Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Libro dei cronisti martiri
 
Libro dei cronisti martiri

I fatti della vita
23/08/2016
• Cassazione: il figlio adottivo ha diritto a conoscere le proprie origini se é morta la madre biologica che lo ha partorito mantenendo segreta la propria identità.

di Pierluigi Franz


23/08/2016
• CEDU. Il giornalista può usare il sarcasmo

di Marina Castellaneta/II Sole 24 Ore


22/08/2016
• POLITICA. Lo Stato che incentiva i furbetti del fisco e punisce il merito.

di Michele Carugi/ilfattoquotidiano


21/08/2016
• Diritto di informare, la sentenza del Consiglio di Stato: vietato fare inchieste sui contratti segreti. Con una sentenza pasticciata, che contraddice la legge, negato il diritto di informare sulle operazioni finanziarie. Il 12 agosto il supremo giudice amministrativo ha definitivamente respinto la richiesta del giornalista Guido Romeo di ottenere copia di 13 contratti in derivati, per i quali è ancora presente la clausola di recesso anticipato, attualmente in vigore tra lo Stato italiano e banche e istituti finanziari. Ciò in quanto non sussisterebbe un interesse giuridicamente rilevante (come richiesto dalla legge 241/90) alla conoscenza di detti atti.

di Bruno Tinti/fattoquotidiano


21/08/2016
• DURO COLPO ALLE ATTESE DEI CITTADINI DI CONOSCERE QUEL CHE ACCADE NEI PALAZZI DEL POTERE. = Resta difficile il diritto di accesso agli atti per i giornalisti: non esiste «un unico e globale diritto soggettivo di accesso agli atti e documenti in possesso dei pubblici poteri», ma «un insieme di diversificati sistemi di garanzia per la trasparenza», non attivabili «dalla mera curiosità del dato», ma sottoposti «alla rigorosa disamina della posizione legittimante del richiedente». Lo ha stabilito il Consiglio di Stato con una recente sentenza (leggibile qui sotto) destinata a far discutere in tema di articolo 21 della Costituzione, ribadendo quanto già statuito due anni fa con la sentenza n. 4748 del 2014 quando i giudici di palazzo Spada affermarono che il diritto di cronaca si piega davanti all'interesse ad accedere agli atti. 

di Pierluigi Franz


19/08/2016
• Giornale di Sicilia, l'editore-direttore ha avviato le procedure di licenziamento. A rischio i posti di 12 giornalisti. Assostampa: “Procedura inusuale. Inaccettabile non ricorrere agli ammortizzatori sociali”.

19/08/2016
• Consiglio di Stato. Il  diritto  di cronaca
e l’accesso alle fonti. Secondo una recente sentenza non esiste «un unico e globale diritto soggettivo di accesso agli atti e documenti in possesso dei pubblici poteri», ma «un insieme di diversificati sistemi di garanzia per la trasparenza», non attivabili «dalla mera curiosità del dato» ma sottoposti «alla rigorosa disamina della posizione legittimante del richiedente».

di Luigi Ferrarella/corriere


19/08/2016
• “Premio Pimentel Fonseca” all'attivista per i diritti del popolo Saharawi Djimi Elghalia.

19/08/2016
• FISCO. Finanziaria, torna in pista l'ipotesi Google tax. Allo studio del Governo la possibilità di tassare i profitti degli Over the top. Per le casse dello Stato fino a tre miliardi l'anno. Boccia (Pd): "Questione non più rinviabile, a Bruxelles nulla si è mosso".

12/08/2016
• Pensioni, così la Consulta scarica gli sprechi di Stato sugli italiani. La Corte costituzionale ha confermato che il "contributo di solidarietà" sulle pensioni più alte non è una tassa illegittima. In tal modo, la Corte costituzionale passa da garanzia per il cittadino contro eventuali abusi del potere politico a strumento per confermare il carattere arbitrario e discriminatorio dello stesso potere politico che sperpera i soldi dei cittadini e poi li tassa per riparare i danni compiuti. (in coda NANNICINI: “LE RISORSE CI SARANNO, NO AL CONTRIBUTO DI SOLIDARIETA'”).

di Piero Ostellino/IlGiornale, 11/08/2016


12/08/2016
• L'ITALIA DEI PRIVILEGI - La stretta sugli assegni pensionistici è costata 15 miliardi. Dossier Enasco: con il blocco della rivalutazione lo Stato si è preso 18 miliardi. Poi ha dovuto fare marcia indietro, ma nei portafogli ne ha rimessi solo tre.

di Filippo Caleri/iltempo


11/08/2016
• PENSIONI & CONSULTA. - "I CONTRIBUTI DI SOLIDARIETA’ ROMPONO IL PATTO TRA LO STATO E IL LAVORATORE". - (da IL GAZZETTINO 12 7 2016 pag. 21). - L'INTERVENTO del Prof. Giovanni DERIU, IL COMMENTO del Prof. Paolo SAVONA.
La Corte costituzionale appare propensa ad una suddivisione del Paese in compartimenti stagni ognuno dei quali (in questo caso quello dei pensionati) è tenuto a trovare dentro di sé le risorse necessarie a risolvere problemi che in realtà riguardano tutti gli altri cittadini, e cioè l'Italia nel suo complesso. Così chi ha fatto carriera viene punito a favore di chi ha svolto mansioni normali o di chi ha lavorato in nero (o dei cosiddetti "poveri" che dovrebbero essere assistiti dalla fiscalità generale).


10/08/2016
• Un titolo e il clima intorno. Le «cicciottelle» e le nostre parole.

di Beppe Servergnini/corriere


10/08/2016
• BOLOGNA - Note spese truccate per i rimborsi Apt, si dimette il capo ufficio stampa. L' assessore regionale Corsini dopo il caso sollevato dal Corriere : «Ora una relazione su tutte le sue fatture» La presidente dell' Azienda per il turismo: «Grave danno d' immagine, faremo un' accurata indagine interna».

09/08/2016
• PENSIONI. Genova. Ordinanza del giudice della sezione Lavoro del Tribunale Marcello Basilico rinvia alla Corte costituzionale, - accogliendo l'interpretazione dell'avvocato Andrea Rossi Tortarolo -, le leggi Letta, Monti/Fornero e Renzi/Poletti “perché realizzano un sistema di blocco permanente della perequazione degli assegni sopra tre volte il minimo”. L'ordinanza è molto importante perché è successiva alla sentenza 173/2016 della Consulta (depositata il 13 luglio scorso) che aveva dichiarato la legittimità del contributo di solidarietà e anche della norma sulla rivalutazione decrescente degli assegni. L'ordinanza in allegato.

di Francesco de Bonis


05/08/2016
• I nuovi dati Ads di diffusione della stampa di quotidiani e settimanali a giugno e dei mensili a maggio.

