Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:
     

Documenti
  » Attualità
Carte deontologiche
CASAGIT
Corte di Strasburgo
Deontologia e privacy
Dibattiti, studi e saggi
Diritto di cronaca
Dispensa telematica per l’esame di giornalista
Editoria-Web
FNSI-Giornalismo dipendente
Giornalismo-Giurisprudenza
I fatti della vita
INPGI 1 e 2
Lavoro. Leggi e contratti
Lettere
Ordine giornalisti
Premi
Recensioni
Riforma professione
Scuole di Giornalismo e Università
Sentenze
Storia
Tesi di laurea
TV-Radio
Unione europea - Professioni
  Attualità
Stampa

PRIVACY. PIZZETTI
sullo scandalo Ruby:
"DARE SOLO NOTIZIE
di PUBBLICO INTERESSE”

"Noi raccomandiamo sempre - ha spiegato il Garante della privacy - di rispettare i terzi incolpevoli, di proteggere le persone che siano state indirettamente coinvolte in una vicenda, con attenzione anche alla tutela della dignità delle persone così come il codice deontologico dei giornalisti prevede".

Bologna, 28 gennaio 2011.  "Non mi posso esprimere su vicende puntuali e concrete che potrebbero sempre tornare alla nostra attenzione. Notoriamente le persone pubbliche godono di una protezione attenuata. A loro si applica con maggiore rilevanza il principio fondamentale che deve guidare i giornalisti in base al loro codice deontologico. Devono essere date solo le notizie di pubblico interesse naturalmente rispettando anche il principio di essenzialità dell'informazione": così il Garante della privacy, Francesco Pizzetti, ha risposto a chi gli chiedeva un commento circa la pubblicazione delle intercettazioni telefoniche relative all'inchiesta della Procura di Milano sul caso Ruby. Pizzetti ha parlato a margine del convegno "Dieci anni dopo, più o meno autonomia regionale", organizzato a Bologna dalla rivista "Le Regioni". "Noi raccomandiamo sempre - ha spiegato ancora il garante della privacy - di rispettare i terzi incolpevoli, di proteggere le persone che siano state indirettamente coinvolte in una vicenda, con attenzione - ha concluso - anche alla tutela della dignità delle persone così come il codice deontologico dei giornalisti prevede". (AGI)





Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
---------------------------------
Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.
---------------------------------
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno XV Copyright � 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com