Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:
     

Documenti
Attualità
Carte deontologiche
CASAGIT
Corte di Strasburgo
Deontologia e privacy
Dibattiti, studi e saggi
Diritto di cronaca
Dispensa telematica per l’esame di giornalista
Editoria-Web
FNSI-Giornalismo dipendente
Giornalismo-Giurisprudenza
  » I fatti della vita
INPGI 1 e 2
Lavoro. Leggi e contratti
Lettere
Ordine giornalisti
Premi
Recensioni
Riforma professione
Scuole di Giornalismo e Università
Sentenze
Storia
Tesi di laurea
TV-Radio
Unione europea - Professioni
  I fatti della vita
Stampa

UE: IL PARLAMENTO APPROVA LA RISOLUZIONE SULLA SICUREZZA DEI GIORNALISTI E SUL PLURALISMO. Gli Stati membri dell'Unione Europea dovrebbero "creare e mantenere, di fatto e di diritto, un ambiente sicuro per i giornalisti".


BRUXELLES, 3 maggio 2018.  - Gli Stati membri dell'Unione  Europea dovrebbero "creare e mantenere, di fatto e di diritto, un   ambiente sicuro per i giornalisti". E' quanto prevede una  risoluzione non legislativa presentata da Barbara Spinelli  (GUE/NGL) approvata dal Parlamento Europeo con 488 voti in favore, 43 contrari e 114 astensioni.  I deputati chiedono alla Commissione europea uno stanziamento  adeguato e permanente all'interno del bilancio UE per sostenere il  Centro per il pluralismo e la liberta' dei media e per creare un  meccanismo di supervisione indipendente che valuti i rischi per il  pluralismo e la liberta' dei media in Europa. Invitano i Paesi UE  a rafforzare il sostegno finanziario ai fornitori di servizio  pubblico e ai giornalisti investigativi, astenendosi dal prendere  parte alle decisioni editoriali. Tutti i finanziamenti pubblici  erogati ai proprietari dei media dovrebbero essere regolarmente  monitorati, aggiunge il testo. I deputati ribadiscono la loro  richiesta di un trattamento IVA neutrale per tutti i media (ad  esempio non discriminando tra testate cartacee e quelle online),  come raccomandato gia' nella risoluzione del 2011.  Per proteggere i giornalisti dalla violenza, dovrebbe essere  istituito un organismo di regolamentazione indipendente e  imparziale che cooperi con le organizzazioni dei giornalisti e  incaricato di monitorare e riferire in merito alle minacce subite.  I giornalisti la cui liberta' e' messa a rischio hanno bisogno di  procedure giuridiche efficaci per evitare l'auto censura. Gli eurodeputati sono preoccupati per l'aumento del cyberbullismo, del 'revenge porn' e degli abusi sessuali sui minori e ribadiscono   che i media devono rispettare in pieno gli interessi e i diritti  dei minori. Chiedono una legislazione che comprenda norme  sull'individuazione, segnalazione e rimozione dai social media dei  contenuti dannosi per la dignita' umana.  Il testo osserva che l'uso del termine 'fake news' non dovrebbe  "mai mirare a minare la fiducia dei cittadini nei media e a  screditare e criminalizzare le voci critiche".  Per promuovere e proteggere le informazioni obiettive, i deputati  incoraggiano le societa' di social media e le piattaforme online a  sviluppare strumenti che consentano agli utenti di segnalare  potenziali notizie false, facilitare le rettifiche e consentire   revisioni da parte di organizzazioni certificate, indipendenti e  imparziali di controllo dei fatti.   Infine, i deputati chiedono alla Commissione europea di proporre  una direttiva anti-SLAPP (azioni legali tese a bloccare la   partecipazione pubblica) che protegga i media indipendenti da  azioni legali volte semplicemente a farli tacere o a intimidirli.  "I riferimenti fondamentali della relazione sono l'articolo 19  della Convenzione internazionale sui diritti civili e politici e  la Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea. Ho cercato  di sottolineare che il concetto di 'fake news' e' vago ed e'  sempre piu' applicato alla sola sfera di internet - afferma la  relatrice Barbara Spinelli -. Ho cercato di aderire il piu'  possibile alla lettera della Dichiarazione congiunta sulla  liberta' di espressione e 'fake news', disinformazione e   propaganda, con la quale condivido l'opinione che il diritto umano  di comunicare informazioni e idee non puo' limitarsi a   dichiarazioni 'corrette', ma anche la parte in cui si chiede di  'proteggere le informazioni e le idee che possono scioccare,  offendere e disturbare'. La relazione sottolinea la necessita' di  proteggere gli informatori e i diritti connessi alla crittografia,  chiede il riconoscimento degli effetti agghiaccianti delle leggi  sulla diffamazione, mette in guardia contro le imposizioni  arbitrarie dello stato di emergenza e insiste sulle opportunita'  di investire nell'alfabetizzazione digitale per responsabilizzare  i cittadini e gli utenti online". (ITALPRESS).






Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
---------------------------------
Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.
---------------------------------
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno XV Copyright � 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com