Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:


Documenti
  » Attualità
Carte deontologiche
CASAGIT
Corte di Strasburgo
Deontologia e privacy
Dibattiti, studi e saggi
Diritto di cronaca
Dispensa telematica per l’esame di giornalista
Editoria-Web
FNSI-Giornalismo dipendente
Giornalismo-Giurisprudenza
I fatti della vita
INPGI 1 e 2
Lavoro. Leggi e contratti
Lettere
Ordine giornalisti
Premi
Recensioni
Riforma professione
Scuole di Giornalismo e Università
Sentenze
Storia
Tesi di laurea
TV-Radio
Unione europea - Professioni
  Attualità
Stampa

CARABINIERI: False mail con il logo dell'Arma e le generalità del Comandante Generale, una persona in carcere per Estorsione.

IN https://www.giornalelora.it/carabinieri-false-mail-con-il-logo-dellarma-e-le-generalita-del-comandante-generale-una-persona-in-carcere-per-estorsione-video/


COMUNICATO STAMPANella mattinata odierna, in Parma, i Carabinieri del ROS hanno dato esecuzione a un’ordinanza dicustodia cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Roma, su richiesta della localeProcura della Repubblica, nei confronti di una persona indagata per estorsione in concorso. Nello specifico, la persona è indagata per un episodio estorsivo realizzato tramite l’invio di mailcontenenti false convocazioni di giustizia per reati di tipo pedo-pornografico. Attraverso le citate mail, che minacciavano conseguenze giudiziarie e la diffusione mediatica dellefalse accuse, la vittima è stata costretta al pagamento di circa 5000 € per la risoluzione bonaria dellavicenda. Le mail estorsive utilizzavano fraudolentemente il logo dell’Arma dei Carabinieri e le generalità delComandante Generale.Il   provvedimento  cautelare  si   inserisce  in   una  più   ampia   attività  di   contrasto  svolta   dal  ROS,avviata nel novembre 2021, nei confronti della particolare forma estorsiva perpetrata con il massivoinvio di mail fraudolente, rientranti nel cd. phishing che negli ultimi periodi ha fatto registrare unaumento dell’incidenza. Le attività d’indagine sono tuttora in corso per l’individuazione di condotte analoghe ascrivibili adaltri soggetti in via di identificazione.Si precisa che il procedimento è in fase di indagini preliminari e che, quindi, la persona in oggettodeve ritenersi presunto innocente, in considerazione dell’attuale fase del procedimento, fino ad uneventuale definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile.Roma, 23 dicembre 2022





Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
---------------------------------
Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.
---------------------------------
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno XV Copyright � 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com