Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:
     

Documenti
Attualità
Carte deontologiche
CASAGIT
Corte di Strasburgo
Deontologia e privacy
Dibattiti, studi e saggi
Diritto di cronaca
Dispensa telematica per l’esame di giornalista
Editoria-Web
FNSI-Giornalismo dipendente
Giornalismo-Giurisprudenza
  » I fatti della vita
INPGI 1 e 2
Lavoro. Leggi e contratti
Lettere
Ordine giornalisti
Premi
Recensioni
Riforma professione
Scuole di Giornalismo e Università
Sentenze
Storia
Tesi di laurea
TV-Radio
Unione europea - Professioni
  I fatti della vita
Stampa

Giornalista minacciato.
Stampa romana:
solidarietà a Latina oggi.
Butturini: “Intervenga l’Ordine”

Franz: " L’Ordine non ha le competenze che Butturini gli attribuisce".

Roma, 6 novembre 2009. L’Associazione Stampa Romana esprime solidarietà ai redattori e al direttore di Latina oggi e chiede l’intervento dell’Ordine dei giornalisti, dopo la puntata di ieri di Annozero, nel corso della quale un esponente politico ha polemizzato pesantemente contro il quotidiano. “Credo -dice in una nota Paolo Butturini, segretario del sindacato dei giornalisti del Lazio - che il lavoro dei cronisti vada tutelato di più e meglio dagli Ordini regionali, ma soprattutto da quello Nazionale. Per esempio metterei sotto tutela protettiva il direttore di Latina Oggi, Alessandro Panigutti e tutta la sua redazione. I colleghi del quotidiano sono da tempo alle prese con una battaglia per informare correttamente i loro cittadini sulla questione dello scioglimento, per infiltrazioni mafiose, del consiglio comunale di Fondi, ora dimissionario. Scioglimento, giova ricordarlo, chiesto dal Prefetto di Latina e persino dal ministro dell’Interno”.


“Facendo soltanto il loro dovere, i colleghi - sottolinea Butturini - si sono scontrati con un guazzabuglio di interessi illegali e di appoggi politici inconfessabili. In tutto questo, nella puntata di ieri di Anno Zero, il senatore Claudio Fazzone, più volte chiamato in causa da Latina Oggi, non ha trovato niente di meglio che aggredire e minacciare di querela il collega Panigutti, alludendo a un non chiaro complotto ordito ai suoi danni dall’editore della testata, Giuseppe Ciarrapico”.


“Siamo alle solite: quando non si riesce a bloccare un inchiesta o a controbatterne le risultanze, si passa agli insulti, alle intimidazioni e alle minacce di querela. L’Ordine - insiste il dirigente sindacale - intervenga a tutela dei colleghi praticando quella che dovrebbe essere una delle sue principali attività: la difesa della libertà di informazione e la salvaguardia, per quanto di sua competenza, dei giornalisti che la praticano, specie se facendolo si espongono a possibili ritorsioni di famiglie mafiose locali. A volte anche un comunicato chiaro che prenda una posizione chiara è utile a segnalare che quella redazione non è sola”.


“Esprimo al collega Panigutti e a tutti i colleghi di Latina Oggi la mia solidarietà e quella di tutta l’Associazione Stampa Romana. Sappiano i colleghi - conclude Butturini - che nell’Asr troveranno sempre un convinto sostegno e, per quel che è di sua competenza anche un appoggio concreto, a tutte le battaglie civili e democratiche, a sostegno della libera informazione, che vorranno intraprendere”.  (Apcom)


 


Franz: "L’Ordine non ha le competenze che Butturini gli attribuisce".


Al segretario generale della Fnsi Franco Siddi -Roma


Caro Segretario, nella home page del sito internet della FNSI (di cui per i terzi é tuttora formalmente responsabile il tuo predecessore Paolo Serventi Longhi) é stato pubblicato oggi un comunicato del Segretario dell'Associazione Stampa Romana Paolo Buttturini. Poiché ritengo che in questo particolare momento non sia vantaggioso per nessuno, né tantomeno per la nostra categoria sollevare inutili polveroni, ti sarei grato se la mia lettera fosse aggiunta in calce al comunicato di Paolo Butturini o in alternativa fosse tolta dal comunicato di Butturini la frase da me contestata perché - lo ribadisco - l'Ordine nazionale dei Giornalisti vi viene citato del tutto a sproposito in qunato gli vengono attribuite a sproposito competenze che per legge, purtroppo, non ha. 


Cordialmente


Pierluigi Roesler Franz


Consigliere nazionale Ordine dei giornalisti


Roma, 6 novembre 2009


 


 


 





Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
---------------------------------
Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.
---------------------------------
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno XV Copyright � 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com