Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:


Documenti
  » Attualità
Carte deontologiche
CASAGIT
Corte di Strasburgo
Deontologia e privacy
Dibattiti, studi e saggi
Diritto di cronaca
Dispensa telematica per l’esame di giornalista
Editoria-Web
FNSI-Giornalismo dipendente
Giornalismo-Giurisprudenza
I fatti della vita
INPGI 1 e 2
Lavoro. Leggi e contratti
Lettere
Ordine giornalisti
Premi
Recensioni
Riforma professione
Scuole di Giornalismo e Università
Sentenze
Storia
Tesi di laurea
TV-Radio
Unione europea - Professioni
  Attualità
Stampa

EDITORIA: AL VIA BANDO PER L'INFORMAZIONE LOCALE IN TOSCANA. La Regione mettera' a disposizione un milione e 500mila euro.


Firenze, 22 dicembre 2018. - È pronto il bando della Regione Toscana che consentirà di mettere a disposizione un milione e 500 mila euro a sostegno del lavoro giornalistico e dell'informazione locale. Le risorse sono state già stanziate e la relativa delibera sarà portata in Giunta il prossimo 15 gennaio. Questo quanto hanno reso noto il presidente della Regione Enrico Rossi e l'assessore al bilancio Vittorio Bugli in occasione della conferenza stampa di fine anno. Il bando discende dalle previsioni della legge regionale 34/2013, "Disciplina del sostegno regionale alle imprese di informazione": è la seconda volta che questa legge viene finanziata e permette di attivare questa opportunità. Già con il primo bando molte testate di grande rilievo riuscirono a scollinare una situazione di crisi particolarmente grave, in un periodo tra l'altro di forte contrazione del mercato pubblicitario. Potranno presentare domanda imprese editoriali che, con i necessari requisiti occupazionali, si qualifichino come micro, piccole e medie imprese e possiedano testate giornalistiche a carattere locale: emittenti televisive, radio, quotidiani e periodici on line e cartacei, agenzie via web e, per la prima volta, associazioni di imprese con testate giornalistiche appartenenti anche a più di una categoria precedente. Alla conferenza stampa ha preso parte anche il presidente dell'Associazione Stampa Toscana Sandro Bennucci, che ha sottolineato il rilievo di questo bando in un contesto nazionale di taglio dei contributi all'editoria e ha consegnato al presidente Rossi un riconoscimento per l'impegno che anche nel 2018 la Regione Toscana ha assicurato alla categoria dei giornalisti, con il sostegno in vertenze sindacali e corsi di formazione. (AdnKronos)






Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
---------------------------------
Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.
---------------------------------
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno XV Copyright � 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com