Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:


Documenti
Attualità
Carte deontologiche
CASAGIT
Corte di Strasburgo
Deontologia e privacy
Dibattiti, studi e saggi
Diritto di cronaca
Dispensa telematica per l’esame di giornalista
Editoria-Web
FNSI-Giornalismo dipendente
Giornalismo-Giurisprudenza
  » I fatti della vita
INPGI 1 e 2
Lavoro. Leggi e contratti
Lettere
Ordine giornalisti
Premi
Recensioni
Riforma professione
Scuole di Giornalismo e Università
Sentenze
Storia
Tesi di laurea
TV-Radio
Unione europea - Professioni
  I fatti della vita
Stampa

10.12.2019 - Potrebbe avere effetti disastrosi per l'INPGI/1 l'emendamento sui prepensionamenti dei giornalisti aperto assurdamente anche ai non giornalisti iscritti all'INPS.
Editoria, depositato emendamento su prepensionamenti giornalisti e poligrafici. La legge di Bilancio stanzia 90 milioni in otto anni.

9.12.2019  C’è anche la norma sui prepensionamenti di giornalisti e poligrafici tra gli emendamenti alla legge di bilancio, a firma dei relatori, depositati questa sera in commissione Bilancio del Senato. Complessivamente vengono messe a disposizione risorse per oltre 90 milioni di euro in 8 anni.


La proposta di modifica stanzia, al fine di favorire l’accesso anticipato alla pensione per i giornalisti professionisti, 7 milioni di euro per il 2020 e 3 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2021 al 2027, “con conseguente aumento dei limiti di spesa” finora previsti. Potranno accedere ai prepensionamenti quelle aziende che “abbiano presentato dopo il 31 dicembre 2019 piani di ristrutturazione o di riorganizzazione aziendale” a patto che sia prevista la contestuale assunzione “nel rapporto minimo di 1 assunzione a tempo indeterminato ogni 2 prepensionati” di giovani “con un’età non superiore ai 35 anni”, giornalisti o “con competenze professionali coerenti con il progetto di rilancio, riconversione digitale e sviluppo aziendale”, oppure giovani giornalisti che abbiano già in essere con l’azienda o con il gruppo di cui questa fa parte, rapporti di lavoro autonomo, anche in forma di co.co.co.


Resta confermata l’impossibilità da parte dell’azienda interessata o di altre aziende dello stesso gruppo, di instaurare con i prepensionati rapporti di lavoro dipendente o di collaborazione, pena la revoca del finanziamento concesso.


Per quanto riguarda i poligrafici si prevede la possibilità, nei soli anni dal 2020 al 2023 di accedere alla pensione per i lavoratori che abbiano un’anzianità contributiva di almeno 35 anni, attivi in “imprese stampatrici di giornali quotidiani, di periodici e di agenzie di stampa a diffusione nazionale che abbiano presentato tra il primo gennaio 2020 e il 31 dicembre 2023 piani di riorganizzazione o ristrutturazione aziendale in presenza di crisi”. Si procede quindi allo stanziamento di 6,1 milioni di euro per il 2020, 10,2 milioni per il 2021, 11,7 per il 2022, 12,5 per il 2023, 11,6 milioni per il 2024, 7,6 per il 2025, 4,4 per il 2026 e 0,3 milioni per il 2027.


 


TESTO IN https://www.primaonline.it/2019/12/09/298671/editoria-depositato-emendamento-su-prepensionamenti-giornalisti-e-poligrafici-legge-bilancio-90-milioni-in-otto-anni/


 




Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
---------------------------------
Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.
---------------------------------
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno XV Copyright � 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com