaia anticipata finanziati ai sensi del presente articolo,- comporta la revoca del finanziamento concesso, anche nel caso in cui il rapporto di lavoro sia instaurato con un'azienda diversa facente capo al medesimo gruppo editoriale.


06-08-2014
• Della Valle: utile Di.vi frena con Rcs, da Tod's 44 mln. Profitti calano a 23 mln, svaluta gruppo editoriale per 21 mln

05-08-2014
• GAZZETTA DELLO SPORT - Relazione del CdR sull'assemblea 31/7-1/8 – Analisi punto per punto: GAZZABET, PARTNERSHIP CON SITI ESTERNI, MENSA (MILANO), NOTE SPESE, GAZZETTA GOLD, NUOVE INIZIATIVE EDITORIALI: IL CANALE TV DI GAZZETTA,CONTI AZIENDALI, STATO DI CRISI E POSSIBILI IMPLICAZIONI DEL DECRETO LOTTI,CORSI PREVISTI DALL’ORDINE DEI GIORNALISTI,. VARIE ED EVENTUALI, DIMISSIONI DI UN MEMBRO DEL CDR.

05-08-2014
• CAIRO COMMUNICATION: UTILE DI 14,5 MLN NEL SEMESTRE (+71,3%).

05-08-2014
• Equo compenso: l'Ordine dei giornalisti ricorre al Tar contro la “l'accordo Lotti/FNSI/INPGI” con le notifiche ai controinteressati: appunto il governo, l'Inpgi e la Fnsi. “La delibera mortifica la dignità dei giornalisti”. Link aL testo del ricorso pubblicato in www.odg.it

Vai ai Fatti della vita »
Tutti i giornali del mondo Rassegne stampa

Oggi nel mondo

    In primo piano
    Video shock dell'Isis: decapitato il reporter Usa Steve Sotloff. "Secondo messaggio all’America". E minacciano di uccidere un ostaggio inglese. Il boia avverte: "Ai governi che entrano in questa alleanza malvagia con gli Usa dico, andatevene e lasciate in pace il nostro popolo". In Siria, dall'inizio della guerra, sono stati uccisi 70 giornalisti e 80 sono stati sequestrati.

    di Gaetana D'Amico-ANSA



    WASHINGTON, 2 settembre 2014.  Un altro video shock. Un altro giornalista americano decapitato dallo Stato Islamico, probabilmente dallo stesso boia responsabile dell'uccisione di James Foley. I jihadisti dell'Isis hanno diffuso stasera le immagini raccapriccianti della decapitazione di Steve Sotloff, il reporter rapito in Siria un anno fa. Sotloff, 31 anni, e' il giornalista comparso nel video dell'Isis sulla decapitazione di Foley, ammazzato due settimane fa in Siria. Nel filmato i jihadisti avevano minacciato il presidente Usa: "La vita di questo cittadino Usa, Obama, dipende dalle tue prossime decisioni". E non hanno avuto pieta'. Nel macabro rituale del video - della durata di 2 minuti e 46 secondi, dal titolo "Secondo messaggio all'America" - Sotloff appare in ginocchio e indossa una tuta arancione, sullo sfondo il deserto siriano e il …

    Continua »

    Ordine giornalisti Giornalismo - Giurisprudenza
    P.A. - Ordini e Collegi professionali: NESSUN DIVIETO PER GLI INCARICHI AI PENSIONATI.


    ROMA, 29 LUGLIO 20!$. LA REGOLA PER CUI NON SI POSSONO RICOPRIRE INCARICHI UNA VOLTA IN PENSIONE NON RIGUARDERA' I COMPONENTI O I TITOLARI DEGLI ORGANI ELETTIVI DI ORDINI E COLLEGI PROFESSIONALI. A PRECISARLO E' UN EMENDAMENTO DEL RELATORE AL DL PA, EMANUELE FIANO (PD). …

      I doveri del giornalista tra Costituzione, legge professionale, legge sulla stampa e legge sulla privacy nella lettura della Consulta e della Cassazione.

    di Franco Abruzzo - già presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia tra il 1989 e il 2007.

