Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:


Documenti
Attualità
Carte deontologiche
CASAGIT
Corte di Strasburgo
Deontologia e privacy
Dibattiti, studi e saggi
Diritto di cronaca
Dispensa telematica per l’esame di giornalista
Editoria-Web
FNSI-Giornalismo dipendente
Giornalismo-Giurisprudenza
  » I fatti della vita
INPGI 1 e 2
Lavoro. Leggi e contratti
Lettere
Ordine giornalisti
Premi
Recensioni
Riforma professione
Scuole di Giornalismo e Università
Sentenze
Storia
Tesi di laurea
TV-Radio
Unione europea - Professioni
  I fatti della vita
Stampa

INPGI. Marina Macelloni chiede un "incontro urgente" al Presidente Sergio Mattarella e al Governo (CONTE, DI MAIO E TRIA). In Parlamento l'emendamento della Lega al 'Decretone' per l'aumento della platea degli iscritti alla Fondazione dei giornalisti. L'appoggio di altre Casse alla battaglia del sottosegretario Claudio Durigon.

Roma,  7 marzo 2019.  - La presidente dell'Inpgi, Marina Macelloni, ha chiesto oggi, a nome del Consiglio di amministrazione e del Collegio sindacale, "un incontro urgente" al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, al premier Giuseppe Conte e ai ministri del Lavoro e dell'Economia Luigi Di Maio e Giovanni Tria per "illustrare il particolare andamento della gestione previdenziale dell'Ente, alla luce dei profondi processi di trasformazione che stanno interessando la professione giornalistica" e le conseguenze sul piano pensionistico. Lo si legge in una nota della stessa Cassa. "Negli ultimi mesi, il Cda dell'Inpgi ha lavorato ad una ipotesi di soluzione idonea a metter in piena sicurezza l'Ente, vittima di squilibri strutturali ben compresi dalla sensibilità del sottosegretario Claudio Durigon". La proposta (che mira ad ampliare la platea degli iscritti ad altre figure dell'informazione, ndr) "è al vaglio del Parlamento", grazie ad un emendamento della Lega al cosiddetto 'Decretone', primo firmatario il deputato Massimiliano Capitanio. (ANSA).


.DECRETONE. La Lega presenta un emendamento che amplia la platea degli iscritti all'INPGI. Dal 2020 iscritti alla Cassa dei giornalisti  anche i comunicatori professionali. PIENO sostegno di altre tre Casse (commercialisti, biologi e pluricategoriale).  - Roma,  7 marzo 2019. - "Più' tutele per chi fa informazione ed e' guardiano della democrazia". E' la ratio con la quale la Lega, a prima firma di Massimiliano Capitanio, ha presentato un emendamento al decretone, all'esame delle commissioni alla Camera, perche' "dal primo gennaio 2020 anche i comunicatori professionali, sia in ambito privato che pubblico, siano iscritti all'Inpgi, cosi' come quelli che operano presso le pubbliche amministrazioni. Stesso discorso - ha spiegato in una nota Capitanio - anche per chi svolge attivita', anche di natura tecnico informatica, inerenti la produzione, il confezionamento o la fruibilita' di contenuti a carattere informativo diffusi sul web o su altro canale multimediale". L'emendamento recupera una proposta gia' avanzata dalla Lega anche con la manovra: i comunicatori sarebbero cosi' iscritti all'Inpgi dal 2020, mentre nel caso di lavoro autonomo l'iscrizione sarebbe alla gestione separata della cassa dei giornalisti. La norma prevede specifiche tutele di adeguatezza delle prestazioni, senza modifiche nella struttura della contribuzione e dei requisiti rispetto alla forma previdenziale di provenienza. (ANSA).


.INPGI. - Cassa forense: "Operazione Durigon intelligente.Nunzio Luciano: "Il sottosegretario la porti avanti per il bene del Paese". - Roma, 7 marzo 2019. - "L'operazione che vuol realizzare il sottosegretario Claudio Durigon", fissando con una norma l'allargamento della platea degli associati all'Inpgi (Istituto pensionistico dei giornalisti) ad altre figure professionali che lavorano nel mondo della comunicazione e dell'informazione, "e' molto intelligente. Lo esortiamo a portarla avanti, per il bene non soltanto della previdenza privata, ma del sistema-Paese". A dirlo il presidente di Cassa forense (l'Ente degli avvocati) Nunzio Luciano, a proposito dell'iniziativa annunciata dal sottosegretario al Lavoro e tradotta in un emendamento della Lega al cosiddetto 'Decretone' all'esame della Camera. (ANSA).


