Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Libro dei cronisti martiri
 
Libro dei cronisti martiri

I fatti della vita
26/03/2017
• Relazione del Consiglio nazionale di Disciplina letta dal presidente Rino Felappi al Cnog. In particolare confermate decisioni come quella della censura ad Alfonso Signorini per le foto del ministro Marianna Madia mentre mangiava un gelato, apparse sul settimanale “Chi” e per il quale il Consiglio di disciplina della Lombardia aveva inflitto una censura; e quella di padre Livio Fanzaga sospeso per sei mesi dalla professione per aver offeso l’onorevole Monica Cirinnà, dandole della prostituta e augurandole la morte.

26/03/2017
• Pensione anticipata per malattia: è possibile?

di Noemi Secci/LlpT


26/03/2017
• LA VERTENZA - Agenzie di stampa, dopo lo sciopero Lotti convoca la Fnsi. Incontro in settimana

di Francesco Di Frischia/corrieredellasera


25/03/2017
• I Dirigenti Senior nell’impegno sociale e nella difesa dei loro diritti. Prima che sia troppo tardi è necessario cambiare. Occorre condurre un'efficace lotta all’evasione fiscale, all’elusione previdenziale e alla corruzione. E' necessario recuperare le risorse disponibili della gestione della previdenza. E' doveroso denunciare l’assenza dei controlli. Bisogna separare la Previdenza dall’Assistenza. E' ora di adeguare la previdenza ai cambiamenti intervenuti nel mercato del lavoro.

di Mino Schianchi/dirigentisenior.it


25/03/2017
• Lorenzo Madau. “È la garanzia dei diritti incomprimibili ad incidere sul bilancio, e non l’equilibrio di questo a condizionarne la doverosa erogazione”. Nota a Corte cost. n. 275/2016.

25/03/2017
• Dai pensionati bancomat lo Stato preleva 70 miliardi di euro l'anno. Tra Irpef, addizionali e rivalutazioni ferme, gli anziani pagano 3 miliardi di tasse in più dei lavoratori. Addio welfare familiare.

DI ALFREDO ARDUINO/LA VERITA'


25/03/2017
• INPGI. LETTERA DI SALVATORE ROTONDO AI GIORNALISTI ATTIVI: gli amministratori dell'ente non sono bravi illusionisti. Tutt’altro, sono dei giocatori di tre carte ed anche modesti. Se oggi passa il precedente che un istituto di previdenza può decidere amministrativamente il taglio delle pensioni, in spregio alle norme di legge, alla Costituzione e alle sentenze della Cassazione, chi potrà infatti impedire ai presenti o ai futuri amministratori di prolungarlo per sempre e, quando lo riterranno necessario, di raddoppiarne o triplicarne l'importo?

24/03/2017
• Mix di incentivi economici e misure di sostegno per chi accetta di trasferirsi a Milano; 21-24 mensilità per chi risolverà il contratto. Ecco la proposta di Sky Italia a dipendenti e sindacati.

24/03/2017
• Piemonte, nuovi licenziamenti nelle aziende della regione. La Subalpina: «Ormai è uno stillicidio quotidiano».

24/03/2017
• Sole 24 Ore, “le perdite del quotidiano mascherate nei bilanci, le spese di Napoletano e l’operazione ‘folle’ costata milioni”. I testimoni sentiti dagli investigatori nell'ambito dell'inchiesta per false comunicazioni e appropriazione indebita sono concordi: i dati venivano presentati in forma aggregata per non far capire da dove derivava il rosso. Emerge poi il caso della Gpp Business Media, che nel 2013, essendo in perdita, fu ceduta con una "dote" per l'acquirente. Quello con cui aveva trattato il direttore finanziario si accontentava di 7 milioni, ma il presidente Benedini "in un pomeriggio" decise di venderla alla Tecniche nuove mettendo sul piatto oltre 11 milioni.

di Chiara Brusini e Giovanna Trinchella/Ilfattoquotidiano


23/03/2017
• Ministri? No sacerdoti - LETTERA APERTA a Padoan e Poletti: "Mi chiamo Salvatore Rotondo e sono uno dei 1.162 ingenui giornalisti pensionati che hanno firmato l’appello dell’8 ottobre 2016 affinché i Vs dicasteri respingessero la pretesa dell’Inpgi di imporre amministrativamente, a dispetto dell’unanime giurisprudenza, un prelievo forzoso sull’assegno mensile".

22/03/2017
• CONCESSIONE RAI, la posizione dell'Ordine dei Giornalisti espressa da Santino Franchina: "Il gettito proveniente dalla concessione deve servire soprattutto a risolvere l’annosa questione dei contratti anomali regolarizzando i giornalisti secondo le norme riconosciute dalla Fnsi".

22/03/2017
• TAGLIO DELLE PENSIONI DEI GIORNALISTI: PUBBLICATA FINALMENTE SUL SITO DELL'INPGI LA DELIBERA DEL CDA N. 63 DEL 28 SETTEMBRE 2016 APPROVATA IL 20/2/2017 DAI MINISTERI VIGILANTI DEL LAVORO E DELL'ECONOMIA. I DUE MINISTERI HANNO AGITO D'ACCORDO O IL MINISTERO DEL LAVORO HA AGITO IN CONTRASTO CON LA TESI SUL PUNTO DEL MINISTERO DELL'ECONOMIA? BUIO PESTO SULLE DUE "NOTE" DEI MINISTERI VIGILANTI CHE HANNO DATO DISCO VERDE ALLA RIFORMA E AL PRELIEVO SUGLI ASSEGNI. Di conseguenza non sembra essere stato pienamente rispettato il principio della trasparenza (tutelata anche dall'articolo 4/a del dlgs 509/1994) degli atti amministrativi con conseguenti possibili effetti negativi sui diritti soggettivi dei singoli giornalisti pensionati ai quali viene di fatto impedito di conoscere i motivi dei 2 provvedimenti ministeriali qualora essi intendessero impugnarli davanti al Tar del Lazio e/o al tribunale del lavoro territorialmente competente. APPELLO DI UNPIT AI MINISTRI POLETTI E PADOAN: "FATE QUALCOSA IN FRETTA PERCHE' I GIORNALISTI POSSANO CONOSCERE I PROVVEDIMENTI VARATI DAI VOSTRI UFFICI. IL SILENZIO E' INTOLLERABILE VIOLANDO COSTITUZIONE E LEGGI (SUL DIRITTO FONDAMENTALE DI DIFESA)".