    Continua » Continua »

    INPGI 1 e 2 Tesi di laurea sul giornalismo
    Il Giornale, domenica 2 marzo 2014 – tipi italiani/FRANCO ABRUZZO: “Le pensioni d’oro? Sudate. Cancellino quelle rubate”. Il giornalista a riposo che ha letto 100mila sentenze e sconfitto i governi. “Grazie a leggi-truffa, 509 italiani incassano fino a 90mila euro mensili”. Dopo una vita al “Giorno” e al “Sole 24 Ore”, fonda l’Unione pensionati per l’Italia (UNP@it). “Versavo 5 milioni di lire al mese: non bastano?”. “I tagli sono illegittimi ha scritto la Consulta. La Meloni ha perso, Renzi sa che abbiamo ragione. Noi siamo 38 mila, i baby pensionati un milione: siccome votano non li toccano”.

    di STEFANO LORENZETTO


    TESTO IN ALLEGATO 


     



      Il linguista americano Noam Chomsky ha elaborato le 10 strategie della manipolazione mediatica attraverso i mezzi di comunicazione di massa. Noam Chomsky, padre della creatività del linguaggio, definito dal New York Times “il più grande intellettuale vivente”, spiega attraverso dieci regole come sia possibile mistificare la realtà. La necessaria premessa è che i più grandi mezzi di comunicazione sono nelle mani dei grandi potentati economico-finanziari, interessati a filtrare solo determinati messaggi.


    1-La strategia della distrazione - L’elemento primordiale del controllo sociale è la strategia della distrazione che consiste nel deviare l’attenzione del pubblico dai problemi importanti …

    Continua » Continua »

    Storia del giornalismo
    21 aprile 1956. LA RIVOLUZIONE DEL “GIORNO” RACCONTATATA IN DUE SPOT DI MICHELANGELO ANTONIONI ora ritrovati e acquisiti dalla Cineteca del Friuli. L'INTERVISTA: Vittorio Emiliani, inviato e storico dell'editoria. “Grandi firme, colore, voglia di stupire. Un nuovo modo di fare informazione”

    di Gabriele Moroni/Il Giorno 26 agosto 2014

    Milano, 26 agosto 2014. ROMAGNOLO di Predappio, con casa a Voghera per vent’anni. Vittorio Emiliani è stato inviato del «Giorno» per poi seguire Italo Pietra al «Messaggero». Ha diretto il quotidiano romano dal 1981 al 1987. Alla memorabile stagione del «Giorno», come osservatorio della vita milanese e nazionale, ha dedicato …

    Continua »

    Unione europea - Professioni Editoria - Web
    L'indagine. Parte la valutazione. Focus della Ue sull'accesso alle professioni. Sotto osservazione finiscono gli ostacoli ancora presenti nelle legislazioni dei Paesi europei

    di Marina Castellaneta – Il Sole 24 Ore 3/10/2013

    Parte la valutazione sui sistemi di accesso alle professioni regolamentate voluta dalla Commissione europea. Un percorso a tappe che, nell'intenzione di Bruxelles, dovrebbe servire a individuare gli ostacoli esistenti - ancora troppi - in materia di accesso ad alcune professioni. La tabella di marcia è stata illustrata oggi dalla Commissione Ue …

      Yahoo!: più privacy per tutti, nel 2015 le mail criptate. Anche Google al lavoro per la segretezza della corrispondenza.

    Roma, 8 agosto 2014. Tra un anno chi ha un indirizzo mail con Yahoo! potra' davvero contare sulla segretezza della corrispondenza. La compagnia di Sunnyvale ha infatti annunciato che entro il 2015 mettera' a disposizione degli utenti un sistema di posta elettronica criptata, praticamente impossibile da decodificare da parte di hacker, funzionari governativi e persino dello stesso fornitore del servizio. La mossa segue quella di Google, che a giugno ha annunciato la propria …

    Continua » Continua »

    FNSI-Giornalismo dipendente
    Il direttore della Fnsi, Giancarlo Tartaglia, illustra l’accordo con chiarezza e semplicità.
    Giornalisti, un Contratto che salva la professione
    (IN CODA i commenti di Daniela Stigliano e Guido Besana)

    di Giancarlo Tartaglia - Roma, 7 agosto 2014. La vertenza per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro giornalistico si è conclusa dopo un’intensa trattativa con una soluzione di compromesso che ha lasciato insoddisfatte entrambe le parti e che, proprio per questo, è sintomatica della situazione di grave e perdurante crisi che attraversa il mondo dell’informazione e il settore …

    Continua »

    TV-Radio Diritto di cronaca
    All-tv: il sogno di una TV multietnica diventa realtà a Milano grazie a Mbede Fouda, un giornalista rifugiato politico

    di www.articolo21.org

    E’ nata All-tv, una web tv, di tutti e per tutti. E’ stata ideata dal giornalista Jean Claude Mbede Fouda, camerunese arrivato in Italia solo cinque anni fa da rifugiato politico,  il primo rifugiato  immigrato riuscito, non senza difficoltà, ad iscriversi …

