Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Libro dei cronisti martiri
 
Libro dei cronisti martiri

I fatti della vita
24/06/2017
• NOVITA' INPGI. DAL 1° GENNAIO 2017 MASSIMALE CONTRIBUTIVO E PREVIDENZIALE A 100.324 EURO. QUESTO TETTO NON VALE PER CHI AVEVA GIA' CONTRIBUTI AL 31 DICEMBRE 2016.

24/06/2017
• Corte Costituzionale: necessario un intervento del legislatore che ricomponga il quadro della regolazione della materia pensionistica del settore privato e del settore pubblico. L’intervento normativo dovrà armonizzare le esigenze di ripristinare la legittimità del trattamento pensionistico con l’opposta esigenza di tutelare, in presenza di situazioni e condizioni di rilevanza sociale, l’affidamento del pensionato nella stabilità del suo trattamento, decorso un lasso temporale adeguato e coerente con il complessivo ordinamento giuridico. IN coda la sentenza n. 148/2017.

di ipsoa.it


22/06/2017
• Il Sole 24 Ore: tutti gli istituti finanziatori della Società mantengono l’impegno di non esigere il rimborso delle rispettive esposizioni e di assicurarne l’operatività. Se ne parlerà dopo il 15 novembre quando la Società avrà completato l’operazione di ricapitalizzazione e rafforzamento patrimoniale.

22/06/2017
• Interessante sentenza definitiva della 2^ Sezione Centrale di Appello della Corte dei Conti n. 304 del 23/5/2017 sull'attività giornalistica INPGI/2 svolta dal capo ufficio stampa dell'Amministrazione provinciale di Asti con incarico di collaborazione coordinata e continuativa per 12 mesi, rinnovabile, a 20 mila euro l'anno. Definitivamente assolti dopo 13 anni l'ex Presidente della Provincia di Asti e l'ex dirigente del servizio personale e organizzazione del suddetto Ente in relazione al presunto danno erariale arrecato alla Provincia di Asti, pari ad euro 54.264,00, contestato dalla Procura regionale della Corte dei Conti del Piemonte. Pubblichiamo la sentenza in allegato.

21/06/2017
• INPGI, EX FISSA: ALIQUOTA ALLEGGERITA PER LA FIEG. NESSUNA NOTIZIA SUL FONDO.

di Paola Cascella/Cda Inpgi


21/06/2017
• Le casse dei professionisti in rosso perché investono troppo sul mattone. Le gestioni pensionistiche dei professionisti sono sbilanciate sul mercato immobiliare. E in assenza di veri controlli con una mano vendono i fabbricati e con l’altra comprano le quote dei fondi che investono proprio sul mattone

di SERGIO LUCIANO/Libero


21/06/2017
• IL SOLE 24 ORE. Momento difficile. Presto cassa integrazione di 24 mesi per 210 poligrafici su 800. Falliti gli incontri tra le parti, avviate le procedure per il riconoscimento dello stato di crisi. I sindacati confederali bloccano l'uscita del quotidiano di sabato 24 giugno.

20/06/2017
• L’Assemblea dei redattori di Libero preoccupata per la chiusura della redazione romana chiede all'editore e al direttore lumi sul cambiamento della linea editoriale, sulla copertura dell'attualità politica e se esistono progetti di collaborazione e/o interazione con le altre testate del Gruppo (ad esempio il quotidiano “Il Tempo”).

20/06/2017
• Il Sole 24 Ore cede, per circa 40 milioni di euro, la minoranza dell’Area Formazione ed Eventi a Palamon Capital Partners.

20/06/2017
• Pensioni: dal 2019 a 67 anni, con 5 mesi di lavoro in più. L'ipotesi del Governo per l'adeguamento del sistema previdenziale alle aspettative di vita. Vale anche per l'Inpgi.

di Noemi Ricci/pmi


18/06/2017
• PREVIDENZA & GIUSTIZIA. LE CASSE NON HANNO POTERI PARLAMENTARI. - Pubblichiamo la sentenza n. 7516/2017 e l'ordinanza n. 7568/2017 con le quali la Corte di Cassazione (VI sezione civile) ha censurato i prelievi sulle pensioni deliberati sia dalla Cassa dottori commercialisti sia dalla Cassa Ragionieri. I provvedimenti violano l'articolo 23 della Costituzione secondo il quale “nessuna prestazione personale o patrimoniale può essere imposta se non in base alla legge” (è il principio classico delle democrazie liberali “no taxation without representation”). La trattenuta non può essere introdotta con un atto amministrativo come ha fatto anche l'Inpgi. La giurisprudenza della Corte costituzionale è costante nel ritenere illegittima la norma che violi "l'affidamento del cittadino nella sicurezza giuridica, quale elemento essenziale dello Stato di diritto" e che questo limite costituzionale imposto al legislatore induce, a maggior ragione, a ritenere contrario al principio di ragionevolezza l'atto infralegislativo, amministrativo o negoziale, con cui l'ente previdenziale debitore riduca unilateralmente l'ammontare della prestazione mentre il rapporto pensionistico si svolge.

17/06/2017
• Segreto istruttorio e libertà di stampa: la Cedu fissa i limiti per i giornalisti. La Corte di Strasburgo non ritiene conforme alla Convenzione un divieto assoluto circa la pubblicazione di atti coperti da segreto laddove vi sia un interesse pubblico per la notizia, ma considera compatibile con il diritto convenzionale un intervento delle autorità nazionali che sanzionano la violazione del segreto istruttorio solo se manca l’interesse della collettività e se il giornalista compromette la privacy di vittime minorenni. Vince la Svizzera.

di marinacastellaneta.it


17/06/2017
• SOPAF. BRUCIANTE SCONFITTA PER LA PROCURA DI MILANO. ASSOLTO L'EX PRESIDENTE DELL'INPGI ANDREA CAMPORESE CON FORMULA PIENA, "PERCHÉ IL FATTO NON SUSSISTE", DALLE ACCUSE DI CORRUZIONE E TRUFFA. IL PM GAETANO RUTA AVEVA CHIESTO PER LUI UNA CONDANNA A 4 ANNI E MEZZO. NEL PROCESSO DI MILANO 6 CONDANNE, 8 ANNI A GIORGIO MAGNONI. - IN CODA dichiarazioni di Camporese all'Ansa e le reazioni Fnsi, Casagit e Usigrai.

16/06/2017
• MAFIA. FNSI E UNCI RACCONTANO LA STORIA DEL 'GIARDINO DELLA MEMORIA'. Il 19 GIUGNO A PALERMO GIULIETTI (FNSI) E GALIMBERTI (UNCI).

16/06/2017
• MINOLI: "IO VIA PER GIOCHI DI POTERE INTERNI AL SOLE24ORE NEI RAPPORTI CON CONFINDUSTRIA. LA COLLABORAZIONE CON RADIO 24 NON FINISCE PER GLI ASCOLTI".

16/06/2017
• EDITORIA. PIESSE-L'UNITÀ: "La Fnsi PERDE IL RICORSO CONTRO DI NOI. PER IL GIUDICE NON C'È STATO COMPORTAMENTO ANTISINDACALE".