22/03/2017
• EDITORIA&POLITICA. Lorusso e Giulietti (Fnsi) ricevuti dal premier Gentiloni, affrontate le questioni più urgenti per la professione. Chieste una legge di sistema che regoli il settore dell’informazione primaria, regole antitrust, trasparenza degli assetti proprietari e norme a sostegno dell’occupazione e degli stati di crisi. No alla gara europea per l’assegnazione delle convenzioni con le agenzie di stampa.

22/03/2017
• Il dipartimento dell’editoria conferma due gare “a procedura aperta” per i servizi di agenzia: per il ministro Lotti prioritario l’impegno a tutela dell’occupazione. La replica delle agenzie: sue parole contraddette dai fatti.

21/03/2017
• I BENEFICI DELA LEGGE “BACCHELLI” A RICCARDO ORIOLES. ALESSANDRO GALIMBERTI: "RICONOSCIMENTO AL VALORE CIVICO DEL CRONISTA". AL FONDATORE DE I SICILIANI ERA STATO CONFERITO NEL 2016 IL TESSERINO DI CRONISTA ONORARIO DELL’UNCI. - IN CODA la soddisfazione della Fnsi.

21/03/2017
• GIORNALISTI. LA FNSI AL FIANCO DEI REDATTORI DELLE AGENZIE DI STAMPA. RAFFAELE LORUSSO: "EVITARE IL BANDO EUROPEO, IL GOVERNO LAVORI A UNA LEGGE DI SISTEMA" . La forte protesta di Ansa, Adnkronos, Agi, Askanews, 9Colonne e Radiocor Plus. IN CODA LaPresse lancia una diffida formale al Dipartimento dell’Editoria

21/03/2017
• Dibattito a Merate il 28 marzo: "Il pool di Mani Pulite a 25 anni da Tangentopoli: cosa è cambiato?". A venticinque anni dall’avvio dell’indagine giudiziaria che ha mutato radicalmente gli equilibri politici del Paese, Gherardo Colombo, Antonio Di Pietro e Piercamillo Davigo, i magistrati del Pool di “Mani Pulite”, insieme al giornalista e scrittore Piero Colaprico, si confronteranno con il pubblico. Moderatore Piero Calabrò.

21/03/2017
• GIOVEDÌ 23 OSSIGENO A MADRID. COME SCOPRIRE LA CENSURA NASCOSTA. Questo tema sarà svolto, da Pietro Cecioni e Alberto Spampinato, alla conferenza “Libertad y censura. Italia y España. El gran silencio”.

21/03/2017
• HACKER. La task force UE smaschera le fake news made in Russia. Gli esperti ingaggiati da Bruxelles hanno individuato oltre 3mila casi di disinformazione attribuiti al Cremlino. Scoperta anche una Troll factory piena di hacker a San Pietroburgo.

di Andrea Frollà/corrierecomunicazione


21/03/2017
• Consiglio direttivo e momento di riflessione nel sito di Ciaculli a Palermo. GIORNATA DELLA MEMORIA, L’UNCI RICORDA LE VITTIME DELLA MAFIA.

20/03/2017
• La crisi di Euronews tra chiusure e tagli. Preoccupazione dei redattori italiani per il disimpegno della Rai.

20/03/2017
• In dirittura d’arrivo l’accordo per l’Unità: 99% Pessina, 1% Pd. Ma nuovi soci e direzione (tre candidati in lizza) dovranno avere il gradimento del partito.

20/03/2017
• Altri 45 milioni per i prepensionamenti: restano fuori 75 giornalisti in attesa. Nuovi requisiti per l’accesso (61 anni e 25 di contribuzione nel 2017) anche per chi ha “prenotato” i finanziamenti. Ecco perché le risorse considerano solo 175 posizioni.

di Daniela Stigliano/Giunta Fnsi e Consigliera generale Fnsi


20/03/2017
• Classifica e trend dei siti di news più seguiti a gennaio per audience complessiva e organica, cioè senza contributi esterni. - di primaonline (Posted By Borghii)

20/03/2017
• Il giornalista Paolo Berizzi sotto protezione per minacce neonaziste, Fnsi: «Solidarietà al collega».

20/03/2017
• EDITORIA AMARA E TIRANNA. Sono più di quaranta, per l'edizione veneta del Corriere della Sera. Fra di loro c'è chi lavora dal primo numero, uscito quattordici anni fa. I giornalisti collaboratori del Corriere del Veneto, inquadrati tutti con dei cococo (per gli addetti ai lavori: a cottimo) ogni giorno permettono l'uscita di cinque edizioni del giornale. Eppure, Rcs ora ha deciso che nessuno di loro verrà mai assunto all'interno delle redazioni regionali. Duro comunicato del CdR.

di Michele Zecchinati


19/03/2017
• OCCUPAZIONE. Andrus Ansip: "Il digitale uccide il lavoro? E' falso". Il commissario europeo al Mercato unico digitale: "Ci saranno costi in termini di perdita di posti di lavoro, ma ne verranno creati ulteriori e più specializzati. Bisogna investire in competenze". Allarme dei sindacati e delle imprese: "Serve ridisegnare il mercato per rispondere ai cambiamenti determinati dalla app economy".

di Federica Meta/corrierecomunicazione


18/03/2017
• SOLE 24 ORE, il rimpallo di responsabilità tra Confindustria e cda. Chi paga la buonuscita a Del Torchio?

di Giuseppe Oddo/businessinsider


17/03/2017
• Parte male la raccolta pubblicitaria 2017, a gennaio -1.6%. Crollo dei quotidiani -13%, periodici -1.5%, tv -0.5%, cinema -5%. Bene solo radio +3.9% e web +3.6% (+7% se fossero monitorati Google, Facebook e company). Dal Sasso, Nielsen: dalla Bce segnali di moderata fiducia.

17/03/2017
• PRESENTAZIONE DI “UNA VALIGIA DIPLOMATICA” DI ANTONIO MORABITO. PREFAZIONE DI STEFANO FOLLI. GIOVEDI 30 MARZO, ORE 10.30, UNIVERSITA’ IULM. Interverranno Franco Abruzzo, Ezio Greggio, il rettore Mario Negri e l’attore Gian Marco Tavani.

