Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:
     

Documenti
Attualità
Carte deontologiche
CASAGIT
Corte di Strasburgo
Deontologia e privacy
Dibattiti, studi e saggi
Diritto di cronaca
Dispensa telematica per l’esame di giornalista
Editoria-Web
FNSI-Giornalismo dipendente
Giornalismo-Giurisprudenza
I fatti della vita
INPGI 1 e 2
Lavoro. Leggi e contratti
Lettere
Ordine giornalisti
Premi
  » Recensioni
Riforma professione
Scuole di Giornalismo e Università
Sentenze
Storia
Tesi di laurea
TV-Radio
Unione europea - Professioni
  Recensioni
Stampa

“Donne al potere in Italia e nel mondo” di Ermanno Corsi e Piero Antonio Toma (pubblicato dalla Casa editrice Guida) verrà presentato a Napoli lunedì 14 novembre (ore 18) presso la libreria di via Bisignano 11,da Alessandra Clemente Assessore comunale ai Giovani e da Titti Marrone scrittrice e critico letterario del quotidiano “Il Mattino”.


Napoli, 11.11.2016 -  Tra allucinanti tragedie che hanno devastato il mondo e stupefacenti progressi della tecnica e della scienza, le donne sono diventate, a partire dal secondo Novecento, attivamente partecipi e protagoniste di un nuovo modo di vivere la società a livello internazionale. Il processo di emancipazione ha spinto sempre più indietro vecchie culture che, congiuntamente alle tre religioni monoteiste, separavano uomini e donne.   Tempi ormai lontani. L’altra metà del cielo in molte nazioni si è sostituita all’uomo, spesso superandolo in rendimento, anche per la trasformazione dei processi produttivi  affidati sempre meno alla forza muscolare e sempre più al valore dell’intelligenza e della professionalità, nonché alla capacità di proiettarsi nel futuro.   Un campo che tradizionalmente si riteneva di esclusivo appannaggio maschile, era quello della politica. Significativo il caso Italia: appena 21 le donne elette nel ’46 all’Assemblea Costituente dopo il Referendum istituzionale, oggi sono quasi alla pari con gli uomini avendo conquistato posizioni ministeriali, istituzionali e di vertice molto significative -da Tina Anselmi prima donna ministro nel 1976 alle tre presidenti della Camera dei Deputati Irene Pivetti, Nilde Iotti (anche candidata ufficialmente nel 1992 alla Presidenza della repubblica) a Laura Boldrini, all’attuale Governo formato per metà da donne ministro-. Progressivo e costante l’avanzamento nelle professioni (in Magistratura le donne sono il 55 per cento), nel mondo dell’economia, dell’Università, del Sindacato, della Diplomazia e della Pubblica Amministrazione.   Donne avanti tutta a livello internazionale. Appena 14 le donne premier nei primi del Novecento, sono oggi quasi 40. Il libro ne traccia un sintetico ma eloquente profilo (da Golda Meier leader israeliana grande tanto in guerra quanto in pace, a Evita Peron mito femminile per eccellenza; dalle due Gandhi a Theresa May seconda Thatcher nella diffide navigazione del dopo Brexit; dalla birmana Aung San Suu Kyi premio Nobel per la pace ad Angela Merkel la scienziata tedesca che venne dal freddo e che dal 2005 è la donna più potente del mondo).   Ci sono, tuttavia, nuovi traguardi in vista e nuove posizioni da conquistare. Superare l’ostinato “soffitto di vetro” è obiettivo possibile sempre che le donne si amino di più fra loro, abbiano sempre maggiore fiducia nelle proprie possibilità rifiutando paternalismo, subalternità e quote rosa, ma mettendo in campo tutta l’intelligenza e le capacità professionali di cui sono incontestabilmente portatrici.   Il libro, scritto a quattro mani, pone all’attenzione due date: 2016,dopo 240 anni Illary Clinton a un passo dalla Casa Bianca; 2022,Italia,una donna al Quirinale?


§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§ 


  “Donne al potere in Italia e nel mondo” di Ermanno Corsi e Piero Antonio Toma (pubblicato dalla Casa editrice Guida) verrà presentato a Napoli lunedì 14 novembre (ore 18) presso la libreria di via Bisignano 11,da Alessandra Clemente Assessore comunale ai Giovani e da Titti Marrone scrittrice e critico letterario del quotidiano “Il Mattino”.



 






Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
---------------------------------
Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.
---------------------------------
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno XV Copyright � 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com