15/06/2017
• MANI SULLA CASAGIT. Sono quelle tese in avanti dai cacicchi del Sindacato, che vogliono a ogni costo ricondurre alla "normalità" la Cassa sanitaria dei giornalisti, nonostante il risanamento e le ritrovate buone condizioni di salute economica siano stati assicurati (non a caso?) in questi ultimi anni da una gestione unitaria e senza steccati. I capi bastone hanno scelto il 21 giugno, San Luigi Gonzaga, per ritrovarsi a Roma, nella sede della Fnsi, "per un'analisi del voto e la definizione di una linea che consenta alla maggioranza federale di esprimere il gruppo dirigente".

di Pierluca Danzi


15/06/2017
• Radio 24: cessa la collaborazione con Giovanni Minoli per mancato incremento degli ascolti.

15/06/2017
• Processo penale, intercettazioni e prescrizione: le novità della riforma. Al traguardo la riforma del processo penale. Il ddl bandiera del Guardasigilli Andrea Orlando – un solo articolo e 95 commi, nella versione finale - ha completato il suo lungo e tortuoso cammino parlamentare: molte le novità per l'ordinamento penale, in parte affidate a deleghe di peso per il Governo su fronti delicati come la disciplina delle intercettazioni, che palazzo Chigi dovrà esercitare entro settembre. Tra le novità più attese, la riforma dei tempi di prescrizione dei reati, che verranno “congelati” fino a tre anni tra il secondo e il terzo grado di giudizio, mentre raddoppieranno per i reati di corruzione. Ma vediamo i punti chiave del ddl.

di Vittorio Nuti/ilsole24ore


14/06/2017
• A un anno dalle vendite, incassato un quarto del previsto. Lettera aperta alla Presidente dell’INPGI. --

di Corrado Giustiniani/Presidente del Siai e iscritto Inpgi


14/06/2017
• La pubblicità 2016 in Italia vale 7,8 miliardi di euro ed è in contrazione dal 2008 (quando valeva 9 miliardi). Alla tv va sempre la metà degli investimenti, segue l’online col 30% e un valore di 2.6 miliardi di euro. Osservatorio Internet Media Polimi: il mercato cambia pelle, avanzano i video rallenta la stampa.

14/06/2017
• Il procuratore di Termini Imerese, cognato di Giovanni Falcone, in visita al Giardino della Memoria di Palermo. ALFREDO MORVILLO: "GRAZIE A GIORNALISTI E MAGISTRATI QUI SI ALIMENTA IL RICORDO DI TUTTE LE VITTIME".

13/06/2017
• GIORNALISTI: CONVEGNO Di STAMPA ROMANA SULLE AGENZIE DI STAMPA. "NON TUTTI I DIECI LOTTI RISERVATI ALLA PRODUZIONE DEI NOTIZIARI SULL'ITALIA SARANNO AGGIUDICATI. PENDE SULLA GARA EUROPEA LA MINACCIA DI NUOVI RICORSI".

13/06/2017
• In un futuro prossimo su Facebook si potranno acquistare abbonamenti alle notizie delle testate giornalistiche. La funzione, a lungo richiesta dagli editori, potrà essere disponibile entro la fine dell’anno sull'applicazione del social network per i dispositivi mobili. La notizia è riportata dal Wall Street Journal.

13/06/2017
• L’Ordine dei giornalisti della Lombardia apre le porte di un poliambulatorio a tariffe agevolate anche a chi non è iscritto alla Casagit. Il presidente Dossena: un aiuto a freelance e precari.

11/06/2017
• Pierluigi Franz, eccezionale cacciatore di atti giudiziari, scopre altre due sentenze (n. 6702 e 12338/2016) della sezione Lavoro della Cassazione che rafforzano incredibilmente la linea di quanti sostengono che il prelievo sulle pensioni varato per via amministrativa dall'Inpgi il 28 settembre 2016 ed avallato il 20 febbraio 2017 solo dal Ministero del Lavoro (e non dal Ministero dell'Economia) violi Costituzione, leggi ordinarie e giurisprudenza costante della stessa Cassazione e della Consulta. "La giurisprudenza della Corte costituzionale è costante nel ritenere illegittima la norma che violi "l'affidamento del cittadino nella sicurezza giuridica, quale elemento essenziale dello Stato di diritto". Questo limite costituzionale imposto al legislatore induce, a maggior ragione, a ritenere contrario al principio di ragionevolezza (art. 3 Cost., comma 2) l'atto infralegislativo, amministrativo o negoziale, con cui l'ente previdenziale debitore riduca unilateralmente l'ammontare della prestazione mentre il rapporto pensionistico si svolge, ossia non si limiti a disporre pro futuro, con riguardo a pensioni non ancora maturate; in tal caso l'iniziativa unilaterale, e non legislativa, colpirebbe più gravemente la sicurezza dei rapporti giuridici".

10/06/2017
• 10.6.2017 - CASAGIT. Da Milano e Roma uno schiaffone ai cacicchi del sindacato. A Milano vince la lista "Prima la salute" (sostenuta da Franco Abruzzo, Massimo Alberizzi e Daniela Stigliano) con Costantino Muscau primo eletto con 761 voti. Eletti tutti e 13 i candidati. A Roma trionfa la lista "Casagit per te" sostenuta da "Puntoeacapo" (portavoce Carlo Chianura) con Mario Antolini primo eletto con 847 voti. Eletti i 14 candidati. "Casagit per te" elegge delegati in Piemonte, Campania, Emilia Romagna e Toscana. Le due liste portano nell'Assemblea generale dell'ente 31 delegati. Un successo clamoroso. Franco Abruzzo (portavoce del MIL): "Questa votazione segna l'inizio della crisi definitiva della Fnsi alla quale i giornalisti addebitano la gestione fallimentare dell'Inpgi, il mancato rinnovo del contratto, la riforma durissima di Casagit, le persecuzioni di stampo mafioso all'interno dell'Inpgi, l'ingiusto prelievo sulle pensioni e il ventilato proposito di punire ancora i giornalisti in quiescenza iscritti alla Casagit". Emblematica la sconfitta di Edmondo Rho (Cda Inpgi) primo dei non eletti in Lombardia. -IN CODA/ La squadra di "Prima la salute!" ringrazia i colleghi, i simpatizzanti e i sostenitori.

10/06/2017
• IL SOLE 24 ORE. Comunicato sindacale: "La redazione apprende con forte sgomento e grande preoccupazione quanto rilevato dalla relazione del collegio sindacale sui costi (250-300mila euro) del direttore Roberto Napoletano". "Pertanto il Cdr evidenzia come sia quanto mai insostenibile la posizione in aspettativa non retribuita di Roberto Napoletano e chiede quindi all'azienda di procedere con la massima urgenza all' interruzione del rapporto di lavoro e la richiesta di risarcimento danni". IN CODA articolo di G. Scacciavillani e G. Trinchella/ilfattoquotidiano.