      REATO DI DIFFAMAZIONE A MEZZO STAMPA/RIFORMA - Legge n. 47/1948 sulla stampa: proposta di modifica elaborata da Franco Abruzzo nel 2000 e ancora attuale. Una nuova legge sulla rettifica: va affermato il principio secondo il quale la persona offesa che non abbia chiesto la pubblicazione di una rettifica o smentita della notizia lesiva non può chiedere il risarcimento del danno lamentato in conseguenza della stessa. Il ruolo sul punto dei presidenti dei Consigli regionali dell’Ordine dei Giornalisti. La “trappola” dell’articolo 2947 del Cc: questa norma espone giornalisti ed aziende al rischio di vedersi citare in giudizio, anche a distanza di 7-10 anni, per fatti remoti e sui quali il giornalista non ha conservato alcuna documentazione. Molto opportunamente il “progetto Passigli” riduceva l’azione di risarcimento a 180 giorni. Bisogna includere, per evitare disparità di trattamento, i giornali online nel concetto di stampa o stampato di cui all’articolo 1 della legge 47/1948 sulla stampa. IN ALLEGATO E IN CODA la proposta punto per punto.

    Continua » Continua »

    Sentenze Premi
    CASSAZIONE (sezione lavoro): in base all'articolo 4 della legge n. 108/1990 dichiarata la nullità della norma (fissata nell’articolo 33) del Cnlg che prevedeva, nel luglio 2002, la possibilità di licenziare il giornalista che avesse compiuto l'età di 60 anni e avesse conseguito un'anzianità contributiva di 33 anni. La Suprema Corte ha confermato le sentenze di merito del Tribunale e della Corte d’appello di Roma sancendo il diritto del lavoratore di rimanere in servizio fino all'età di 65 anni prevista per il conseguimento della pensione di vecchiaia. Il giornalista (redattore dell’Ansa) reintegrato nel posto di lavoro.


    (14 marzo 2014) - Massimo P. giornalista, dipendente dell'ANSA è stato licenziato nel luglio 2002 con motivazione riferita all'art. 33 terzo comma del contratto nazionale di lavoro giornalistico, che prevedeva la licenziabilità …

      Giornalisti: istituita una borsa studio in memoria di Silvano Rizza. Entro il 2 settembre le domande per la selezione all'Ifg di Urbino.

    Roma, 26 agosto 2014. Nel biennio che comincera' il prossimo ottobre sara' istituita una borsa di studio in memoria di Silvano Rizza, maestro di giornalismo, fondatore della Scuola urbinate e suo direttore per oltre 14 anni, dal 1990 al 2004. Lo rende noto l'Istituto formazione giornalismo di Urbino, specificando che la borsa di studio avra' un valore di 14.000 euro, coprendo cosi' la retta d'iscrizione della Scuola per l'intero biennio. Nel bando del nuovo biennio, oltre a questa, saranno incluse le borse di studio, da 3500 euro ciascuna, messe a disposizione dall'Associazione per la formazione al giornalismo, dal prof. Arnaldo Boattini (in memoria del figlio Lucio), dall'Ordine dei giornalisti delle Marche e altri. La Scuola, sostitutiva del praticantato, e' a numero chiuso (30 praticanti) e a frequenza obbligatoria. A conclusione del biennio gli allievi …

    Continua » Continua »

    Carte deontologiche Riforma professione
    Codice deontologico generale
    della professione di giornalista.

    a cura di Franco Abruzzo
    già presidente dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia dal 1989 al 2007

