Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Libro dei cronisti martiri
 
Libro dei cronisti martiri

I fatti della vita
30/09/2016
• RE(SI)STIAMO IN TRIBUNALE. MA LA SALA STAMPA NON E’ UN BAR. APPELLO PER RIDURRE IL CANONE D’AFFITTO.

di Giulio Giuzzi -


30/09/2016
• PRIMI CHIARIMENTI SU COSA CAMBIA CON LA RIFORMA PREVIDENZIALE INPGI.

29/09/2016
• Sui conti del Sole 24Ore lo scontro in Confindustria. Il neo ad Del Torchio, pressato da Consob, vuole fare pulizia e se Boccia non è d'accordo è pronto a lasciare.

di Marcello Zacché - ilgiornale


29/09/2016
• Torino, il tribunale rinvia alla Consulta il decreto che blocca le pensioni: "Elementi di incostituzionalità". Il giudice chiamato a pronunciarsi sul provvedimento del 2015 in base al quale un anziano si è visto rifiutare la rivalutazione. Decisioni analoghe a Palermo e Milano.

29/09/2016
• Pensioni da "ricalcolare", 50 maremmani vanno dal giudice. Due maxi ricorsi che chiamano in causa l’Inps: i legali sostengono l’incostituzionalità del decreto legge Renzi-Poletti.

di Pierluigi Sposato/iltirreno


29/09/2016
• Diritto all’oblio, il Tribunale di Milano dà torto al Garante della privacy: Google oscuri il blog che contiene informazioni non aggiornate, né pertinenti o complete.

29/09/2016
• EDITORIA. CENSIS: CONTINUA IL CALO DEI QUOTIDIANI, TENGONO TV E RADIO.

28/09/2016
• INPGI - Via libera dal Cda alla riforma delle prestazioni per garantire l’autonomia e la sostenibilità della gestione. Modificati i requisiti di accesso alla pensione di vecchiaia che vede incrementare, progressivamente nel triennio 2017 – 2019, l’età anagrafica richiesta, fino ad elevarla a regime a 66 e 7 mesi. Modificati anche i requisiti di accesso alla pensione d’anzianità, che prevede un progressivo innalzamento dell’anzianità contributiva fino ad arrivare nel 2019 a 40 di contribuzione con 62 anni di età. Il Consiglio di amministrazione ha inoltre approvato a maggioranza, con due voti contrari, l’introduzione di un contributo straordinario di partecipazione al riequilibrio finanziario della Gestione previdenziale da applicare, in via temporanea per la durata di 3 anni a decorrere dalla data di approvazione dell’odierna delibera, a tutti i trattamenti di pensione erogati dall’Inpgi, di importo pari o superiore a 38.000 euro lordi annui, con percentuali crescenti in base alle diverse fasce reddituali. Il provvedimento (secretato) ora va all'esame dei Ministri dell'Economia e del Lavoro. Lorusso (FNSI): “Interventi pesanti ma inevitabili”.

di www.inpgi.it


27/09/2016
• Riforma Inpgi, dalla Fnsi (e dall'Ungp) parere favorevole. «Ora il rilancio del settore». La Giunta esecutiva della Fnsi ha dato parere favorevole alle ipotesi di modifica delle prestazioni previdenziali dell’Inpgi presentate dall’ente alle parti sociali, come previsto dalla legge. Nel documento il sindacato dei giornalisti ha sottoposto alcune considerazioni al Cda, fermi restando la sua autonomia e il termine del 1 gennaio 2017 per l’entrata in vigore del nuovo regime. Ok anche dalla Consulta delle Associazioni regionali di Stampa.

27/09/2016
• - Inpgi, ritocchi minimi alla riforma delle pensioni e per tre anni il potere agli editori sulla flessibilità in uscita.

di Daniela Stigliano/consigliere generale Inpgi-


27/09/2016
• INPGI. Tutti i dati statistici dal 1975 in poi: occupati (uomini e donne), pensionati, aliquote contributive, distribuzione degli attivi per categoria professionale, trend dei rapporti di lavoro, classe di reddito, posizioni attive per fasce di reddito ed età .

26/09/2016
• I giornalisti dei quotidiani della Poligrafici Editoriale scioperano per protestare contro "l'ennesimo piano aziendale che mette a rischio testate storiche come Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, La Nazione, Il Giorno". Poligrafici: "La nota del Cdr discutibile nella forma e nel merito".

26/09/2016
• INPGI, RIFORMA: INPGI FUTURO CHIEDE MODIFICHE PER SANARE POSSIBILI INGIUSTIZIE.

26/09/2016
• Contraddizione nella trattativa Fieg-Fnsi. La manovra Inpgi innalza l'età pensionabile precludendo le nuove assunzioni di massa. Occupazione: coinvolgere il Governo per riequilibrare il sistema tra uscite e entrate.

di Luigi Ronsisvalle


26/09/2016
• Siracusa, le parole ostili di una consigliera comunale durante una conferenza stampa. SOLIDARIETA’ UNCI AI GIORNALISTI LUCA SIGNORELLI E GIOVANNI CATANIA.

26/09/2016
• INPGI & DINTORNI - MA LA FNSI NON HA UN DELEGATO CHE DOVREBBE TUTELARE PROPRIO I PENSIONATI? Come si diceva ai tempi della guerra in Vietnam, in questo momento stanno per essere impallinati dal fuoco amico. Ma quando mai il fuoco è amico?

di Massimo Gordiano


26/09/2016
• La riforma delle pensioni INPGI avrà pesanti effetti economici anche retroattivi sul divieto di cumulo tra pensioni e redditi da lavoro dipendente ed autonomo. Ma stranamente non se ne parla.

di Pierluigi Franz


26/09/2016
• Spunta, grazie al lavoro paziente di ricerca di Pierluigi Franz, un altro verdetto che boccia il taglio delle pensioni che vuole ora introdurre l'INPGI: é la sentenza n. 6702 del 6 aprile 2016 della Sezione Lavoro della Cassazione.