09/06/2017
• ELEZIONI CASAGIT. LAZIO (E NON SOLO). Si vota fino alle 18 di sabato 10. - LE LISTE ("CASAGIT PER TE") guidate da MARIO ANTOLINI E IL PROGRAMMA DI "PUNTOEACAPO" (PORTAVOCE CARLO CHIANURA). Uno degli sponsor della lista è Franco Abruzzo portavoce del Mil (Movimento Informazione e Libertà): "Consiglio di votare in blocco i 14 nomi della lista per garantire all'ente una gestione equilibrata, soddisfacente e puntuale nei servizi, improntata al valore della solidarietà. Puntoeacapo ha candidati in altre Regioni, tutte persone affidabili e stimabili meritevoli di sostegno".

07/06/2017
• POSSIBILE SBLOCCO DELLA PEREQUAZIONE SULLE PENSIONI. La Corte Costituzionale deciderà nell'udienza del 24 ottobre (relatrice la prof.ssa Silvana Sciarra estensore della sentenza 70/2015 che ha cancellato la legge Fornero). 21 ordinanze di sezioni della Corte dei Conti e di Tribunali all'esame dei giudici. Sotto tiro il dl 65/2015 ("Bonus Poletti") che ha ridimensionato drasticamente la portata della sentenza 70/2015 della Consulta, violando gli articoli 3, 53, 36 e 38 della Costituzione. Il giudice delle leggi non ha limitato la rivalutazione alle fasce pensionistiche più basse, ma l'ha estesa a tutti i trattamenti pensionistici e anche a quelli di maggiore consistenza. Con la sentenza 275/2016 la Corte Costituzionale ha statuito che i diritti "incomprimibili" dei cittadini vengono prima del pareggio di bilancio (art. 81 Cost.). Tra questi diritti figurano anche quelli che tutelano la pensione nel tempo ex artt. 36 e 38 della Carta fondamentale della Repubblica.

di rimborsopensioni.it


06/06/2017
• PREMI GIORNALISTICI. Il talento di Sara Bianchi nelle mani degli under 35.

di Stefano Natoli/ilsole24ore


06/06/2017
• "Troppi dati in mano a poche aziende", Soro lancia l'allarme Grande Fratello del web. Il Garante dell'authority alla presentazione della Relazione Annuale: "I monopolisti della Rete possono condizionare l'umanità intera. Serve rafforzare il ruolo delle Autorità". Cybesecurity: 9 miliardi di danni per le imprese italiane. In aumento il telemarketing selvaggio: sanzioni per 2,6 milioni. In corso monitoraggio su Spid.

di Federica Meta/corrierecomunicazioni


04/06/2017
• INPGI. PUBBLICATO IL BILANCIO CONSUNTIVO 2016 DELL'ISTITUTO (SOSTITUTIVO DELL'AGO/INPS). INDISPENSABILE LEGGERE LA RELAZIONE DELLA PRESIDENTE MARINA MACELLONI PER CAPIRE LA SITUAZIONE DRAMMATICA DELLA FONDAZIONE. La ripartizione dei trattamenti pensionistici alla data di chiusura del bilancio ha riguardato 6.757 trattamenti di pensioni dirette (6.427 nel 2015) e 2.253 trattamenti erogati ai superstiti (2.216 nel 2015) per un totale di 9.010 trattamenti (8.643 nel 2015). ll rapporto tra gli iscritti attivi ed i pensionati nel 2016 continua a scendere, passando dall'1,87 del 2015 all'1,71 del 2016, mentre il rapporto tra uscite per pensioni lvs ed entrate per contributi lvs correnti passa dal 138,90 del 2015 al 139,48 del 2016. La gestione previdenziale e assistenziale nel suo complesso continua a registrare anche nel 2016 un risultato negativo pari a 114,3 milioni di euro, rispetto a 111,9 del 2015. Il Collegio dei sindaci ha invitato il Cda "a valutare il proseguimento della politica delle riforme secondo le indicazioni dei Ministeri Vigilanti". (Analisi di Pierluca Danzi: "Questi numeri non sono accompagnati da una soluzione della crisi dell'Inpgi a meno che non si voglia aspettare il 2039, quando, secondo l'attuario, ci sarà la svolta nei bilanci dell'Istituto. Una traversata di 22 anni, mentre le entrate dei giornali calano e le redazioni si spopolano. Frattanto nei primi mesi del 2017 il numero dei pensionati è cresciuto di 300 unità e la valanga non si arresta. La relazione di Marina Macelloni elenca tutti i dati negativi. Eppure pensiero e azione dovrebbero coesistere. Lo sbocco è obbligato ma presuppone una legge ad hoc: o l'Inpgi torna pubblico o confluisce nell'Inps. Non c'è una terza via").

03/06/2017
• L'UNITA'. LA REDAZIONE: "IL QUOTIDIANO UCCISO GIORNO DOPO GIORNO. CI SONO STORIE CHE NON DOVREBBERO FINIRE, PER LA STORIA CHE HANNO RACCONTATO E TESTIMONIATO, PER QUELLA CHE HANNO CERCATO DI CAPIRE, PER CHI CI HA CREDUTO, PER CHI CI HA MESSO PASSIONE, PROFESSIONALITA' E ATTACCAMENTO. QUESTA STORIA, LA NOSTRA, HANNO DECISO DI CHIUDERLA NEL MODO PEGGIORE, CALPESTANDO DIRITTI, CALPESTANDO LO STESSO NOME CHE PORTA QUESTA TESTATA, CIO' CHE HA RAPPRESENTATO E CIO' CHE AVREBBE POTUTO RAPPRESENTARE". L'EDITORE HA COMUNICATO CHE INCONTRERA' LA Fnsi, L'ASSOCIAZIONE STAMPA ROMANA E IL CDR PER ILLUSTRARE LA SITUAZIONE ECONOMICO-FINANZIARIA DEL GIORNALE E LA "CONSEGUENTE DECISIONE DI INTERROMPERE VOLONTARIAMENTE LA PUBBLICAZIONE". "LA REDAZIONE SARA' IN SCIOPERO FINO AL GIORNO DELL'INCONTRO IN Fnsi CON L'EDITORE. FINO A QUANDO NON CI DIRANNO COSA INTENDONO FARE DEL FUTURO DI QUESTO GIORNALE".

01/06/2017
• ORDINE NAZIONALE GIORNALISTI: il 5 giugno AL PIRELLONE LA CONSEGNA DEL PREMIO INTITOLATO A SARA BIANCHI. -

01/06/2017
• La perequazione delle pensioni, tutti i dettagli. Una storia tormentata. (Presto la Consulta deciderà sui tagli del Governo Renzi/Padoan).

di Carlo Sizia e Stefano Biasoli/formiche


01/06/2017
• 4 collaboratori minacciati a Sperlonga. La solidarietà di Stampa Romana.

01/06/2017
• Un premio giornalistico intitolato a Puccio Corona per ricordare il giornalista del Tg1 che per anni si occupò di ambiente.

01/06/2017
• EDITORIA. MAURIZIO COSTA (presidente della Fieg): "SERVONO INTERVENTI URGENTI. BENE GOVERNO E PARLAMENTO CON MANOVRA, AVANTI CON AZIONI DI SISTEMA". IN CODA L'INTERVISTA PUBBLICATA DA "IL SOLE 24 ORE".

