Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:


Documenti
  » Attualità
Carte deontologiche
CASAGIT
Corte di Strasburgo
Deontologia e privacy
Dibattiti, studi e saggi
Diritto di cronaca
Dispensa telematica per l’esame di giornalista
Editoria-Web
FNSI-Giornalismo dipendente
Giornalismo-Giurisprudenza
I fatti della vita
INPGI 1 e 2
Lavoro. Leggi e contratti
Lettere
Ordine giornalisti
Premi
Recensioni
Riforma professione
Scuole di Giornalismo e Università
Sentenze
Storia
Tesi di laurea
TV-Radio
Unione europea - Professioni
  Attualità
Stampa

RADIO RADICALE, SENATO APPROVA MOZIONE CRIMI E NON PROROGA LA CONVENZIONE.Fnsi: ok a mozione, è importante ma non basta.

Roma, 6 giugno 2019. - Con 138 voti favorevoli, 45 contro e 57 astenuti oggi, l' Aula del Senato, riunita per discutere del rinnovo della convenzione della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento Editoria e del Mise, a RADIO RADICALE, ha votato la mozione di maggioranza, Lega-M5s, che "vincola ad alcune correzioni" la convenzione attuale. Una delle correzioni richiesta dalla maggioranza e' che per avere la convenzione triennale si deve prevedere "quale condizione per la stipula" che "l'archivio digitale resti formalmente vincolato all'uso pubblico". Quanto alla gara per l'assegnazione del servizio di informazione e comunicazione istituzionale - ha spiegato il sottosegretario Crimi - si dovra' tenere conto della "conformita' ai piu' elevati standard tecnologici presenti sul mercato". M5s e Lega hanno accolto le riformulazioni. Sel e Fratelli d'Italia si asterranno su quella di maggioranza. Isabella Rauti (Fdi) ha tuonato: "RADIO RADICALE non verra' salvata, questa e' la verita'". Andrea Marcucci (Pd) ha spiegato "il voto contrario del Pd alla mozione di maggioranza" stigmatizzando la chiusura di RADIO RADICALE. (9Colonne)


 §§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


Radio Radicale. Fnsi: ok a mozione, è importante ma non basta.


ROMA, 6 giugno 2019. - "L'approvazione in Senato della mozione per Radio Radicale e' un segnale importante, ma non e' sufficiente. La sopravvivenza della Radio dipende dall'approvazione di un atto che consenta la proroga e la continuita' del servizio. Per questo, nelle more della definizione di una gara pubblica, e' necessario che venga adottato un provvedimento urgente che assicuri la continuita' del servizio scongiurandone l'interruzione, come per altro richiesto e ribadito anche dall'Agcom". Lo affermano, in una nota, Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti, segretario generale e presidente della Federazione nazionale della Stampa italiana. "Si tratta - proseguono - di un passaggio fondamentale per passare dalle 'emozioni' e dalle generiche dichiarazioni di principio agli atti e dare un segnare non soltanto a Radio Radicale, ma a tutte le testate la cui sopravvivenza e' messa a rischio dal taglio al fondo per il pluralismo dell'informazione. L'auspicio e' che tutte le forze politiche approvino il provvedimento per dare certezze a Radio Radicale. La Fnsi e' pronta a riprendere la mobilitazione per sostenere il pluralismo dell'informazione e la sopravvivenza di numerose testate". (ANSA).





Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
---------------------------------
Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.
---------------------------------
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno XV Copyright � 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com