17/03/2017
• EDITORIA. PREPENSIONAMENTI NELLA MORSA - Decreto legislativo approvato dal Consiglio dei ministri in via preliminare. Disposizioni per l’incremento dei requisiti e la ridefinizione dei criteri per l’accesso ai trattamenti di pensione di vecchiaia anticipata dei giornalisti e per il riconoscimento degli stati di crisi delle imprese editrici, in attuazione dell’articolo 2 (commi 4 e 5, lettera a), della legge 26 ottobre 2016 n. 198. Cambiano le regole dei prepensionamenti per uomini e donne: quest'anno servono 61 anni di età e 25 anni di contributi. Dal 2018 ai 61 anni bisognerà aggiungere altri 7 mesi. Il provvedimento ora dovrà ottenere il parere del Parlamento e poi, si presume fra due mesi, verrà pubblicato in Gazzetta Ufficiale. IN CODA lo schema del decreto legislativo (dal sito Fnsi) + articolo di Federica Micardi (Il Sole 24 Ore): "Confronto aperto sul regime transitorio - Regole sulle crisi allineate agli altri comparti".

16/03/2017
• INPGI. Carlo Chianura (Cda dell'Inpgi e portavoce di Puntoeacapo) svela il contenuto "da brivido" della nota con la quale i ministeri vigilanti (Lavoro ed Economia) hanno approvato, sia pure parzialmente, la delibera 28.9.2016 sulla riforma della Fondazione. Ribadita la necessità di norme più severe e rigorose rispetto alla stessa legge Fornero a garanzia di quanto l'lstituto è tenuto a erogare agli iscritti (pensioni, ammortizzatori, welfare in generale). Il decreto 509/94 vieta finanziamenti pubblici o altri aiuti finanziari. In altre parole, non si può invocare l'intervento riequilibratore dello Stato. Pubblicati in Gazzetta Ufficiale i comunicati relativi al visto interministeriale alle due delibere 28/9/2017 del Cda dell'ente. (La seconda delibera è sul prelievo).

di Carlo Chianura (Cda Inpgi, portavoce di Puntoeacapo)


15/03/2017
• CASARANO (Lecce). UN CONSIGLIERE MINACCIA MARILÙ MASTROGIOVANNI E POI SI DIMETTE. La giornalista del 'Tacco d’Italia' aveva riferito indagini giudiziarie in cui è indicato come “contiguo” a un clan locale.

di ossigeno


15/03/2017
• Chi chiude le imprese per manovre poco chiare fa peccato gravissimo, dice Papa Francesco durante l’udienza generale alla presenza di un gruppo di dipendenti Sky. Il commento della Fnsi: parole che meritano risposta anche dalle istituzioni.

di primaonline


15/03/2017
• Il ‘realismo e la forza’ di Guido Gentili. Il nuovo direttore (ad interim) del ‘Sole’ nel suo primo editoriale: soluzioni facili non esistono, ma bisogna scommettere su informazione di qualità e spinta all’innovazione.

di primaonline


15/03/2017
• INPGI/FNSI E FIEG: DITE LA VERITÀ AI GIORNALISTI SUI CONTI E SULLE PENSIONI. La situazione economico/finanziaria della Fondazione è pesante: solo quest'anno dovrà procedere a disinvestimenti mobiliari per 150 milioni di euro per fronteggiare le esigenze di cassa. La Fnsi e la Fieg, come parti sociali operanti in base al dlgs 509/1994 con responsabilità nella gestione dell'Istituto, devono trovare il coraggio di dire la verità ai giornalisti italiani. E' inutile tenere la testa sotto la sabbia. In dieci anni le vendite dei giornali sono calate del 40%, mentre i ricavi degli editori si sono dimezzati. Le "Note" (datate 20/2/2017) dei ministeri vigilanti sulla riforma e sul prelievo devono essere rese pubbliche. Solo così crescerà la consapevolezza nei giornalisti di vivere un momento durissimo. Se non ripartono le assunzioni, il destino dell'Istituto è segnato. I bilanci dell'Istituto e le relazioni della Corte dei Conti sono pubblici. La Fnsi e la Fieg devono trovare anche il coraggio di spiegare che la strada dell'Inpgi è quella percorsa in anni recenti da Inpdai, Inpdap ed Enpals: la confluenza (veloce) nell'Inps con una legge ad hoc. Il giornalismo è il cuore del sistema democratico e non può essere abbandonato alla deriva con ricadute terribili sulla qualità dell'informazione. Il futuro incerto limiterebbe ancora di più l'autonomia e l'indipendenza dei cronisti e delle redazioni.

di FRANCO ABRUZZO/PRESIDENTE DI UNPIT


14/03/2017
• Sole 24 Ore, cosa ha detto Del Torchio di Benedini, Treu e Napoletano.

di Pietro Di Michele e Niccolò Mazzarino/formiche


14/03/2017
• I giornalisti de 'Il Sole 24 Ore' hanno ripreso il lavoro. Per mercoledì proclamato dalle Rsu uno sciopero dei dipendenti del gruppo focalizzato anche sul prossimo aumento di capitale (di cui si parla da mesi). L'a.d. Moscetti: "Nuovo direttore? Preferirei un giornalista esterno". IL DOCUMENTO VOTATO DALL'ASSEMBLEA DI REDAZIONE: "LA TESTATA HA BISOGNO IN TEMPI BREVI DI UNA GUIDA STABILE CHE RILANCI IL GIORNALE".

14/03/2017
• GIORNALISTI. ROMA/CORTE D'APPELLO. MARCOTRAVAGLIO (che ha rinunciato alla prescrizione) ASSOLTO DOPO 10 ANNI DALLA QUERELA DI FABRIZIO DEL NOCE. Il processo promosso nel 2007 dal direttore di Rai1 nacque da un articolo de l’Unità. Ribaltata la sentenza di primo grado.

13/03/2017
• 24 Ore, ecco il decreto di perquisizione.

13/03/2017
• SOLE 24 ORE, Guido Gentili alla direzione ad interim. Napoletano in aspettativa per sei mesi e senza stipendio.. Concluso un cda cruciale per il giornale. Ora da sciogliere il nodo ricapitalizzazione. Martedì 14 assemblea di redazione. Intanto la procura indaga su altre operazioni sospette. Ha vinto quindi la protesta e la linea dell'ad Franco Moscetti e del presidente Fossa.

13/03/2017
• In dieci anni le vendite dei giornali sono calate del 40%, mentre i ricavi degli editori si sono dimezzati. Per la Fieg la ripresa del mercato passa anche dalle edicole: hanno un ruolo centrale ma servono interventi di liberalizzazione.