01/06/2017
• IL capo del Dap, il prossimo 9 giugno, ricorderà le vittime della mafia. SANTI CONSOLO IN VISITA AL GIARDINO DELLA MEMORIA DI PALERMO.

31/05/2017
• GIORNALISTI. ALLARME MINACCE IN LAZIO. INTERROGAZIONE DELLA SENATRICE ELENA FATTORI/M5S.

31/05/2017
• L'INPGI batte in Cassazione la Conti Editore per il mancato pagamento di contributi dovuti su quanto corrisposto in sede di conciliazione ad otto giornalisti suoi dipendenti. La Conti é stata condannata a pagare anche 11 mila euro di spese legali.

31/05/2017
• Pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale le nuove norme sui prepensionamenti e la Cassa integrazione dei giornalisti. L'attesissimo decreto legislativo n. 69, che entrerà in vigore martedì 13 giugno festività di Sant'Antonio, modifica sostanzialmente sul punto le vigenti disposizioni contenute nella legge sull'editoria n. 416 del 1981.

30/05/2017
• PIERLUIGI FRANZ PRESENTA AL PRESIDENTE DI CASAGIT UNA RICHIESTA DI INVALIDAZIONE DELLE ELEZIONI IN LIGURIA PER MANCATO RISPETTO DA PARTE DEL SINDACATO REGIONALE (EMANAZIONE DELLA FNSI) DELLA PAR CONDICIO ELETTORALE. LA "VITTIMA" È ANCORA UNA VOLTA GIAN LUIGI CORTI. IN CODA ARTICOLO DI ALESSANDRA SPITZ (PUNTOEACAPO).

30/05/2017
• "La Confindustria sapeva che il Sole era gestito male". Inchiesta per falso in bilancio - Boccia ammette di aver finto di non vedere la crisi per rinviare il risanamento "lacrime e sangue".

di Giorgio Meletti/ilfattoquotidiano


30/05/2017
• Pubblicate in Gazzetta Ufficiale le nuove norme sui contributi diretti alle imprese editrici di quotidiani e periodici. L'attesissimo decreto legislativo n. 70, che entrerà in vigore martedì 13 giugno festività di Sant'Antonio, si compone di 33 articoli che modificano sostanzialmente le vigenti disposizioni sul finanziamento pubblico dell'editoria.

29/05/2017
• COMUNICATO SINDACALE DURISSIMO. I Cdr del Sole 24 Ore all'attacco del presidente di Confindustria: "Ora tocca anche ascoltare da Vincenzo Boccia una sorta di maldestra difesa dell’ex direttore, tra i maggiori artefici del disastro attuale, gratificato di 'grande professionista' e firma che Boccia si augura di tornare a leggere. Noi speriamo non sul Sole 24 Ore naturalmente".

29/05/2017
• PENSIERO E ATTUALITÀ DI BONAVENTURA DA BAGNOREGIO A OTTO SECOLI DALLA NASCITA. CONFERENZA IL 31 MAGGIO A MILANO (VIA KRAMER 5). IL TEMA DELLA RICERCA DELA VERITA'.


29/05/2017
• LETTERA IN REDAZIONE. GIORNALI. Il trattamento economico riservato ai collaboratori provoca indignazione. Proposto un compenso lordo di euro 0,002 a battuta

29/05/2017
• La raccolta pubblicitaria della radio cresce del 3,5% ad aprile 2017. I dati Fcp-Assoradio. Il presidente Amorese: un mezzo in salute e amato.

Vai ai Fatti della vita »
Tutti i giornali del mondo Rassegne stampa

Oggi nel mondo

    In primo piano
    DIRIGENTI PREMIATI, REDATTORI IMPOVERITI. LETTERA APERTA A URBANO CAIRO, PRESIDENTE E AMMINISTRATORE DELEGATO DI RCS, FIRMATA DAI GIORNALISTI DI RCS PERIODICI: "Abbiamo appreso dell’assegnazione di 1 milione e 200 mila euro come premio di risultato ai dirigenti di prima fascia. Di qualunque risultato si tratti, nessuno può negare che l’obiettivo si sia raggiunto soprattutto attraverso il lavoro e l’impegno delle redazioni, cui è stato negato peraltro il premio fisso (pari a circa 0,07 milioni di euro) in nome del piano di risparmi. Dal 2009 i giornalisti di Rcs periodici subiscono stati di crisi senza soluzione di continuità. In particolare, dal 2016 siamo in cassa integrazione a rotazione, prima al 25% ora al 20,5%. E lo saremo fino al febbraio 2018. Un regime che incide pesantemente sulle nostre buste paga, e che dà all’azienda un risparmio sul costo del lavoro pari a 2 milioni 800mila euro l’anno. Di fronte alla disponibilità dell’azienda di concedere premi ai dirigenti, per un principio di equità, che siamo certi non le sia indifferente, ci sembrerebbe corretta una riduzione della percentuale di cassa integrazione. CHIEDIAMO UN INCONTRO".


    23.6.2017 - Caro Presidente, i giornalisti di Rcs periodici sono lieti di sapere che il gruppo ha chiuso il 2016 con un utile netto di 3,5 milioni (nel 2015 la perdita era di 175,7 milioni). Un buon risultato di Bilancio sicuramente, considerato l’andamento degli anni precedenti. Bilancio che attendiamo ci venga illustrato, come da previsione contrattuale, in tutte le sue voci e componenti di ricavi e di costi.


    Continua »


    Ordine giornalisti Giornalismo - Giurisprudenza
    FRANCO ABRUZZO: “Caro Battista, prima di parlare documentati: l’Ordine di Mussolini non è mai nato. Dal 1928 al 1943 l’Albo è stato gestito dal Sindacato fascista dei giornalisti e poi dal 1944 al 1965 dal Governo tramite la “Commissione unica per la tenuta dell’Albo". "PERCHE' DIFENDO LE RAGIONI DELL'ORDINE. Senza l'Ordine rimarranno soltanto gli ordini degli editori con i giornalisti ridotti a impiegati copia-e-incolla del computer".

    Milano, 22 giugno 2017.  Pierluigi Battista scrive oggi sul Corriere della Sera che l'Ordine dei Giornalisti  è "nato in epoca fascista". Bisogna smetterla, una volta per sempre, di confondere l’ordinamento repubblicano della professione di giornalista con quello fascista. …

      Diffamazione, la Corte Edu condanna l'Irlanda: «Multe sproporzionate ai media violano la libertà di espressione». I risarcimenti esageratamente elevati "possono avere un effetto negativo sulla libertà di stampa", ricordano i giudici di Strasburgo ribadendo un principio ormai consolidato. Il tribunale nazionale aveva imposto un risarcimento alla vittima di diffamazione da 1,25 milioni di euro.


    Strasburgo, 15.6.2017 - Gli Stati devono garantire ai giornalisti e ai media di non dover pagare multe sproporzionate se condannati per diffamazione. Lo afferma la Corte europea dei diritti dell'uomo nella sentenza di condanna per l'Irlanda, la quale ha violato il diritto alla libertà d'espressione …

    Continua » Continua »

    INPGI 1 e 2 Tesi di laurea sul giornalismo
    INPGI/ Pensioni (e contributi di solidarietà) tra Parlamento, Ministeri vigilanti (Economia e Lavoro), Corte costituzionale, Cassazione, sezioni Lavoro dei Tribunali e Corte dei Conti. Giurisprudenza minima ragionata dal 2002 in poi.