04/08/2016
• Più lavoro, meno soldi, minori tutele. E niente assunzioni. Guida ragionata alle 25 richieste della Fieg sul contratto.

di Daniela Stigliano – Giunta Esecutiva Fnsi


04/08/2016
• Via libera dal Cda Rai alle nomine per le direzioni dei Tg con 6 voti favorevoli. Contrari i consiglieri Freccero, Diaconale e Mazzuca.

02/08/2016
• Saranno 60 i componenti del futuro Consiglio Nazionale dell'Ordine dei Giornalisti. Vince la “linea Abruzzo” (leggi in coda)

01/08/2016
• Editoria, Espresso e Itedi firmano l’accordo. Fnsi: «La fusione non si traduca in tagli a occupazione e pluralismo».-

01/08/2016
• L’Irpef? La paga un autonomo su tre. Dai pensionati 58 miliardi di gettito. Quasi la metà dei contribuenti versa in media 305 euro. L’insostenibilità del welfare

di Alberto Brambilla/corriere 31.7.2016


30/07/2016
• LA DIFFIDA PROPOSTA DAL MOVIMENTO 5 STELLE: "Se anche la vostra cassa previdenziale è destinata a contribuire al fondo Atlante usando i vostri contributi, potete inviare una diffida utilizzando il modulo che trovate QUI SOTTO. Il modulo è stato preparato dall’Ufficio Legislativo del M5S. La diffida deve essere inviata via pec alla propria cassa di riferimento".

30/07/2016
• Comunicato del Fiduciario Casagit di Milano Costantino Muscau. TUTTO SULLA chiusura degli uffici e sui rimedi.

30/07/2016
• INVESTIMENTI. RICHIAMI ALLA PRUDENZA E RICHIESTE DI MAGGIORI INFORMAZIONI. LE CASSE PROFESSIONALI FRENANO SU ATLANTE 2. "Ma perché le Casse sono entrate nella vicenda Atlante 2? Sul tavolo il Governo ha messo una serie di carte interessanti, tra cui: riconoscere alle Casse natura"privata" e quindi toglierle dagli obblighi delle pubbliche amministrazioni cui sono soggette da quando inserite nell'elenco Istat (dalla spending review, al rispetto del Codice appalti e agli obblighi di trasparenza); intervenire al ribasso sulla tassazione, che oggi grava sia sui rendimenti finanziari (tassati al 27%) sia sulle pensioni; allargare le maglie sull'autonomia gestionale. Tutte questioni rivendicate dalla Casse negli ultimi anni e che oggi entrano in un discorso di do ut des".

di FEDERICA MICARDI/ilsole24ore 30.7.2016


29/07/2016
• Ora è ufficiale: Circolo della Stampa di Milano sfrattato, in autunno via da Palazzo Bocconi. Chi ne risponderà?

di unitasindacalefnsi


29/07/2016
• I dati statistici sull'Attività ispettiva INPGI dal 1998 al 2015.

29/07/2016
• I sussidi concessi dall'Inpgi ai giornalisti in difficoltà. Le istruzioni.

29/07/2016
• CONTRATTO, SUL TAVOLO DEI GIORNALISTI LA PISTOLA DI CECHOV CHE RISCHIA DI UCCIDERE LA PROFESSIONE

- di Carlo Chianura e Carlo Guglielmi *-


28/07/2016
• Oltre mille precari stabilizzati in Rai entro i prossimi cinque anni, dice il dg Campo Dall’Orto: renderemo più flessibile l’area dell’offerta per adeguarla alle esigenze del mercato.

28/07/2016
• Casse privatizzate e Atlante 2. Pronta replica di Marina Macelloni/presidente INPGI a Franco Abruzzo (presidente UNPIT): "Tutti noi (presidenti di Casse, ndr), e io per prima, abbiamo sottolineato (in Adepp, ndr) che il ruolo dei nostri Consigli di amministrazione è sovrano e che nessun investimento sarà deciso senza tener conto del voto dei nostri Organismi ai quali saranno sottoposte le specifiche tecniche dell'eventuale operazione con le necessarie valutazioni su rischi e rendimenti e le formali direttive da parte dei Ministeri vigilanti in materia di investimenti. I Consigli di amministrazione, tenendo conto anche del periodo estivo, saranno convocati non appena saremo in possesso di tutti questi elementi". Franco Abruzzo (presidente Unpit): "Il 'patto segreto' si riferiva agli eventuali accordi con il Governo nella logica del do ut des. Stipulati ovviamente da chi ha partecipato al vertice".

28/07/2016
• Contratto Fnsi-Fieg e riforma Inpgi: massima trasparenza e immediato confronto con tutti i giornalisti. Basta silenzi. I giornalisti italiani hanno il diritto di conoscere subito il reale stato del negoziato sul rinnovo del contratto Fieg e quali ipotesi di riforma delle pensioni siano allo studio nelle stanze dell’Inpgi. Mentre, al contrario, il Sindacato e il nostro Istituto di previdenza continuano a non dare informazioni chiare e trasparenti sulle loro azioni e intenzioni.

- di unitasindacalefnsi -


28/07/2016
• La pubblicità sulla stampa in calo del 4,2% a giugno. Quotidiani -5,1%, settimanali -3,4%. In lieve crescita i mensili a +0,8%. I dati Fcp.

27/07/2016
• Emilia Romagna, hotel per giornalisti pagati dalla Regione. Iacopino (Odg): "Rischio procedimento disciplinare". Il presidente dell'Ordine dei giornalisti commenta il caso dei fondi utilizzati dall' Agenzia di promozione turistica per pagare alberghi e cene di lusso ai cronisti: "È ospitalità o corruzione?".

di GIULIA ZACCARIELLO/repubblica


27/07/2016
• EDITORIA: DOMANI GIOVEDI' E' POSSIBILE L'OK DELLA COMMISSIONE DEL SENATO AL DDL. IL NODO SONO I CONSIGLIERI DEL'ODG. IL TESTO VERSO L'ESAME DEL'AULA A SETTEMBRE. FNSI: BENE LA CALENDARIZZAZIONE DELLA RIFORMA IN AULA. IN CODA IL DIBATTITO AL SENATO.

27/07/2016
• Le Casse privatizzate investiranno in Atlante 2. Adepp: 'Sostenere il Paese in cui i professionisti operano'. Franco Abruzzo (presidente di Unpit): "Non credo che l'Inpgi/1 possa concorrere dovendo quest'anno reperire 140 milioni per pagare le pensioni. E non credo che l'Inpgi possa destinare al salvataggio bancario i quattrini della gestione separata, cioè dei collaboratori pagati 3 euro a pezzo. Curiosa la posizione conflittuale di Padoan: deve salvare Mps ma, come ministro vigilante, anche l'Inpgi che, come ha scritto la Corte dei Conti e spiegato Ernesto Auci, è sull'orlo del fallimento-commissariamento". Ma chi ha autorizzato la presidente Marina Macelloni a votare il finanziamento? C'è qualche patto segreto?

