Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:
     

Documenti
  » Attualità
Carte deontologiche
CASAGIT
Corte di Strasburgo
Deontologia e privacy
Dibattiti, studi e saggi
Diritto di cronaca
Dispensa telematica per l’esame di giornalista
Editoria-Web
FNSI-Giornalismo dipendente
Giornalismo-Giurisprudenza
I fatti della vita
INPGI 1 e 2
Lavoro. Leggi e contratti
Lettere
Ordine giornalisti
Premi
Recensioni
Riforma professione
Scuole di Giornalismo e Università
Sentenze
Storia
Tesi di laurea
TV-Radio
Unione europea - Professioni
  Attualità
Stampa

#Cronacaestoria: la Summer School Ucsi lancia “Ucciso perché solo”. Convention dal 22 al 24 settembre a Casal di Principe, nel Casertano. Tra i relatori Ayala, Martelli, Guarnotta, Calia.


CASAL DI PRINCIPE (Caserta), 11.9.2017 - “Ucciso perché solo”. E' il tema della nuova edizione della Summer School Ucsi (Unione cattolica stampa italiana) 2017 di Giornalismo Investigativo che si terrà dal 22 al 24 settembre prossimo tra Casal di Principe, San Cipriano d'Aversa e Casapesenna, accreditata anche come corso di aggiornamento per i giornalisti. Una tre giorni di giornalismo investigativo sui grandi casi di cronaca della storia italiana come non c'era mai stata prima: direttamente in periferia, nei luoghi dove una delle mafie più potenti e violente è nata e cresciuta: Casal di Principe, nel Casertano; ma dove è stata anche sconfitta, almeno militarmente. Tra i relatori i maggiori esperti italiani di giornalismo investigativo, mafie, geopolitica, ma anche politica. Tra questi i colleghi di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, a cui sono dedicati i primi seminari, i magistrati Giuseppe Ayala e Leonardo Guarnotta, e il ministro di Grazia e Giustizia che all’epoca volle Falcone a Roma e lo difese e propose come Procuratore nazionale Antimafia, Claudio Martelli, in evidente dissenso con larga parte della stessa magistratura dell’epoca. Ma anche i giornalisti Francesco La Licata e Antonio Roccuzzo, che lavoravano a Palermo in quegli anni e Toni Mira, che ha lavorato a lungo sul caso Atria e il collega del Tg3 Fabrizio Feo. Oppure Luciano Scalettari, vicedirettore di Famiglia Cristiana, sul caso di Ilaria Alpi, insieme con Leonida Reitano, analista Osint. O ancora il sostituto procuratore generale della Corte d’Appello di Milano, Vincenzo Calia, che ha seguito il caso Mattei, confermando che fu un attentato; con la collega di Euronews Sabrina Pisu; e gli amici più cari di don Peppe Diana, il sacerdote martire della legalità ucciso dalla camorra casalese; come l’allora sindaco Renato Natale, il testimone di Giustizia Augusto di Meo, il giornalista e amico Raffaele Sardo; la senatrice e inviato de “Il Mattino” Rosaria Capacchione, massima esperta di Casalesi. La Summer School è promossa dall'Ucsi di Caserta insieme con Agrorinasce, Agenzia pubblica per la legalità, in collaborazione con l'Ordine dei Giornalisti della Campania e gode del patrocinio della Fnsi (Federazione nazionale stampa italiana), il sindacato dei giornalisti italiani; oltre che dei comuni di Casal di Principe, San Cipriano d'Aversa, Casapesenna, San Marcellino, Santa Maria La Fossa, Villa Literno, della Fondazione Polis e Reggia di Carditello. “Con la Summer School andiamo direttamente in periferia, come ha suggerito spesso Papa Francesco - spiegano il direttore della Summer School, Luigi Ferraiuolo e l'amministratore delegato di Agrorinasce, Giovanni Allucci - Nel territorio di Casal di Principe nell'ultimo decennio, abbiamo compreso in maniera evidente l'importanza del giornalismo nella lotta alla criminalità organizzata e quindi anche al terrorismo. In tale contesto abbiamo pensato che fosse importante offrire ai giornalisti un momento stabile di confronto e discussione con gli stessi investigatori, i magistrati e i colleghi che si sono distinti per capacità investigativa. Un modo tutto nostro – concludono Ferraiuolo e Allucci – per ringraziare i protagonisti della lotta alle mafie e per investire nel futuro per una società migliore”. Saranno due le lectio magistralis, di Giuseppe Ayala e Claudio Martelli, il 22 settembre, dalle 15, che apriranno i lavori a Casal di Principe. La partecipazione alla Summer School è gratuita ed è riservata a giornalisti e comunicatori italiani e stranieri. A dieci giovani colleghi e/o giornalisti disoccupati, come ogni anno, la Summer School offrirà dieci borse di studio comprendenti l’ospitalità e il vitto nell'Ostello della Gioventù di Casapesenna. Per iscriversi si può mandare una mail a info@agrorinasce.org o summerschoolucsi@gmail.com, entro il 16 settembre (fino al 18 settembre ci si può iscrivere al portale sigef per 16 crediti). Sarà la direzione della Scuola a riservarsi l'accettazione di tutte le iscrizioni. Per aggiornamenti si può visitare la pagina facebook: summerschoolucsi.





 






Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno VII Copyright © 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com