.INPGI. Cassa dottori commercialisti: bene la posizione di Durigon. Walter  Anedda: "La soluzione esalta l'autonomia del sistema previdenza privata". - Roma, 7 marzo 2019.  "Plaudo alla presa di posizione assunta dal sottosegretario al Lavoro Claudio Durigon, volta ad appoggiare l'iniziativa dell'Inpgi (l'Istituto previdenziale dei giornalisti) di ampliare la platea dei propri iscritti, mostrando grande attenzione alla responsabilita' dell'Ente di individuare soluzioni che permettano di superare le proprie difficolta' finanziarie derivanti dalla crisi del sistema editoriale". A dichiararlo, all'indomani delle dichiarazioni dell'esponente governativo (che ha manifestato l'intenzione di inserire una norma 'ad hoc', nel cosiddetto 'Decretone' all'esame della Camera, ndr) il presidente di un'altra Cassa previdenziale professionale, la Cnpadc (dottori commercialisti), Walter Anedda, convinto che tale "soluzione" possa "esaltare la autonoma capacita' del sistema previdenziale privato di garantire la sostenibilita' di lungo termine senza dover pesare sui conti dello Stato, diversamente da quanto e' accaduto per molti fondi previdenziali del settore pubblico", si chiude la nota. (ANSA)


.INPGI. Cassa biologi: ok Durigon, sensibile alle nostre esigenze. Tiziana Stallone: l'ampliamento della platea degli iscritti utile anche ad altri Enti. - Roma, 7 marzo 2019. - Un atto di "sensibilita'", ma "soprattutto di conoscenza approfondita delle regole che governano il sistema delle Casse di previdenza, arriva dal sottosegretario Claudio Durigon, che appoggia la misura volta ad ampliare il numero dei professionisti iscritti all'Inpgi" (l'Istituto pensionistico dei giornalisti), perche' attraverso "l'affidamento alla responsabilita' per una gestione professionale, il riconoscimento indiscusso dell'autonomia delle Casse e la congruita' del sistema di gestione previdenziale passa anche il compito di ampliare quantitativamente le platee degli iscritti". E' quanto esprime, in una nota, la presidente dell'Enpab (Ente previdenziale dei biologi) Tiziana Stallone, sostenendo che, "grazie all'impegno della presidente dell'Inpgi Marina Macelloni, gli Enti potranno beneficiare della possibilita' di attuare misure similari per i propri iscritti, collaborando insieme per facilitare l'ingresso nel mercato del lavoro dei giovani, individuando quelle sacche di professionisti che sfuggono alla tutela dei propri Enti previdenziali per le regole indotte dal mercato del lavoro, che affianca sempre piu' alla figura 'classica' del professionista identificato per l'attivita' svolta, la figura 'nuova' del professionista impegnato in attivita' piu' moderne, adeguate ai tempi, ma strettamente collegate alla sua primaria professionalita'". L'impegno comune delle Casse, incalza Stallone, che e' anche vicepresidente dell'Adepp (l'Associazione che ne riunisce 20), "dovra' ora concentrarsi sul binomio professione-previdenza per renderli sempre piu' sostenibili: la sfida futura sara' di promuovere misure a tutela del lavoro, contro gli effetti negativi sulle contribuzioni derivanti dalle interruzioni dei redditi", si chiude la nota dell'Enpab. (ANSA).


.INPGI. Epap, l'idea di Durigon non pesa sullo Stato. Stefano  Poeta: ok a soluzioni per superare i problemi legati al mercato del lavoro. - ROMA, 7 marzo 2019. "Sosteniamo la posizione del Sottosegretario al Lavoro Claudio Durigon nell'appoggiare l'iniziativa dell'Inpgi per ampliare la platea dei propri iscritti con l'obiettivo di favorire l'individuazione di soluzioni che permettano di superare le difficolta' finanziarie dettate dalla crisi del mercato del lavoro". Ad affermarlo il presidente Dell'Epap (Ente previdenziale pluricategoriale, che comprende dottori agronomi e forestali, chimici, fisici, attuari e geologi) Stefano Poeta che, in una nota, loda l'impegno della presidente dell'Istituto pensionistico dei giornalisti Maria Macelloni. Secondo il vertice della Cassa, l'idea proposta dal rappresentante del governo "non crea oneri sul bilancio dello Stato ed evidenzia come gli Enti di previdenza, con la loro autonomia amministrativa, possano trovare soluzioni che non gravano sui cittadini italiani. Il nostro impegno - conclude Poeta - dovra' esser quello di lavorare, affinche' lo stereotipo delle Casse di previdenza come impositori di inutili oneri economici venga rimpiazzato da misure che pongano rimedi agli effetti negativi della crisi dei settori lavorativi e delle frequenti interruzioni di reddito, che colpiscono soprattutto i professionisti piu' giovani". (ANSA).


 


 


 


 


 





Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
---------------------------------
Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.
---------------------------------
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno XV Copyright � 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com