- di primaonline


13/03/2017
• Sole 24 Ore, il direttore Napoletano chiede l'autosospensione. Ai giornalisti non basta: quarto giorno di sciopero. E' indagato per false comunicazioni al mercato, insieme agli ex vertici della società editoriale. La rappresentanza sindacale della redazione: "La gravità della situazione determinatasi negli ultimi giorni non consente di ricorrere a soluzioni pasticciate". Il giornale continua a non uscire. Nel pomeriggio è convocato un consiglio di amministrazione straordinario.

di fattoquotidiano


13/03/2017
• Oggi il Cda del giornale di Confindustria deve decidere il futuro del gruppo editoriale. - Il direttore si autosospende Resa dei conti al Sole 24 Ore - L'Ad Moscetti: "Senza una soluzione, c' è il rischio di portare i libri in tribunale".

di Paolo Colonnello/lastampa


13/03/2017
• ESCLUSIVO – Sole 24 Ore, i verbali del comitato remunerazioni sul caso Napoletano.

di Giuseppe Oddo/businessinsider


12/03/2017
• Perché io, giornalista e azionista del Sole 24 Ore, sono orgoglioso di essere un whistleblower.

di Nicola Borzi/formiche


12/03/2017
• Sole 24 Ore, cda straordinario per la nomina del nuovo direttore.

di Giovanna Predoni/lettera43


12/03/2017
• Sole 24 Ore, altre 5 società dietro le vendite gonfiate La Procura: per il direttore del quotidiano "un ingiusto profitto". Napoletano verso l'autosospensione. Lunedì 13 Cda straordinario.

di Paolo Colonnello/lastampa


12/03/2017
• Sole 24 Ore, Napoletano non molla. E Confindustria si sfascia. Barricate - Il direttore offre l’autosospensione. Il giornale andrebbe in mano al vice (Alberto Orioli). Ma i giornalisti continuano lo sciopero. Convocato cda straordinario.

di Giorgio Meletti/fattoquotidiano


Vai ai Fatti della vita »
Tutti i giornali del mondo Rassegne stampa

Oggi nel mondo

    In primo piano
    Sessant’anni dai Trattati di Roma: il testo integrale della dichiarazione di Roma

    TESTO IN http://www.ilsole24ore.com/art/mondo/2017-03-25/sessant-anni-trattati-roma-il-testo-integrale-dichiarazione-roma-105720.shtml?uuid=AEFYkTt&refresh_ce=1

    Continua »

    Ordine giornalisti Giornalismo - Giurisprudenza
    GIORNALISTI. CNOG. ENZO IACOPINO: "LA CATEGORIA HA PERSO LA CREDIBILITÀ, IL PADRONE NON È IL LETTORE MA IL BUSINESS, L'EQUO COMPENSO È MORTO ASSASSINATO DA FUOCO AMICO. NO, NON RIESCO A RITROVARMI PIÙ IN QUESTO MODO DI FARE INFORMAZIONE. PER TUTTE QUESTE RAGIONI MI DIMETTO DA PRESIDENTE. LE DIMISSIONI SARANNO EFFETTIVE DOPO AVER ESPLETATO ALCUNI ADEMPIMENTI", PROBABILMENTE ENTRO LUNEDÌ.


    ROMA, 16 marzo 2017.  - "IL RECUPERO DELLA CREDIBILITÀ DELLA CATEGORIA SI È RIVELATO UN VERO FALLIMENTO". LO HA AFFERMATO IL PRESIDENTE DELL'ORDINE DEI GIORNALISTI …

      IL DIRITTO DI CRONACA VINCE. Fnsi: il tribunale di Reggio Calabria riconosce l'esistenza di "querele temerarie". L'ex presidente della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti, condannato al pagamento di 21.387 euro a favore dei giornalisti Lucio Maria Musolino e Paolo Pollichieni.


    ROMA, 22  marzo 2017 -  "Finalmente anche la magistratura comincia a riconoscere in modo esplicito l'esistenza di 'querele temerarie' utilizzate per colpire il diritto di cronaca. Lo ha fatto il tribunale di Reggio Calabria, in merito alla lite intentata dall'ex presidente della …

    Continua » Continua »

    INPGI 1 e 2 Tesi di laurea sul giornalismo
    Le storture del sistema previdenziale italiano (i favori pensionistici alla casta dei sindacalisti e dei parlamentari dalla "Legge Mosca" al "decreto Treu" e alla errata interpretazione dell'articolo 31 dello Statuto dei Lavoratori).

    di Guglielmo Gandino/www.unpit.it

    TESTO IN http://www.unpit.it/le-storture-del-sistema-previdenziale-italiano/

      PUBBLICISTA COSTRETTO A RIVELARE IN AULA LA FONTE DELLE SUE NOTIZIE. Il Tribunale di Siena bolla la critica dell'Ordine nazionale dei Giornalisti come "ingiustificata e lesiva della dignità professionale del magistrato che ha presieduto l’udienza e dell’immagine dell’Ufficio". La reazione dell'Ordine: "La Corte europea dei diritti dell'Uomo ha chiarito che in base all'articolo 10 della Convenzione europea il giornalista ha il diritto di non svelare la fonte, sottolineando che non si tratta di un privilegio ma di un aspetto essenziale per assicurare la libertà di stampa e il diritto della collettività a ricevere informazioni. La Cedu non ha distinto tra categorie di giornalisti". Franco Abruzzo: "Il Tribunale di Siena ha disapplicato non solo un giudicato della Cassazione quant'anche i giudicati della Corte costituzionale e del Consiglio d'Europa, che impongono il rispetto delle sentenze di Strasburgo da parte dei magistrati nazionali" (si legga in coda)

    Continua » Continua »

    Storia del giornalismo
    MEMORIA. Giuseppe Calise cronista per vocazione, tra i promotori (alla metà degli anni Settanta) dell’autogestione del quotidiano “Il Mattino” di Napoli.

    di Ermanno Corsi


    (Napoli, 23 gennaio 2017) - La figura di Giuseppe Calise, deceduto a Portici nel gennaio del 2017, ha due dimensioni: quella del cronista- tale per vocazione, istinto e temperamento- e quella del professionista socialmente impegnato …

    Continua »

    Unione europea - Professioni Editoria - Web
    L'indagine. Parte la valutazione. Focus della Ue sull'accesso alle professioni. Sotto osservazione finiscono gli ostacoli ancora presenti nelle legislazioni dei Paesi europei

    di Marina Castellaneta – Il Sole 24 Ore 3/10/2013

    Parte la valutazione sui sistemi di accesso alle professioni regolamentate voluta dalla Commissione europea. Un percorso a tappe che, nell'intenzione di Bruxelles, dovrebbe servire a individuare gli ostacoli esistenti - ancora troppi - in materia di accesso ad alcune professioni. La tabella di marcia è stata illustrata oggi dalla Commissione Ue …

      LEGGE 26 ottobre 2016, n. 198.
    Istituzione del Fondo per il pluralismo e l'innovazione dell'informazione e deleghe al Governo per la ridefinizione della disciplina del sostegno pubblico per il settore dell'editoria e dell'emittenza radiofonica e televisiva locale, della disciplina di profili pensionistici dei giornalisti e della composizione e delle competenze del Consiglio nazionale dell'Ordine dei giornalisti. Procedura per l'affidamento in concessione del servizio pubblico radiofonico, televisivo e multimediale. (16G00211) -In vigore dal 15/11/2016

    TESTO IN ALEGATO. Clicca in alto o in basso per scaricare il documento.