    INDICE:
    1. Costituzione della Repubblica.
    2. Dichiarazioni, Patti, Convenzioni e Carte internazionali, che parlano di libertà di espressione, opinione e stampa.
    3. Consiglio d’Europa - Risoluzione dell'assemblea n. 1003 del 1° luglio 1993 relativa all'etica del giornalismo e Raccomandazione n. 1215 del 10 luglio 1993 sull'etica del giornalismo.
    4. Raccomandazione R(2003)13 adottata il 10 luglio 2003 dal Comitato dei ministri del Consiglio d’Europa dal titolo: “Principi relativi alle informazioni fornite attraverso i mezzi di comunicazione in rapporto a procedimenti penali”
    5. Legge 8 febbraio 1948 n. 47. Disposizioni sulla stampa.
    6. L’ordinamento della professione di giornalista, Legge n. 69/1963.
    7. Privacy e attività giornalistica. Il Testo unico (Dlgs 196/2003) e il Codice per l’attività giornalistica.
    8. La Carta di Treviso edizione 2006.
    9. Minori. Convenzione Onu del 1989 sui diritti del bambino e articoli 114 e 115 del Cpp.
    10. Codice di autoregolamentazione nei rapporti tra tv e minori.
    11. Contratto nazionale di lavoro giornalistico (Dpr 153/1961) e deontologia.
    12. La Carta dei doveri del giornalista.
    13. La “Carta dei Doveri dell'informazione economica”. In appendice: il Dlgs 24 febbraio 1998 n. 58 (Testo unico delle disposizioni in materia di intermediazione finanziaria).
    14. Codice di autodisciplina del Sole-24 Ore.
    15/A. Carta dei doveri del giornalista degli Uffici stampa pubblici (26 febbraio 2002).
    15/B. Carta dei doveri del giornalista degli uffici stampa (25 marzo 2010).
    16. Dlgs 6 settembre 2005 n. 206. Codice del consumo.
    17. Protocollo sulla trasparenza pubblicitaria.
    18. La Carta di Perugia. Informazione e malattia.
    19. La Carta informazione e sondaggi.
    20. Il “Codice di autoregolamentazione delle trasmissioni di commento degli avvenimenti sportivi” (”Codice media e sport”).
    21. Il Decalogo di autodisciplina del giornalismo sportivo.
    22. Protocollo deontologico concernente richiedenti asilo, rifugiati, vittime della tratta e migranti denominato “Carta di Roma”.
    23. Decalogo di autodisciplina dei fotogiornalisti.
    24. Dlgs 31 luglio 2005 n. 177. Testo unico della radiotelevisione.
    25. La Carta dell’informazione e della programmazione a garanzia degli utenti e degli operatori del Servizio pubblico radiotelevisivo (dicembre 1995).
    26. Le regole delle tv commerciali.
    27. Codice Tv e Giustizia. Agcom: stop ai processi show in tv. I diritti inviolabili della persona pietra angolare del lavoro giornalistico.
    28. Carta di Firenze. della deontologia sulla precarietà nel lavoro giornalistico approvata dal Consiglio nazionale l’8 novembre 2011 in memoria di Pierpaolo Faggiano
    29. Carta di Milano. Protocollo deontologico per i giornalisti che trattano notizie concernenti carceri, persone in esecuzione penale, detenuti o ex detenuti

    TESTO IN ALLEGATO

      TRIBUNALE CIVILE DI ROMA. NUOVA SCONFITTA DELLA RAI. REINTEGRATO IL “QUIRINALISTA” LUCIANO FRASCHETTI. “IL LAVORATORE SUBORDINATO GIORNALISTA HA IL DIRITTO DI OPTARE PER LA PROSECUZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO SINO AL COMPIMENTO DELL'ETA' DI 70 ANNI in base all'articolo 24 (comma 4) della legge n. 214 del 22 dicembre 2011. Il Tribunale, con ordinanza del 24 febbraio 2014 (estensore Irene Ambrosi), ha accolto il ricorso dichiarando illegittimo il licenziamento e ordinando la reintegrazione del giornalista nel posto di lavoro, con condanna dell'azienda al risarcimento del danno.

    (www.legge-e-giustizia.it, 25/2/2014) - Il giornalista Luciano Fraschetti,  nato nel 1948, dipendente della Rai con mansioni di "quirinalista", prima di raggiungere l'età di 65 anni, prevista per la pensione di vecchiaia, ha comunicato alla Rai la volontà di continuare a prestare servizio fino al compimento del 70° anno di età in base all'art. 24, comma 4 della legge 22.12.2011 n. 214. La Rai ha negato l'applicabilità di tale legge precisando che il rapporto di lavoro del ricorrente sarebbe cessato il 28.2.2013. Il giornalista, con l’assistenza dell’avvocato Domenico D’Amati,  ha impugnato il licenziamento dapprima con lettera raccomandata e successivamente con ricorso al Tribunale di Roma secondo il c.d. "rito Fornero". Il Tribunale di Roma con ordinanza del 24 febbraio 2014 (Est. Irene Ambrosi) ha accolto il ricorso dichiarando illegittimo il licenziamento e ordinando la reintegrazione del giornalista nel posto di lavoro, con condanna dell'azienda al risarcimento del danno.


    Riportiamo il testo integrale della decisione.


    "1. Il ricorrente in data 16.07.2013 ha proposto ricorso per ottenere: la dichiarazione di illegittimità, nullità e annullabilità del licenziamento comminatogli da Rai Radiotelevisione italiana s.p.a. in data 8.02.2013, con effetto dal 28.02.2013; l'ordine di reintegrazione nel proprio posto di lavoro con mansioni di "quirinalista" responsabile, in via esclusiva, della copertura dell'informazione sugli avvenimenti politici concernenti il Quirinale e il Presidente della Repubblica; la condanna della convenuta al pagamento in proprio favore a titolo di risarcimento del danno di una somma pari alla retribuzione relativa al periodo dal licenziamento alla reintegrazione nel posto di lavoro sulla base della retribuzione mensile di euro 14.259,34, con vittoria di spese.


