Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:


Documenti
Attualità
Carte deontologiche
CASAGIT
Corte di Strasburgo
Deontologia e privacy
Dibattiti, studi e saggi
Diritto di cronaca
Dispensa telematica per l’esame di giornalista
Editoria-Web
FNSI-Giornalismo dipendente
Giornalismo-Giurisprudenza
  » I fatti della vita
INPGI 1 e 2
Lavoro. Leggi e contratti
Lettere
Ordine giornalisti
Premi
Recensioni
Riforma professione
Scuole di Giornalismo e Università
Sentenze
Storia
Tesi di laurea
TV-Radio
Unione europea - Professioni
  I fatti della vita
Stampa

Editoria. Raffaele Lorusso (Fnsi): "Nel mirino del Governo piccole realtà editoriali colpite con il taglio dei contributi pubblici".

BARI, 13 aprile 2019. - "Purtroppo da alcuni mesi questo Governo ha messo nel mirino tante piccole realta' di questo Paese che hanno il sostegno pubblico e ora hanno ricevuto un taglio del fondo dell'editoria che sara' progressivamente azzerato. Significherà togliere voce a tante comunità che hanno nei piccoli giornali la propria unica voce". Lo ha detto il segretario generale FNSI, Raffaele Lorusso, a margine della riunione del Comitato esecutivo della Federazione Internazionale dei Giornalisti in corso a Bari. "Il taglio al fondo dell'editoria determinera', se non ci sara' un intervento nei prossimi giorni del Parlamento, gia' da giugno la chiusura di Radio Radicale, che si puo' definire l'altra gamba del servizio pubblico italiano" ha detto Lorusso, ricordando che Radio Radicale "assicura una serie di servizi, come le dirette dei lavori delle commissioni e del Csm. Con i tagli ci saranno servizi in meno per i cittadini, occasioni in meno per essere correttamente informati e tanti posti di lavoro in meno. Questo noi non soltanto lo contestiamo ma continueremo a contrastarlo". Lorusso ha evidenziato anche "il tema delle querele bavaglio che non viene affrontato dal Parlamento, perche' ci vorrebbe una norma di legge che recepisse quello che ha stabilito la CEDU, ossia che quando qualcuno promuove una azione giudiziaria del tutto infondata nei confronti di un giornalista, deve essere chiamato a pagare una sanzione pecuniaria di una certa entità".(ANSA).





Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
---------------------------------
Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.
---------------------------------
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno XV Copyright � 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com