Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:


Documenti
  » Attualità
Carte deontologiche
CASAGIT
Corte di Strasburgo
Deontologia e privacy
Dibattiti, studi e saggi
Diritto di cronaca
Dispensa telematica per l’esame di giornalista
Editoria-Web
FNSI-Giornalismo dipendente
Giornalismo-Giurisprudenza
I fatti della vita
INPGI 1 e 2
Lavoro. Leggi e contratti
Lettere
Ordine giornalisti
Premi
Recensioni
Riforma professione
Scuole di Giornalismo e Università
Sentenze
Storia
Tesi di laurea
TV-Radio
Unione europea - Professioni
  Attualità
Stampa

ANDY ROCCHELLI FU UCCISO IN UCRAINA 7 ANNI FA. PERCHÉ? LO ZIG ZAG DELLA GIUSTIZIA. Il fotoreporter freelance di Pavia era nel Donbass per documentare le sofferenze dei civili – La sua storia e l’iter dei processi sul sito di Ossigeno "Cercavano la verità".

OSSIGENO 22 maggio 2021 – Il fotoreporter Andrea Rocchelli ( “Andy” per i suoi amici) attende ancora giustizia. Fu ucciso sette anni fa, il 24 maggio del 2014, insieme al giornalista russo Andrei Mironov, da bombe di mortaio lanciate da una postazione della Guardia Nazionale ucraina, ad Andreyevka, a pochi chilometri dalla città di Sloviansk, nell’Ucraina orientale. Andy aveva 30 anni.


Era andato lì per raccontare le drammatiche condizioni dei civili, coinvolti loro malgrado nelle operazioni militari della guerra per controllo della regione del Donbass (territorio ucraino che i separatisti filo russi dichiararono indipendente). Andrea Rocchelli voleva documentare episodi di violazione dei diritti umani che venivano segnalati. Dopo 7 anni e due processi penali non è stato ancora possibile accertare se lui e il suo collega e amico russo furono uccisi per impedire che documentassero quei fatti o perché, come sostengono le autorità ucraine, furono scambiati per una pattuglia nemica ostile.


 


CELEBRAZIONI  – Ossigeno per l’informazione, l’unica testata giornalistica italiana che ha seguito con un proprio cronista tutte le udienze di questo processo e ha pubblicato cronache e analisi che fanno capire quali elementi sono stati valutati e come, in occasione di questo anniversario aggiorna il dossier “Guerre, giornalisti uccisi e impunità” (leggi qui), che ripropone quelle cronache insieme ad analisi e inquadramenti che fanno vedere che non soltanto per Andrea Rocchelli la giustizia fa fatica a leggere queste tragiche vicende, rinunciando a indossare le lenti della ragion di stato e delle convenienze diplomatiche.


 Lunedì 24 maggio alle ore 17 i genitori di Andrea Rocchelli e l’avv. Alessandra Ballerini, la quale li ha rappresentati nel processo di Pavia e di Milano, parteciperanno a un incontro promosso da Articolo 21 –  Link per seguire l’incontro


IL PROCESSO – L’inchiesta avviata dai magistrati italiani ha permesso di formulare accuse di omicidio volontario contro i militari ucraini e le autorità di Kiev e di celebrare un processo a loro carico in Italia. Questo processo, che finora si è concluso in appello senza condanne, ha avuto alterne vicende. Si attende ora il verdetto della Cassazione, alla quale hanno fatto ricorso la Procura di Milano e i familiari di Rocchelli.


DA PAVIA A MILANO – Al processo di primo grado che si è celebrato nel 2018-2019 a Pavia l’imputato italo-ucraino Vitaly Markiv, soldato della guardia nazionale Ucraina, è stato condannato in omicidio a 24 anni di reclusione, con l’aggravante di crimini contro l’umanità. Il 3 novembre 2020, la corte d’assise d’appello di Milano ha ribaltato la sentenza di primo grado: l’imputato è stato assolto “per non aver commesso il fatto” ed è stato scarcerato. La motivazione della sentenza hanno fatto sapere che le prove raccolte a Pavia contro l’imputato sono state invalidate per un vizio di forma. Otto testimonianze di militari ucraini sono state invalidate perché questi testimoni non erano stati esplicitamente informati che potevano avvalersi della facoltà di non rispondere. Una circostanza che non riguarda il contenuto delle loro deposizioni.


Leggi la storia di Andrea Rocchelli sul sito di Ossigeno "Cercavano la verità". (ha collaborato Giacomo Bertoni)


--


La Segreteria


Ossigeno per l'Informazione


Piazza della Torretta 36 00186 Roma RM - Italy


Tel: +39 0668402705


Skype: ossigeno.informazione


Email: segreteria@ossigenoinformazione.it


www.ossigeno.info


Seguici anche su:


Ferma le intimidazioni con un piccolo gesto e difendi un tuo diritto, devolvendo il tuo 5x1000 a Ossigeno per l'informazione. Nella prossima dichiarazione dei redditi indica il C.F. 97682750589 e sostieni la libera informazione, o fai una donazione cliccando qui.  IN https://www.ossigeno.info/andy-rocchelli-fu-ucciso-in-ucraina-7-anni-fa-perche-lo-zig-zag-della-giustizia/


 


 





Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
---------------------------------
Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.
---------------------------------
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno XV Copyright � 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com