25/09/2016
• INPGI-Nella bozza di riforma delle pensioni ci si é forse dimenticati della nuova QUOTA F per la determinazione della media retributiva decorrente dal 1° gennaio 2017 in poi?

di Pierluigi Franz


25/09/2016
• PREVIDENZA IN TRINCEA. Due sentenze (testi in coda) della sezione Lavoro della Cassazione bocciano inesorabilmente il contributo di solidarietà varato dopo il 2007 dalla Cassa dei dottori commercialisti e che il CdA dell'Inpgi "fattosi Parlamento" vuole introdurre illegalmente sugli assegni di 6.554 giornalisti in quiescenza con redditi superiori ai 38mila euro all'anno. L'Istituto prevede così di risparmiare complessivamente circa 19 milioni di euro nel prossimo triennio. Anche i Ministeri dell'Economia e del Lavoro hanno bocciato il prelievo introdotto dall'Inpgi nella riforma varata il 27 luglio 2015. Pesa anche la mancanza di un quadro normativo ad hoc. L'ultima parola, comunque, spetta a Padoan e Poletti. (Franco Abruzzo/presidente dell'Unpit: "E' l'ora di cacciare Fnsi e Fieg dal Cda dell'ente. I giornalisti pensionati devono confluire nell'Unpit o in Puntoeacapo. Basta con la Fnsi, che non li tutela!").

di Pierluigi Franz


24/09/2016
• L’INPGI intende tagliare il 70% delle pensioni per risparmiare 5 milioni e mezzo di euro l’anno. Ma è legittimo? I dubbi restano.

di Pierluigi Franz/Sindaco Inpgi 1, comitato consultivo di Puntoeacapo


23/09/2016
• ADDIO A MARCELLO.
23.9.2016 - Si terranno domani sabato 24/9 alle 15, nella Chiesa di Santo Stefano in piazza Petazzi a Sesto San Giovanni, i funerali del collega Marcello Lo Vetere.

di Monica Caiti, Anna Alberti, Rita Galimberti, Paola Orecchia


23/09/2016
• PENSIONI: L'INPGI AGGIORNA E INVIA A FNSI-FIEG LA BOZZA DI RIFORMA (qui sotto). PREVEDE FLESSIBILITÀ CON TURN OVER E TUTELA DEI DIRITTI ACQUISITI (AD ESCLUSIONE DI QUELLI DEI GIORNALISTI IN QUIESCENZA SUI QUALI GRAVERÀ PER TRE ANNI UN CONTRIBUTO DI SOLIDARIETÀ ARBITRARIO E SPROVVISTO DI UNA NORMA AD HOC DI RIFERIMENTO CON ALIQUOTE PIÙ ALTE DELLA "LEGGE LETTA" A PARTIRE DAGLI ASSEGNI ANUALI DI 38MILA EURO).

23/09/2016
• I Cdr chiedono a Fnsi e Inpgi di rinviare la riforma delle pensioni e di aprire il dibattito tra i giornalisti.

23/09/2016
• PENSIONI: RIFORMA INPGI IL 28, FLESSIBILITÀ CON 'STAFFETTA'. CONVEGNO DI PUNTOEACAPO, SARANNO SALVAGUARDATI I DIRITTI ACQUISITI. CARLO CHIANURA: "È EVIDENTE CHE UN CDA NON SI PUÒ IN ALCUN MODO SOSTITUIRE AL PARLAMENTO INDIVIDUANDO UN NUOVO PRELIEVO FORZOSO. L'INPGI ESISTE PER PAGARE LE PENSIONI E LE PRESTAZIONI, RISPETTANDO I DIRITTI ACQUISITI (COMPRESI QUELLI DEI GIORNALISTI PENSIONATI E NON SOLO QUELLI DEI GIORNALISTI ATTIVI)". Con il blocco della perequazione e con il contributo di solidarietà (in vigore dal gennaio 2014 e fino al dicembre 2016) i giornalisti pensionati hanno contribuito ai bilanci dell'Inpgi già con 30 milioni in quattro anni. IN CODA il link alla diretta streaming della Camera.

23/09/2016
• LA RIFORMA DELL'INPGI - 52 redattori della Cairo Editore e dell'Editoriale Giorgio Mondadori scrivono ai colleghi impegnati nell'Istituto. LETTERA APERTA DA GIORNALISTA A GIORNALISTA in difesa della "legge Vigorelli", che consente di conteggiare i contributi versati all'Inps per avere diritto alla pensione.

21/09/2016
• GIORNALISTI. INTESA Odg-ANCI SUL BANDO "VIRTUOSO" DEGLI UFFICI STAMPA. VIENE RIBADITA COME OBBLIGATORIA L'ISCRIZIONE ALL'ALBO DEI GIORNALISTI. Laurea solo per il capo della struttura.

21/09/2016
• Garante privacy: “No a verifiche indiscriminate di mail e attività web dei dipendenti”.

21/09/2016
• Raffaele Lorusso sul contratto: “Difendere i diritti ed estenderli a chi non li ha”.

20/09/2016
• Dal 2017 nuovo taglio in vista sulle pensioni INPGI medie e alte, ovvero "errare humanum est, perseverare autem diabolicum". Il nuovo taglio appare di dubbia legittimità perché non verrebbe imposto da una legge dello Stato, ma da una delibera dello stesso ente previdenziale debitore con effetto penalizzante sui beneficiari, delibera che per entrare in vigore dovrà essere comunque convalidata dai ministeri del Lavoro e dell'Economia.

di Pierluigi Franz


20/09/2016
• Le ultime parole famose di Guido Bossa: «Non sono previsti interventi sulle prestazioni in essere». A comunicarlo il 23 giugno 2016 è stato il Comitato esecutivo dell’Ungp, l’Unione nazionale giornalisti pensionati. Franco Abruzzo (presidente Unpit): "L'Ungp va sciolta in fretta. E' inutile e dannosa. Il presidente Bossa non ha ancora capito che i cittadini giornalisti pensionati Inpgi non possono essere discriminati rispetto ai cittadini pensionati Inps sui quali Boeri non ha mai pensato di far gravare balzelli extra legem e contra legem".

20/09/2016
• La Fnsi viola gli assurdi "segreti" dell'Inpgi e sul suo sito (www.fnsi.it) annuncia: "Inpgi, ecco le ipotesi per rimettere i conti in equilibrio". "L’INPGI il 14 settembre ha trasmesso alla Fnsi e alla Fieg, per i pareri previsti dalla legge, il pacchetto di misure necessarie per mettere in sicurezza i conti dell’istituto e assicurare la sostenibilità della gestione previdenziale". Il documento (13 pagine) è in allegato. (Franco Abruzzo, presidente Unpit: "Qual è la norma che autorizza Fnsi e Fieg ad occuparsi delle pensioni in essere dei giornalisti?").

20/09/2016
• Antonio De Vito*: "Caro Inpgi, no prelievo, ecco perché". Non è l'importo, il problema. Bisogna spiegare se il Cda questa decisione la può prendere, o no. Se per legge non si può fare, non si può. E pace. I pensionati, però, hanno già dato e molto (trenta milioni di mancata perequazione incamerati proprio dall'Inpgi, negli ultimi anni + il 'prelievo Letta' dal 2014 al 2016 sugli assegni superiori a 91.250 euro).