    RICERCA DI FRANCO ABRUZZO /presidente di Unpit

    TESTO IN ALLEGATO. CLICCA IN ALTO O IN BASSO PER SCARICARE IL DOCUMENTO.



     

      RISCHIO 'DATACRAZIA'. L'INTELLIGENZA ARTIFICIALE E I BIG DATA PRODOTTI DALLE NUOVE TECNOLOGIE RISCHIANO DI SOSTITUIRSI ALLA POLITICA, TRASFORMANDO LE NOSTRE DEMOCRAZIE IN 'DATACRAZIE' DOVE I GOVERNI NON SERVIRANNO PIÙ A GESTIRE E ORGANIZZARE LE SOCIETÀ. A LANCIARE L'ALLERTA È IL SOCIOLOGO DERRICK DE KERCKHOVE DALL'UNIVERSITÀ DI MILANO-BICOCCA. DISOCCUPAZIONE E POPULISMI SEMBRANO 'EFFETTI COLLATERALI' INEVITABILI DEL PROGRESSO TECNOLOGICO.


    MILANO, 4 aprile 2017. - L'INTELLIGENZA ARTIFICIALE E I BIG DATA …

    Continua » Continua »

    Storia del giornalismo
    “Il Sole 24 Ore” del 12 gennaio 1999. Anno giudiziario - Nelle relazioni dei Pg delle 26 corti d'Appello i richiami all'emergenza degli ingressi clandestini.
    IMMIGRAZIONE, È “ALLARME GENERALE” - Il Pg dell'Aquila ha evocato la mano di un "grande vecchio" planetario: “Appare fondata la tesi di chi sostiene che si tratti di una vera e propria invasione dell'Europa voluta e finanziata da centrali operative internazionali allo scopo di determinare col tempo l'ibridazione dei popoli e delle religioni, onde possano realizzarsi più facilmente e più compiutamente progetti di dominio universale”.

    di FRANCO ABRUZZO


    MILANO - I mali d'Italia sono figli dell'immigrazione extracomunitaria e probabilmente un "grande vecchio" guida l'ibridazione dei popoli europei, ma anche il Parlamento ha le sue colpe varando soltanto leggi garantiste e permissive che non tutelano le vittime delle violenze. …

    Continua »

    Unione europea - Professioni Editoria - Web
    L'indagine. Parte la valutazione. Focus della Ue sull'accesso alle professioni. Sotto osservazione finiscono gli ostacoli ancora presenti nelle legislazioni dei Paesi europei

    di Marina Castellaneta – Il Sole 24 Ore 3/10/2013

    Parte la valutazione sui sistemi di accesso alle professioni regolamentate voluta dalla Commissione europea. Un percorso a tappe che, nell'intenzione di Bruxelles, dovrebbe servire a individuare gli ostacoli esistenti - ancora troppi - in materia di accesso ad alcune professioni. La tabella di marcia è stata illustrata oggi dalla Commissione Ue …

      Inseriti dalla Commissione Bilancio in manovra i fondi aggiuntivi per i prepensionamenti dei giornalisti di imprese editoriali in crisi. La norma autorizza la spesa di 6 milioni per il 2017, di 10 milioni per il 2018, di 11 milioni per il 2019, 12 milioni per il 2020, e 6 milioni per il 2021.

    TESTO IN http://www.primaonline.it/2017/05/30/257636/inseriti-dalla-commissione-bilancio-in-manovra-i-fondi-per-i-prepensionamenti-dei-giornalisti/

    Continua » Continua »

    FNSI-Giornalismo dipendente
    I big dell’editoria mondiale a Torino per chiudere i festeggiamenti dei 150 anni della ‘Stampa’. La tecnologia non sostituirà i giornalisti, ma serve investire più che tagliare. Google e Facebook devono assumersi la responsabilità di ciò che pubblicano. Il confronto tra John Elkann e Jeff Bezos.


    TESTO IN

    Continua »

    TV-Radio Diritto di cronaca
    RAI. USIGRAI: in un ACCORDO SINDACALE appena firmato SULL'UTILIZZO DEL web E DEI SOCIAL c'è IL NO AI MESSAGGI DI ODIO.


    ROMA, 15 dicembre 2016.  - NO AI MESSAGGI CHE CONTENGONO ODIO. L'USIGRAI È CONVINTA DA SEMPRE CHE IL RILANCIO DELLA RAI SERVIZIO PUBBLICO PASSI PER LA QUALITÀ DEL PRODOTTO …

      L'intervista. Vladimiro Zagrebelsky, ex giudice della Cedu: "Il rilievo penale non è un criterio" . "Intercettazioni, no ai divieti il compito del giornalismo è fare la guardia al potere".

    di Liana Milella/larepubblica


    21.5.2017 - ROMA. «La stampa è, come si usa dire, il quarto potere. …

    Continua » Continua »

    Sentenze Premi
    PREVIDENZA IN TRINCEA. Tre sentenze (testi in coda) della sezione Lavoro della Cassazione bocciano inesorabilmente il contributo di solidarietà varato dopo il 2007 dalla Cassa dei dottori commercialisti e che il CdA dell'Inpgi "fattosi Parlamento" vuole introdurre illegalmente sugli assegni di 6.554 giornalisti in quiescenza con redditi superiori ai 38mila euro all'anno. L'Istituto prevede così di risparmiare complessivamente circa 19 milioni di euro nel prossimo triennio. Anche i Ministeri dell'Economia e del Lavoro hanno bocciato il prelievo introdotto dall'Inpgi nella riforma varata il 27 luglio 2015. Pesa anche la mancanza di un quadro normativo ad hoc. L'ultima parola, comunque, spetta a Padoan e Poletti. (Franco Abruzzo/presidente dell'Unpit: "E' l'ora di cacciare Fnsi e Fieg dal Cda dell'ente. I giornalisti pensionati devono confluire nell'Unpit o in Puntoeacapo. Basta con la Fnsi, che non li tutela!").

    di Pierluigi Franz


    25.9.2016 - Nell'ultima bozza della riforma delle pensioni INPGI, che doveva restare “segreta”, ma che è scaricabile sia dal sito della FNSI

      E' Vito Tartamella, caporedattore di Focus, il vincitore del Premio "Maria Antonia Gervasio" promosso dalla Fondazione Biogem e dall'Ordine dei Giornalisti della Campania.


