Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:
     

Documenti
  » Attualità
Carte deontologiche
CASAGIT
Corte di Strasburgo
Deontologia e privacy
Dibattiti, studi e saggi
Diritto di cronaca
Dispensa telematica per l’esame di giornalista
Editoria-Web
FNSI-Giornalismo dipendente
Giornalismo-Giurisprudenza
I fatti della vita
INPGI 1 e 2
Lavoro. Leggi e contratti
Lettere
Ordine giornalisti
Premi
Recensioni
Riforma professione
Scuole di Giornalismo e Università
Sentenze
Storia
Tesi di laurea
TV-Radio
Unione europea - Professioni
  Attualità
Stampa

Roma. Asr/Ossigeno: chiediamo al Prefetto di garantire la sicurezza dei cronisti.


Roma, 20.6.2017 -:Si è tenuto presso la Prefettura di Roma l'incontro sollecitato da Stampa Romana sul crescente e preoccupante fenomeno dei giornalisti minacciati nel Lazio, incontro che segue l'iniziativa analoga tenutasi il 9 giugno presso la Prefettura di Latina.


Una delegazione, composta dal segretario di Stampa Romana, Lazzaro Pappagallo, Monica Soldano della Segreteria di Stampa Romana, Alberto Spampinato, direttore di Ossigeno per l'Informazione e Graziella Di Mambro, coordinatrice della Macroarea Articolo 21 di Stampa Romana, è stata ricevuta dalla dottoressa Raffaella Moscarella, dirigente dell'Area per l'ordine e la sicurezza pubblica, e dal dottor Giovanni Borrelli, dello staff del Gabinetto del Prefetto di Roma, Paola Basilone.


Nel corso dell'incontro sono stati condivisi i dati sulle minacce ai giornalisti del Lazio con specifico riferimento ad episodi recentissimi avvenuti a Roma. Tutte le parti hanno ribadito la necessità di garantire la praticabilità della professione giornalistica nel Lazio e, in primis, la libertà di stampa. ASR e Ossigeno hanno chiesto di trovare formule di racconto delle rispettive necessità per attivare spazi di collaborazione istituzionale.


I dirigenti della Prefettura hanno confermato l'attenzione alle esigenze dei cronisti innalzata dopo i fatti parigini di Charlie Hebdo. Hanno, inoltre, sottolineato che le attività giornalistiche svolte in contesti ambientali difficili possono essere condotte in condizioni di maggiore sicurezza, informando tempestivamente i presidi delle forze dell'ordine sul territorio, a cui anche l’invio di dati aggregati sul fenomeno o di specifiche segnalazioni può contribuire a completare il quadro di un fenomeno, che desta preoccupazione, ma che è anche il frutto di un contesto politico-culturale “imbarbarito” che necessita di uno sforzo in più: di un dialogo costante e di iniziative pubbliche, ove possibile, partecipate e aperte a tutti gli attori istituzionali interessati.


Per Asr questa riunione rappresenta un tassello ulteriore verso la difesa dei diritti dei giornalisti di Roma e del Lazio nell'esercizio della professione in sicurezza e nella consapevolezza che anche le massime istituzioni condividono le difficoltà di questo particolare momento del resoconto della cronaca nella regione Lazio.


Graziella Di Mambro/Responsabile Macro area articolo 21 ASR



 






Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno XV Copyright � 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com