Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:


Documenti
  » Attualità
Carte deontologiche
CASAGIT
Corte di Strasburgo
Deontologia e privacy
Dibattiti, studi e saggi
Diritto di cronaca
Dispensa telematica per l’esame di giornalista
Editoria-Web
FNSI-Giornalismo dipendente
Giornalismo-Giurisprudenza
I fatti della vita
INPGI 1 e 2
Lavoro. Leggi e contratti
Lettere
Ordine giornalisti
Premi
Recensioni
Riforma professione
Scuole di Giornalismo e Università
Sentenze
Storia
Tesi di laurea
TV-Radio
Unione europea - Professioni
  Attualità
Stampa

Russia, giornalista d'inchiesta in ospedale con commozione cerebrale. Incriminato con l'accusa di traffico di droga in un caso che i suoi sostenitori ritengono sia stato montato ad arte. Picchiato dalla polizia. Il giornalista ha scritto in particolare numerosi articoli su casi di corruzione e appropriazione indebita di fondi, nonché sulla presenza mafiosa nel business dei cimiteri.

Mosca, 8 giugno 2019. - Il giornalista investigativo russo Ivan Golounov, incriminato oggi con l'accusa di traffico di droga in un caso che i suoi sostenitori ritengono sia stato montato ad arte, è stato trasferito in ospedale e denuncia di essere stato picchiato dalla polizia. Golunov, celebre reporter della sito indipendente Meduza, è stato arrestato giovedì nel centro di Mosca, ufficialmente perché in possesso di circa quattro grammi di mefedrone, una droga sintetica. Secondo la polizia, la droga si trovava nel suo zaino, mentre altri sacchetti contenenti stupefacenti sarebbero stati scoperti in una perquisizione nella sua abitazione. Poco dopo l'incriminazione, oggi, la polizia moscovita ha riferito che il giornalista è stato trasferito in ospedale dopo avere lamentato "di sentirsi male". Il medico della squadra che l'ha spostato in ospedale, però, riferisce all'agenzia Interfax che "ha un ematoma nella regione occipitale, diversi graffi sul petto, tracce di colpi alle costole, possibili traumi cranici e commozione cerebrale". Secondo Eva Merkatcheva, rappresentante del Consiglio del Cremlino per i diritti umani, che aveva fatto visita a Golounov giovedì, il giornalista ha raccontato di essere stato picchiato e che dei poliziotti gli erano anche saliti sul petto. "Ha detto che non dormiva da 24 ore e che si sentiva male. Non ha neanche mangiato", riferisce ancora Merkatcheva. All'annuncio dell'arresto di Golounov, venerdì, è seguita una protesta di un centinaio di persone davanti al quartier generale della polizia: fra loro anche dei giornalisti, che sono stati fermati. Golounov, che rischia fino a 15 anni di carcere, respinge le accuse e sostiene che i sacchetti di droga ritrovati non gli appartengano. Il giornalista ha scritto in particolare numerosi articoli su casi di corruzione e appropriazione indebita di fondi, nonché sulla presenza mafiosa nel business dei cimiteri. Meduza è un media rispettato in Russia, ma ha la sua sede in Lettonia per sfuggire al controllo delle autorità russe. Alcuni suoi reporter sono però basati in Russia. (LAPRESSE/AFP)





Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
---------------------------------
Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.
---------------------------------
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno XV Copyright � 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com