Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:
     

Documenti
Attualità
Carte deontologiche
CASAGIT
Corte di Strasburgo
Deontologia e privacy
Dibattiti, studi e saggi
Diritto di cronaca
Dispensa telematica per l’esame di giornalista
  » Editoria-Web
FNSI-Giornalismo dipendente
Giornalismo-Giurisprudenza
I fatti della vita
INPGI 1 e 2
Lavoro. Leggi e contratti
Lettere
Ordine giornalisti
Premi
Recensioni
Riforma professione
Scuole di Giornalismo e Università
Sentenze
Storia
Tesi di laurea
TV-Radio
Unione europea - Professioni
  Editoria-Web
Stampa

Opinioni/Articolo 21 - Maxi-concentrazioni di testate quotidiane. Troppo poche le reazioni

di Vittorio Emiliani

8 marzo 2016 - Di fronte alla maxi-concentrazioni di testate quotidiane poche reazioni. Del resto su quali giornali potrebbero apparire? Stampa-Secolo XIX, Repubblica, Espresso e catena dei giornali locali  (da Trieste a Salerno passando per Pavia) sono finiti tutte sotto l’ala della Fiat o FCA. Sotto quella di Franco Caltagirone ci sono da tempo Messaggero, Mattino, Corriere Adriatico e Gazzettino (gestione). Giorno, Nazione e Carlino sono da parecchi anni nella Poligrafici Resto del Carlino (Rieffeser). La tiratura dei quotidiani ora del gruppo FCA-Debenedetti, secondo calcoli di Vincenzo Vita, col 23 % supera il limite del 20 % fissato dalla legge Mammì sull’editoria. Poche proteste per ora. Ce ne sono state di più per la fusione Mondadori/Rizzoli, Mondazzoli, finita all’antitrust, grazie a Umberto Eco e ad un gruppo di autori coraggiosi.Il 70 % delle trasmissioni Rai sono acquistate all’esterno o prodotte su commissione da società private che si chiamano Endemol, Palomar, Magnolia, ecc. Come non bastasse da quest’ultima è stata presa la nuova responsabile di Rai 2, Ilaria Dalla Tana.   Poi ci sono gli agenti, quali Lucio Presta o come Bibi Ballandi (ora anche produttore) che controllano molte star dello spettacolo Rai. Nella scuderia dell’ancor più potente Caschetto si contano altri big del piccolo schermo. Maurizio Crozza, Giovanni Floris, Luciana Littizzetto, Fabio Fazio, Fabio Volo, Roberto Saviano, Ilaria D’Amico, Lucia Annunziata, Virginia Raffaele, Pif, Cristina Parodi, Neri Marcorè, Corrado Formigli. E vi rientra soprattutto Daria Bignardi ora nominata responsabile di Rai3.Nel 2016 la Rai avrà probabilmente più entrate da canone fino a formare con esse quasi il 70 % dei propri introiti. Ma non ha sopra di sé un comitato di garanti tipo BBC né un Consiglio superiore dell’audiovisivo tipo France Télévision. Presidente e direttore generale sono stati nominati da Palazzo Chigi. La programmazione di servizio pubblico sarà dunque garantita dalle società appaltatrici private e dagli agenti di big nostrani?


§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


2.3.2016 - EDITORIA. SIGLATA LA LETTERA DI INTENTI PER LA FUSIONE ITEDI CON IL GRUPPO ESPRESSO. IL PERFEZIONAMENTO DELL’OPERAZIONE PREVISTO PER IL PRIMO TRIMESTRE DEL 2017, CONTESTUALMENTE ALL’USCITA DI FCA DA RCS. SOTTO LO STESSO OMBRELLO  REPUBLICA-LA STAMPA-SECOLO XIX -TESTATE LOCALI FINEGIL. CIR RESTERA' AZIONISTA DI CONTROLLO SOPRA IL 40%. LE TESTATE MANTERRANNO PIENA INDIPENDENZA EDITORIALE. DOPO L'USCITA DI FCA, DELLA VALLE E' IL PRIMO SOCIO DI RCS DAVANTI A MEDIOBANCA. FNSI CHIEDE UN INCONTRO CON I VERTICE DELLE DUE  SOCIETÀ: È ALLARME PER L'OCCUPAZIONE GIORNALISTICA. IN CODA LA LETTERA DI ELKANN AI DIPENDENTI ITEDI.  - TESTO IN  http://www.francoabruzzo.it/document.asp?DID=20095


5.3.2016 - Stampa e Repubblica concentrazione fuori legge. Il tetto della tiratura previsto dalla legge 416/1981 per ogni singolo editore  è del 20% della tiratura complessiva nazionale. L’operazione Fiat-De Benedetti arriva al 23%. Nemmeno Berlusconi, che sognava il Corriere della Sera, c’era riuscito. L’Agcom deve intervenire. - di Vincenzo Vita/Il Manifesto 5.3.2016 - TESTO IN http://www.francoabruzzo.it/document.asp?DID=20122


6.3.2016 - Editoria tra fusioni, concentrazioni e commistioni: quel che resta in Italia della libera stampa. - di Primo Di Nicola/fattoquotidiano.it - TESTO IN http://www.francoabruzzo.it/document.asp?DID=20136


7.3.2016 - Repubblica e La Stampa, foto d’epoca ritoccate. A leggere le cronache interne della fusione, sembra quasi che l’operazione fosse scritta nel Dna dei gruppi. Una storia riscritta male: il mondo è cambiato, l’editoria soffre, questa operazione è forse obbligata, ma lasciate stare le radici comuni. - di RINALDO GIANOLA/pagina99 - TESTO IN http://www.francoabruzzo.it/document.asp?DID=20144


 


 





Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
---------------------------------
Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.
---------------------------------
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno XV Copyright � 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com