19/09/2016
• I CONTI SEGRETI. In sei mesi il buco è arrivato a 30 milioni. SOLE 24 ORE: la maxiperdita che minaccia Confindustria.

di Giorgio MELETTI/ilfattoquotidiano


19/09/2016
• INPGI, RIFORMA ULTIMA SPIAGGIA. CONVEGNO DI PUNTOEACAPO il 23 settembre a Roma

19/09/2016
• PREVIDENZA E CONTRATTO. Roberto Carella (storico ex consigliere d'amministrazione del'Inpgi) attacca la dirigenza dell'Istituto e della Fnsi: "Con la riforma della struttura dell’ente che avevamo già portato in dirittura d’arrivo un anno e mezzo fa, avremmo fatto risparmiare alla categoria quei milioni e milioni di euro che ora vengono chiesti ai pensionati, ai futuri pensionati, alla categoria degli attivi". Manca il dialogo con i pensionati. Sul punto Raffaele Lorusso mi ha detto un anno fa: “Io sono il segretario degli attivi. Devo preoccuparmi di chi il lavoro ce l’ha o è disoccupato, non di chi ha una pensione”. Ora il segretario della Fnsi si accorge di non esser in grado di condurre in porto le trattative del contratto. "E come ricetta ha scelto la via dei prelievi ai pensionati. Sarebbero tagli pericolosissimi perché sarebbero l’inizio di altri prelievi a pioggia. Sarebbero l’apertura di una diga, sapendo di non poterla più ricostruire. In Italia nulla è più certo della provvisorietà". La paralisi della ex fissa.

di Roberto Carella


19/09/2016
• Messaggero Marche: l’azienda rifiuta di trattare. Il Sigim: “Massimo sostegno, anche legale, agli ex collaboratori”.

19/09/2016
• EDITORIA - A tre anni dall’ultimo restyling, Amica torna a rinnovarsi, puntando sulla qualità del Made in Italy non italiacentrico, unita alla sua visione internazionale, caratteristiche che lo hanno reso un pezzo unico nel panorama editoriale italiano.

18/09/2016
• Le rilevazioni Ixè per Agorà. Sondaggi, il Pd davanti al M5s di 4 punti. Sul referendum avanti di poco (39% contro il 37) il fronte del SI, ma il 24% è ancora indeciso. (Franco Abruzzo, giornalista professionista: "I pensionati difendono il loro assegno votando SI. Il NO significa crisi politica ed economica con tagli selvaggi alla previdenza. Pensionati, sveglia!!! PASSAPAROLA")

18/09/2016
• Pisapia e la riforma: "Non mi iscrivo al No, la democrazia non è in pericolo". L'ex sindaco di Milano: "Per ora non mi esprimo sul voto ma questa nostra guerra fratricida è soltanto un grande regalo alla destra".

di GIOVANNA CASADIO


17/09/2016
• Cassazione, sentenza n. 4219/2016 del 3 marzo 2016 (Presidente Federico Roselli). L'INPGI perde contro il Gazzettino di Venezia (gruppo Caltagirone). Bocciata la richiesta dell’ente di pagamento di circa 370 mila euro per contributi previdenziali dovuti da 18 collaboratori “domenicali” e da 3 praticanti d’ufficio nonché per il canone di locazione di un appartamento concesso in uso al direttore della testata.

17/09/2016
• Chiarimenti sul compenso del Direttore Generale INPGI e sui compensi dei titolari di incarichi di collaborazione e consulenza (questi ultimi dati sono incomprensibili).

17/09/2016
• INPGI, TUTTA LA VERITÀ SU UNA RIFORMA CHE POTREBBE NON SALVARE L’ISTITUTO DEI GIORNALISTI. Torna il contributo di solidarietà bocciato ripetutamente dalla Cassazione e dai Ministri vigilanti: un Cda non può assumere decisioni che competono al Parlamento. Non si può fare.

di PAOLA CASCELLA E CARLO CHIANURA*


16/09/2016
• Perché con Carlo Azeglio Ciampi la parola Patria tornò di moda. Fu un presidente attivo, presente, a contatto continuo col Paese, visitandone tutte le province, e rivitalizzando le feste e le parate militari che il suo predecessore aveva messo quasi in disuso per un malinteso senso del risparmio e dell’austerità.

di Francesco Damato/formiche


16/09/2016
• Giornalisti e riforma Inpgi. La Consulta dei Cdr di Stampa romana: poco credibile riproporre facilitazioni in cambio di assunzioni non esigibili. Meglio difendere il contratto senza arretramenti.

15/09/2016
• Dopo Centro di Pescara e Città di Salerno, il Gruppo Espresso verso la cessione della Nuova Sardegna e dei due giornali del Trentino. L’ad Mondardini a Fnsi: sacrifici imposti dalle norme nell’ambito dell’operazione con Itedi.

15/09/2016
• PROFESSIONISTI CHIAMANO EUROPA. ADEPP, È APPRODO NATURALE. DUE GIORNI DI DIBATTITO A CAPRI. TAJANI, SI PUÒ FARE DI PIÙ.

15/09/2016
• EDITORIA: CONTINUA LO STATO DI AGITAZIONE A LA NUOVA SARDEGNA. PACCHETTO DI 5 GIORNI DI SCIOPERO AL CDR, NO A IPOTESI DI VENDITA O DI AFFITTO.

15/09/2016
• BLACK MONKEY: TIZIAN CHIEDE RISARCIMENTO DI 100MILA EURO. IL GIORNALISTA PARTE CIVILE NEL PROCESSO DI 'NDRANGHETA.

15/09/2016
• EX FISSA. Questa storia kafkiana dimostra come la vicenda sia stata assolutamente mal gestita e sottovalutata da FIEG e FNSI, creando figli e figliastri (ad esempio, tra i giornalisti dipendenti da aziende aderenti alla FIEG giornalisti dipendenti della RAI che li ha sinora pagati tutti in tempi brevi e in contanti - e non a rate – e senza alcun “tetto” a 65 mila euro),

