Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:
     

Documenti
  » Attualità
Carte deontologiche
CASAGIT
Corte di Strasburgo
Deontologia e privacy
Dibattiti, studi e saggi
Diritto di cronaca
Dispensa telematica per l’esame di giornalista
Editoria-Web
FNSI-Giornalismo dipendente
Giornalismo-Giurisprudenza
I fatti della vita
INPGI 1 e 2
Lavoro. Leggi e contratti
Lettere
Ordine giornalisti
Premi
Recensioni
Riforma professione
Scuole di Giornalismo e Università
Sentenze
Storia
Tesi di laurea
TV-Radio
Unione europea - Professioni
  Attualità
Stampa

Il 26 presentazione a Roma di Belzebù-pezzént, l’ultimo libro di Amedeo Lanucara.


22.10.2018 - I Belzebù-pezzént sono i diseredati e i perseguitati della Storia. E Belzebù-pezzént è il titolo dell’ultimo libro del giornalista Amedeo Lanucara (Fefè Editore, Roma), già inviato e/o capo-servizio a Sole-24 Ore, Avvenire, settimanali ex-Rusconi. Ha diretto La Voce del Cittadino e periodici istituzionali. Suo il libro Berlinguer Segreto. Dunque. Pasqua 1984, l’anno di Orwell. Il reporter milanese Ruggiero Agrifoglio parte per la Puglia, alla ricerca d’un Senatùr Dc dileguatosi, mentre un attentato fa saltare l’auto blindata del Giudice che l’indaga; e scompare una Bimba del Maghreb. L’inchiesta giornalistica diviene poco a poco una “discesa ad inferos”, tra mille Personaggi e colpi di scena. E’ un affresco ampio, originale, sconvolgente sui crimini dei Palazzi, ove l’oggi si lega agli ieri. Continui i riferimenti storici. Fin all’odierno exodus biblico degli affamati Musùlm afro-asiatici, i nuovi Belzebù-pezzént, alla ricerca della terra promessa in un’Europa sempre più egoista.Numerosi i temi affrontati nel libro. Libertà di stampa e Giustizia-giusta, entrambe alle ortiche, per esempio; o l’eutanasia per il Malato terminale che soffre inutilmente; o il Sud che langue, malgrado le sue risorse umane; o anche il ruolo  generoso e appassionato delle Donne (i Personaggi femminili son quasi sempre migliori dei maschili). Eccetera. Impossibile dir tutto in una presentazione. E così venerdì 26 p. v., alla presentazione del libro a Roma, i temi affrontati saranno quattro, sempre d’attualità: l’immigrazione, il razzismo anti-ebraico, il delitto Moro e la raccomandazione farlocca. La manifestazione, organizzata dalle associazioni culturali “Scacco al Re-diesis” e “L’Agone Nuovo”, si svolgerà nella sede di “Scacco al Re diesis”, via Paquale Adinolfi 2 (metrò p.zza Bologna), con inizio alle ore 18. Dopo il saluto di Giovanni A. Campisano, vice presidente di “Scacco al Re diesis” e di Giovanni Furgiuele, presidente de “L’Agone Nuovo , l’editore Leonardo De Sanctis (Fefè) parlerà dei valori linguistici di Belzebù-pezzént. Successivamente il professore americano Manuel Montoya, docente all’università statale del New Mexico, autore di numerosi libri in materia, si soffermerà in video conferenza su Immigrazione e identità. L’avvocato Bruno Sed, presidente della prestigiosa associazione culturale ebraica “I Pitigliani”, parlerà quindi su I Marrani e la Shoah. Seguirà il giornalista Paolo Cucchiarelli, capo-servizio parlamentare dell’Ansa e autore di numerosi libri-inchiesta sulla Strategia della Tensione, il quale si soffermerà sui lati oscuri del delitto Moro. Infine la prof.ssa Isabella Massafra, sindacalista Cgil, già consigliera e assessora alla Regione Puglia, esaminerà le raccomandazioni fasulle, in gergo pigghia-pu-culu. Nel dibattito è previsto, come primo intervento, quello del prof. Mauro Pacetti, sociologo e docente all’università Roma-3 su “Personaggi e termini-concetto”. Federica Follesa leggerà brani del libro, mentre Claudio Painelli curerà alcuni brevi stacchi musicali. La manifestazione si concluderà con un apericena. Per informazioni sul libro chiamare Fefè Editore in Roma, cell. 338-37.33.845.




 


 


 






Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
---------------------------------
Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.
---------------------------------
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno XV Copyright � 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com