Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:


Documenti
Attualità
Carte deontologiche
CASAGIT
Corte di Strasburgo
Deontologia e privacy
Dibattiti, studi e saggi
Diritto di cronaca
Dispensa telematica per l’esame di giornalista
Editoria-Web
FNSI-Giornalismo dipendente
Giornalismo-Giurisprudenza
  » I fatti della vita
INPGI 1 e 2
Lavoro. Leggi e contratti
Lettere
Ordine giornalisti
Premi
Recensioni
Riforma professione
Scuole di Giornalismo e Università
Sentenze
Storia
Tesi di laurea
TV-Radio
Unione europea - Professioni
  I fatti della vita
Stampa

Tridico, presidente dell'Inps sarebbe disponibile ad assorbire l'Inpgi. "I numeri sono quelli noti, le difficoltà dell'Inpgi sono strutturali. Spostare i comunicatori o un altro tipo di contribuenti dall'Inps verso l'Inpgi secondo me non è la soluzione". Marina Macelloni non ci sta ed attacca Tridico. "Spostare comunicatori - ripete Tridico - non è la soluzione. Noi saremmo in grado di assorbire l'Istituto, così come abbiamo fatto in passato con altri enti. "Saremmo disponibili, c'è una interlocuzione in corso". Lo ha affermato il presidente dell'Inps, Pasquale Tridico, rispondendo a una domanda sull'Inpgi nel corso dell'audizione alla commissione parlamentare di controllo sull'attività degli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza sociale. Intervento di Nannicini (ANSA)

INPGI: MACELLONI, ALLARGAMENTO PLATEA UNICA SOLUZIONE STRUTTURALE.


24.6.2021 - "Il Presidente dell'lnps, Pasquale Tridico, dichiara di non voler interferire nell'autonomia della Cassa di previdenza dei giornalisti ma, allo stesso tempo, ancora una volta, fa di tutto per sabotare ogni possibile soluzione strutturale alla situazione di grave crisi dell'lnpgl'. Lo ha detto la Presidente dell'lnpgi, Marina Macelloni, commentando le dichiarazioni di Tridico nel corso dell'audizione alla Commissione parlamentare di controllo sull'attività degli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza sociale. "Consentire l'allargamento della platea, peraltro previsto da una legge dello Stato a partire dal 2023, non è una "migrazione" di contribuenti e non è una soluzione inadeguata" , ha aggiunto la Presidente. "Dalle proiezioni attuariali fatte elaborare dall'ente emerge chiaramente che l'unica soluzione strutturale in grado di ripristinare l'equilibrio economico finanziario della gestione è esattamente costituita dall'ingresso di nuovi contribuenti. Soluzione tra l'altro che non prevederebbe nessun onere diretto a carico dello Stato,diversamente da quanto ipotizzato dal Presidente Tridico, che per poter assorbire l'lnpgi,ha già formalizzato l'esigenza di ulteriori stanziamenti economici a carico delle finanze pubbliche". La Presidente esprime altresì stupore nell'apprendere dell'esistenza di una interlocuzione che non vede però partecipe il soggetto interessato, cioè l'lnpgi .


INPGI: NANNICINI, OBIETTIVO PRIORITARIO E' TUTELARE LE PENSIONI - PRESIDENTE BICAMERALE ENTI PREVIDENZA DOPO LE PAROLE DI TRIDICO (INPS) - ROMA, 24.6.2021 - Le comunicazioni del presidente dell'Inps Pasquale Tridico, "ci aiutano nel ragionamento sul futuro dell'Inpgi: il primo elemento e' che ogni ipotesi di allargamento della platea degli iscritti alla Cassa dovra' tenere conto non solo della reale volonta' delle lavoratrici e dei lavoratori coinvolti, ma anche degli effetti di questa prima ipotesi sulle casse dell'Inps", e "il secondo elemento e' che l'Inps e' pronta ad assorbire l'Inpgi come ha gia' fatto con altre gestioni in passato, anche con i necessari elementi di gradualita', qualora questa seconda ipotesi dovesse prevalere per dare una risposta strutturale all'adeguatezza delle pensioni dei giornalisti, che resta il nostro obiettivo prioritario". Ad affermarlo il presidente della Commissione bicamerale di controllo sugli Enti di previdenza, il senatore del Pd Tommaso Nannicini, dopo l'audizione odierna di Tridico. (ANSA)


 





Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
---------------------------------
Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.
---------------------------------
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno XV Copyright � 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com