    13.6.2017 - E' Vito Tartamella, caporedattore di Focus, il vincitore del Premio "Maria Antonia Gervasio" promosso dalla Fondazione Biogem e dall'Ordine dei Giornalisti della Campania. Tartamella ha vinto il premio per il miglior servizio sul tema “cibo: alimentazione, salute e futuro” con l'articolo “E liberaci dal cibo cattivo” , pubblicato su Focus. L'articolo, recita la motivazione del premio, "analizza con profondità il rapporto tra regimi alimentari e universo valoriale e psicologico della persona. Un viaggio tra rischi e prospettive delle diete che apre la mente sfatando tabù e luoghi comuni". Tartamella riceverà il premio  il prossimo 10 settembre, nella giornata conclusiva del Meeting "le 2ue Culture", l'annuale rassegna di Biogem che ha lo scopo di favorire il dialogo tra cultura scientifica e cultura umanistica. Già nel 2016 Tartamella aveva vinto il premio nazionale di divulgazione scientifica  bandito …

    Continua » Continua »

    Carte deontologiche Riforma professione
    Importante sentenza della Cassazione in tema di art. 21 della Costituzione sul diritto di critica ad un libro. Capovolti i principi affermati dalla magistratura milanese che non aveva ravvisato nel volume un'opera o inchiesta giornalistica, ma un'opera artistico-letteraria che godeva dell'esimente della libera manifestazione del pensiero. Si tratta del libro "Falce e Carrello - Le mani sulla spesa degli italiani", edito da Marsilio.


    CASSAZIONE Sez. PRIMA CIVILE, Sentenza n.22042 del 31/10/2016 (Presidente RAGONESI VITTORIO  Relatore LAMORGESE ANTONIO PIETRO) - TESTO IN

      Riforma dell' Ordine al traguardo. Pubblicato il decreto legislativo n. 67/2017 (testo in coda).


    Roma, 20 maggio 2017 - È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 115 di ieri ed è in vigore da oggi il decreto legislativo 67/17 (testo in coda) avente per oggetto la revisione della composizione e delle competenze del Consiglio nazionale dell' Ordine dei giornalisti. In base alle nuove disposizioni, fra l' altro, il Consiglio nazionale sarà composto da non più di sessanta membri, di cui due terzi professionisti …

    Continua » Continua »

    Deontologia e privacy
    DIRITTO ALL'OBLIO. "Il diritto cosiddetto 'all'oblio' si configura come un diritto alla cancellazione dei propri dati personali in forma rafforzata". - Guida all'applicazione del Regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali. La Guida (preparata dal Garante della privacy) intende offrire un panorama delle principali problematiche che imprese e soggetti pubblici dovranno tenere presenti in vista della piena applicazione del regolamento, prevista il 25 maggio 2018.


    Continua »


    Dibattiti, studi e saggi
    LEGGE ELETTORALE. IL MATTARELLUM E' BASATO SULLA RIPARTIZIONE DEL 75% DEI SEGGI CON IL SISTEMA MAGGIORITARIO E IL RESTANTE 25% CON IL PROPORZIONALE, IL RECUPERO PROPORZIONALE DEI PIŮ VOTATI NON ELETTI PER IL SENATO, ATTRAVERSO UN MECCANISMO DI CALCOLO DENOMINATO "SCORPORO". LA LEGGE PREVEDE ANCHE UNA SOGLIA SI SBARRAMENTO DEL 4% MA SOLO ALLA CAMERA. TALLONE D'ACHILLE: NON GARANTISCE MAGGIORANZE CERTE.


    Continua »


    Corte di Strasburgo
    .Le sentenze della Corte Strasburgo sul giornalismo, raccolte da Franco Abruzzo, si possono leggere......


     


    Continua »


    Lavoro. Leggi e contratti
    La Corte Suprema di Cassazione, con la sentenza n. 25554 del 2016, ha stabilito che il licenziamento collettivo è illegittimo se viene intimato senza la precisa indicazione dei criteri di scelta dei lavoratori da licenziare.

    Continua »


    CASAGIT
    ELEZIONI CASAGIT. LOMBARDIA. Si vota fino alle 18 di sabato 10. - LISTA "Prima la Salute!" (guidata da Carlo E. Gariboldi e Costantino Muscau). Uno degli sponsor è Franco Abruzzo portavoce del Mil (Movimento Informazione e Libertà): "Consiglio di votare in blocco i 13 nomi della lista per continuare la buona gestione di questi anni, guardando avanti, e per garantire all'ente una gestione equilibrata, soddisfacente e puntuale nei servizi, improntata al valore della solidarietà". IN CODA LE REGOLE DEL VOTO e un articolo/bilancio del vicepresidente Gariboldi. - LA LISTA ANCHE IN ALLEGATO.


    Che cosa vogliamo …

    Continua »
    Dispensa telematica per l’esame di giornalista
    21/06/2017
    • LA CRONISTORIA DELLA VICENDA SOPAF/INPGI DAL 2009 AD OGGI.

    16/06/2017
    • CEDU.STRASBURGO – SENTENZE. La Convenzione e la Corte europea dei diritti dell’uomo ampliano il diritto di cronaca (“dare e ricevere notizie”) e proteggono il segreto professionale dei giornalisti.No alle perquisizioni in redazione! Il giudice nazionale deve tener conto delle sentenze della Corte europea dei diritti dell'uomo ai fini della decisione, anche in corso di causa, con effetti immediati e assimilabili al giudicato: è quanto stabilito
    dalla Corte di cassazione con la sentenza n. 19985 del 30/9/2011. (In coda la raccomandazione R7/2000 sul segreto professionale dei giornalisti approvata dal Consiglio d’Europa). Il Consiglio d’Europa, nella raccomandazione R(2000)7 sulla tutela delle fonti dei giornalisti, ha scritto testualmente: «L'articolo 10 della Convenzione, così come interpretato dalla Corte europea dei Diritti dell'Uomo, s'impone a tutti gli Stati contraenti». Su questa linea si muove il principio affermato il 27 febbraio 2001 dalla Corte europea dei diritti dell’uomo: ”I giudici nazionali devono applicare le norme della Convenzione europea dei Diritti dell'Uomo secondo i principi ermeneutici espressi nella giurisprudenza della Corte europea dei Diritti dell'Uomo” (in Fisco, 2001, 4684). Questo assunto è condiviso pienamente dalla Corte costituzionale: le sentenze di Strasburgo hanno un peso ineludibile nel sistema giudiziario italiano. Si legge nella sentenza 39/2008 della Consulta: “Questa Corte, con le recenti sentenze n. 348 e n. 349 del 2007, ha affermato, tra l'altro, che, con riguardo all'art. 117, primo comma, Cost., le norme della CEDU devono essere considerate come interposte e che la loro peculiarità, nell'ambito di siffatta categoria, consiste nella soggezione all'interpretazione della Corte di Strasburgo, alla quale gli Stati contraenti, salvo l'eventuale scrutinio di costituzionalità, sono vincolati ad uniformarsi…Gli Stati contraenti sono vincolati ad uniformarsi alle interpretazioni che la Corte di Strasburgo dà delle norme della Cedu (Convenzione europea dei diritti dell’Uomo)”. Dal 1° dicembre 2009 la Carta dei diritti fondamentali della Ue e la Convenzione europea dei diritti dell’uomo (Cedu) fanno parte della Costituzione europea (Trattato di Lisbona) e sono direttamente applicabili dai giudici e dalle autorità amministrative italiani.

    di FRANCO ABRUZZO
    (dal 1989 al 2007 presidente dell'Ordine dei Giornalisti della Lombardia)


    15/06/2017
    • Jobs Act autonomi operativo: da oggi più tutele per i professionisti. Guida a tutte le novità sulle tutele per malattia, maternità e pagamenti ritardati. Spazio al lavoro agile.

    di leggioggi


    11/03/2017
    • FRANCO ABRUZZO/MANUALE DI BASE. La legge professionale dei giornalisti aggiornatissima con la normativa di riforma del 2011/2012 (+ il regolamento sulla formazione continua + i chiarimenti ministeriali sul Consiglio territoriale di disciplina + il regolamento per i ricorsi innanzi al Consiglio nazionale di disciplina).