DI PIERLUIGI FRANZ


Vai ai Fatti della vita »
Tutti i giornali del mondo Rassegne stampa

Oggi nel mondo

    In primo piano
    PREVIDENZA. UN CASO POLITICO CHE METTE IN GIOCO LA CREDIBILITA' DI RENZI. - Contributo di solidarietà sulle pensioni (dei giornalisti) superiori ai 38mila euro con l'avallo dei rappresentanti di Palazzo Chigi e del Ministero del Lavoro: dal Cda dell'INPGI parte un messaggio minaccioso per tutti i pensionati italiani ("Non state tranquilli"). Eppure il Governo aveva ripetutamente garantito che non avrebbe ripristinato il prelievo a partire dal 2017. L'approvazione di questa "riforma" spetta ai ministri dell'Economia e del Lavoro, Padoan e Poletti, che hanno già bocciato il 3 febbraio scorso il precedente prelievo deliberato dal Cda dell'ente il 27 luglio 2015. L'Inpgi ha già incassato 30 milioni di euro negli ultimi 5 anni per via della mancata applicazione della perequazione e per via del gettito del "contributo Letta". I giornalisti pensionati hanno già dato. Ed ora a tutto ciò si aggiunge la beffa di essere discriminati rispetto ai pensionati Inps, ai quali Boeri non impone alcun contributo.

    di FRANCO ABRUZZO/presidente di Unpit



    Roma, 30 settembre 2016 - A dicembre giunge al capolinea il  contributo di solidarietà previsto dalla legge Letta (n. 147/2013) e applicato per tre anni anche ai giornalisti pensionati con un reddito annuo  superiore ai 91.250 euro (il gettito è finito nelle casse dall'Inpgi). Ne ha parlato Il Sole 24 Ore nell'edizione di lunedì 25 luglio e la notizia è stata ripresa anche da diversi siti web che si occupano di lavoro ed economia. Intervistato il 30 agosto successivo da Aldo Cazzullo (domanda: “Ci saranno interventi sulle …

    Continua »

    Ordine giornalisti Giornalismo - Giurisprudenza
    Formazione professionale dei giornalisti, in vigore le nuove regole. I crediti formativi possono essere acquisiti anche solo con eventi formativi on line. Gli iscritti all'Albo da più di 30 anni che svolgono attività giornalistica a qualsiasi titolo sono tenuti alla formazione limitatamente all'acquisizione dei 20 crediti deontologici triennali. Sono esentati dall’obbligo formativo coloro che sono in quiescenza a condizione che non svolgano alcuna attività giornalistica. IN CODA il testo del regolamento varato dall'Ordine nazionale.

    Roma, 31.5.2016 (www.odg.it) - Con la pubblicazione nel B.U. del Ministero della Giustizia n. 10 del 31 maggio 2016 è entrato in vigore il nuovo regolamento per la formazione permanente continua (FPC) dei giornalisti. La nuova regolamentazione razionalizza e semplifica le disposizioni vigenti, con alcune modificazioni che accolgono le esigenze manifestatesi …

      CASSAZIONE CIVILE. Diffamazione e diritto di critica: rientra nel dissenso motivato riferire di procedimenti penali, ancorché risalenti e conclusi senza condanne. Il richiamo all’insegnamento della Cedu. (Cass. civ., Sez. III, 31 ottobre 2014, dep. 12 marzo 2015, n. 4931, Pres. Petti, Rel. Rossetti, ric. Colombo e NIE s.p.a.) - [Sara Turchetti]

    in www.penalecontemporaneo.it


    1. Da tempo il Parlamento si rimpalla il d.d.l. Costa, tornato al Senato il 15 giugno per il quarto passaggio parlamentare: il d.d.l., ricordiamo, sulla scia di quanto richiesto all'Italia dal Consiglio di Europa (da ultimo, nel dicembre 2013, all'indomani della decisione Belpietro c. Italia, C. Edu 24 settembre 2013, ric. n. 43612/10 in questa Rivista)prevede, tra le innovazioni più significative, l'abolizione della …

    Continua » Continua »

    INPGI 1 e 2 Tesi di laurea sul giornalismo
    Doppia vittoria in Cassazione in pochi mesi per l’INPGI sul divieto di cumulo pensione-lavoro: sentenze n. 8067 del 21 aprile 2016 e n. 12671 del 20 giugno 2016.


    Sentenza Cassazione n. 8067 del 21 aprile 2016 (Presidente Paolo Stile) - (Non pubblicata nel sito INPGI) - IN

      Franco Abruzzo propone la lettura di un articolo di Lucia Bellaspiga nipote di Nazario Sauro, marinaio eroico, medaglia d'Oro al Valor Militare della IV Guerra d'Indipendenza nazionale (I Guerra mondiale). §§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§ 10 agosto 1916-10 agosto 2016. Un secolo dall'assassinio del patriota di Capodistria ad opera dell'imperial regio governo austroungarico. “Nazario Sauro, il mio nonno eroe” di Lucia Bellaspiga/Avvenire/17.12.2014

    Una piazza Nazario Sauro l’abbiamo attraversata …

    Continua » Continua »

    Storia del giornalismo
    PREMIO BALZAN 2016. ANNUNCIO DEI VINCITORI. L'intervento del presidente Enrico Decleva nella Sala Buzzati, il commosso ricordo di Vito Soavi e Achille Casanova. Ci sono anche due italiani tra i vincitori dell'Edizione 2016. Il prestigioso riconoscimento è stato assegnato, tra gli altri a Piero Boitani (La Sapienza), per la letteratura comparata e Federico Capasso (Harvard University) per la fotonica applicata. Il terzo premio è andato al tedesco Reinhard Jahn (Max Planke Institut Gottingen) per le neuroscienze molecolari e cellulari.
    Decleva: "Il nostro impegno in tutti questi anni è stato e continua ad essere quello di legare il più possibile il Premio Balzan agli sviluppi e alla valorizzazione della ricerca in campo internazionale, in tutte le sue maggiori espressioni. Ma senza mai dimenticare a chi esso si intitola: a Eugenio Balzan, a un giornalista diventato direttore amministrativo del “Corriere della sera” negli anni in cui il “Corriere” si è affermato come il più importante quotidiano italiano. È quindi motivo di particolare soddisfazione poter continuare ad annunciare i nomi dei nuovi premiati e ascoltare da parte dei componenti il Comitato generale Premi le motivazioni che hanno indotto alle relative scelte in questa sede, a poca distanza da dove Balzan ha avuto per tanti anni il suo ufficio".


    Milano, 12 settembre 2016. Pubblichiamo l'intervento del prof. Enrico Decleva in occasione dell'annuncio dei vincitori del  Premio Balzan 2016: "Rivolgo un saluto molto cordiale a tutti e in primo …

    Continua »

    Unione europea - Professioni Editoria - Web
    L'indagine. Parte la valutazione. Focus della Ue sull'accesso alle professioni. Sotto osservazione finiscono gli ostacoli ancora presenti nelle legislazioni dei Paesi europei

    di Marina Castellaneta – Il Sole 24 Ore 3/10/2013

    Parte la valutazione sui sistemi di accesso alle professioni regolamentate voluta dalla Commissione europea. Un percorso a tappe che, nell'intenzione di Bruxelles, dovrebbe servire a individuare gli ostacoli esistenti - ancora troppi - in materia di accesso ad alcune professioni. La tabella di marcia è stata illustrata oggi dalla Commissione Ue …

      Editoria: riforma a settembre, ma per i giornalisti ci sono altri problemi. Colloquio con Franco Abruzzo.

    di Andrea Esposito/editoria.tv

    TESTO IN http://editoria.tv/editoria/editoria-riforma-settembre-giornalisti-altri-problemi/

    Continua » Continua »

    FNSI-Giornalismo dipendente
    Contratto, Fnsi e Fieg firmano la proroga: le norme restano in vigore fino al rinnovo. La trattativa proseguirà nelle prossime settimane. Posizioni distanti.