27/07/2016
• Accuse al cronista che filmò 2 stragi: «Sa tutto prima». E lui replica: «Se fai questo lavoro non vai mai in ferie». Richard Gutjahr, giornalista tedesco, era sulla promenade e ha ripreso il tir che falciava i passanti. A Monaco ha effettuato la diretta dell’eccidio. Il web: «Sapeva tutto, c’è un complotto». La replica: «Faccio bene il mio mestiere».

di Alessandro Fulloni/corriere-


27/07/2016
• Fnsi, BENE IL PRESIDENTE MATTARELLA SULLA LIBERTÀ DI INFORMAZIONE

26/07/2016
• IL COMMENTO. Tagli alle pensioni, il difficile equilibrio tra conti e diritti. ATTACCO FRONTALE ALLA CORTE COSTITUZIONALE. Il prof. Enrico De Mita demolisce la sentenza 173/16 con la quale las Consulta ha legittimato il prelievo Letta sugli assegni Inps e Inpgi. “Secondo la Corte il prelievo istituito dal comma 486, articolo 1, legge 147/2012 non è configurabile come tributo non essendo acquisito allo Stato, né destinato alla fiscalità generale essendo prelevato in via diretta dall’Inps e dagli enti previdenziali coinvolti i quali lo trattengono all’interno delle proprie gestioni. La tesi non è persuasiva. Si confonde pubblico con statuale, mentre la finalità del concorso è quella generale della collettività. Configurare la spesa degli enti previdenziali come avulsi dalle finalità dell’ordinamento appare una forzatura. Le prestazioni imposte si caratterizzano solo per l’imposizione (senza che la volontà del privato vi concorra) e possono coprire una vasta gamma di prestazioni, mentre le prestazioni finalizzate alla spesa pubblica, sono sempre tributarie, qualunque sia il settore o l’ambito di essa. La Corte è costretta a “inventare” garanzie costituzionali incomprensibili quando dice che il contributo di solidarietà è consentito al legislatore ove non ecceda i limiti di ragionevolezza e affidamento e della tutela previdenziale. Quando il sacrificio «trova giustificazione nell’emergenza economica ma nella sostanza è un tributo, se questo viola i principi costituzionali l’imposizione è incostituzionale». La Corte è un giudice che fa politica. Il sillogismo puramente logico deve cedere il passo alle ragioni concrete che la Corte, collegialmente, adotta. Dunque il contributo non è un tributo, con tutte le cautele confuse che la Corte ha dovuto scrivere. La Corte, ha scritto Sabino Cassese, si interessa di politica sotto specie di diritti, attraverso il diritto. È giudice delle regole non dei fini. Nella sentenza in esame è chiaro che la Corte voleva tutelare dei fini ma la motivazione in diritto è posticcia".

di Enrico De Mita,il sole 24 ore 24 luglio 2016


26/07/2016
• Fondo Immobiliare “Inpgi – Giovanni Amendola”: all’esame del Comitato di Comparto Unico la prima tranche di vendita degli immobili

25/07/2016
• CIRCOLO DELLA STAMPA DI MILANO VERSO LA CHIUSURA. PUBBLICHIAMO LA LETTERA CHE IN QUESTE ORE LA SOCIETÀ DI GESTIONE DEL CIRCOLO STA SPEDENDO AI SUOI CLIENTI. APPELLO DI FRANCO ABRUZZO A URBANO CARO: "SALVA IL CIRCOLO".

25/07/2016
• Addio a Gabriella Parca, grande protagonista di tante battaglie civili sul fronte dell'emancipazione femminile e grande firma de "Il Giorno". Il ritratto di Adele Cambria anche lei grande firma de "Il Giorno".

25/07/2016
• Turchia, la repressione colpisce anche i giornalisti: 42 arresti. Lʼaccusa è di aver sostenuto la rete di Fethullah Gulen, che Ankara ritiene la mente del colpo di Stato. Tra loro anche la veterana Nazli Ilicak, critica contro Erdogan. - INTERVENTO DELLA FNSI.

24/07/2016
• L’India ha chiesto a tre giornalisti cinesi dell’agenzia Xinhua di lasciare il Paese entro il 31 luglio «per attività non compatibili con la loro professione».

23/07/2016
• Pensioni/Cassazione Penale: sequestro e pignoramento sulle pensioni non possono superare il quinto.

di Francesca Corsetti/filodiritto


23/07/2016
• Editoria: tandem Franceschi-Belpietro per "La Verità''.

23/07/2016
• Non si può continuare a lavorare oltre l’età pensionabile nella Pubblica amministrazione. La Corte Costituzionale ha dato il semaforo verde al decreto Madia, convertito poi in legge nel 2014.

23/07/2016
• Atlante, 500 milioni dalle Casse previdenziali. Restano da sciogliere le criticità sull'appartenenza alla pubblica amministrazione e la compatibilità degli investimenti con i profili di rischio, decisione lunedì 25.

di Gianni Trovati/ilsole24ore


22/07/2016
• INPGI: RIFORMA ENTRO SETTEMBRE, CHE COSA ATTENDE I GIORNALISTI ITALIANI. Il punto di partenza è la lettera dei ministeri che ha bocciato la parte più significativa della riforma 2015, vale a dire quella che modificava in una certa misura (giudicata evidentemente insufficiente) l’innalzamento della età pensionabile, la rivalutazione dei contributi e soprattutto le clausole di salvaguardia. I ministeri non dicono che bisogna applicare la Fornero, teorizzano piuttosto che l’Inpgi necessita di misure ancora più drastiche. Pochi hanno colto questo passaggio. (IN CODA la lettera/diktat dei Ministeri del Lavoro e dell'Economia sul futuro Inps dell'INPGI).

di Carlo Chianura/Portavoce di Puntoeacapo


22/07/2016
• REGIONE TRENTINO/ALTO ADIGE - «I vitalizi non sono pensioni»: per la Cassazione competente è il Tribunale di Trento. Ma la questione potrebbe essere esaminata dalla Corte costituzionale.

di Giovanni Battista Maestri


22/07/2016
• Il comandante interregionale “Sicilia-Calabria” della Guardia di finanza in visita al Giardino della Memoria di Palermo - IL GEN. GIUSEPPE VICANOLO: "A CIACULLI, UNA ESPERIENZA DI LEGALITA’ STRAORDINARIA".

