Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:
     

Documenti
Attualità
Carte deontologiche
CASAGIT
Corte di Strasburgo
Deontologia e privacy
Dibattiti, studi e saggi
Diritto di cronaca
Dispensa telematica per l’esame di giornalista
Editoria-Web
FNSI-Giornalismo dipendente
Giornalismo-Giurisprudenza
I fatti della vita
INPGI 1 e 2
Lavoro. Leggi e contratti
Lettere
Ordine giornalisti
Premi
Recensioni
Riforma professione
Scuole di Giornalismo e Università
Sentenze
Storia
Tesi di laurea
  » TV-Radio
Unione europea - Professioni
  TV-Radio
Stampa

RAI. Augusto Minzolini:
i legali pronti al ricorso
d’urgenza per ottenere
la reintegrazione
nelle funzioni di direttore
responsabile del Tg1.
“Santoro ha fatto bene
ad andare dai giudici”.

Roma, 26 dicembre 2011.  Gli avvocati Nicola Petracca e Federico Tedeschini hanno ricevuto da Augusto Minzolini «ampio mandato per procedere in sede giudiziaria, ed in via d'urgenza, al fine di ottenere anzitutto la sua reintegra nelle funzioni di direttore del Tg1». Lo annunciano gli stessi legali in una nota. Gli avvocati Petracca e Tedeschini, nella controversia relativa alla «momentanea sospensione» di Minzolini «dalle funzioni di Direttore del Tg1, avuto riguardo alle dichiarazioni rese dalla Rai, anche per il tramite dei propri legali», osservano innanzi tutto che «la legge n. 97/2001, che la Rai ha inteso applicare» nella rimozione dell'ex direttore del Tg1, «non appare conferente alla vicenda concreta e comunque, in generale, applicabile al rapporto di lavoro dei dipendenti Rai». Tale normativa, scrivono ancora gli avvocati, «ha avuto, per quanto noto, una rarissima applicazione nel corso della sua vigenza» e «l'unico arresto giurisprudenziale reperito in tema afferma il principio che il rinvio a giudizio del pubblico dipendente non può comportare in via automatica (e, dunque, a prescindere da ogni valutazione dell'opportunità del provvedimento) l'adozione della misura del trasferimento d'ufficio o della sospensione dal servizio: valutazione che, nel caso di specie, è stata totalmente omessa, anche in violazione dei consolidati principi recati dalla legge n. 241/1990». «Il tutto - sottolineano Petracca e Tedeschini - è ulteriormente rafforzato dalle recentissime ordinanze, nn. 28329 e 28330 del 22 dicembre c.a., rese dalle Sezioni Unite della Corte di Cassazione, che hanno testualmente affermato: 'In conclusioni la Rai, anche se fortemente caratterizzata dagli evidenziati peculiari aspetti e tuttora in mano pubblica, resta pur sempre una società per azioni, e ciò deve vieppiù affermarsi a seguito della legge n. 112/2004 e del Testo Unico n. 177 del 2005»'. In base a queste premesse, i legali precisano di «aver ricevuto dal dottor Minzolini ampio mandato per procedere in sede giudiziaria, ed in via d'urgenza, al fine di ottenere anzitutto la di Lui reintegra nelle funzioni di direttore del Tg1, senza contare ogni altra azione attivabile nelle sedi competenti e ferme restando le garanzie tutte fissate dall'art. 3 della legge. n. 97/2001». (ANSA).


 


RAI. MINZOLINI: SANTORO HA FATTO BENE AD ANDARE DAI GIUDICI


Roma, 26 dicembre 2011. «Sono diventato un azzeccagarbugli, contro la mia natura. Mi hanno proposto di andare a New York, ma per ora non accetto nulla e vado avanti con il ricorso. Devi fare per forza così per difenderti, uso gli stessi metodi dell'azienda. Ora capisco Santoro con i suoi ricorsi e i tribunali. Ha fatto bene». Lo ha detto Augusto Minzolini, ex direttore del Tg1, alla Zanzara su Radio24, parlando della sua rimozione dall'incarico. «Se me lo avessero chiesto - ha spiegato Minzolini - se ne poteva anche parlare, ma hanno applicato per la prima volta una norma che è inapplicabile solo per farmi fuori. Allora mi incazzo e divento un azzeccagarbugli». «Già sto pagando una pena - ha detto ancora - perchè sono stato rinviato a giudizio, come il 97 per cento delle persone che passano dal tribunale di Roma, ma sono stato costretto ad andare via. Per questo la butto su questo piano». Ai microfoni del programma di Radio24, Minzolini è tornato anche sulla vicenda della carta di credito aziendale e delle «spese di rappresentanza» che gli sono state contestate: «Per due anni nessuno mi ha detto niente, perchè se qualcuno mi avesse chiesto di mettere i nomi dei miei ospiti lo avrei fatto. Ma il bello è che nessuno dei miei predecessori ha mai scritto un nome delle persone con cui andavano a pranzo e a cena. Hanno applicato alla lettera una circolare interna solo con me. E il colmo è che le spese di rappresentanza io alla fine le ho rimborsate mentre la Rai le ha scaricate fiscalmente. La Rai ci ha guadagnato, non è un paradosso?». (ANSA).


 





Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
---------------------------------
Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.
---------------------------------
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno XV Copyright � 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com