    TESTO IN http://www.fnsi.it/contratto-fnsi-e-fieg-firmano-la-proroga-le-norme-restano-in-vigore-fino-al-rinnovo


    Continua »


    TV-Radio Diritto di cronaca
    Rai. Ecco il testo del ddl: i consiglieri e l'ad saranno "licenziabili"Rai. Il governo ha reso noto l'articolato del ddl di riforma varato otto giorni fa. I membri del cda potranno essere rimossi dall'Assemblea dei soci dopo "valutazione favorevole" dei componenti della Vigilanza. Per l'allontanamento dell'ad servirà il voto del cda. Nonostante sia revocabile, potrà firmare contratti fino a dieci milioni. IN CODA il testo del ddl.

    di ALDO FONTANAROSA
    www.repubblica.it



    ROMA, 3 aprile 2015. I consiglieri di amministrazione della nuova Rai saranno "licenziabili". Il loro incarico potrà essere revocato. Lo prevede il disegno di legge di riforma della televisione di Stato, di cui si conosce finalmente l'articolato a otto giorni dal …

      Censura/Bavagli nelle pubbliche amministrazioni. Alla faccia della trasparenza.

    di Paolo Brogi/articolo 21

    TESTO IN http://www.articolo21.org/2016/05/spuntano-bavagli-nelle-pubbliche-amministrazioni-alla-faccia-della-trasparenza/

    Continua » Continua »

    Sentenze Premi
    CASSAZIONE. QUANTO PIU' GRAVE E' L'ACCUSA TANTO PIU' IL GIORNALISTA DEVE ESSERE CAUTO NEL RIFERIRLA E SOLLECITO NEL RICORDARE AL LETTORE CHE GLI ADDEBITI SONO PRESUNTI.


    5.4.2015 - In caso di clamorosi fatti di cronaca, la funzione del giornalista è delicatissima poiché egli viene a trovarsi da un lato pressato e sospinto dall'interesse del pubblico alla conoscenza dei fatti e all'individuazione del colpevole; dall'altro …

      ROMA - L’Ordine dei Giornalisti istituisce il “Premio Carlo Azeglio Ciampi”.


    Roma, 20.9.2016  Il Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti riunito oggi a Roma, ha deciso all’unanimità di istituire un premio per ricordare il Presidente Emerito della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi scomparso la scorsa settimana. Ciampi, durante il suo mandato, fu molto sensibile …

    Continua » Continua »

    Carte deontologiche Riforma professione
    FNSI. Il sindacato dei giornalisti si interroga sulla sua esistenza e sul suo ruolo. Appuntamento di tutte le “anime” a Fiuggi per due giornate di lavoro e riflessione, il 10 e 11 giugno, sulla situazione del settore editoriale e per arrivare ad attuare scelte condivise in un momento difficile per la professione.


    20.5.2015 - Protagonisti del cambiamento: i giornalisti italiani si danno appuntamento a Fiuggi per due giornate di lavoro e riflessione, il 10 e 11 giugno,  sulla situazione del settore editoriale e per arrivare ad attuare …

      L'individuazione delle professioni spetta solo allo Stato.

    di Giovanbattista Tona
    www.ilsole24ore.com 14.12.2015

    Ancora uno stop della Consulta alle Regioni che legiferano sulle professioni. Stavolta a cadere sotto la scure di una dichiarazione di illegittimità costituzionale è una legge regionale dell’Umbria, la 19/2014, che conteneva disposizioni in materia di valorizzazione e promozione delle discipline bionaturali e che prevedeva l’istituzione di un elenco regionale ricognitivo degli operatori di tali discipline.  La legge, impugnata dalla …

    Continua » Continua »

    Deontologia e privacy
    Privacy. Garante: "La cronaca rispetti la riservatezza del bimbo malato".

    ROMA, 27 maggio 2016   No a troppe informazioni che rendono identificabile un bambino malato. Il diritto del minore alla riservatezza prevale sul …

    Continua »

    Dibattiti, studi e saggi
    Perché il giudice archivia querele seriali ma non fa il passo successivo? Una pacata riflessione sul caso del blog di Seregno subissato da accuse di diffamazione a mezzo stampa che la magistratura ha ritenuto infondate. di G.F. Mennella-Ossigeno


    24.6.2015. …

    Continua »

    Corte di Strasburgo
    .Le sentenze della Corte Strasburgo sul giornalismo, raccolte da Franco Abruzzo, si possono leggere......


     


    Continua »


    Lavoro. Leggi e contratti
    Un’adeguata formazione digitale può aiutare la riqualificazione dei cinquantenni che perdono il lavoro, ma solo in pochi partecipano a corsi di formazione. Vaccarono di Google Italia: la riconversione digitale del personale è la vera grande sfida che ci aspetta

    di Roberto Borghi

    Continua »


    CASAGIT
    Riaprono i termini per le iscrizioni ai profili Due, Tre e Quattro di Casagit. Dal 1° giugno 2016 al 30 giugno 2017.

    Roma, 22 luglio 2016.   Riaprono i termini per le iscrizioni ai profili Due, Tre e Quattro di Casagit. Dal 1° giugno 2016 al 30 giugno 2017, tutti …

    Continua »
    Dispensa telematica per l’esame di giornalista
    29/09/2016
    • La Riforma Costituzionale del Governo Renzi.

    di wikiversity


    02/07/2016
    • LA CRONISTORIA DELLA VICENDA SOPAF/INPGI DAL 2009 AD OGGI.