    03/03/2017
    • Facebook: no al diritto di cronaca per un post vero ma con elementi lesivi dell’onore. .

    02/02/2017
    • DIRITTO & WEB/ - Diffamazione «attenuata» se via Facebook

    di Alessandro Galimberti/ilsole24ore


    08/01/2017
    • Ma la leva militare è ancora obbligatoria? Sì, anche se è stata sospesa oltre 10 anni fa. Tra commenti sui social network e disegno di legge presentato dalla Lega, sulla leva militare obbligatoria, la confusione regna massima nel Paese ed i siti che diffondono bufale raggiungono picchi di contatti elevatissimi.

    di Dr. Mauro Finiguerra/puntosanremo


    08/01/2017
    • La Corte costituzionale, come funziona e su cosa decide. Le sentenze attese nel gennaio 2017 (In Tema n. 12).

    - di blog.openpolis


    08/01/2017
    • Processo amministrativo, addio alla carta: ricorsi e atti "online-only". Dal 1° gennaio operative le nuove norme per le cause al Tar e Consiglio di Stato. Copia cartacea di cortesia in vigore fino al 2018, dododiché andrà definitivamente in pensione. Pec e firma digitale obbligatori per gli avvocati. E per i cittadini "totem" telematici nei tribunali.

    di Mila Fiordalisi/corrierecomunicazione.


    17/12/2016
    • LA CRESCITA DELLA COMUNICAZIONE ONLINE SECONDO IL 50° RAPPORTO CENSIS.

    di odg.it


    16/12/2016
    • RAPPORTO ADEPP. Professioni, redditi in caduta dal 2005. IN CODA il primo rapporto sulla previdenza privata

    di Federica Micardi/ilsole24ore


    29/09/2016
    • La Riforma Costituzionale del Governo Renzi.

    di wikiversity


    21/06/2016
    • PREVIDENZA DEI GIORNALISTI. L'Inpgi tra pubblico e privato con la Cassazione che smentisce se stessa ignorando leggi e Consulta in tema di libertà di cumulo. Dopo la sentenza 12671/2016, i giornalisti iscritti all'Inpgi sono cittadini di serie B rispetto ai cittadini comuni iscritti all'Inps, agli avvocati e ai ragionieri che possono cumulare in base all'articolo 72 della legge n. 388/2000, all'articolo 19 della legge n. 113/2008 nonché alla sentenza n. 437/2002 della Corte costituzionale. La Corte costituzionale, con la sentenza 437/2002, ha limitato l’autonomia delle Casse, ritenendo prevalente il diritto all’uguaglianza sulle esigenze di bilancio. La Cassazione, appropriandosi dei poteri parlamentari e di quelli della Consulta, nega che l'Inpgi figuri tra gli enti sostitutivi dell'Inps, circostanza affermata dalla legge 1564/1951 e ribadita dalla legge 388/2000. Uno straripamento abnorme del potere interpretativo delle norme". L'articolo 15 del Regolamento dell'Istituto pone alla libertà di cumulo il tetto dei 21.927,03 euro lordi annui.

    RICERCA DI FRANCO ABRUZZO*


    15/06/2016
    • CORTE COSTITUZIONALE, sentenza n. 437/2002. I ragionieri conquistano la libertà di cumulo (dopo la sentenza n. 73/1992 che riconosce lo stesso diritto agli avvocati). "È da osservare anzitutto che il perseguimento dell'obiettivo tendenziale dell'equilibrio di bilancio non può essere assicurato da parte degli enti previdenziali delle categorie professionali - e, in particolare, da parte della Cassa di previdenza a favore dei ragionieri e periti commerciali - con il ricorso ad una normativa che, trattando in modo ingiustificatamente diverso situazioni sostanzialmente uguali, si traduce in una violazione dell'art. 3 della Costituzione. L'iscrizione ad albi o elenchi per lo svolgimento di determinate attività è, infatti, prescritta a tutela della collettività ed in particolare di coloro che dell'opera degli iscritti intendono avvalersi".

    14/04/2016
    • Addio province, nuovo Senato e Federalismo: ecco cosa cambia con la riforma costituzionale. (IN CODA il testo del ddl costituzionale e 9 documenti correlati pubblicati da lexitalia.it ).

    di lastampa.it


    Vai a Dispensa telematica per l’esame di giornalista »
    Social Network - RSS
      

    Walter Tobagi giornalista
    Parte I-II-III Le immagini

    Notizie di Ossigeno

      Attualità
      24/06/2017
      • Circolare 103/2017 dell'Inps: i trattamenti pensionistici conseguibili avvalendosi del cumulo di periodi assicurativi sono: la pensione di vecchiaia; la pensione di inabilità; la pensione indiretta ai superstiti; la pensione anticipata. - IN CODA la circolare

      23/06/2017
      • VII CONVEGNO PER (70) AVVOCATI e (30) GIORNALISTI a caccia di crediti formativi. TEMA: «Giustizia e informazione»/Processo mediatico e reati a mezzo stampa. Se ne parlerà venerdì 23 giugno al «Sottovento» di LIERNA.

      22/06/2017
      • Premio Ciampi istituito dall'Ordine nazionale dei Giornalisti. Il 28 giugno, la cerimonia di consegna dei diplomi della 1° edizione del Premio giornalistico “Schiena Dritta”.

      22/06/2017
      • Le notizie passano sempre più da WhatsApp, dei social ci si fida poco mentre i media tradizionali sono ritenuti più affidabili. Lo dice il Digital News Report 2017 di Reuters Insitute che pubblica la classifica italiana dei top brand di informazione tradizionali e online.

      22/06/2017
      • RAPPORTO REUTERS, IL SUCCESSO DEL SITO ANSA PER AFFIDABILITÀ TRA I TOP BRANDS ITALIANI, IL QUARTO USATO COME FONTE DI NOTIZIE.

      21/06/2017
      • INTERVISTA. Parla il padovano Andrea Camporese, 48 anni, ex presidente dell'Inpgi - I MIEI TRE ANNI DI CALVARIO E L'ASSOLUZIONE - Assolto con formula piena dalle accuse di corruzione e truffa L' ente di previdenza dei giornalisti aveva investito 43 milioni nella società di partecipazioni finanziarie Sopaf, poi insolvente

      di Ivano Tolettini/ilgiornaledivicenza


      21/06/2017
      • Milano. Palazzo Marino. Consegnati i riconoscimenti del Premiolino promosso dalla Fondazione Birra Moretti. Tra i vincitori Ezio Mauro, Lucio Caracciolo, Alberto Angela, Nico Piro, Giordano Stabile, Angela Frenda, Eliana Liotta e Radio Amatrice.

