Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:
     

Documenti
  » Attualità
Carte deontologiche
CASAGIT
Corte di Strasburgo
Deontologia e privacy
Dibattiti, studi e saggi
Diritto di cronaca
Dispensa telematica per l’esame di giornalista
Editoria-Web
FNSI-Giornalismo dipendente
Giornalismo-Giurisprudenza
I fatti della vita
INPGI 1 e 2
Lavoro. Leggi e contratti
Lettere
Ordine giornalisti
Premi
Recensioni
Riforma professione
Scuole di Giornalismo e Università
Sentenze
Storia
Tesi di laurea
TV-Radio
Unione europea - Professioni
  Attualità
Stampa

TRIESTE - Il Premio Giornalistico internazionale Marco Luchetta taglia il traguardo della sua 15esima edizione e anche quest’anno si fa portavoce delle vicende più scottanti legate all’infanzia violata nel mondo e in Italia. Tra i vincitori Vittorio Zucconi. Cerionia il 25 maggio.


Roma, 17 maggio 2018 - Il Premio Giornalistico internazionale Marco Luchetta taglia il traguardo della sua 15esima edizione e anche quest’anno si fa portavoce delle vicende più scottanti legate all’infanzia violata nel mondo e in Italia. Marco Fubini e Nadia Toffa per Italia1 - 'Le Iene' vincono nella sezione reportage: hanno filmato e intervistato bambini e giovani disposti ogni giorno a prostituirsi per pochi soldi nella zona dello stadio di Bari. Mentre Carmelo Riccotti La Rocca e Martina Chessari vincono il Premio Luchetta 2018 per la carta stampata nazionale, con l’articolo sui 'Figli del caporalato' pubblicato dal quotidiano La Sicilia: hanno raccontato dei centinaia di bambini invisibili ammassati nella cosiddetta 'fascia trasformatà del ragusano, dove la coltivazione in serra si è sostituita a quella stagionale. Insieme a loro Andrea Oskari Rossini che vince il Premio Luchetta Tv News 2018: nel suo servizio per la rubrica della Rai Tgr Est-Ovest ha raccontato gli 'orfanì della pace arrivati in Italia da Sarajevo. Alcuni di loro sono ancora alla ricerca delle famiglie d’origine. Nella sezione stampa internazionale vince Stephanie Hegarty di Bbc World Service che insieme a Vladimir Hernandez ha documentato, attraverso una graphic novel digitale la storia di Falmata e di come sia sopravvissuta in Nigeria mentre sempre più donne del suo Paese decidevano di suicidarsi. Infine Mohammed Badra vince per lo scatto pubblicato da The Guardian nella sezione fotografia, dedicata a Miran Hrovatin. Ha documentato l’impotenza delle Nazioni Unite contro l'inferno sulla terra siriano.





Sul palco del Politeama Rossetti di Trieste, ci sarà anche Vittorio Zucconi, vincitore del Premio Testimoni della Storia 2018 promosso dal Premio Luchetta con Crèdit Agricole Friuladria. Il Premio Luchetta, istituito dalla Fondazione Luchetta Ota D’Angelo Hrovatin e promosso in collaborazione con la Rai Radiotelevisione Italiana, festeggerà i suoi vincitori venerdì 25 maggio dalle 20.30 al Politeama Rossetti di Trieste in occasione della 15esima Serata i nostri angeli, condotta dall’anchor tv Alessio Zucchini e ripresa da Rai1, che la trasmetterà venerdì 15 giugno. News e approfondimenti si intrecceranno alla musica: quella di artisti come Brunori Sas e Raphael Gualazzi, protagonisti del Premio Luchetta 2018. (AdnKronos) 





 





 






Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno XV Copyright � 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com