    Continua » Continua »

    FNSI-Giornalismo dipendente
    Giornalisti. Cassazione: possibile lavorare fino 70 anni, ma solo se l'azienda è d'accordo.


    ROMA, 15  marzo 2017. - I giornalisti che hanno maturato i requisiti per la pensione di vecchiaia, dal punto di vista dell'età e dei contributi, non possono pretendere di rimanere al loro posto fino a settanta …

    Continua »

    TV-Radio Diritto di cronaca
    RAI. USIGRAI: in un ACCORDO SINDACALE appena firmato SULL'UTILIZZO DEL web E DEI SOCIAL c'è IL NO AI MESSAGGI DI ODIO.


    ROMA, 15 dicembre 2016.  - NO AI MESSAGGI CHE CONTENGONO ODIO. L'USIGRAI È CONVINTA DA SEMPRE CHE IL RILANCIO DELLA RAI SERVIZIO PUBBLICO PASSI PER LA QUALITÀ DEL PRODOTTO …

      Imposimato fake news e false verità dall’analogico al digitale poco cambia

    by Maria Pia Rossignaud/mediaduemila


    TESTO IN

    Continua » Continua »

    Sentenze Premi
    PREVIDENZA IN TRINCEA. Tre sentenze (testi in coda) della sezione Lavoro della Cassazione bocciano inesorabilmente il contributo di solidarietà varato dopo il 2007 dalla Cassa dei dottori commercialisti e che il CdA dell'Inpgi "fattosi Parlamento" vuole introdurre illegalmente sugli assegni di 6.554 giornalisti in quiescenza con redditi superiori ai 38mila euro all'anno. L'Istituto prevede così di risparmiare complessivamente circa 19 milioni di euro nel prossimo triennio. Anche i Ministeri dell'Economia e del Lavoro hanno bocciato il prelievo introdotto dall'Inpgi nella riforma varata il 27 luglio 2015. Pesa anche la mancanza di un quadro normativo ad hoc. L'ultima parola, comunque, spetta a Padoan e Poletti. (Franco Abruzzo/presidente dell'Unpit: "E' l'ora di cacciare Fnsi e Fieg dal Cda dell'ente. I giornalisti pensionati devono confluire nell'Unpit o in Puntoeacapo. Basta con la Fnsi, che non li tutela!").

    di Pierluigi Franz


    25.9.2016 - Nell'ultima bozza della riforma delle pensioni INPGI, che doveva restare “segreta”, ma che è scaricabile sia dal sito della FNSI

      PALERMO. LE INCHIESTE SU FIRME FALSE E CASO DISABILI. ALLA DOPPIA COPPIA DI "IENE" TELEVISIVE FILIPPO ROMA-MARCO OCCHIPINTI E CRISTIANO PASCA-CLAUDIO BONGIOVANNI IL PREMIO MARIO FRANCESE (IL CRONISTA DEL GIORNALE DI SICILIA UCCISO DALLA MAFIA IL 26 GENNAIO 1979).


    PALERMO, 24 marzo 2017. - DUE "IENE" IN INCONFONDIBILE TOTAL BLACK, I LORO AUTORI FIDATI E LE LORO INCHIESTE SU FATTI SICILIANI DI GRANDE RILIEVO, VINCONO L'EDIZIONE 2017, QUELLA DEL VENTENNALE, DEL PREMIO GIORNALISTICO NAZIONALE INTITOLATO A MARIO FRANCESE, IL CRONISTA DEL GIORNALE DI SICILIA UCCISO DALLA MAFIA IL 26 GENNAIO 1979. IL PREMIO E' ORGANIZZATO DALL'Ordine dei Giornalisti DI SICILIA CON L'ASSOCIAZIONE UOMINI DEL COLORADO E IN COLLABORAZIONE CON LIBERA, CON IL CONSERVATORIO VINCENZO BELLINI E CON IL LICEO PSICOPEDAGOGICO, MUSICALE E COREUTICO REGINA MARGHERITA, DIRETTO DA MARIA PIA BLANDANO, CHE OSPITERA' LA CERIMONIA DI PREMIAZIONE, LUNEDI' ALLE 9,30, NEL TEATRO DELL'ISTITUTO, IN VIA SS. SALVATORE 411, A PALERMO. LA MANIFESTAZIONE SARA' PRESENTATA DAI GIORNALISTI DANIELA TORNATORE E ROBERTO PUGLISI. PER IL QUARTO ANNO CONSECUTIVO …

    Continua » Continua »

    Carte deontologiche Riforma professione
    Importante sentenza della Cassazione in tema di art. 21 della Costituzione sul diritto di critica ad un libro. Capovolti i principi affermati dalla magistratura milanese che non aveva ravvisato nel volume un'opera o inchiesta giornalistica, ma un'opera artistico-letteraria che godeva dell'esimente della libera manifestazione del pensiero. Si tratta del libro "Falce e Carrello - Le mani sulla spesa degli italiani", edito da Marsilio.


    CASSAZIONE Sez. PRIMA CIVILE, Sentenza n.22042 del 31/10/2016 (Presidente RAGONESI VITTORIO  Relatore LAMORGESE ANTONIO PIETRO) - TESTO IN

      L'individuazione delle professioni spetta solo allo Stato.

    di Giovanbattista Tona
    www.ilsole24ore.com 14.12.2015

    Ancora uno stop della Consulta alle Regioni che legiferano sulle professioni. Stavolta a cadere sotto la scure di una dichiarazione di illegittimità costituzionale è una legge regionale dell’Umbria, la 19/2014, che conteneva disposizioni in materia di valorizzazione e promozione delle discipline bionaturali e che prevedeva l’istituzione di un elenco regionale ricognitivo degli operatori di tali discipline.  La legge, impugnata dalla Presidenza del Consiglio dei ministro, è stata cassata dalla sentenza della Corte costituzionale n. 217, depositata …

    Continua » Continua »

    Deontologia e privacy
    La privacy prevale sul Foia. Lo ha stabilito l'Anac.


