Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:
     

Documenti
Attualità
Carte deontologiche
CASAGIT
Corte di Strasburgo
Deontologia e privacy
Dibattiti, studi e saggi
Diritto di cronaca
Dispensa telematica per l’esame di giornalista
Editoria-Web
FNSI-Giornalismo dipendente
Giornalismo-Giurisprudenza
  » I fatti della vita
INPGI 1 e 2
Lavoro. Leggi e contratti
Lettere
Ordine giornalisti
Premi
Recensioni
Riforma professione
Scuole di Giornalismo e Università
Sentenze
Storia
Tesi di laurea
TV-Radio
Unione europea - Professioni
  I fatti della vita
Stampa

Giornalisti. Carlo Verna (Odg) pronto a un confronto con Di Maio sulle politiche del governo e sui tagli all'editoria, non sull'equo compenso materia del sindacato.


NAPOLI, 19 gennaio 2019. - "Martedi' ci sara' un nostro consiglio nazionale e la mia proposta sara' quella di accettare l'invito di Di Maio per la doverosita' di ristabilire relazioni istituzionali corrette, spiegando a chi e' anche vicepremier quali siano i nostri elementi di dissenso sulle politiche del governo relative all'informazione e in particolare sui tagli all'editoria". E' quanto ha detto il presidente dell'Ordine nazionale dei giornalisti Carlo Verna, intervenendo a Napoli al premio giornalistico Domenico Ferrara, intitolato allo storico presidente di un altro ente di categoria, la Casagit. "L'Ordine dei giornalisti - ha aggiunto Verna - non fa sconti ne' alza muri. E sara' sempre interlocutore scomodo per tutti perche' non solo rigoroso nel merito, ma anche dei limiti delle competenze. Pertanto e' evidente che non potra' trattare di equo compenso col ministro Di Maio senza al proprio fianco la Fnsi. Ma non l'avrebbe fatto neanche insieme al sindacato, perche' c'e' una legge dello Stato, la 233/2012, che indica come il soggetto titolare del potere di convocazione sia il sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega all'editoria, individuando come soggetti dello specifico tavolo tra gli altri, e senza prevedere esclusive o esclusioni, sia l'Ordine che il sindacato dei giornalisti". Il presidente del Cnog ha anche anticipato che "sul tema irrinunciabile e improcrastinabile dell'equo compenso l'Ordine dei giornalisti ha in cantiere un'iniziativa nell'ambito delle proprie prerogative che sara' valutata dal prossimo Consiglio nazionale". (ANSA).






Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
---------------------------------
Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.
---------------------------------
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno XV Copyright � 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com