    A fondamento del ricorso il ricorrente ha dedotto in fatto di aver richiesto alla RAI con missiva in data 7.01.2013 di "rimanere in servizio fino al compimento del 70 anno di età" e che con missiva RAI in data 8.02.2013 gli veniva risposto che il proprio rapporto di lavoro sarebbe cessato "alla data del 28 febbraio 2013" atteso che "avendo soddisfatto i requisiti assicurativi e contributivi previsti per la maturazione del diritto di una pensione di vecchiaia ai sensi della vigente normativa regolamentare dell'INPGI" e che "avrebbe potuto vedersi riconosciuto un trattamento pensionistico da parte di quest'ultimo Ente, con decorrenza dal mese successivo a quello …

    Continua » Continua »

    Deontologia e privacy
    Privacy o diritto alla riservatezza e protezione dei dati personali – di www.brunosaetta.it


    IN 



    Continua »

    Dibattiti, studi e saggi
    SINDACATO GIORNALISTI del VENETO. Copyright e CC, un piccolo manuale del diritto d’ autore nell’era digitale. Daniele Minotti, avvocato ed esperto di diritto delle nuove tecnologie, delinea il quadro normativo di un ambiente in cui ha sempre meno senso la contrapposizione fra originale e copia e in cui il copia&incolla è diventato una chiave per appropriarsi del mondo. Diritti e i doveri di chi pubblica in Rete un’opera dell’ingegno (e qualche pillola giuridica anche per i fotogiornalisti). di Daniele Minotti

    Il copia&incolla credo sia una delle …

    Continua »

    Corte di Strasburgo
    .Le sentenze della Corte Strasburgo sul giornalismo, raccolte da Franco Abruzzo, si possono leggere......


     


    Continua »


    Lavoro. Leggi e contratti
    La legge 223/1991 sui licenziamenti collettivi (aggiornata al 5 maggio 2014).

    Testo in allegato

    Continua »

    CASAGIT
    CASAGIT - Scacco all'Ictus: stanno per arrivare gli sms di convocazione per la campagna di prevenzione - Bonifica dati anagrafici del nucleo familiare.


    Continua »

    Dispensa telematica per l’esame di giornalista
    10-08-2014
    • Ecco articolo per articolo come cambia la Costituzione con la riforma del Senato

    a cura di Nicoletta Cottone
    www.ilsole24ore.com - 9 agosto 2014


    10-07-2014
    • I PRATICANTI GIORNALISTI NELLA
    LEGGE E NELLA GIURISPRUDENZA

    1. I giornalismi.
    2. Concetto di giornalismo e di attività giornalistica.
    3. La pratica giornalistica.
    4. Interpretazioni evolutive dell’Ordine della Lombardia dal 1970 in poi.
    5. La giurisprudenza del Consiglio nazionale dell’Ordine dal 1986 in poi.
    6. Altra giurisprudenza del Consiglio nazionale sui praticanti giornalisti.
    7. L’attività giornalistica in Rai e la figura del programmista.
    8. La giurisprudenza elaborata dai giudici di merito e dalla Cassazione.

    ricerca di Franco Abruzzo
    Consigliere dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia


    19-06-2014
    • Corso universitario di Diritto dell’informazione e dell’editoria
    Docente: prof. Francesco Abruzzo


    09-06-2014
    • STRASBURGO – SENTENZE.
    La Convenzione e la Corte
    europea dei diritti dell’uomo
    ampliano il diritto di cronaca
    (“dare e ricevere notizie”)
    e proteggono il segreto
    professionale dei giornalisti.
    No alle perquisizioni in redazione!
    Il giudice nazionale deve tener conto
    delle sentenze della Corte europea
    dei diritti dell'uomo ai fini della
    decisione, anche in corso di causa,
    con effetti immediati e assimilabili
    al giudicato: è quanto stabilito
    dalla Corte di cassazione con la
    sentenza n. 19985 del 30/9/2011.
    (In coda la raccomandazione
    R7/2000 sul segreto
    professionale dei giornalisti
    approvata dal Consiglio d’Europa).

