Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:
     

Documenti
Attualità
Carte deontologiche
CASAGIT
Corte di Strasburgo
Deontologia e privacy
Dibattiti, studi e saggi
Diritto di cronaca
Dispensa telematica per l’esame di giornalista
Editoria-Web
FNSI-Giornalismo dipendente
Giornalismo-Giurisprudenza
  » I fatti della vita
INPGI 1 e 2
Lavoro. Leggi e contratti
Lettere
Ordine giornalisti
Premi
Recensioni
Riforma professione
Scuole di Giornalismo e Università
Sentenze
Storia
Tesi di laurea
TV-Radio
Unione europea - Professioni
  I fatti della vita
Stampa

Atto della Camera. Interrogazione a risposta scritta presentata da Adriana GALGANO (Scelta civica): il ministro Dario Franceschini spieghi i tanti abbonamenti di Aci a Quattroruote e Ruoteclassiche.


 GALGANO. — Al Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo . — Per sapere – premesso che:   
 l'Aci è un ente pubblico sottoposto alla vigilanza del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo;   
 il 4 febbraio e il 13 giugno 2014 Aci ha firmato de determinazioni dirigenziali che prevedono abbonamenti alla rivista Quattroruote. Il primo accordo con Editoriale Domus, società editrice della rivista, prevedeva una spesa di 41.482,20 euro. Il secondo una spesa di 867,90 euro. Il 16 settembre 2015 ne è stata firmata un'altra che prevede un contratto da 107.600 euro per la fornitura di abbonamenti alla rivista Quattroruote. Il 4 febbraio 2016 è stata firmata una determinazione che prevede un contratto da 60.000 euro per la fornitura di abbonamenti alla rivista Ruoteclassiche, edita dalla società Editoriale Domus, la stessa che pubblica Quattroruote;  il 22 dicembre 2016 è stata firmata una determinazione dirigenziale per una fornitura della rivista Ruoteclassiche, edita dalla società Editoriale Domus, editore della rivista Quattroruote, per una spesa di 812 euro. Il 29 dicembre è stata firmata una determina a contrarre una fornitura di abbonamenti annuali a una «rivista specializzata» per i soci di Aci Storico per un valore pari a 200.000,00 euro;   
 nel documento «Budget 2017» si legge che 3.258.000 euro sono destinati «alla realizzazione della nuova rivista associativa, nonché per la distribuzione ai soci delle riviste «Domus» e «Ruote Classiche». Risultano più che raddoppiate le spese dell'Aci per i servizi editoriali, da 4,4 milioni di euro del 2014 a 9,5 milioni di euro del 2017;   
–:     visto che nel triennio, l'ente Aci ha chiuso con un utile netto di 100 milioni di euro grazie al rincaro delle tariffe Pra pagate dai cittadini ci si chiede se tali politiche di spesa siano compatibili con le politiche di rigore a cui sono obbligate le pubbliche amministrazioni, se l'ente pubblico ACI, sottoposto a vigilanza del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, sia esente da tale politica generale e possa addirittura permettersi di andare in direzione opposta, che legame intercorra tra l'ente pubblico Aci, editore della rivista L'Automobile, e la società Editoriale Domus, editore delle riviste Quattroruote storicamente critico nei confronti dell'ente e Ruoteclassiche
 di quali elementi disponga il Ministro interrogato in relazione a quanto esposto in premessa e quali iniziative di competenza intenda assumere affinché l'entità dei profitti dell'Aci sia coerente con l'articolo 1 dello statuto Aci, e le relative risorse economiche siano compatibili con un contesto in cui le pubbliche amministrazioni, compreso il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo da anni sono sottoposte a tagli di risorse e di personale. (4-15748) - TESTO IN
http://parlamento17.openpolis. it/atto/documento/id/358271 








 





 






Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno XV Copyright � 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com