Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:


Documenti
  » Attualità
Carte deontologiche
CASAGIT
Corte di Strasburgo
Deontologia e privacy
Dibattiti, studi e saggi
Diritto di cronaca
Dispensa telematica per l’esame di giornalista
Editoria-Web
FNSI-Giornalismo dipendente
Giornalismo-Giurisprudenza
I fatti della vita
INPGI 1 e 2
Lavoro. Leggi e contratti
Lettere
Ordine giornalisti
Premi
Recensioni
Riforma professione
Scuole di Giornalismo e Università
Sentenze
Storia
Tesi di laurea
TV-Radio
Unione europea - Professioni
  Attualità
Stampa

EDITORIA. CDR dell'ASR: INACCETTABILI I COMPORTAMENTI DEGLI EDITORI DI ASKANEWS E VELINO.


Roma, 1 febbraio 2019. - La Consulta dei Comitati di redazione e dei fiduciari di Stampa Romana esprime preoccupazione e sconcerto per quanto sta accadendo tra i colleghi sul territorio. Agli stati di crisi ancora esistenti nelle redazioni si aggiungono comportamenti aggressivi delle aziende. E' quanto si legge in una nota della Consulta dei Cdr di Associazione stampa romana. E di ieri la notizia di due ulteriori licenziamenti a Sky nonostante sia attivo l'accordo sul trasferimento a Milano che doveva evitare esuberi. Sono un esempio prolungato nel tempo le sofferenze dei colleghi e delle colleghe del Velino e di Askanews. Nel Velino non basta una ennesima cassa integrazione unilaterale dalla percentuale altissima a mortificare i colleghi. Si aggiungono modalita' di organizzare il lavoro che non trovano eguali altrove: dagli orari spezzati all'uso di una chat interna gestita dall'editore/direttore anche per giudicare il lavoro dei colleghi pubblicamente in pari alla scomparsa delle gerarchie redazionali. Ad Askanews con il concordato preventivo si avvia la stagione del ridimensionamento dell'agenzia. L'assenza di progettualita' e la mancanza di investimenti si traduce in 27 esuberi, nel mancato ascolto delle proposte della redazione per il rilancio, nel mancato pagamento degli stipendi. Le due agenzie sono teatro di una decostruzione del contratto, segno di quanto potrebbe accadere nel prossimo negoziato contrattuale se gli editori continueranno a puntare per la salvezza del prodotto solo sul taglio del costo del lavoro. La Consulta sara' al fianco dei colleghi nelle mobilitazioni che metteremo in campo per difendere i propri diritti. (Dire)





 






Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
---------------------------------
Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.
---------------------------------
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno XV Copyright � 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com