    21/06/2016
    • PREVIDENZA DEI GIORNALISTI. L'Inpgi tra pubblico e privato con la Cassazione che smentisce se stessa ignorando leggi e Consulta in tema di libertà di cumulo. Dopo la sentenza 12671/2016, i giornalisti iscritti all'Inpgi sono cittadini di serie B rispetto ai cittadini comuni iscritti all'Inps, agli avvocati e ai ragionieri che possono cumulare in base all'articolo 72 della legge n. 388/2000, all'articolo 19 della legge n. 113/2008 nonché alla sentenza n. 437/2002 della Corte costituzionale. La Corte costituzionale, con la sentenza 437/2002, ha limitato l’autonomia delle Casse, ritenendo prevalente il diritto all’uguaglianza sulle esigenze di bilancio. La Cassazione, appropriandosi dei poteri parlamentari e di quelli della Consulta, nega che l'Inpgi figuri tra gli enti sostitutivi dell'Inps, circostanza affermata dalla legge 1564/1951 e ribadita dalla legge 388/2000. Uno straripamento abnorme del potere interpretativo delle norme". L'articolo 15 del Regolamento dell'Istituto pone alla libertà di cumulo il tetto dei 21.927,03 euro lordi annui.

    RICERCA DI FRANCO ABRUZZO*


    15/06/2016
    • STRASBURGO – SENTENZE.
    La Convenzione e la Corte
    europea dei diritti dell’uomo
    ampliano il diritto di cronaca
    (“dare e ricevere notizie”)
    e proteggono il segreto
    professionale dei giornalisti.
    No alle perquisizioni in redazione!
    Il giudice nazionale deve tener conto
    delle sentenze della Corte europea
    dei diritti dell'uomo ai fini della
    decisione, anche in corso di causa,
    con effetti immediati e assimilabili
    al giudicato: è quanto stabilito
    dalla Corte di cassazione con la
    sentenza n. 19985 del 30/9/2011.
    (In coda la raccomandazione
    R7/2000 sul segreto
    professionale dei giornalisti
    approvata dal Consiglio d’Europa).

    Il Consiglio d’Europa, nella raccomandazione R(2000)7 sulla tutela delle fonti dei giornalisti, ha scritto testualmente: «L'articolo 10 della Convenzione, così come interpretato dalla Corte europea dei Diritti dell'Uomo, s'impone a tutti gli Stati contraenti». Su questa linea si muove il principio affermato il 27 febbraio 2001 dalla Corte europea dei diritti dell’uomo: ”I giudici nazionali devono applicare le norme della Convenzione europea dei Diritti dell'Uomo secondo i principi ermeneutici espressi nella giurisprudenza della Corte europea dei Diritti dell'Uomo” (in Fisco, 2001, 4684). Questo assunto è condiviso pienamente dalla Corte costituzionale: le sentenze di Strasburgo hanno un peso ineludibile nel sistema giudiziario italiano. Si legge nella sentenza 39/2008 della Consulta: “Questa Corte, con le recenti sentenze n. 348 e n. 349 del 2007, ha affermato, tra l'altro, che, con riguardo all'art. 117, primo comma, Cost., le norme della CEDU devono essere considerate come interposte e che la loro peculiarità, nell'ambito di siffatta categoria, consiste nella soggezione all'interpretazione della Corte di Strasburgo, alla quale gli Stati contraenti, salvo l'eventuale scrutinio di costituzionalità, sono vincolati ad uniformarsi…Gli Stati contraenti sono vincolati ad uniformarsi alle interpretazioni che la Corte di Strasburgo dà delle norme della Cedu (Convenzione europea dei diritti dell’Uomo)”. Dal 1° dicembre 2009 la Carta dei diritti fondamentali della Ue e la Convenzione europea dei diritti dell’uomo (Cedu) fanno parte della Costituzione europea (Trattato di Lisbona) e sono direttamente applicabili dai giudici e dalle autorità amministrative italiani.

    di FRANCO ABRUZZO
    (dal 1989 al 2007 presidente dell'Ordine dei Giornalisti della Lombardia)


    15/06/2016
    • CORTE COSTITUZIONALE, sentenza n. 437/2002. I ragionieri conquistano la libertà di cumulo (dopo la sentenza n. 73/1992 che riconosce lo stesso diritto agli avvocati). "È da osservare anzitutto che il perseguimento dell'obiettivo tendenziale dell'equilibrio di bilancio non può essere assicurato da parte degli enti previdenziali delle categorie professionali - e, in particolare, da parte della Cassa di previdenza a favore dei ragionieri e periti commerciali - con il ricorso ad una normativa che, trattando in modo ingiustificatamente diverso situazioni sostanzialmente uguali, si traduce in una violazione dell'art. 3 della Costituzione. L'iscrizione ad albi o elenchi per lo svolgimento di determinate attività è, infatti, prescritta a tutela della collettività ed in particolare di coloro che dell'opera degli iscritti intendono avvalersi".

    01/06/2016
    • FRANCO ABRUZZO/MANUALE DI BASE. La legge professionale dei giornalisti aggiornatissima con la normativa di riforma del 2011/2012 (+ il regolamento sulla formazione continua + i chiarimenti ministeriali sul Consiglio territoriale di disciplina + il regolamento per i ricorsi innanzi al Consiglio nazionale di disciplina).

    14/04/2016
    • Addio province, nuovo Senato e Federalismo: ecco cosa cambia con la riforma costituzionale. (IN CODA il testo del ddl costituzionale e 9 documenti correlati pubblicati da lexitalia.it ).

    di lastampa.it


    27/03/2016
    • LO ZIBALDONE DEL GIORNALISTA: 1. FORMAZIONE CONTINUA. REGOLE ED EVENTI FORMATIVI; -2.AREA CONTRATTUALE-PROFESSIONALE-NOTIZIE UTILI; - 3. EX FISSA - 4. PENSIONI-PREVIDENZA & FISCO; 5. EQUO COMPENSO; 6. STUDI E RICERCHE SUL GIORNALISMO A CURA DI FRANCO ABRUZZO.

    18/03/2016
    • EQUO COMPENSO - Le notizie del 1° gennaio 2012 ad oggi.

    a cura di Franco Abruzzo


    26/01/2016
    • EX-FISSA/ IL CASO CHE METTE FNSI E INPGI NELL'ANGOLO. TUTTI GLI ARTICOLI PUBBLICATI DALLA FIRMA DEL CONTRATTO FNSI/FIEG 2014/2018 IN POI. L'attesa per l'incasso dell'indennità è salita a 17 anni.

    05/10/2015
    • MATERIALI UTILI ALLO STUDIO DEL DIRITTO COSTITUZIONALE - Dove reperire leggi, decreti, sentenze delle alte magistrature italiane ed europee, i trattati istitutivi della Ue.

    26/06/2015
    • L’avvocato Caterina Malavenda sulla legge sulla diffamazione approvata alla Camera: “Adesso fare i cronisti sarà più difficile”. “Impossibile per il direttore di un giornale online controllare tutto”.