Vai ai Fatti della vita »
Tutti i giornali del mondo Rassegne stampa

Oggi nel mondo

    In primo piano
    La riforma della Costituzione in pillole. Una spiegazione semplice e chiara che spazza via le costruzioni ideologiche e settarie dello schieramento del “No”. Perché, questa riforma è urgente e indispensabile. Quali i precedenti e quali i tentativi del passato. Il nuovo art. 117 comma 4 prevede che su proposta del Governo (e solo del Governo) una legge dello Stato possa intervenire anche sulle materie di competenza regionale (se lo richiede l’unità giuridica o economica della Repubblica o la tutela dell’interesse nazionale). Oggi la Regione Puglia blocca assurdamente la costruzione del gasdotto Tap. La contesa? Lo spostamento di 123 ulivi. Il progetto Tap è di interesse italiano e comunitario: dal 2020 porterà 10 mld di metri cubi di gas dal cuore dall'Asia. Con la riforma, l'economia guadagnerà finalmente velocità.

    di Carlo Fusaro, docente universitario/formiche


    Gli approfondimenti a puntate del prof. Carlo Fusaro, professore di diritto elettorale e parlamentare alla Scuola “C. Alfieri” dell’Università di Firenze. 




    Si tratta di una legge di revisione costituzionale (cioè una legge che modifica la Costituzione) che il Parlamento ha varato nel rispetto rigoroso dell’art. 138 della Costituzione stessa. Questa modifica della Costituzione punta a rafforzare e semplificare il governo del Paese e interviene solo sulla Parte Seconda della Costituzione (quella che si occupa dell’ordinamento della Repubblica, cioè dell’organizzazione dei poteri pubblici); invece la Parte Prima (che segue i Principi fondamentali e contiene il catalogo dei diritti e dei doveri delle persone) non è …

    Continua »

    Ordine giornalisti Giornalismo - Giurisprudenza
    Formazione professionale dei giornalisti, in vigore le nuove regole. I crediti formativi possono essere acquisiti anche solo con eventi formativi on line. Gli iscritti all'Albo da più di 30 anni che svolgono attività giornalistica a qualsiasi titolo sono tenuti alla formazione limitatamente all'acquisizione dei 20 crediti deontologici triennali. Sono esentati dall’obbligo formativo coloro che sono in quiescenza a condizione che non svolgano alcuna attività giornalistica. IN CODA il testo del regolamento varato dall'Ordine nazionale.

    Roma, 31.5.2016 (www.odg.it) - Con la pubblicazione nel B.U. del Ministero della Giustizia n. 10 del 31 maggio 2016 è entrato in vigore il nuovo regolamento per la formazione permanente continua (FPC) dei giornalisti. La nuova regolamentazione razionalizza e semplifica le disposizioni vigenti, con alcune modificazioni che accolgono le esigenze manifestatesi …

      CASSAZIONE CIVILE. Diffamazione e diritto di critica: rientra nel dissenso motivato riferire di procedimenti penali, ancorché risalenti e conclusi senza condanne. Il richiamo all’insegnamento della Cedu. (Cass. civ., Sez. III, 31 ottobre 2014, dep. 12 marzo 2015, n. 4931, Pres. Petti, Rel. Rossetti, ric. Colombo e NIE s.p.a.) - [Sara Turchetti]

    in www.penalecontemporaneo.it


    1. Da tempo il Parlamento si rimpalla il d.d.l. Costa, tornato al Senato il 15 giugno per il quarto passaggio parlamentare: il d.d.l., ricordiamo, sulla scia di quanto richiesto all'Italia dal Consiglio di Europa (da ultimo, nel dicembre 2013, all'indomani della decisione Belpietro c. Italia, C. Edu 24 settembre 2013, ric. n. 43612/10 in questa Rivista)prevede, tra le innovazioni più significative, l'abolizione della …

    Continua » Continua »

    INPGI 1 e 2 Tesi di laurea sul giornalismo
    Obbligo di iscrizione all'INPGI del personale giornalistico addetto all'informazione nella Pubblica Amministrazione, ai fini dell'assicurazione IVS (Invalidità, Vecchiaia e Superstiti). Ministero del Lavoro. Contributi: Circolare PC/12/CO del 28 ottobre 2003.

    TESTO IN http://www.inpgi.it/?q=node/413

      Franco Abruzzo propone la lettura di un articolo di Lucia Bellaspiga nipote di Nazario Sauro, marinaio eroico, medaglia d'Oro al Valor Militare della IV Guerra d'Indipendenza nazionale (I Guerra mondiale). §§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§ 10 agosto 1916-10 agosto 2016. Un secolo dall'assassinio del patriota di Capodistria ad opera dell'imperial regio governo austroungarico. “Nazario Sauro, il mio nonno eroe” di Lucia Bellaspiga/Avvenire/17.12.2014

    Una piazza Nazario Sauro l’abbiamo attraversata tutti nella vita: non c’è praticamente città italiana che non gliene abbia …

    Continua » Continua »

    Storia del giornalismo
    Corriere della Sera, dai Crespi a Cairo: cento anni di battaglie per conquistarlo. La storia del primo quotidiano italiano è stata segnata da tanti passaggi di mano e tentativi di scalata. Nel 2013 lo scioglimento del patto di sindacato che blindava il controllo. A marzo di quest'anno il socio storico Fca ha annunciato a sorpresa l'uscita dal capitale del gruppo Rcs, lasciandolo senza padrone. A quel punto l'editore di La7 ha fatto la sua mossa.

    di ilfattoquotidiano

    15.7.2016 - La vittoria di Urbano Cairo nella sfida per la conquista del Corriere della Sera è solo l’ultimo capitolo di una lunga storia di passaggi di mano e scontri per la scalata al primo quotidiano italiano, fondato nel febbraio del 1876. Nel 1974 la proprietà della casa editrice passò dalla famiglia Crespi ai Rizzoli. Dall’anno prima anche gli Agnelli erano entrati (con Angelo Moratti e accanto …

    Continua »

    Unione europea - Professioni Editoria - Web
    L'indagine. Parte la valutazione. Focus della Ue sull'accesso alle professioni. Sotto osservazione finiscono gli ostacoli ancora presenti nelle legislazioni dei Paesi europei

    di Marina Castellaneta – Il Sole 24 Ore 3/10/2013

    Parte la valutazione sui sistemi di accesso alle professioni regolamentate voluta dalla Commissione europea. Un percorso a tappe che, nell'intenzione di Bruxelles, dovrebbe servire a individuare gli ostacoli esistenti - ancora troppi - in materia di accesso ad alcune professioni. La tabella di marcia è stata illustrata oggi dalla Commissione Ue …

      Editoria: riforma a settembre, ma per i giornalisti ci sono altri problemi. Colloquio con Franco Abruzzo.

    di Andrea Esposito/editoria.tv

    TESTO IN http://editoria.tv/editoria/editoria-riforma-settembre-giornalisti-altri-problemi/

    Continua » Continua »

    FNSI-Giornalismo dipendente
    ALG. ALL'ATTACCO le componenti sindacali Movimento Liberi Giornalisti, Senza Bavaglio e Unità Sindacale: “Noi chiediamo che la Presidenza della Lombarda convochi subito un'assemblea - da tenersi all'inizio di settembre - tra comitati e fiduciari di redazione e rappresentanti di collaboratori e freelance, le cui conclusioni vengano portate al Consiglio Direttivo per una valutazione e una presa di posizione ufficiale sui contratti, sulla legge dell’editoria e sulla futura riforma dell'Inpgi”. Gli editori attaccano i giornalisti. E il sindacato tace!