    Continua »


    Dibattiti, studi e saggi
    LEGGE ELETTORALE. IL MATTARELLUM E' BASATO SULLA RIPARTIZIONE DEL 75% DEI SEGGI CON IL SISTEMA MAGGIORITARIO E IL RESTANTE 25% CON IL PROPORZIONALE, IL RECUPERO PROPORZIONALE DEI PIŮ VOTATI NON ELETTI PER IL SENATO, ATTRAVERSO UN MECCANISMO DI CALCOLO DENOMINATO "SCORPORO". LA LEGGE PREVEDE ANCHE UNA SOGLIA SI SBARRAMENTO DEL 4% MA SOLO ALLA CAMERA. TALLONE D'ACHILLE: NON GARANTISCE MAGGIORANZE CERTE.


    Continua »


    Corte di Strasburgo
    .Le sentenze della Corte Strasburgo sul giornalismo, raccolte da Franco Abruzzo, si possono leggere......


     


    Continua »


    Lavoro. Leggi e contratti
    La Corte Suprema di Cassazione, con la sentenza n. 25554 del 2016, ha stabilito che il licenziamento collettivo è illegittimo se viene intimato senza la precisa indicazione dei criteri di scelta dei lavoratori da licenziare.

    Continua »


    CASAGIT
    La solidarietà del Consiglio nazionale dell’Ordine ai vertici della Casagit oggetto di un ingiustificato attacco da parte di ex collaboratori del quotidiano “La Voce di Romagna”.


    Continua »

    Dispensa telematica per l’esame di giornalista
    11/03/2017
    • FRANCO ABRUZZO/MANUALE DI BASE. La legge professionale dei giornalisti aggiornatissima con la normativa di riforma del 2011/2012 (+ il regolamento sulla formazione continua + i chiarimenti ministeriali sul Consiglio territoriale di disciplina + il regolamento per i ricorsi innanzi al Consiglio nazionale di disciplina).

    03/03/2017
    • Facebook: no al diritto di cronaca per un post vero ma con elementi lesivi dell’onore. .

    02/02/2017
    • DIRITTO & WEB/ - Diffamazione «attenuata» se via Facebook

    di Alessandro Galimberti/ilsole24ore


    08/01/2017
    • Ma la leva militare è ancora obbligatoria? Sì, anche se è stata sospesa oltre 10 anni fa. Tra commenti sui social network e disegno di legge presentato dalla Lega, sulla leva militare obbligatoria, la confusione regna massima nel Paese ed i siti che diffondono bufale raggiungono picchi di contatti elevatissimi.

    di Dr. Mauro Finiguerra/puntosanremo


    08/01/2017
    • La Corte costituzionale, come funziona e su cosa decide. Le sentenze attese nel gennaio 2017 (In Tema n. 12).

    - di blog.openpolis


    08/01/2017
    • Processo amministrativo, addio alla carta: ricorsi e atti "online-only". Dal 1° gennaio operative le nuove norme per le cause al Tar e Consiglio di Stato. Copia cartacea di cortesia in vigore fino al 2018, dododiché andrà definitivamente in pensione. Pec e firma digitale obbligatori per gli avvocati. E per i cittadini "totem" telematici nei tribunali.

    di Mila Fiordalisi/corrierecomunicazione.


    17/12/2016
    • LA CRESCITA DELLA COMUNICAZIONE ONLINE SECONDO IL 50° RAPPORTO CENSIS.

    di odg.it


    16/12/2016
    • RAPPORTO ADEPP. Professioni, redditi in caduta dal 2005. IN CODA il primo rapporto sulla previdenza privata

    di Federica Micardi/ilsole24ore


    29/09/2016
    • La Riforma Costituzionale del Governo Renzi.

    di wikiversity


    02/07/2016
    • LA CRONISTORIA DELLA VICENDA SOPAF/INPGI DAL 2009 AD OGGI.

    21/06/2016
    • PREVIDENZA DEI GIORNALISTI. L'Inpgi tra pubblico e privato con la Cassazione che smentisce se stessa ignorando leggi e Consulta in tema di libertà di cumulo. Dopo la sentenza 12671/2016, i giornalisti iscritti all'Inpgi sono cittadini di serie B rispetto ai cittadini comuni iscritti all'Inps, agli avvocati e ai ragionieri che possono cumulare in base all'articolo 72 della legge n. 388/2000, all'articolo 19 della legge n. 113/2008 nonché alla sentenza n. 437/2002 della Corte costituzionale. La Corte costituzionale, con la sentenza 437/2002, ha limitato l’autonomia delle Casse, ritenendo prevalente il diritto all’uguaglianza sulle esigenze di bilancio. La Cassazione, appropriandosi dei poteri parlamentari e di quelli della Consulta, nega che l'Inpgi figuri tra gli enti sostitutivi dell'Inps, circostanza affermata dalla legge 1564/1951 e ribadita dalla legge 388/2000. Uno straripamento abnorme del potere interpretativo delle norme". L'articolo 15 del Regolamento dell'Istituto pone alla libertà di cumulo il tetto dei 21.927,03 euro lordi annui.

    RICERCA DI FRANCO ABRUZZO*


    15/06/2016
    • STRASBURGO – SENTENZE.
    La Convenzione e la Corte
    europea dei diritti dell’uomo
    ampliano il diritto di cronaca
    (“dare e ricevere notizie”)
    e proteggono il segreto
    professionale dei giornalisti.
    No alle perquisizioni in redazione!
    Il giudice nazionale deve tener conto
    delle sentenze della Corte europea
    dei diritti dell'uomo ai fini della
    decisione, anche in corso di causa,
    con effetti immediati e assimilabili
    al giudicato: è quanto stabilito
    dalla Corte di cassazione con la
    sentenza n. 19985 del 30/9/2011.
    (In coda la raccomandazione
    R7/2000 sul segreto
    professionale dei giornalisti
    approvata dal Consiglio d’Europa).

