Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:
     

Documenti
Attualità
Carte deontologiche
CASAGIT
Corte di Strasburgo
Deontologia e privacy
Dibattiti, studi e saggi
Diritto di cronaca
Dispensa telematica per l’esame di giornalista
Editoria-Web
FNSI-Giornalismo dipendente
Giornalismo-Giurisprudenza
  » I fatti della vita
INPGI 1 e 2
Lavoro. Leggi e contratti
Lettere
Ordine giornalisti
Premi
Recensioni
Riforma professione
Scuole di Giornalismo e Università
Sentenze
Storia
Tesi di laurea
TV-Radio
Unione europea - Professioni
  I fatti della vita
Stampa

Editoria. Maurizio Costa: "Vedo il futuro positivo, tutelare il copyright. Google e Facebook possono entrare in sinergia con giornali. I contenuti di qualità si pagano".


ROMA, 2  marzo 2018. - "Non sono pessimista, anzi. Credo che  per l'editoria italiana sia possibile, ad alcune condizioni, un   futuro positivo". Lo afferma il presidente della Fieg, Maurizio   Costa, in un'intervista al Corriere della Sera. "Veniamo da un   decennio di forti flessioni - ricorda Costa -. I ricavi totali   sono diminuiti del 50% e, in particolare quelli pubblicitari, si   sono ridotti a un terzo rispetto a dieci anni fa". Non solo la  crisi economica, per il presidente Fieg "soprattutto si sono   affacciati sul mercato i grandi player del digitale, gli Over   The Top che dieci anni fa non esistevano. Ora sono il secondo   media per raccolta pubblicitaria dopo la tv: si stima realizzino  un fatturato di oltre due volte quello dell'editoria nel suo   complesso". "Google e Facebook, anche se tardivamente, stanno prendendo atto che la professionalita' giornalistica e' importante -   sottolinea Costa -. In questo quadro, urge salvaguardare un   sistema di tutele e regole. Primo: protezione, e giusta   remunerazione, del copyright anche a livello europeo. I   contenuti professionali non possono finire gratuitamente in   Rete. Secondo: basta con l'utilizzo improprio ed esclusivo dei  dati degli utenti a disposizione dei big players della Rete.  Terzo: equita' fiscale. Gli Over The Top, che agiscono da Paesi  con fiscalita' agevolata, non pagano tasse in Italia. Si pone   quindi una questione di correttezza della competizione".   "Dopo molti anni, e con la legge Lotti, la cornice di sistema   appare piu' chiara e positiva - aggiunge il presidente Fieg -. E'  stato istituito un fondo per il pluralismo e l'informazione, non  assistenzialistico, ma proteso verso l'innovazione. Importanti   risorse sono state destinate al ricambio generazionale. La   innovativa liberalizzazione dell'offerta dei giornali potra'   offrire maggiore capillarita' nelle vendite; importante anche   l'intesa con l'Anci che consente la valorizzazione del ruolo   delle edicole". "L'accordo triennale italiano con Google e' un caso
avanzato in Europa - sostiene ancora Costa -. Affronta  importanti aspetti: riconoscimento del valore dei contenuti,  condivisione dei dati, trasferimento di know how, lotta alla  pirateria. Insomma, tecnologia e digitale possono entrare in   sinergia con l'editoria tradizionale rappresentando   un'opportunità". (ANSA).




 



 



 



 






Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
---------------------------------
Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.
---------------------------------
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno XV Copyright � 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com