    11.8.2016 - Gli editori sono partiti lancia in resta contro i giornalisti, con richieste di modifica al contratto che mirano a scardinare le loro tutele, i loro diritti e la loro professione. E la piattaforma del Sindacato - resa nota da pochi giorni - è totalmente insufficiente a cogliere e guidare l'innovazione e la trasformazione del …

    Continua »

    TV-Radio Diritto di cronaca
    Rai. Ecco il testo del ddl: i consiglieri e l'ad saranno "licenziabili"Rai. Il governo ha reso noto l'articolato del ddl di riforma varato otto giorni fa. I membri del cda potranno essere rimossi dall'Assemblea dei soci dopo "valutazione favorevole" dei componenti della Vigilanza. Per l'allontanamento dell'ad servirà il voto del cda. Nonostante sia revocabile, potrà firmare contratti fino a dieci milioni. IN CODA il testo del ddl.

    di ALDO FONTANAROSA
    www.repubblica.it



    ROMA, 3 aprile 2015. I consiglieri di amministrazione della nuova Rai saranno "licenziabili". Il loro incarico potrà essere revocato. Lo prevede il disegno di legge di riforma della televisione di Stato, di cui si conosce finalmente l'articolato a otto giorni dal …

      Censura/Bavagli nelle pubbliche amministrazioni. Alla faccia della trasparenza.

    di Paolo Brogi/articolo 21

    TESTO IN http://www.articolo21.org/2016/05/spuntano-bavagli-nelle-pubbliche-amministrazioni-alla-faccia-della-trasparenza/

    Continua » Continua »

    Sentenze Premi
    CASSAZIONE. QUANTO PIU' GRAVE E' L'ACCUSA TANTO PIU' IL GIORNALISTA DEVE ESSERE CAUTO NEL RIFERIRLA E SOLLECITO NEL RICORDARE AL LETTORE CHE GLI ADDEBITI SONO PRESUNTI.


    5.4.2015 - In caso di clamorosi fatti di cronaca, la funzione del giornalista è delicatissima poiché egli viene a trovarsi da un lato pressato e sospinto dall'interesse del pubblico alla conoscenza dei fatti e all'individuazione del colpevole; dall'altro …

      AL VIA L'OTTAVA EDIZIONE (2017) DEL "PREMIO INDRO MONTANELLI". IL TEMA È UNA FRASE DEL GRANDE GIORNALISTA: "SAPER NAVIGARE IN QUESTA BONACCIA SARÀ IL VOSTRO SILENZIOSO EROISMO". Termine ultimo per la presentazione degli elaborati è il 30 gennaio 2017.

    MILANO, 18  giugno 2016. E' GIUNTO ALLA OTTAVA EDIZIONE (2017) IL PREMIO DI SCRITTURA 'INDRO MONTANELLI', ISTITUITO NEL 2001 DALLA FONDAZIONE MONTANELLI BASSI PER RICORDARE IL GRANDE GIORNALISTA, STORICO E NARRATORE. IL PREMIO HA CADENZA BIENNALE ED È DEDICATO AL GIORNALISMO, ALLA DIVULGAZIONE STORICA E ALLA MEMORIALISTICA. DI VOLTA IN …

    Continua » Continua »

    Carte deontologiche Riforma professione
    FNSI. Il sindacato dei giornalisti si interroga sulla sua esistenza e sul suo ruolo. Appuntamento di tutte le “anime” a Fiuggi per due giornate di lavoro e riflessione, il 10 e 11 giugno, sulla situazione del settore editoriale e per arrivare ad attuare scelte condivise in un momento difficile per la professione.


    20.5.2015 - Protagonisti del cambiamento: i giornalisti italiani si danno appuntamento a Fiuggi per due giornate di lavoro e riflessione, il 10 e 11 giugno,  sulla situazione del settore editoriale e per arrivare ad attuare …

      L'individuazione delle professioni spetta solo allo Stato.

    di Giovanbattista Tona
    www.ilsole24ore.com 14.12.2015

    Ancora uno stop della Consulta alle Regioni che legiferano sulle professioni. Stavolta a cadere sotto la scure di una dichiarazione di illegittimità costituzionale è una legge regionale dell’Umbria, la 19/2014, che conteneva disposizioni in materia di valorizzazione e promozione delle discipline bionaturali e che prevedeva l’istituzione di un elenco regionale ricognitivo degli operatori di tali discipline.  La legge, impugnata dalla …

    Continua » Continua »

    Deontologia e privacy
    Privacy. Garante: "La cronaca rispetti la riservatezza del bimbo malato".

    ROMA, 27 maggio 2016   No a troppe informazioni che rendono identificabile un bambino malato. Il diritto del minore alla riservatezza prevale sul …

    Continua »

    Dibattiti, studi e saggi
    Perché il giudice archivia querele seriali ma non fa il passo successivo? Una pacata riflessione sul caso del blog di Seregno subissato da accuse di diffamazione a mezzo stampa che la magistratura ha ritenuto infondate. di G.F. Mennella-Ossigeno


    24.6.2015. …

    Continua »

    Corte di Strasburgo
    .Le sentenze della Corte Strasburgo sul giornalismo, raccolte da Franco Abruzzo, si possono leggere......


     


    Continua »


    Lavoro. Leggi e contratti
    I Quaderni di Wikilabour: "Guida al Jobs Act - Versione 2.0 (luglio 2015)".

    TESTO IN http://www.wikilabour.it/


     


     

    Continua »

    CASAGIT
    Riaprono i termini per le iscrizioni ai profili Due, Tre e Quattro di Casagit. Dal 1° giugno 2016 al 30 giugno 2017.