      21/06/2017
      • INPGI: CONSEGUENZE ATTENUATE PER I PENSIONATI CHE NON RISPETTANO L’OBBLIGO DI INVIARE LA COMUNICAZIONE ANNUALE DEI REDDITI.

      20/06/2017
      • Presentato a Palermo il depliant che racconta la storia del Giardino della Memoria. I presidenti della Fnsi e dell’Unci nel sito di Ciaculli hanno reso omaggio alle vittime della mafia. GIULIETTI: "LEGALITA’, CRONISTI IMPEGNATI SOCIALMENTE: ESEMPIO DA SEGUIRE. IL GIARDINO DI CIACULLI PATRIMONIO NAZIONALE". GALIMBERTI: "IL GIARDINO DELLA MEMORIA, LUOGO DOVE COSTRUIRE L'IDENTITA' CIVICA E IL SENSO DI APPARTENENZA DELLE NUOVE GENERAZIONI".

      20/06/2017
      • Roma. Festeggiato il 90° compleanno di Mauro Mellini, 4 volte deputato per il Partito radicale, storico combattente di tante battaglie per i diritti civili. La cerimonia su iniziativa dell'avv. Jacopo Severo Bartolomei.

      20/06/2017
      • Roma. Asr/Ossigeno: chiediamo al Prefetto di garantire la sicurezza dei cronisti.

      19/06/2017
      • LUTTO NEL MONDO DEL GIORNALISMO. Addio a Zelio Zucchi, da Udine al Corriere della Sera difendendo il basket. Dal 1991 al 1994 al Giorno.

      18/06/2017
      • Il cronista giudiziario non può essere condannato per diffamazione quando riporta il contenuto degli atti e provvedimenti del magistrato, purché si astenga da illazioni ed esagerazioni.

      17/06/2017
      • Cassazione. Espulso per giustificato motivo soggettivo il dipendente che ha usato la connessione a fini personali - LICENZIATO PER ABUSO DI INTERNET - Controlli dell' azienda «esenti» dai limiti dello Statuto dei lavoratori

      di Giampiero Falasca/Ilsole24ore


      17/06/2017
      • Cassazione (Sezione PRIMA CIVILE, sentenza n. 14877 del 15/06/2017): assolto dal reato di diffamazione Francesco Forgione, ex presidente e relatore della Commissione Parlamentare Antimafia, autore del libro "Ndrangheta - boss luoghi e affari della mafia più potente del mondo".

      Vai a Attualit� »

      Scuole di Giornalismo e Università
      03/03/2017
      • 8 MARZO/LE GIORNALISTE CONTINUANO AD ESSERE PENALIZZATE. Nel 2016 le giornaliste dipendenti hanno guadagnato in media meno dei colleghi maschi. Le giornaliste co.co.co di più

      12/01/2017
      • Al via la terza edizione del premio “Finanza per il sociale”, dedicato ai giornalisti praticanti e allievi delle scuole di giornalismo. L’iniziativa ha l’obiettivo di premiare il migliore articolo o servizio audio/video che abbia affrontato il ruolo dell'educazione finanziaria e al risparmio come strumento di inclusione sociale. IN CODA IL BANDO.

      26/12/2016
      • Nuovo "Quadro di indirizzi" per il riconoscimento, la regolamentazione e il controllo delle scuole di formazione al giornalismo. Lettera di Enzo Iacopino con l'annuncio delle novità.

      14/10/2016
      • Università di Bologna. Riparte il Master a tempo pieno in giornalismo per 25 praticanti. Una sfida alla crisi dell'editoria. Domanda d'iscrizione entro il 14 novembre.

      19/08/2016
      • Prestito d’onore bancario fino a 10 mila euro da restituire in 10 anni per gli allievi della Scuola di Perugia senza borsa di studio.

      13/07/2016
      • I nuovi media, dal storytelling al headline editing, dal data-journalism al social media management, sono tra le competenze sulle nuove frontiere del giornalismo digitale su cui punta il Master Giorgio Bocca di Torino che da quest’anno, alla sua 7/a edizione, conta in particolare sul sostegno di due grandi realtà editoriali giornalistiche: il gruppo Itedi-La Stampa e il gruppo L’Espresso-La Repubblica. Nuova direttrice delle testate è Anna Masera.

      28/06/2016
      • MILANO. Il master a tempo pieno della Scuola «Walter Tobagi». Diventare giornalisti in Università: iscrizioni aperte fino al 27 luglio.

      28/03/2016
      • Roma. AL VIA IL NUOVO MASTER DI GIORNALISMO DELLA LUMSA. Lo dirigono Emilio Carelli e Carlo Chianura. Iscrizioni entro il 7 aprile 2016. L'Ateneo bandisce 9 borse di studio biennali del valore di 5.000 euro l’anno e 12 borse di studio biennali del valore di 5000 euro l’anno riservate ai figli degli iscritti o pensionati INPS/Inpdap (le borse di studio non sono cumulabili tra loro).

      07/03/2016
      • Pubblicato il bando della Scuola di giornalismo di Perugia per la selezione di 25 allievi del XIII biennio di studi.

      12/02/2016
      • FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA. Lettera di Sergio Rizza a Gabriele Dossena (presidente Ogl). "Perché i crediti formativi universitari per corsi, lezioni e master seguiti in passato non possono essere calcolati? Per quale valida ragione il CNOG dovrebbe rispondere negativamente?".

      14/11/2015
      • Master in giornalismo Walter Tobagi, bando di concorso per vice direttore.

      23/05/2015
      • Donare alla Biblioteca Sormani il Fondo librario (5mila volumi) dell’Ifg “Carlo De Martino” per commemorare il 35° anniversario dell’assassinio di Walter Tobagi. La cerimonia si terrà il 28 maggio (h 18) nella Sala del Grechetto di via Francesco Sforza 9.

      di Alberto Bellotto


      13/05/2015
      • Alla Sormani il fondo librario della Scuola di giornalismo Walter Tobagi (erede dell’Istituto Carlo De Martino per la Formazione al Giornalismo). Cerimonia il 28 maggio nel 35° dell’assassinio del presidente della “Lombarda”.

      28/04/2015
      • La Scuola di giornalismo Walter Tobagi organizza per il 6 maggio il corso di aggiornamento "Capire e raccontare la Cina: società, politica e uso delle fonti". Ci sono ancora alcuni posti a disposizione. Il corso, che è gratuito, eroga 6 crediti formativi e si svolge dalle 9,30 alle 16,30.

      22/04/2015
      • MILANO - La Scuola di giornalismo Walter Tobagi organizza per il prossimo 28 aprile il seminario “Social media e disuguaglianza sociale. Un’analisi quali-quantitativa”. Vale due crediti formaativi per i giornalisti.

      Vai a Scuola di Giornalismo »

      Recensioni
      04/06/2017
      • L'ultimo libro di Dario Fertilio, una nuova visione del totalitarismo.

      Vai a Recensioni »

      Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
      Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno VII Copyright © 2003

      Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com