Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:


Documenti
  » Attualità
Carte deontologiche
CASAGIT
Corte di Strasburgo
Deontologia e privacy
Dibattiti, studi e saggi
Diritto di cronaca
Dispensa telematica per l’esame di giornalista
Editoria-Web
FNSI-Giornalismo dipendente
Giornalismo-Giurisprudenza
I fatti della vita
INPGI 1 e 2
Lavoro. Leggi e contratti
Lettere
Ordine giornalisti
Premi
Recensioni
Riforma professione
Scuole di Giornalismo e Università
Sentenze
Storia
Tesi di laurea
TV-Radio
Unione europea - Professioni
  Attualità
Stampa

RCS PERIODICI. FEDERICO SILVESTRI: ABBIAMO PIANO DI SVILUPPO MA PREFERISCONO CHIUDERE. IN UN ANNO E MEZZO PAREGGIO E MULTIMEDIALITÀ

Milano, 7 maggio 2013.  Rcs? Non vuole vendere le testate, le vuole chiudere. Spara ad alzo zero Federico Silvestri, amministratore delegato di Prs Mediagroup che ha presentato un'offerta per rilevare i 10 periodici che il gruppo guidato da Pietro Scott Jovane ha messo sul mercato. «Abbiamo presentato un piano editoriale e industriale -dice all'Adnkronos- che avrebbe dato rilancio e respiro a queste testate, attraverso la declinazione su diverse piattaforme, radio, tv e mondo digitale. Non è stato accettato, evidentemente la direzione scelta è quella della chiusura». L'obiettivo di Prs illustrato ai manager di Rcs «era quello di costruire valore su quelle testate. Si trattava di un'operazione imprenditoriale strutturata, dai contorni ben definiti». Un piano che prendeva come punto di riferimento modelli già sperimentati all'estero. «riteniamo -dice Silvestri- che il problema del cartaceo così grave sia tutto italiano. In tutti gli altri paesi la stampa europea flette, ma non a livelli come quelli visti nel nostro Paese. Ed è quindi qui, sui modelli di business, che vale la pena di fare dei ragionamenti». Il piano industriale ideato da Silvestri avrebbe riportato le testate sulla via del pareggio «nel giro di un anno, un anno e mezzo. Pensavamo di fare un'operazione dove parallelamente potevamo attuare una ristrutturazione dell'impianto industriale delle testate e contestualmente di sviluppo». Sicuramente, sottolinea, «questo discorso andava implementato finanziariamente, ma non con una dote come hanno scritto in molti, dato che si tratta di un costo. Si parla di partecipare all'avviamento di chi rileva. Garantire cioè la stabilità anche occupazionale fino a quando il piano di sviluppo non è completato, dato che si parla di testate in perdita». Insomma il piano c'è, Silvestri lo reputa valido e la porta da parte del suo gruppo, nonostante le dichiarazioni circolate in questi giorni, non è chiusa: «siamo sempre pronti a sederci al tavolo e a fare ragionamenti. Anzi, auspichiamo nella maniera più assoluta di poterci incontrare nuovamente se ci sono le condizioni, ma al momento non c'è una nostra proposta formalmente valida per tutto il pacchetto». (Adnkronos)





Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
---------------------------------
Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.
---------------------------------
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno XV Copyright � 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com