    Roma, 22 luglio 2016.   Riaprono i termini per le iscrizioni ai profili Due, Tre e Quattro di Casagit. Dal 1° giugno 2016 al 30 giugno 2017, tutti …

    Continua »
    Dispensa telematica per l’esame di giornalista
    02/07/2016
    • LA CRONISTORIA DELLA VICENDA SOPAF/INPGI DAL 2009 AD OGGI.

    21/06/2016
    • PREVIDENZA DEI GIORNALISTI. L'Inpgi tra pubblico e privato con la Cassazione che smentisce se stessa ignorando leggi e Consulta in tema di libertà di cumulo. Dopo la sentenza 12671/2016, i giornalisti iscritti all'Inpgi sono cittadini di serie B rispetto ai cittadini comuni iscritti all'Inps, agli avvocati e ai ragionieri che possono cumulare in base all'articolo 72 della legge n. 388/2000, all'articolo 19 della legge n. 113/2008 nonché alla sentenza n. 437/2002 della Corte costituzionale. La Corte costituzionale, con la sentenza 437/2002, ha limitato l’autonomia delle Casse, ritenendo prevalente il diritto all’uguaglianza sulle esigenze di bilancio. La Cassazione, appropriandosi dei poteri parlamentari e di quelli della Consulta, nega che l'Inpgi figuri tra gli enti sostitutivi dell'Inps, circostanza affermata dalla legge 1564/1951 e ribadita dalla legge 388/2000. Uno straripamento abnorme del potere interpretativo delle norme". L'articolo 15 del Regolamento dell'Istituto pone alla libertà di cumulo il tetto dei 21.927,03 euro lordi annui.

    RICERCA DI FRANCO ABRUZZO*


    15/06/2016
    • STRASBURGO – SENTENZE.
    La Convenzione e la Corte
    europea dei diritti dell’uomo
    ampliano il diritto di cronaca
    (“dare e ricevere notizie”)
    e proteggono il segreto
    professionale dei giornalisti.
    No alle perquisizioni in redazione!
    Il giudice nazionale deve tener conto
    delle sentenze della Corte europea
    dei diritti dell'uomo ai fini della
    decisione, anche in corso di causa,
    con effetti immediati e assimilabili
    al giudicato: è quanto stabilito
    dalla Corte di cassazione con la
    sentenza n. 19985 del 30/9/2011.
    (In coda la raccomandazione
    R7/2000 sul segreto
    professionale dei giornalisti
    approvata dal Consiglio d’Europa).

    Il Consiglio d’Europa, nella raccomandazione R(2000)7 sulla tutela delle fonti dei giornalisti, ha scritto testualmente: «L'articolo 10 della Convenzione, così come interpretato dalla Corte europea dei Diritti dell'Uomo, s'impone a tutti gli Stati contraenti». Su questa linea si muove il principio affermato il 27 febbraio 2001 dalla Corte europea dei diritti dell’uomo: ”I giudici nazionali devono applicare le norme della Convenzione europea dei Diritti dell'Uomo secondo i principi ermeneutici espressi nella giurisprudenza della Corte europea dei Diritti dell'Uomo” (in Fisco, 2001, 4684). Questo assunto è condiviso pienamente dalla Corte costituzionale: le sentenze di Strasburgo hanno un peso ineludibile nel sistema giudiziario italiano. Si legge nella sentenza 39/2008 della Consulta: “Questa Corte, con le recenti sentenze n. 348 e n. 349 del 2007, ha affermato, tra l'altro, che, con riguardo all'art. 117, primo comma, Cost., le norme della CEDU devono essere considerate come interposte e che la loro peculiarità, nell'ambito di siffatta categoria, consiste nella soggezione all'interpretazione della Corte di Strasburgo, alla quale gli Stati contraenti, salvo l'eventuale scrutinio di costituzionalità, sono vincolati ad uniformarsi…Gli Stati contraenti sono vincolati ad uniformarsi alle interpretazioni che la Corte di Strasburgo dà delle norme della Cedu (Convenzione europea dei diritti dell’Uomo)”. Dal 1° dicembre 2009 la Carta dei diritti fondamentali della Ue e la Convenzione europea dei diritti dell’uomo (Cedu) fanno parte della Costituzione europea (Trattato di Lisbona) e sono direttamente applicabili dai giudici e dalle autorità amministrative italiani.

    di FRANCO ABRUZZO
    (dal 1989 al 2007 presidente dell'Ordine dei Giornalisti della Lombardia)


    15/06/2016
    • CORTE COSTITUZIONALE, sentenza n. 437/2002. I ragionieri conquistano la libertà di cumulo (dopo la sentenza n. 73/1992 che riconosce lo stesso diritto agli avvocati). "È da osservare anzitutto che il perseguimento dell'obiettivo tendenziale dell'equilibrio di bilancio non può essere assicurato da parte degli enti previdenziali delle categorie professionali - e, in particolare, da parte della Cassa di previdenza a favore dei ragionieri e periti commerciali - con il ricorso ad una normativa che, trattando in modo ingiustificatamente diverso situazioni sostanzialmente uguali, si traduce in una violazione dell'art. 3 della Costituzione. L'iscrizione ad albi o elenchi per lo svolgimento di determinate attività è, infatti, prescritta a tutela della collettività ed in particolare di coloro che dell'opera degli iscritti intendono avvalersi".

    01/06/2016
    • FRANCO ABRUZZO/MANUALE DI BASE. La legge professionale dei giornalisti aggiornatissima con la normativa di riforma del 2011/2012 (+ il regolamento sulla formazione continua + i chiarimenti ministeriali sul Consiglio territoriale di disciplina + il regolamento per i ricorsi innanzi al Consiglio nazionale di disciplina).

    14/04/2016
    • Addio province, nuovo Senato e Federalismo: ecco cosa cambia con la riforma costituzionale. (IN CODA il testo del ddl costituzionale e 9 documenti correlati pubblicati da lexitalia.it ).

    di lastampa.it


    27/03/2016
    • LO ZIBALDONE DEL GIORNALISTA: 1. FORMAZIONE CONTINUA. REGOLE ED EVENTI FORMATIVI; -2.AREA CONTRATTUALE-PROFESSIONALE-NOTIZIE UTILI; - 3. EX FISSA - 4. PENSIONI-PREVIDENZA & FISCO; 5. EQUO COMPENSO; 6. STUDI E RICERCHE SUL GIORNALISMO A CURA DI FRANCO ABRUZZO.

    18/03/2016
    • EQUO COMPENSO - Le notizie del 1° gennaio 2012 ad oggi.

    a cura di Franco Abruzzo


    26/01/2016
    • EX-FISSA/ IL CASO CHE METTE FNSI E INPGI NELL'ANGOLO. TUTTI GLI ARTICOLI PUBBLICATI DALLA FIRMA DEL CONTRATTO FNSI/FIEG 2014/2018 IN POI. L'attesa per l'incasso dell'indennità è salita a 17 anni.

