Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:
     

Documenti
  » Attualità
Carte deontologiche
CASAGIT
Corte di Strasburgo
Deontologia e privacy
Dibattiti, studi e saggi
Diritto di cronaca
Dispensa telematica per l’esame di giornalista
Editoria-Web
FNSI-Giornalismo dipendente
Giornalismo-Giurisprudenza
I fatti della vita
INPGI 1 e 2
Lavoro. Leggi e contratti
Lettere
Ordine giornalisti
Premi
Recensioni
Riforma professione
Scuole di Giornalismo e Università
Sentenze
Storia
Tesi di laurea
TV-Radio
Unione europea - Professioni
  Attualità
Stampa

GIORNALISTI. Riforma dell'Ordine: i vertici dell'OdG ascoltati dalla Commissione Affari Costituzionali del Senato. Stigmatizzato l’accorpamento di Abruzzo e Molise in un unico collegio per l’elezione dei consiglieri nazionali “penalizzando in particolare l’Ordine del Molise che, avendo un minor numero di iscritti, non riuscirà quasi mai a eleggere i propri rappresentanti”. Auditi Franchina, Lupo e Pallotta.


Roma, 20 aprile 2017 - Audizione alla Commissione Affari Costituzionali del Senato, questa mattina, per i rappresentanti dell’Ordine dei Giornalisti, che hanno espresso le loro considerazioni sullo schema di decreto legislativo recante la revisione della composizione e delle competenze del Consiglio nazionale dell'Ordine dei giornalisti. Il presidente facente funzioni del Cnog Santino Franchina e i presidenti degli Ordini regionali di Abruzzo e Molise, Stefano Pallotta e Antonio Lupo, insieme al vice presidente Domenico Bertoni, sono stati auditi dalla Commissione presieduta dal senatore Salvatore Torrisi.  Nel suo intervento il presidente del Cnog Franchina ha espresso la necessità di individuare un sistema elettorale del Consiglio nazionale dell'Ordine dei giornalisti "più proporzionato ed equilibrato". Infatti nella formulazione attuale del Decreto “si evidenzia una disparità di rappresentanza tra Ordini regionali che hanno un numero di iscritti molto differenziato soprattutto nell’elenco dei pubblicisti”. Il presidente Franchina ha inoltre stigmatizzato la previsione dell’accorpamento di Abruzzo e Molise in un unico collegio per l’elezione dei consiglieri nazionali “penalizzando in particolare l’Ordine del Molise che, avendo un minor numero di iscritti, non riuscirà quasi mai a eleggere i propri rappresentanti”. Su questo tema sono intervenuti i presidenti degli Ordini Pallotta e Lupo che hanno argomentato le ragioni a sostegno dell’autonomia regionale. Il presidente dell’Ordine del Molise, Antonio Lupo, ha affermato che “è sacro il diritto alla rappresentanza delle minoranze linguistiche ma il Molise non può essere punito in quanto minoranza sì, ma purtroppo di lingua italiana”. Il presidente dell’Ordine dei Giornalisti d’Abruzzo, Stefano Pallotta ha sostenuto la necessità di “una più equa redistribuzione della rappresentanza nazionale tra le regioni, garantendole tutte e scongiurando artificiosi o surrettizi accorpamenti”. (www.odg.it)






Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno XV Copyright � 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com