Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:
     

Documenti
  » Attualità
Carte deontologiche
CASAGIT
Corte di Strasburgo
Deontologia e privacy
Dibattiti, studi e saggi
Diritto di cronaca
Dispensa telematica per l’esame di giornalista
Editoria-Web
FNSI-Giornalismo dipendente
Giornalismo-Giurisprudenza
I fatti della vita
INPGI 1 e 2
Lavoro. Leggi e contratti
Lettere
Ordine giornalisti
Premi
Recensioni
Riforma professione
Scuole di Giornalismo e Università
Sentenze
Storia
Tesi di laurea
TV-Radio
Unione europea - Professioni
  Attualità
Stampa

ORDINE DI MILANO. FRANCO ABRUZZO. "E' in atto una spregiudicata alleanza tra Stampa democratica e il Movimento Giornalisti Liberi di Giuseppe Gallizzi. Bisogna battere il tentativo di sottomettere l'Ordine alla politica".


Milano, 5 ottobre 2017 - Franco Abruzzo - sui rischi connessi al ballottaggio che determinerà la scelta del gruppo dirigente dell'Ordine lombardo dei giornalisti - ha dichiarato: “Le liste di PRIMA LA PROFESSIONE  guidate da me e da Alessandro Galimberti  al secondo turno hanno tenuto botta. Siamo  decisi nel ballottaggio a far prevalere la forza delle idee e dei programmi contro un’alleanza trasformista. Dalle urne, infatti,  è emersa una spregiudicata intesa di potere tra Stampa democratica e il Movimento Giornalisti Liberi di Giuseppe Gallizzi.   Lancio un appello ai colleghi, soprattutto a quelli che non hanno votato il l'1-2 ottobre, perché  l'8 e il 9  ottobre si presentino alle urne di via Vivaio 7 per salvare il futuro dell'Ordine della Lombardia, che, fra il 1989 e il 2007, con la mia presidenza era considerato un unicum in campo nazionale. Quel cammino fatto di competenze e di solidarietà va ripreso, mentre spero di trasferire quella esperienza al Consiglio nazionale. Possiamo farcela, ma serve la buona volontà dei colleghi professionisti. Vogliamo, come nel recente passato, valorizzare il ruolo dell’Ordine (attraverso il Consiglio di disciplina) come giudice disciplinare e come giudice delle iscrizioni; affermare la centralità della deontologia, la dignità e la libertà dei giornalisti; garantire trasparenza ed equità nell’accesso agli Albi e al Registro dei praticanti; difendere i soggetti deboli e in particolare i free lance; sconfiggere il “lavoro nero” e il mobbing nelle redazioni; battere la commistione pubblicità/informazione; sviluppare la formazione continua dei giornalisti; vincolare l'Inpgi a una gestione improntata alla solidarietà (verso i giornalisti pensionati) e al rispetto dei diritti costituzionali degli iscritti (giovani e meno giovani)”.






Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno XV Copyright � 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com