    05/10/2015
    • MATERIALI UTILI ALLO STUDIO DEL DIRITTO COSTITUZIONALE - Dove reperire leggi, decreti, sentenze delle alte magistrature italiane ed europee, i trattati istitutivi della Ue.

    26/06/2015
    • L’avvocato Caterina Malavenda sulla legge sulla diffamazione approvata alla Camera: “Adesso fare i cronisti sarà più difficile”. “Impossibile per il direttore di un giornale online controllare tutto”.

    04/06/2015
    • 5 GIUGNO 2015 - 5° CONVEGNO “GIUSTIZIA E INFORMAZIONE” A LIERNA (LECCO) SUL TEMA “PROPOSTE DI MODIFICA IN MATERIA DI DIFFAMAZIONE E DI INTERCETTAZIONI: RICERCA DI UN GIUSTO EQUILIBRIO O DI UN BAVAGLIO?”.

    RELAZIONE DI FRANCO ABRUZZO

    INDICE:
    1.PREMESSA. INTERCETTAZIONI. SERVE UNA LEGGE DI UN SOLO ARTICOLO CHE ABOLISCA I SEGRETI ISTRUTTORI IN VIGORE E CHE VIETI DI PUBBLICARE SOLTANTO QUEGLI ATTI PROCESSUALI SUI QUALI IL GIUDICE ABBIA DECISO DI APPORRE IL VINCOLO TEMPORANEO DI SEGRETEZZA.
    2. IL GIORNALISTA (COME L’AVVOCATO) DIVENTI PARTE NEL PROCEDIMENTO PENALE.
    3. “PROPOSTE DI MODIFICA IN MATERIA DI DIFFAMAZIONE E DI INTERCETTAZIONI: RICERCA DI UN GIUSTO EQUILIBRIO, NON DI UN BAVAGLIO. IL DIBATTITO IN PARLAMENTO, CHE DECIDERÀ PRIMA DELLA PAUSA ESTIVA. VIA IL CARCERE PER I CRONISTI, MA NON BASTA. LA LEGGE NON ACCOGLIE NUMEROSE RICHIESTE, PRIME FRA TUTTE LO STOP ALL’USO INTIMIDATORIO DELLE QUERELE E DELLE CAUSE PER DIFFAMAZIONE E LA PARAMETRAZIONE DELLE MULTE E DEI RISARCIMENTI ALLE CAPACITÀ ECONOMICHE DEL CONDANNATO. EDITORI E CRONISTI SENZA COPERTURA ASSICURATIVA. ANCORA OGGI CHI DELIBERATAMENTE OSTACOLA L’ESERCIZIO DEL DIRITTO DI CRONACA NON INCORRE IN NESSUNA SANZIONE SPECIFICA. IN CODA ESAME ANALITICO DEL DDL DI RIFORMA.
    4. INTERCETTAZIONI. I GIORNALISTI: “NO A SANZIONI PENALI. LA STRADA PIÙ CORRETTA DA SEGUIRE - E SEMMAI DA RAFFORZARE - È QUELLA DI UN MAGGIOR RIGORE SUL PIANO DELLA DEONTOLOGIA PROFESSIONALE E QUINDI DELLA RESPONSABILITÀ”. IL PARADOSSO DI GRATTERI: “SPIARE I CRONISTI”, MA STRASBURGO NON CI STA. NELL’ATTESA DELLA RIFORMA, SOCCORRE LA GIURISPRUDENZA DELLA CORTE DEI DIRITTI DELL’UOMO VINCOLANTE PER I TRIBUNALI ITALIANI. TRE SENTENZE ILLUMINANTI.
    5. LA CONVENZIONE EUROPEA PER LA SALVAGUARDIA DEI DIRITTI DELL’UOMO E DELLE LIBERTÀ FONDAMENTALI INGLOBATA DAL 1° DICEMBRE 2009, CON L’ARTICOLO 6, NELLA COSTITUZIONE EUROPEA. IL GIUDICE NAZIONALE DEVE TENER CONTO DELLE SENTENZE DELLA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL'UOMO AI FINI DELLA DECISIONE, ANCHE IN CORSO DI CAUSA, CON EFFETTI IMMEDIATI E ASSIMILABILI AL GIUDICATO:COSÌ LA CASSAZIONE.


    18/04/2015
    • PENSIONI-CITTADINI INPS E CITTADINI INPGI – RASSEGNA DEGLI ARTICOLI 2015.

    17/03/2015
    • DIRITTO DEI MEDIA - Diritto di accesso alla rete ed alla libertà d’espressione nella Carta dei diritti di internet e nella Giurisprudenza costituzionale.

    di Fulvio Sarzana
    nova/Il Sole 24 Ore 15/3/2015


    17/03/2015
    • Glossario della Corte costituzionale

    Vai a Dispensa telematica per l’esame di giornalista »
    Social Network - RSS
      

    Walter Tobagi giornalista
    Parte I-II-III Le immagini

    Notizie di Ossigeno

      Attualità
      23/08/2016
      • Ad Alezio (Lecce) la cerimonia per la premiazione dei vincitori della V edizione - A LINO PATRUNO IL PREMIO MAGLIO - Premio alla carriera ad Angelo Maria Perrino, premio speciale a Nico Pillinini, riconoscimento al “Nuovo Quotidiano di Puglia”.

      23/08/2016
      • Ordine dei Giornalisti della Lombardia: diritto di cronaca e Carta di Roma, Como “borderline”?

      22/08/2016
      • Il “Premio Giornalistico Terre del Negroamaro” ad Agnese Pellegrini, vincitrice della categoria stampa con un articolo dal titolo “Salento. Una Terra tra i due mari”, pubblicato sulla rivista BenEssere del Gruppo St Pauls International. Riconoscimenti a Claudio e Francesco Giannetta, Giuseppe Massari, Michele Peragine e Vincenzo Melone.

      22/08/2016
      • Picchiare la fidanzata? Per la Cassazione si può (ma una sola volta).Per la Suprema Corte uno schiaffo non è più violenza privata perché «il danno è esiguo».

      di Gianpaolo Iacobini/ilgiornale


      20/08/2016
      • Il Cordoglio dell'UNCI per la scomparsa di Giorgio Pisano, cronista della Sardegna.