    Il Consiglio d’Europa, nella raccomandazione R(2000)7 sulla tutela delle fonti dei giornalisti, ha scritto testualmente: «L'articolo 10 della Convenzione, così come interpretato dalla Corte europea dei Diritti dell'Uomo, s'impone a tutti gli Stati contraenti». Su questa linea si muove il principio affermato il 27 febbraio 2001 dalla Corte europea dei diritti dell’uomo: ”I giudici nazionali devono applicare le norme della Convenzione europea dei Diritti dell'Uomo secondo i principi ermeneutici espressi nella giurisprudenza della Corte europea dei Diritti dell'Uomo” (in Fisco, 2001, 4684). Questo assunto è condiviso pienamente dalla Corte costituzionale: le sentenze di Strasburgo hanno un peso ineludibile nel sistema giudiziario italiano. Si legge nella sentenza 39/2008 della Consulta: “Questa Corte, con le recenti sentenze n. 348 e n. 349 del 2007, ha affermato, tra l'altro, che, con riguardo all'art. 117, primo comma, Cost., le norme della CEDU devono essere considerate come interposte e che la loro peculiarità, nell'ambito di siffatta categoria, consiste nella soggezione all'interpretazione della Corte di Strasburgo, alla quale gli Stati contraenti, salvo l'eventuale scrutinio di costituzionalità, sono vincolati ad uniformarsi…Gli Stati contraenti sono vincolati ad uniformarsi alle interpretazioni che la Corte di Strasburgo dà delle norme della Cedu (Convenzione europea dei diritti dell’Uomo)”. Dal 1° dicembre 2009 la Carta dei diritti fondamentali della Ue e la Convenzione europea dei diritti dell’uomo (Cedu) fanno parte della Costituzione europea (Trattato di Lisbona) e sono direttamente applicabili dai giudici e dalle autorità amministrative italiani.

    di FRANCO ABRUZZO
    (dal 1989 al 2007 presidente dell'Ordine dei Giornalisti della Lombardia)


    04-06-2014
    • COMUNE DI LIERNA (Provincia di Lecco) - 4° convegno GIUSTIZIA E INFORMAZIONE venerdì 6 giugno 2014.

    CORRETTEZZA E COMPLETEZZA DELL’INFORMAZIONE
    INDICE
    1. Premessa. Esiste nel nostro ordinamento un vero e proprio diritto soggettivo ad essere informati. L'obiettività, la completezza, la lealtà e l'imparzialità dell'informazione principi fondamentali presenti in vari passaggi dell’ordinamento giuridico.
    2. Il rispetto della dignità della persona umana fondamento della nostra Costituzione e limite interno all’esercizio del diritto di cronaca e di critica. Il concetto (giuridico) di giornalismo.
    3. Le regole deontologiche dei giornalisti sono racchiuse nell’articolo 2 della legge ordinistica n. 69/1963. Queste regole garantiscono l'autonomia della professione (come afferma l’articolo 1 del Cnlg).
    4. I principi di buona fede, lealtà, correttezza e completezza dell’informazione nella giurisprudenza.
    5. Cassazione (terza sezione civile, sentenza n. 16236/2010): “Il popolo può ritenersi "sovrano", come vuole la Costituzione, soltanto se viene pienamente informato di tutti i fatti d’interesse pubblico”.
    6. Documentazione normativa e giuridica.

    ricerca di FRANCO ABRUZZO, consigliere dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia e dell’Associazione lombarda dei Giornalisti


    02-04-2014
    • FRANCO ABRUZZO/MANUALE DI BASE. La legge professionale dei giornalisti aggiornatissima con la normativa di riforma del 2011/2012 (+ il regolamento sulla formazione continua + i chiarimenti ministeriali sul Consiglio territoriale di disciplina + il regolamento per i ricorsi innanzi al Consiglio nazionale di disciplina).

    21-02-2014
    • I giornalisti in pensione esentati dalla formazione. Gli Ordini chiedano all’Inpgi le informazioni su quanti, tra i pensionati, sono in attività. Una lettera (ANCHE IN ALLEGATO) che può essere utilizzata come "fac simile".

    20-02-2014
    • Cassazione Penale: lo scoop giornalistico non legittima la violazione della privacy

    di Lorenzo Pispero
    www.filodiritto.com


    28-01-2014
    • GIORNALISTI. Le regole della formazione continua

    06-01-2014
    • La legge sul finanziamento pubblico ai partiti e la legge di stabilità per il 2014. Testi integrali ripresi da www.normattiva.it

    02-01-2014
    • Storia del giornalismo: i fatti accaduti nel 2013 (a cura di Franco Abruzzo).

    29-12-2013
    • Fieg-Fnsi.
    Contratto
    nazionale
    di lavoro
    giornalistico
    2009-2013.

    IN CODA: il nuovo Contratto
    illustrato punto per punto dalla
    Federazione della Stampa
    con i nuovi minimi di stipendio 2009-2011
    e l’indennità di contingenza.


