Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:
     

Documenti
Attualità
Carte deontologiche
CASAGIT
Corte di Strasburgo
Deontologia e privacy
Dibattiti, studi e saggi
Diritto di cronaca
Dispensa telematica per l’esame di giornalista
Editoria-Web
FNSI-Giornalismo dipendente
Giornalismo-Giurisprudenza
I fatti della vita
INPGI 1 e 2
Lavoro. Leggi e contratti
Lettere
Ordine giornalisti
Premi
Recensioni
Riforma professione
Scuole di Giornalismo e Università
Sentenze
Storia
Tesi di laurea
  » TV-Radio
Unione europea - Professioni
  TV-Radio
Stampa

TV. AERANTI-CORALLO:
“CRESCE OCCUPAZIONE
GIORNALISTICA
NELLE EMITTENTI LOCALI”

Roma, 3 settembre 2008.


L'occupazione giornalistica nel comparto radiotelevisivo locale è in forte costante crescita. A sottolinearlo è l'Aeranti-Corallo, associazione di emittenti radiotv locali e satellitari, che cita la relazione annuale predisposta dal presidente dell'Inpgi (Istituto nazionale di previdenza dei giornalisti italiani Giovanni Amendola) pubblicata sulla rivista Inpgi comunicazione. Nella stessa, infatti - sostiene l'associazione -, si legge: 'L'aumento più significativo dei rapporti di lavoro si è registrato nel settore dell'emittenza radio televisiva e nella Pubblica Amministrazione. E ancora, 'Un'attenzione particolare va posta ai rapporti di lavoro a tempo indeterminato ex art. 1 del Cnlg, che rappresenta il termometro della situazione della categoria e della tranquillità dell'ente in termini di afflusso contributivo. ( ) Sono cresciuti, in particolare, nel settore dell'emittenza radiotelevisiva locale dove trova applicazione il contratto differenziato siglato dalla Fnsi e dall'Aeranti-Corallo ( )'. A fine 2007, secondo i dati Inpgi, risultano in essere 1.554 rapporti di lavoro giornalistico presso le radio e le tv locali, con una crescita pari al 10,60% rispetto al dato dell'anno precedente (erano infatti 1.405 le posizioni aperte nel settore a fine 2006). Dalla relazione del presidente dell'Inpgi emerge inoltre che a fronte dei 1.554 rapporti di lavoro giornalistico in essere presso le emittenti locali, vi sono solo 1.215 rapporti di lavoro giornalistico presso le radio e tv nazionali private, mentre 2.020 sono i rapporti di lavoro giornalistico presso la Rai e 1.049 presso le agenzie di stampa. L'avv. Marco Rossignoli, coordinatore Aeranti-Corallo, ha commentato a tale riguardo: "I dati che emergono dalla relazione del presidente dell'Inpgi evidenziano una capacità del settore radiotelevisivo locale di dare maggiore occupazione nel comparto giornalistico rispetto all'emittenza radiotelevisiva nazionale. Ciò - ha proseguito Rossignoli - si é reso possibile grazie al contratto nazionale collettivo stipulato tra Aeranti-Corallo e Fnsi nell'ottobre del 2000, attualmente applicato per la stragrande maggioranza dei rapporti di lavoro giornalistico nell'emittenza locale. Il Ccnl tra Aeranti-Corallo e Fnsi, di cui sono pendenti le trattative per il relativo rinnovo - ha concluso Rossignoli - ha infatti contemperato l'esigenza degli editori radiotelevisivi locali di avere una regolamentazione dei rapporti di lavoro giornalistico che tenesse conto delle specificità del comparto, con l'aspirazione dei giornalisti delle emittenti locali di vedere pienamente riconosciuta la propria professionalità e il proprio ruolo". (ANSA).





Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
---------------------------------
Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.
---------------------------------
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno XV Copyright � 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com