      20/08/2016
      • Mediaset, azione legale contro Vivendi: "Onori l'acquisto Premium e paghi il danno per il ritardo". Il Biscione chiede 50 milioni per ogni mese di ritardo rispetto alla chiusura del contratto. Se dovesse saltare l'operazione, la stima del danno è di 1,5 miliardi.

      di repubblica.it


      19/08/2016
      • RCS: ALTRA GIORNATA POSITIVA IN BORSA, +4,3%. TOCCATI I NUOVI MASSIMI A 1,084 EURO. SEGNO CHE IL MERCATO CREDE NELL'OPERAZIONE MESSA IN PIEDI DA URBANO CAIRO.

      19/08/2016
      • Il Napoli vara le conferenze stampa ad invito. Entra solo chi vuole il club. Con un comunicato stampa il club partenopeo ha annunciato che potranno partecipare solo i giornalisti delle testate direttamente invitate dal club. Una scelta discutibile che ha fatto adirare l' Ordine dei Giornalisti che ammonisce: "La partecipazione alle conferenze stampa, dell' allenatore o della Società, va sempre garantita a tutto il mondo dell' informazione". La risposta di Nicola Lombardo in difesa del club.

      18/08/2016
      • RIFORMA COSTITUZIONALE. IL DIBATTITO SUL REFERENDUM. Una storiella istruttiva (Cos'è la navetta?)..

      18/08/2016
      • Rcs, il mercato guarda alle mosse di Cairo. Il titolo ha segnato il nuovo massimo a 1,025 euro

      di MARIGIA MANGANO/Il Sole 24 Ore


      17/08/2016
      • RCS: URBANO CAIRO SALE AL 59,831%, IL TITOLO VOLA IN BORSA (+5,2%). IL MERCATO SCOMMETTE SUL PIANO di rilancio.

      17/08/2016
      • Con la partecipazione di Alessandro Galimberti, Leone Zingales ed il Procuratore della Repubblica Francesco Paolo Giordano. INTERCETTAZIONI, TRA PRIVACY E DIRITTO DI CRONACA. CONVEGNO DELL’UNCI A SIRACUSA.

      17/08/2016
      • 17/8/1916-17/8/2016: a cento anni dalla morte di Umberto Boccioni durante la Grande Guerra.

      di Pierluigi Roesler Franz


      16/08/2016
      • Il Vice-Presidente nazionale dell’Unci, a Palazzolo Acreide, ha reso omaggio al giornalista ucciso dalla mafia. LEONE ZINGALES: “GIUSEPPE FAVA, UN FARO DEL GIORNALISMO D’INCHIESTA”.

      16/08/2016
      • MARCELLO PERA (ex presidente del Senato): “Perché io, già in Forza Italia, voterò Sì al referendum sulla Costituzione”.

      Vai a Attualità »

      Scuole di Giornalismo e Università
      19/08/2016
      • Prestito d’onore bancario fino a 10 mila euro da restituire in 10 anni per gli allievi della Scuola di Perugia senza borsa di studio.

      13/07/2016
      • I nuovi media, dal storytelling al headline editing, dal data-journalism al social media management, sono tra le competenze sulle nuove frontiere del giornalismo digitale su cui punta il Master Giorgio Bocca di Torino che da quest’anno, alla sua 7/a edizione, conta in particolare sul sostegno di due grandi realtà editoriali giornalistiche: il gruppo Itedi-La Stampa e il gruppo L’Espresso-La Repubblica. Nuova direttrice delle testate è Anna Masera.

      28/06/2016
      • MILANO. Il master a tempo pieno della Scuola «Walter Tobagi». Diventare giornalisti in Università: iscrizioni aperte fino al 27 luglio.

      28/03/2016
      • Roma. AL VIA IL NUOVO MASTER DI GIORNALISMO DELLA LUMSA. Lo dirigono Emilio Carelli e Carlo Chianura. Iscrizioni entro il 7 aprile 2016. L'Ateneo bandisce 9 borse di studio biennali del valore di 5.000 euro l’anno e 12 borse di studio biennali del valore di 5000 euro l’anno riservate ai figli degli iscritti o pensionati INPS/Inpdap (le borse di studio non sono cumulabili tra loro).

      07/03/2016
      • Pubblicato il bando della Scuola di giornalismo di Perugia per la selezione di 25 allievi del XIII biennio di studi.

      12/02/2016
      • FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA. Lettera di Sergio Rizza a Gabriele Dossena (presidente Ogl). "Perché i crediti formativi universitari per corsi, lezioni e master seguiti in passato non possono essere calcolati? Per quale valida ragione il CNOG dovrebbe rispondere negativamente?".

      14/11/2015
      • Master in giornalismo Walter Tobagi, bando di concorso per vice direttore.

      23/05/2015
      • Donare alla Biblioteca Sormani il Fondo librario (5mila volumi) dell’Ifg “Carlo De Martino” per commemorare il 35° anniversario dell’assassinio di Walter Tobagi. La cerimonia si terrà il 28 maggio (h 18) nella Sala del Grechetto di via Francesco Sforza 9.

      di Alberto Bellotto


      13/05/2015
      • Alla Sormani il fondo librario della Scuola di giornalismo Walter Tobagi (erede dell’Istituto Carlo De Martino per la Formazione al Giornalismo). Cerimonia il 28 maggio nel 35° dell’assassinio del presidente della “Lombarda”.

      28/04/2015
      • La Scuola di giornalismo Walter Tobagi organizza per il 6 maggio il corso di aggiornamento "Capire e raccontare la Cina: società, politica e uso delle fonti". Ci sono ancora alcuni posti a disposizione. Il corso, che è gratuito, eroga 6 crediti formativi e si svolge dalle 9,30 alle 16,30.

      22/04/2015
      • MILANO - La Scuola di giornalismo Walter Tobagi organizza per il prossimo 28 aprile il seminario “Social media e disuguaglianza sociale. Un’analisi quali-quantitativa”. Vale due crediti formaativi per i giornalisti.

      07/12/2014
      • Scuole di Giornalismo riconosciute dal Consiglio nazionale dell'Ordine dei Giornalisti ed attualmente convenzionate in base al Quadro degli indirizzi del 13.12.2007.

      06/05/2014
      • Perugia e Milano le vincitrici del premio per le scuole di giornalismo italiane.

      31/12/2013
      • Elenco delle Scuole di giornalismo
      riconosciute dal Consiglio
      nazionale dell'Ordine dei Giornalisti
      ed attualmente convenzionate
      in base al Q.I. del 13/12/2007


      31/12/2012
      • LINKS DI TESTATE
      GIORNALISTICHE
      (carta, tv, radio, web)


      Vai a Scuola di Giornalismo »

      Recensioni
      23/07/2016
      • Riesumati gli scritti di un vecchio giornalista, Renzo Martinelli, un maestro per le nuove generazioni. Il caratteraccio dei fiorentini è il prodotto della malinconia.

      di Mario Talli


      Vai a Recensioni »

      Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
      Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno VII Copyright © 2003

      Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com