Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:
     

Documenti
Attualità
Carte deontologiche
CASAGIT
Corte di Strasburgo
Deontologia e privacy
Dibattiti, studi e saggi
Diritto di cronaca
Dispensa telematica per l’esame di giornalista
Editoria-Web
FNSI-Giornalismo dipendente
Giornalismo-Giurisprudenza
  » I fatti della vita
INPGI 1 e 2
Lavoro. Leggi e contratti
Lettere
Ordine giornalisti
Premi
Recensioni
Riforma professione
Scuole di Giornalismo e Università
Sentenze
Storia
Tesi di laurea
TV-Radio
Unione europea - Professioni
  I fatti della vita
Stampa

Interessante editoriale pubblicato nell'ultimo numero dell'Internazionale periodico che pubblica in esclusiva per l'Italia gli articoli dell'Economist.
GEROGLIFICI. Soon-Shiong ("il medico più ricco della storia del mondo") é convinto che in una democrazia sana i giornali sono fondamentali. E per questo è interessato soprattutto alla carta, che lui considera un antidoto alla riduzione della capacità di attenzione indotta dal digitale. Non prevede che la carta sparirà ("Abbiamo cominciato con i geroglifici, non credo che finirà") e anzi scommette: "Oggi i ragazzi vogliono comprare i dischi di vinile, presto tornerà di moda la carta".

di Giovanni De Mauro


26.10.2018 - Chi l'ha detto che i giornali, e quelli di carta in particolare, non sono un buon investimento? C'è una certa agitazione in Francia da quando si è saputo che Daniel Kretinsky miliardario ceco nato a Brno nel 1975, è interessato al quotidiano Le Monde. Kretinsky vorrebbe rilevare le quote del banchiere francese Matthieu Pigasse, che controlla Le Monde insieme a un miliardario francese, Xavier Niel. Kretinsky ha creato il primo gruppo energetico dell'Europa centrale, Eph, specializzato in carbone e gas, presente anche in Italia. Nella Repubblica Ceca Kretinsky è già padrone del tabloid Blesk, il più letto del Paese, così influente da essere in grado, scrive Le Monde, di "costruire e demolire la reputazione di chiunque". Non é il primo miliardario dell'Europa orientale interessato ai quotidiani dell'Europa occidentale. Nel 2010 l'oligarca russo Aleksandr Lebedev aveva comprato l'Independent di Londra. E Lebedev e Kretinsky con Pigasse e Niel, non sono gli unici miliardari o banchieri ad aver comprato dei quotidiani negli ultimi anni. C'è Jeff Bezos, padrone di Amazon e uomo più ricco degli Stati Uniti, che nel 2013 ha comprato il Washington Post per 250 milioni di dollari. E c'è Patrick Soon-Shiong, 65 anni, chirurgo californiano nato in Sudafrica da genitori cinesi, definito da Forbes "il medico più ricco della storia del mondo" (ha un patrimonio di 9 miliardi di dollari), che quest'anno ha comprato il Los Angeles Times per 500 milioni di dollari. Parlando al Guardian, Soon-Shiong ha detto di averlo fatto perché é convinto che in una democrazia sana i giornali sono fondamentali. E per questo è interessato soprattutto alla carta, che lui considera un antidoto alla riduzione della capacità di attenzione indotta dal digitale. Non prevede che la carta sparirà ("Abbiamo cominciato con i geroglifici, non credo che finirà") e anzi scommette: "Oggi i ragazzi vogliono comprare i dischi di vinile, presto tornerà di moda la carta".






Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
---------------------------------
Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.
---------------------------------
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno XV Copyright � 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com