    04/06/2015
    • 5 GIUGNO 2015 - 5° CONVEGNO “GIUSTIZIA E INFORMAZIONE” A LIERNA (LECCO) SUL TEMA “PROPOSTE DI MODIFICA IN MATERIA DI DIFFAMAZIONE E DI INTERCETTAZIONI: RICERCA DI UN GIUSTO EQUILIBRIO O DI UN BAVAGLIO?”.

    RELAZIONE DI FRANCO ABRUZZO

    INDICE:
    1.PREMESSA. INTERCETTAZIONI. SERVE UNA LEGGE DI UN SOLO ARTICOLO CHE ABOLISCA I SEGRETI ISTRUTTORI IN VIGORE E CHE VIETI DI PUBBLICARE SOLTANTO QUEGLI ATTI PROCESSUALI SUI QUALI IL GIUDICE ABBIA DECISO DI APPORRE IL VINCOLO TEMPORANEO DI SEGRETEZZA.
    2. IL GIORNALISTA (COME L’AVVOCATO) DIVENTI PARTE NEL PROCEDIMENTO PENALE.
    3. “PROPOSTE DI MODIFICA IN MATERIA DI DIFFAMAZIONE E DI INTERCETTAZIONI: RICERCA DI UN GIUSTO EQUILIBRIO, NON DI UN BAVAGLIO. IL DIBATTITO IN PARLAMENTO, CHE DECIDERÀ PRIMA DELLA PAUSA ESTIVA. VIA IL CARCERE PER I CRONISTI, MA NON BASTA. LA LEGGE NON ACCOGLIE NUMEROSE RICHIESTE, PRIME FRA TUTTE LO STOP ALL’USO INTIMIDATORIO DELLE QUERELE E DELLE CAUSE PER DIFFAMAZIONE E LA PARAMETRAZIONE DELLE MULTE E DEI RISARCIMENTI ALLE CAPACITÀ ECONOMICHE DEL CONDANNATO. EDITORI E CRONISTI SENZA COPERTURA ASSICURATIVA. ANCORA OGGI CHI DELIBERATAMENTE OSTACOLA L’ESERCIZIO DEL DIRITTO DI CRONACA NON INCORRE IN NESSUNA SANZIONE SPECIFICA. IN CODA ESAME ANALITICO DEL DDL DI RIFORMA.
    4. INTERCETTAZIONI. I GIORNALISTI: “NO A SANZIONI PENALI. LA STRADA PIÙ CORRETTA DA SEGUIRE - E SEMMAI DA RAFFORZARE - È QUELLA DI UN MAGGIOR RIGORE SUL PIANO DELLA DEONTOLOGIA PROFESSIONALE E QUINDI DELLA RESPONSABILITÀ”. IL PARADOSSO DI GRATTERI: “SPIARE I CRONISTI”, MA STRASBURGO NON CI STA. NELL’ATTESA DELLA RIFORMA, SOCCORRE LA GIURISPRUDENZA DELLA CORTE DEI DIRITTI DELL’UOMO VINCOLANTE PER I TRIBUNALI ITALIANI. TRE SENTENZE ILLUMINANTI.
    5. LA CONVENZIONE EUROPEA PER LA SALVAGUARDIA DEI DIRITTI DELL’UOMO E DELLE LIBERTÀ FONDAMENTALI INGLOBATA DAL 1° DICEMBRE 2009, CON L’ARTICOLO 6, NELLA COSTITUZIONE EUROPEA. IL GIUDICE NAZIONALE DEVE TENER CONTO DELLE SENTENZE DELLA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL'UOMO AI FINI DELLA DECISIONE, ANCHE IN CORSO DI CAUSA, CON EFFETTI IMMEDIATI E ASSIMILABILI AL GIUDICATO:COSÌ LA CASSAZIONE.


    18/04/2015
    • PENSIONI-CITTADINI INPS E CITTADINI INPGI – RASSEGNA DEGLI ARTICOLI 2015.

    17/03/2015
    • DIRITTO DEI MEDIA - Diritto di accesso alla rete ed alla libertà d’espressione nella Carta dei diritti di internet e nella Giurisprudenza costituzionale.

    di Fulvio Sarzana
    nova/Il Sole 24 Ore 15/3/2015


    Vai a Dispensa telematica per l’esame di giornalista »
    Social Network - RSS
      

    Walter Tobagi giornalista
    Parte I-II-III Le immagini

    Notizie di Ossigeno

      Attualità
      30/09/2016
      • Il Sole 24 ORE S.p.A.: il CdA approva la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2016. Il Gruppo chiude il primo semestre 2016 con un risultato netto negativo di 49,8 milioni di euro, che risente della svalutazione di imposte anticipate per 10,4 milioni di euro, e si confronta con un risultato negativo rideterminato di 11,7 milioni di euro del 2015. Al netto degli oneri non ricorrenti il risultato netto è pari a -23,6 milioni di euro. Sono in crescita di 2,2 milioni i ricavi da contenuto digitale informativo del quotidiano e dei quotidiani verticali (+18,7%) in nettissima controtendenza di mercato. Continuità aziendale da verificare. IN CODA: Il Cdr del Sole 24 Ore -Il Cdr di Radiocor Plus - Il Cdr di Radio24 - La Rsu poligrafica dell'Editrice agli azionisti: "FATE PRESTO!".

      29/09/2016
      • Privacy&indagini. Il Tribunale di Modena nel processo «Camici sporchi». I «trojan» non possono essere usati per spiare il tuo lavoro.

      di Alessandro Galimberti/il sole24ore


      29/09/2016
      • Riforma editoria, conclusa alla Camera la discussione generale sul ddl. Il Governo: «Sui decreti manterremo i tempi». La conferenza dei capigruppo di Montecitorio ha fissato per martedì 4 ottobre l’esame del provvedimento. La Fnsi: «Ci sono tutte le condizioni per un rapido via libera».

      di fnsi.it


      29/09/2016
      • Editoria, Riccardo Luna nuovo direttore dell’agenzia Agi. Svolta digitale: Marco Pratellesi è stato nominato condirettore. «Vogliamo accelerare sulla strada dell’innovazione» dice l’ad Alessandro Pica.

      di corrieredellasera


      29/09/2016
      • Siria, liberata giornalista tedesca: ha partorito durante il sequestro. La donna e la bambina hanno raggiunto la Turchia e sono in buone condizioni di salute.

      29/09/2016
      • EDITORIA: NASCE A TORINO 'LA VOCE E IL TEMPO'. L'ARCIVESCOVO MONS. NOSIGLIA: "AMPIO SPAZIO AL web".

      29/09/2016
      • Premio Nostalgia di Futuro 2016: “L’Innovazione al servizio della Cultura e delle Tradizioni sul territorio”. Scadenza delle domande l’11 ottobre.

