Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:
     

Documenti
Attualità
Carte deontologiche
CASAGIT
Corte di Strasburgo
Deontologia e privacy
Dibattiti, studi e saggi
Diritto di cronaca
Dispensa telematica per l’esame di giornalista
Editoria-Web
FNSI-Giornalismo dipendente
Giornalismo-Giurisprudenza
  » I fatti della vita
INPGI 1 e 2
Lavoro. Leggi e contratti
Lettere
Ordine giornalisti
Premi
Recensioni
Riforma professione
Scuole di Giornalismo e Università
Sentenze
Storia
Tesi di laurea
TV-Radio
Unione europea - Professioni
  I fatti della vita
Stampa

INPGI/2. Pierluigi Franz a Marina Macelloni: "Verificare l'eventuale applicabilità anche alle giornaliste lavoratrici autonome iscritte alla Gestione Separata di una legge poco nota che consente alle giornaliste iscritte all'INPGI/1 di avere 5 mesi di contributi figurativi in caso di maternità fuori dal rapporto di lavoro".


16.9.2017 - PUBBLICHIAMO LA LETTERA CHE PIERLUIGI FRANZ HA INDIRIZZATO ALLA PRESIDENTE DELL'INPGI MARINA MACELLONI SU UN TEMA ATTUALISSIMO.





Cara Presidente, nel corso dell'esame della bozza di riforma del Regolamento INPGI 2 da parte del Comitato Amministratore della Gestione Separata ho segnalato che dovrebbe essere verificata l'eventuale applicabilità anche alle giornaliste lavoratrici autonome iscritte alla Gestione Separata di una legge poco nota che consente alle giornaliste iscritte all'INPGI 1 di avere 5 mesi di contributi figurativi in caso di maternità fuori dal rapporto di lavoro. In caso affermativo dovrebbe essere inserito nel Regolamento INPGI/2 un apposito ed esplicito riferimento.
Si tratta dell'articolo 2, comma 504, legge 24 dicembre 2007, n. 244 che stabilisce che la facoltà di accredito e di riscatto dei periodi di maternità prevista dagli articoli 25 e 35, decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151, spetta a coloro che alla data del 27 aprile 2001, data di entrata in vigore del decreto legislativo, risultino iscritti in servizio.E' pacifico che tale norma si applica a favore dei soggetti iscritti al Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti (FPLD) e alle forme di previdenza sostitutive ed esclusive dell'Assicurazione Generale Obbligatoria (AGO) per l'invalidità, la vecchiaia e i superstiti come l'INPGI/1. Pertanto i periodi corrispondenti al congedo di maternità verificatisi al di fuori del rapporto di lavoro sono considerati utili ai fini pensionistici a condizione che il soggetto possa far valere all'atto della domanda almeno cinque anni di contribuzione versata in costanza di rapporto di lavoro. Viceversa non é chiaro se la normativa si applichi anche alle giornaliste lavoratrici autonome.
Ma se così non fosse risulterebbe evidente l'incostituzionalità di una tale discriminazione per ingiustificata disparità di trattamento a loro danno rispetto alle giornaliste lavoratrici dipendenti.
Sarebbe quindi opportuno verificare la percorribilità di un'estensione della citata normativa anche per l'INPGI/2, segnalando eventualmente al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali la possibile discrasia tra lavoratrici dipendenti e lavoratrici autonome che abbiano partorito al di fuori di un rapporto di lavoro.  Cordialmente,  Pierluigi Roesler Franz




 






Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno XV Copyright � 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com