Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:
     

Documenti
Attualità
Carte deontologiche
CASAGIT
Corte di Strasburgo
Deontologia e privacy
Dibattiti, studi e saggi
Diritto di cronaca
  » Dispensa telematica per l’esame di giornalista
Editoria-Web
FNSI-Giornalismo dipendente
Giornalismo-Giurisprudenza
I fatti della vita
INPGI 1 e 2
Lavoro. Leggi e contratti
Lettere
Ordine giornalisti
Premi
Recensioni
Riforma professione
Scuole di Giornalismo e Università
Sentenze
Storia
Tesi di laurea
TV-Radio
Unione europea - Professioni
  Dispensa telematica per l’esame di giornalista
Scarica il documento   Stampa

I giornalisti in pensione esentati dalla formazione. Gli Ordini chiedano all’Inpgi le informazioni su quanti, tra i pensionati, sono in attività. Una lettera (ANCHE IN ALLEGATO) che può essere utilizzata come "fac simile".


Data 21 febbraio 2014 – Per  Pec e posta elettronica.


Al Consiglio nazionale dell’Ordine dei Giornalisti-Roma


Al Consiglio dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia-Milano


e p.c.: Al presidente dell’Inpgi - Roma


Oggetto: Formazione professionale continua – Istanza di Francesco (“Franco”) Abruzzo, giornalista professionista non in attività e, quindi, non tenuto a frequentare corsi di formazione (in base all’art 2, punto c, del Regolamento sulla Fpc pubblicato nel Bollettino ufficiale del Ministero della Giustizia n. 24 del 31/12/2013).


Scrive Francesco (”Franco”) Abruzzo, nato a Cosenza il 3/8/1939, giornalista professionista dal 3/2/1963, laureato in Scienze politiche (110 e lode), residente in 20099 Sesto San Giovanni (via XXIV Maggio 1), mail:  fabruzzo39@yahoo.it,fra.abruzzo@live.com,francesco.abruzzo@pec.giornalistilombardia.it, docente universitario a contratto dal 2001 al 2011 (Università di Milano Bicocca e Iulm) di Storia del giornalismo e Diritto dell’Informazione (con un centinaio di tesi assegnate e  discusse, l’ultima il 19 marzo 2013),


                                                       per  comunicare


che, essendo in quiescenza, da anni non svolge alcuna attività professionale  (contrattualizzata, autonoma ex artt 2222 Cc e seguenti oppure in base alla legge sul diritto d’autore, od occasionale) e per vedersi riconosciuto il diritto a non frequentare corsi di Fpc (in base all’articolo 2, punto c, del Regolamento sulla Fpc pubblicato nel Bollettino ufficiale del Ministero della Giustizia n. 24 del 31/12/2013).  La Fpc, come si legge nel punto c), è “obbligo deontologico per tutti i giornalisti in attività iscritti da più di 3 anni”. Chiede al Cnog e all’OgL di  sollecitare una risposta dall’Inpgi (gestione principale e  separata) dalla quale emergerà quanto sopra affermato sul punto della “inattività”  dello scrivente. Fa presente che, nel rispetto degli articoli 3, 4, 21 e 32 Cost., partecipa alla vita politica e sociale  della Nazione, anche al fine di tutelare (con l’attività intellettuale) la sua salute (“fondamentale diritto dell'individuo”), avvalendosi del secondo comma del citato articolo 4: “Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, una attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società”. Fa presente, inoltre, che gli avvocati sono esentati per legge dalla formazione dopo 25 anni di iscrizione all'albo o dopo il compimento del sessantesimo anno di età. Non è possibile che nel mondo delle professioni possano coesistere regolamenti difformi e radicalmente in contrasto (si legga al riguardo in http://www.francoabruzzo.it/document.asp?DID=13695).  Cordiali saluti,      dott. Francesco (“Franco”) Abruzzo





 





 





 








Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
---------------------------------
Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.
---------------------------------
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno XV Copyright � 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com