      27/09/2016
      • Il Corriere della Sera, la Repubblica e le divisioni tra i giornaloni sul referendum costituzionale.

      di Francesco Damato/formiche


      27/09/2016
      • Ascai/Associazione per lo sviluppo della comunicazione aziendale. COMUNICAIMPRESA 2016: seconda edizione del Meeting annuale dei Comunicatori d'impresa (in programa il 30 settembre a Roma).

      27/09/2016
      • AUDIPRESS - Sono 44,8 milioni gli italiani (l'84,5% della popolazione adulta) che leggono o sfogliano un titolo stampa (su carta e/o digitale.

      27/09/2016
      • ISTANBUL - Sono almeno 121 i giornalisti attualmente detenuti in Turchia, arrestati in maggioranza durante lo stato di emergenza.

      26/09/2016
      • Dopo le aggressioni fisiche e verbali avvenute a Palermo durante la manifestazione del Movimento5stelle. L'Ordine dei Giornalisti: "BASTA AGGRESSIONI: ora li denunciamo". Avvocato al lavoro.

      26/09/2016
      • Convegno all’Istituto Scienze criminali di Siracusa. L’Unci contro la riforma delle intercettazioni. Galimberti: “Provvedimento inutile, viziato e offensivo,mi auguro finisca come al solito su un binario morto”.

      26/09/2016
      • MAFIA: MINACCE A BORROMETI. Fnsi PARTE CIVILE: "SCORTA MEDIATICA". "PER LA FEDERAZIONE E' DOVEROSO ESSERCI".

      26/09/2016
      • RCS: AL VIA CDA CAIRO, ASSEMBLEA LO NOMINA PRESIDENTE. CONSIGLIO CON 11 POSTI: 4 A SOCI IMH. "QUALCHE SETTIMANA PER IL NUOVO PIANO". L'EDITORE HA ANCHE AFFERMATO DI VALUTARE UN RITORNO IN EDICOLA DEL SETTIMANALE ECONOMICO 'IL MONDO', CHIUSO NEL 2014. In forse la carica di vicepresidente.

      DI SABINA ROSSET/ANSA


      Vai a Attualità »

      Scuole di Giornalismo e Università
      05/09/2016
      • Riattivato il master in Giornalismo dell’Università di Bologna.

      19/08/2016
      • Prestito d’onore bancario fino a 10 mila euro da restituire in 10 anni per gli allievi della Scuola di Perugia senza borsa di studio.

      13/07/2016
      • I nuovi media, dal storytelling al headline editing, dal data-journalism al social media management, sono tra le competenze sulle nuove frontiere del giornalismo digitale su cui punta il Master Giorgio Bocca di Torino che da quest’anno, alla sua 7/a edizione, conta in particolare sul sostegno di due grandi realtà editoriali giornalistiche: il gruppo Itedi-La Stampa e il gruppo L’Espresso-La Repubblica. Nuova direttrice delle testate è Anna Masera.

      28/06/2016
      • MILANO. Il master a tempo pieno della Scuola «Walter Tobagi». Diventare giornalisti in Università: iscrizioni aperte fino al 27 luglio.

      28/03/2016
      • Roma. AL VIA IL NUOVO MASTER DI GIORNALISMO DELLA LUMSA. Lo dirigono Emilio Carelli e Carlo Chianura. Iscrizioni entro il 7 aprile 2016. L'Ateneo bandisce 9 borse di studio biennali del valore di 5.000 euro l’anno e 12 borse di studio biennali del valore di 5000 euro l’anno riservate ai figli degli iscritti o pensionati INPS/Inpdap (le borse di studio non sono cumulabili tra loro).

      07/03/2016
      • Pubblicato il bando della Scuola di giornalismo di Perugia per la selezione di 25 allievi del XIII biennio di studi.

      12/02/2016
      • FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA. Lettera di Sergio Rizza a Gabriele Dossena (presidente Ogl). "Perché i crediti formativi universitari per corsi, lezioni e master seguiti in passato non possono essere calcolati? Per quale valida ragione il CNOG dovrebbe rispondere negativamente?".

      14/11/2015
      • Master in giornalismo Walter Tobagi, bando di concorso per vice direttore.

      23/05/2015
      • Donare alla Biblioteca Sormani il Fondo librario (5mila volumi) dell’Ifg “Carlo De Martino” per commemorare il 35° anniversario dell’assassinio di Walter Tobagi. La cerimonia si terrà il 28 maggio (h 18) nella Sala del Grechetto di via Francesco Sforza 9.

      di Alberto Bellotto


      13/05/2015
      • Alla Sormani il fondo librario della Scuola di giornalismo Walter Tobagi (erede dell’Istituto Carlo De Martino per la Formazione al Giornalismo). Cerimonia il 28 maggio nel 35° dell’assassinio del presidente della “Lombarda”.

      28/04/2015
      • La Scuola di giornalismo Walter Tobagi organizza per il 6 maggio il corso di aggiornamento "Capire e raccontare la Cina: società, politica e uso delle fonti". Ci sono ancora alcuni posti a disposizione. Il corso, che è gratuito, eroga 6 crediti formativi e si svolge dalle 9,30 alle 16,30.

      22/04/2015
      • MILANO - La Scuola di giornalismo Walter Tobagi organizza per il prossimo 28 aprile il seminario “Social media e disuguaglianza sociale. Un’analisi quali-quantitativa”. Vale due crediti formaativi per i giornalisti.

      07/12/2014
      • Scuole di Giornalismo riconosciute dal Consiglio nazionale dell'Ordine dei Giornalisti ed attualmente convenzionate in base al Quadro degli indirizzi del 13.12.2007.

      06/05/2014
      • Perugia e Milano le vincitrici del premio per le scuole di giornalismo italiane.

      31/12/2013
      • Elenco delle Scuole di giornalismo
      riconosciute dal Consiglio
      nazionale dell'Ordine dei Giornalisti
      ed attualmente convenzionate
      in base al Q.I. del 13/12/2007


      Vai a Scuola di Giornalismo »

      Recensioni
      27/09/2016
      • Venerdì 21 ottobre alle ore 17,30 a Palazzo Cusani, in via Brera 15, a Milano, con un dibattito sul tema “Diritti e Doveri 2.0 - Le nuove frontiere della Rete e le sfide per l’informazione”, verrà presentato il nuovo “Manuale di diritto dell’informazione e della comunicazione” (ed.Cedam-Wolters Kluwer) di Ruben Razzante, professore di diritto dell’informazione all’Università Cattolica di Milano.

      Vai a Recensioni »

      Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
      Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno VII Copyright © 2003

      Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com