    31-01-2013
    • Tutti gli argomenti più interessanti e attuali
    trattati nel sito www.francoabruzzo.it sono
    §§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


    14-01-2013
    • ITALIA - Sistema dualistico delle professioni. Quelle con l’Albo e quelle senza.

    04-01-2013
    • Testo unico delle disposizioni in materia di incandidabilita' e di divieto di ricoprire cariche elettive e di Governo conseguenti a sentenze definitive di condanna per delitti non colposi

    Vai a Dispensa telematica per l’esame di giornalista »
    Social Network - RSS
      

    Walter Tobagi giornalista
    Parte I-II-III Le immagini

    Notizie di Ossigeno

      Attualità
      02-09-2014
      • "GRIDO D'AMORE" DI VALERIE, "LA MIA VITA CON HOLLANDE". LIBRO DELL’EX FIRST LADY SCUOTE PARIGI, VENDETTA A 8 MESI DALLA SEPARAZIONE, TRECENTOVENTI PAGINE SCRITTE NEL PIU' STRETTO RISERBO, CHE PARIS MATCH - IL SETTIMANALE PER CUI LAVORA LA giornalista TRIERWEILER E CHE ANTICIPERA' ALCUNI ESTRATTI DEL TESTO - DESCRIVE OGGI COME "UN GRIDO D'AMORE E UNA LENTA DISCESA AGLI INFERI.

      DI TULLIO GIANNOTTI/ANSA


      02-09-2014
      • PEDRO RAMIREZ VUOLE EL MUNDO. E LO COMUNICA TRAMITE TWITTER: ”ATTENDO UNA RISPOSTA DI RCS”. L'ex direttore, silurato a gennaio, interessato ad acquisire la testata.

      02-09-2014
      • Scoop Hollande-Gayet, multe a Closer e al paparazzo con condizionale. Prima condanna penale per responsabili di un giornale

      di Luana De Micco/ANSA


      01-09-2014
      • Romagnoli Cuor di leone. Il ritratto di Vittorio Emiiani (autore di “Romagnoli&Romagnolacci").
      di Cesare Sughi-Il Resto del Carlino 28.8.2014.


      01-09-2014
      • Editoria: Banzai media entra in Good Morning Italia.

      01-09-2014
      • Giornalisti: licenziamenti a Irpinia Tv. Mug: ennesimo colpo. SGC: provvedimento da annullare

      01-09-2014
      • Turchia. Media: licenziati 981 giornalisti nella prima metà del 2014.

      01-09-2014
      • Editoria: apre la mostra sui 350 anni della Gazzetta di Mantova.

      01-09-2014
      • Editoria. Asu: mercato del lavoro profondamente colpito dalla crisi: "Continuano ad arrivare piani di ristrutturazione"

      30-08-2014
      • Intercettazioni. Orlando: nessun bavaglio. Lo strumento investigativo non sarà ridotto, ma tutela la privacy. Confronto con editori e direttori di giornali. Le perplessità, i dubbi e le preoccupazioni della Fnsi e dell'Unione cronisti.

      29-08-2014
      • Pakistan: attacco alla sede di una agenzia stampa; 3 morti, due giornalisti.

      28-08-2014
      • RAGUSA. Giornalisti: tutela al cronista Paolo Borrometi dopo le intimidazioni. Lo ha deciso il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza.

      28-08-2014
      • Israele: minacciato e scortato giornalista anti-guerra. Gideon Levy, opinionista di Haaretz: "Sono l'uomo più odiato del Paese ma non cambio idea".

      26-08-2014
      • 'Ndrangheta. Minacce al cronista Francesco Ranieri (Gazzetta del Sud): "Lascia in pace il clan". L'ispiratore è il boss Mario Mongiardo (che è in carcere). Operazione antimafia nel Catanzarese (con 20 arresti). Giornalista minacciato: “Sono sereno e tranquillo e continuero' a fare il mio lavoro". Il CdR della Gazzetta del Sud: Ranieri è un esempio.

      26-08-2014
      • EDITORIA. PD: SI STANNO MUOVENDO BUONE ACQUE PER L'UNITÀ. DOMANI ALLA FESTA DI BOLOGNA INCONTRO DEL CDR CON SERRACCHIANI-BONIFAZI. RENZI: "IL GIORNALE TORNERA' A VIVERE".

      Vai a Attualità »

      Scuole di Giornalismo e Università
      06-05-2014
      • Perugia e Milano le vincitrici del premio per le scuole di giornalismo italiane.