    Il Consiglio d’Europa, nella raccomandazione R(2000)7 sulla tutela delle fonti dei giornalisti, ha scritto testualmente: «L'articolo 10 della Convenzione, così come interpretato dalla Corte europea dei Diritti dell'Uomo, s'impone a tutti gli Stati contraenti». Su questa linea si muove il principio affermato il 27 febbraio 2001 dalla Corte europea dei diritti dell’uomo: ”I giudici nazionali devono applicare le norme della Convenzione europea dei Diritti dell'Uomo secondo i principi ermeneutici espressi nella giurisprudenza della Corte europea dei Diritti dell'Uomo” (in Fisco, 2001, 4684). Questo assunto è condiviso pienamente dalla Corte costituzionale: le sentenze di Strasburgo hanno un peso ineludibile nel sistema giudiziario italiano. Si legge nella sentenza 39/2008 della Consulta: “Questa Corte, con le recenti sentenze n. 348 e n. 349 del 2007, ha affermato, tra l'altro, che, con riguardo all'art. 117, primo comma, Cost., le norme della CEDU devono essere considerate come interposte e che la loro peculiarità, nell'ambito di siffatta categoria, consiste nella soggezione all'interpretazione della Corte di Strasburgo, alla quale gli Stati contraenti, salvo l'eventuale scrutinio di costituzionalità, sono vincolati ad uniformarsi…Gli Stati contraenti sono vincolati ad uniformarsi alle interpretazioni che la Corte di Strasburgo dà delle norme della Cedu (Convenzione europea dei diritti dell’Uomo)”. Dal 1° dicembre 2009 la Carta dei diritti fondamentali della Ue e la Convenzione europea dei diritti dell’uomo (Cedu) fanno parte della Costituzione europea (Trattato di Lisbona) e sono direttamente applicabili dai giudici e dalle autorità amministrative italiani.

    di FRANCO ABRUZZO
    (dal 1989 al 2007 presidente dell'Ordine dei Giornalisti della Lombardia)


    15/06/2016
    • CORTE COSTITUZIONALE, sentenza n. 437/2002. I ragionieri conquistano la libertà di cumulo (dopo la sentenza n. 73/1992 che riconosce lo stesso diritto agli avvocati). "È da osservare anzitutto che il perseguimento dell'obiettivo tendenziale dell'equilibrio di bilancio non può essere assicurato da parte degli enti previdenziali delle categorie professionali - e, in particolare, da parte della Cassa di previdenza a favore dei ragionieri e periti commerciali - con il ricorso ad una normativa che, trattando in modo ingiustificatamente diverso situazioni sostanzialmente uguali, si traduce in una violazione dell'art. 3 della Costituzione. L'iscrizione ad albi o elenchi per lo svolgimento di determinate attività è, infatti, prescritta a tutela della collettività ed in particolare di coloro che dell'opera degli iscritti intendono avvalersi".

    14/04/2016
    • Addio province, nuovo Senato e Federalismo: ecco cosa cambia con la riforma costituzionale. (IN CODA il testo del ddl costituzionale e 9 documenti correlati pubblicati da lexitalia.it ).

    di lastampa.it


    27/03/2016
    • LO ZIBALDONE DEL GIORNALISTA: 1. FORMAZIONE CONTINUA. REGOLE ED EVENTI FORMATIVI; -2.AREA CONTRATTUALE-PROFESSIONALE-NOTIZIE UTILI; - 3. EX FISSA - 4. PENSIONI-PREVIDENZA & FISCO; 5. EQUO COMPENSO; 6. STUDI E RICERCHE SUL GIORNALISMO A CURA DI FRANCO ABRUZZO.

    Vai a Dispensa telematica per l’esame di giornalista »
    Social Network - RSS
      

    Walter Tobagi giornalista
    Parte I-II-III Le immagini

    Notizie di Ossigeno

      Attualità
      26/03/2017
      • L’informazione si veste di rosa.

      26/03/2017
      • Il digitale ha ucciso il fotoreporter. O no?

      di Mario Rebeschini


      26/03/2017
      • Quando parliamo di donne, buone e cattive pratiche: nasce l'Osservatorio dell'Odg.

      26/03/2017
      • PALERMO. MORTO IL GIORNALISTA E SCRITTORE GIUSEPPE QUATRIGLIO AUTORE DI NUMEROSI SAGGI STORICI. SCOPRI' E FECE CONOSCERE A LEONARDO SCIASCIA, DI CUI ERA AMICO, LE CAMERE DI PALAZZO STERI NELLE QUALI I PRIGIONIERI DELL'INQUISIZIONE AVEVANO SCRITTO I LORO DRAMMI E I LORO TENEBROSI PENSIERI.

      26/03/2017
      • UNCI E ANM: UN ALBERO DEDICATO A LUIGI BODENZA, PER NON DIMENTICARE. La piantumazione al Giardino della Memoria di Palermo. Il sottufficiale della polizia penitenziaria fu ucciso nel 1994 da killer mafiosi.

      25/03/2017
      • Il sabato del villaggio - Soldi agli editori per "licenziare" i post-giornalisti.

      di Giovanni Valentini/ilfattoquotidiano


      25/03/2017
      • TRENTINO/ALTOADIGE - Giornalisti, no all' Ordine separato. Preoccupazioni all'assemblea degli iscritti per l'ipotesi di divisione tra Trento e Bolzano

      di altoadige.it


      25/03/2017
      • CASSAZIONE - Sospeso l'avvocato che non paga le quote. Finché il legale non salda gli oneri annuali di iscrizione all'albo non può esercitare la professione. QUESTA SENTENZA RIGUARDA TUTTE LE PROFESSIONI COMPRESA QUELLA GORNALISTICA.

      di Patrizia Maciocchi/ilsole24ore


      25/03/2017
      • Media. Rcs, Della Valle "arrotonda" la sua partecipazione. Il titolo balza dell'11,5%. Cairo: «Mi fa piacere che Della Valle riconosca il lavoro che stiamo facendo»

      dI Marigia Mangano/ilsole24ore


      24/03/2017
      • GIORNALISTI. NAPOLI: PICCHIATO PER ARTICOLO SULLE MAZZETTE AL CIMITERO. LA SOLIDARIETÀ DEL SINDACATO.

      24/03/2017
      • Gara europea: giornalisti delle agenzie in sciopero sabato 25. Lotti convoca la Fnsi. IN CODA il documento del coordinamento dei Cdr. Mattarella se ne sta occupando e non si escludono colpi di scena.

      24/03/2017
      • Incontro CdR Roma capitale ed amministrazione: primo colloquio positivo.

