Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:
     

Documenti
Attualità
Carte deontologiche
CASAGIT
Corte di Strasburgo
Deontologia e privacy
Dibattiti, studi e saggi
Diritto di cronaca
Dispensa telematica per l’esame di giornalista
Editoria-Web
FNSI-Giornalismo dipendente
Giornalismo-Giurisprudenza
  » I fatti della vita
INPGI 1 e 2
Lavoro. Leggi e contratti
Lettere
Ordine giornalisti
Premi
Recensioni
Riforma professione
Scuole di Giornalismo e Università
Sentenze
Storia
Tesi di laurea
TV-Radio
Unione europea - Professioni
  I fatti della vita
Stampa

Media Gli editori alzano le barricate contro la «mannaia» di Crimi. Il sottosegretario: basta annunci di gare sui giornali. Fieg: ascolti prima di parlare

di ilsole24ore


6.7.2018 - «Basta annunci di gare pubbliche sui quotidiani, così blocchiamo il finanziamento indiretto di 40 milioni all' editoria». Così, con queste parole rilanciate dal "Blog delle Stelle", il sottosegretario all' Editoria, il pentastellato Vito Crimi rincara la dose il giorno dopo la sua intervista a La Verità.«In un colpo solo con un provvedimento di due righe avremo tre effetti: il taglio del finanziamento indiretto ai giornali; la semplificazione per la Pubblica Amministrazione e un risparmio per le imprese», continua nel suo post il sottosegretario che ricorda il meccanismo che obbliga le imprese aggiudicatrici di appalti pubblici a rimborsare l' Amministrazione le spese per la pubblicazione degli avvisi: «E deve pagare subito, prima ancora di vedere l' ombra di un quattrino, prima di aver stipulato contratti». Per il sottosegretario Crimi, invece, «Gazzetta Ufficiale Italiana e la Gazzetta Ufficiale Europea, liberamente consultabili da qualunque cittadino online».  Un primo importantissimo nodo viene dunque al pettine in tema di editoria con l' arrivo della compagine M5s-Lega al governo. Ma non si sono fatte attendere le repliche. Di sicuro non è stato tenero, per usare un eufemismo, il nuovo presidente della Fieg, Andrea Riffeser Monti. «Al Senatore Sottosegretario all' Editoria, Vito Crimi, suggerisco di ascoltare la canzone "Pensa" di Fabrizio Moro: prima di rilasciare interviste, pubblicate proprio su un quotidiano di carta, ascolti chi da quarant' anni lavora in questo settore e rappresenta la Fieg, con 8820 anni di pubblicazioni complessive dei propri associati. Poi potrà prendere le proprie decisioni, anche se sulla base di poche settimane di esperienza di Governo in questo settore. I quotidiani - ha concluso Riffeser - svolgono una fondamentale funzione sociale di tutela della Democrazia e della Legalità. Soprattutto nel campo degli appalti e delle gare pubbliche, dove si lamenta da sempre la mancanza di trasparenza sulla conoscenza delle procedure». Critico anche il segretario nazionale della Fnsi, Raffaele Lorusso: «Sull' editoria non ci sono né atti né dichiarazioni incoraggianti. Prevale la voglia di parlare per slogan e di offrire al rancore e alla rabbia dei social un settore vitale per la democrazia e delle sue istituzioni».(A. Bio.)




 






Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
---------------------------------
Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.
---------------------------------
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno XV Copyright � 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com