      31-12-2013
      • Elenco delle Scuole di giornalismo
      riconosciute dal Consiglio
      nazionale dell'Ordine dei Giornalisti
      ed attualmente convenzionate
      in base al Q.I. del 13/12/2007


      07-02-2013
      • “Costruire l’articolo di
      cronaca in lingua inglese”.
      corso in programma
      presso la Scuola di
      Giornalismo "Walter
      Tobagi" - Università
      degli Studi di Milano.
      Bisogna iscriversi entro
      il 20 febbraio, l’inizio
      è fissato per il 22
      febbraio. Costo: 300 euro.


      31-12-2012
      • LINKS DI TESTATE
      GIORNALISTICHE
      (carta, tv, radio, web)


      28-01-2012
      • LINKS DI REDAZIONI
      DI TESTATE
      ANCHE ONLINE


      12-12-2011
      • La 'fabbrica dei
      disoccupati'.
      Aspiranti giornalisti
      in cerca di Editore.
      Intervista a
      Giuseppe Sicari

      di Paolo Natale
      per www.dazebaonews.it


      27-11-2011
      • Tribunale di Roma (Sezione Lavoro):
      “IL GIORNALISTA STAGISTA
      DEVE ESSERE CONSIDERATO
      LAVORATORE SUBORDINATO
      SE LA SUA PRODUZIONE VIENE
      UTILIZZATA DALL'EDITORE
      PER LE NORMALI ESIGENZE
      AZIENDALI. IL PRECARIO HA
      DIRITTO ALLA STABILIZZAZIONE”

      di www.legge-e-giustizia.it/


      02-04-2011
      • INDAGINE CONOSCITIVA
      sugli allievi dell'Istituto
      “Carlo De Martino” per la
      Formazione al Giornalismo.
      Una scuola che ha “creato”
      in 32 anni ben 683 giornalisti.
      In coda: gli allievi dell’Ifg divisi
      per biennio dal 1977 al 2009.
      Appello di Abruzzo agli ex-allievi:
      “Aiutatemi a ricostruire i vostri
      percorsi professionali, così
      teniamo viva la memoria dell’Ifg.
      Il mio indirizzo è fabruzzo39@hotmail.com".

      ricerca di Franco Abruzzo


      09-02-2011
      • L'OLMO STORICO
      DI MONTEPAONE,
      ULTIMO ALBERO
      DELLA LIBERTÀ

      Clonato a Firenze l'Olmo storico di Montepaone, ultimo albero della libertà.


      31-12-2010
      • Cassazione (sezione Lavoro):
      “LA QUALIFICA DI ‘STAGISTA’
      ATTRIBUITA A UN GIOVANE
      ISCRITTO A UNA SCUOLA DI
      GIORNALISMO NON GLI
      PRECLUDE IL DIRITTO AL
      TRATTAMENTO ECONOMICO
      PREVISTO DAL CNLG SE EGLI
      HA LAVORATO, DI FATTO, IN
      CONDIZIONI DI SUBORDINAZIONE”


      20-12-2010
      • Indagine napoletana.
      Scuole di giornalismo:
      fabbriche di illusioni?

      Secondo un sondaggio compiuto dal Coordinamento Giornalisti Precari della Campania sugli iscritti alle scuole di giornalismo della regione, oltre il 60% degli interpellati hanno spiegato di essersi iscritti a una scuola per “l’impossibilità di ottenere il praticantato in un’altra forma”. Una percentuale ancora maggiore non hanno nemmeno il tesserino da pubblicista. Il 30% degli interpellati guadagnano meno di 500 euro mensili

      di www.lsdi.it


      27-09-2010
      • I PRATICANTI GIORNALISTI
      NELLA LEGGE
      E NELLA GIURISPRUDENZA.

      di Franco Abruzzo
      docente universitario a contratto
      di “Diritto dell’Informazione”


      22-02-2010
      • Lettera di Enzo Iacopino.
      SCUOLE E MASTER
      DI GIORNALISMO:
      UN QUADRO AL SERVIZIO
      DELLA VERITA’.
      I centri di formazione
      erano 21 nel 2006,
      oggi sono 17. Gli allievi si
      sono ridotti da 654 a 451.


      31-12-2009
      • LE 21 SCUOLE
      RICONOSCIUTE
      DALL'ORDINE
      NAZIONALE
      DEI GIORNALISTI
      (dati al 31 dicembre 2007)


      18-12-2009
      • Novembre 2009:
      è dramma
      per l’Ifg De Martino.
      L’Istituto chiude dopo 32
      anni con un bilancio
      di 683 giornalisti
      professionisti. Articoli
      e notizie scandiscono
      la fine di una bella storia


      Vai a Scuola di Giornalismo »

      Recensioni
      02-08-2014
      • "Il calciatore stanco" primo romanzo di Gino Franchetti stella del giornalismo sportivo italiano.

      Vai a Recensioni »

      Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
      Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno VII Copyright © 2003

      Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com