      24/03/2017
      • EDITORIA: OK DEL CDM AL DLGS SUI CONTRIBUTI DIRETTI ALLA STAMPA. LO SCHEMA DI REGOLAMENTO PER IL RIPARTO DELLE RISORSE PER IL FONDO PER IL PLURALISMO E L'INNOVAZIONE DELL'INFORMAZIONE DOVRÀ ORA RACCOGLIERE I PARERI DEL CONSIGLIO DI STATO E DEL PARLAMENTO PREVISTI PRIMA DELL'APPROVAZIONE DEFINITIVA. SUL FRONTE DELLE RISORSE SI PASSA DA UNO STANZIAMENTO DI QUASI 43 MILIONI NEL 2015 AI CIRCA 120 MILIONI DEL 2017 COMPRENSIVI DEI 50 MILIONI DI RECUPERO DELL'EVASIONE DEL CANONE. SONO ESPRESSAMENTE ESCLUSE DAI BENEFICI LE IMPRESE EDITORIALI QUOTATE IN BORSA, LE IMPRESE EDITRICI DI ORGANI D'INFORMAZIONE DEI PARTITI, DEI MOVIMENTI POLITICI E SINDACALI, NONCHÉ LE PUBBLICAZIONI SPECIALISTICHE. IL COMMENTO DEL SOTTOSEGRETARIO ANTONELLO GIACOMELLI. IN CODA IL COMUNICATO DI PALAZZO CHIGI.

      24/03/2017
      • Odg, i presidenti regionali: «Chiediamo al governo tempi brevi per la riforma» La maggioranza dei presidenti regionali dell'Ordine dei giornalisti, riuniti per una conferenza stampa a Montecitorio, sono tornati ad incalzare l’esecutivo affinché concluda in tempi brevi la riforma dell’ente. Carlo Verna, ex consigliere nazionale dell'Odg, candidato presidente del Cnog.

      24/03/2017
      • Sito del network GazzaNet offre lavoro gratuito. Fnsi: «Inaccettabile, Rcs e Gazzetta lo rimuovano».

      Vai a Attualità »

      Scuole di Giornalismo e Università
      03/03/2017
      • 8 MARZO/LE GIORNALISTE CONTINUANO AD ESSERE PENALIZZATE. Nel 2016 le giornaliste dipendenti hanno guadagnato in media meno dei colleghi maschi. Le giornaliste co.co.co di più

      12/01/2017
      • Al via la terza edizione del premio “Finanza per il sociale”, dedicato ai giornalisti praticanti e allievi delle scuole di giornalismo. L’iniziativa ha l’obiettivo di premiare il migliore articolo o servizio audio/video che abbia affrontato il ruolo dell'educazione finanziaria e al risparmio come strumento di inclusione sociale. IN CODA IL BANDO.

      26/12/2016
      • Nuovo "Quadro di indirizzi" per il riconoscimento, la regolamentazione e il controllo delle scuole di formazione al giornalismo. Lettera di Enzo Iacopino con l'annuncio delle novità.

      14/10/2016
      • Università di Bologna. Riparte il Master a tempo pieno in giornalismo per 25 praticanti. Una sfida alla crisi dell'editoria. Domanda d'iscrizione entro il 14 novembre.

      19/08/2016
      • Prestito d’onore bancario fino a 10 mila euro da restituire in 10 anni per gli allievi della Scuola di Perugia senza borsa di studio.

      13/07/2016
      • I nuovi media, dal storytelling al headline editing, dal data-journalism al social media management, sono tra le competenze sulle nuove frontiere del giornalismo digitale su cui punta il Master Giorgio Bocca di Torino che da quest’anno, alla sua 7/a edizione, conta in particolare sul sostegno di due grandi realtà editoriali giornalistiche: il gruppo Itedi-La Stampa e il gruppo L’Espresso-La Repubblica. Nuova direttrice delle testate è Anna Masera.

      28/06/2016
      • MILANO. Il master a tempo pieno della Scuola «Walter Tobagi». Diventare giornalisti in Università: iscrizioni aperte fino al 27 luglio.

      28/03/2016
      • Roma. AL VIA IL NUOVO MASTER DI GIORNALISMO DELLA LUMSA. Lo dirigono Emilio Carelli e Carlo Chianura. Iscrizioni entro il 7 aprile 2016. L'Ateneo bandisce 9 borse di studio biennali del valore di 5.000 euro l’anno e 12 borse di studio biennali del valore di 5000 euro l’anno riservate ai figli degli iscritti o pensionati INPS/Inpdap (le borse di studio non sono cumulabili tra loro).

      07/03/2016
      • Pubblicato il bando della Scuola di giornalismo di Perugia per la selezione di 25 allievi del XIII biennio di studi.

      12/02/2016
      • FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA. Lettera di Sergio Rizza a Gabriele Dossena (presidente Ogl). "Perché i crediti formativi universitari per corsi, lezioni e master seguiti in passato non possono essere calcolati? Per quale valida ragione il CNOG dovrebbe rispondere negativamente?".

      14/11/2015
      • Master in giornalismo Walter Tobagi, bando di concorso per vice direttore.

      23/05/2015
      • Donare alla Biblioteca Sormani il Fondo librario (5mila volumi) dell’Ifg “Carlo De Martino” per commemorare il 35° anniversario dell’assassinio di Walter Tobagi. La cerimonia si terrà il 28 maggio (h 18) nella Sala del Grechetto di via Francesco Sforza 9.

      di Alberto Bellotto


      13/05/2015
      • Alla Sormani il fondo librario della Scuola di giornalismo Walter Tobagi (erede dell’Istituto Carlo De Martino per la Formazione al Giornalismo). Cerimonia il 28 maggio nel 35° dell’assassinio del presidente della “Lombarda”.

      28/04/2015
      • La Scuola di giornalismo Walter Tobagi organizza per il 6 maggio il corso di aggiornamento "Capire e raccontare la Cina: società, politica e uso delle fonti". Ci sono ancora alcuni posti a disposizione. Il corso, che è gratuito, eroga 6 crediti formativi e si svolge dalle 9,30 alle 16,30.

      22/04/2015
      • MILANO - La Scuola di giornalismo Walter Tobagi organizza per il prossimo 28 aprile il seminario “Social media e disuguaglianza sociale. Un’analisi quali-quantitativa”. Vale due crediti formaativi per i giornalisti.

      Vai a Scuola di Giornalismo »

      Recensioni
      12/03/2017
      • In una “Macondo” del Meridione la quotidianità si unisce al mito. L’esordio narrativo di Pantaleone Sergi, autorevole saggista. Un testo sui modi di vivere. Un “caso letterario”. "Liberandisdòmini" edito da Pellegrini.

      di Gabriella De Santis/bottegascriptamanent


      Vai a Recensioni »

      Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
      Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno VII Copyright © 2003

      Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com