Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:
     

Documenti
Attualità
Carte deontologiche
CASAGIT
Corte di Strasburgo
Deontologia e privacy
Dibattiti, studi e saggi
Diritto di cronaca
Dispensa telematica per l’esame di giornalista
  » Editoria-Web
FNSI-Giornalismo dipendente
Giornalismo-Giurisprudenza
I fatti della vita
INPGI 1 e 2
Lavoro. Leggi e contratti
Lettere
Ordine giornalisti
Premi
Recensioni
Riforma professione
Scuole di Giornalismo e Università
Sentenze
Storia
Tesi di laurea
TV-Radio
Unione europea - Professioni
  Editoria-Web
Stampa

EDITORIA: SARA' 'LA FINE DEI GIORNALI'? ASPENIA RIPROPONE IL DIBATTITO.

ROMA, 10 GENNAIO 2016 - C'E' CHI, COME EZIO MAURO E JEAN DANIEL DEL 'NOUVEL OBSERVATEUR', CONFIDA NEL FUTURO DEI GIORNALI DI CARTA, CHI COME GIULIANO FERRARA È D'ACCORDO CON BILL GATES CHE PREVEDEVA UNA DURATA DI UNA CINQUANTINA DI ANNI MA NON DI PIU'; MENTRE QUALCUNO COME L'EX NUMERO UNO DELLA CNN E CAPOREDATTORE DEL TIME WALTER ISAACSON RITIENE CHE ADDIRITTURA LA STAMPA SCRITTA ALLA FINE "PREVARRÀ". E' UN VENTAGLIO DI OPINIONI MOLTO AMPIO QUELLO CHE RIPROPONE 'ASPENIA' NELL'ULTIMO NUMERO IN CUI PUBBLICA ALCUNI SAGGI E CONVERSAZIONI DEL PASSATO IN OCCASIONE DEL VENTESIMO COMPLEANNO. QUELLA RELATIVA AL FUTURO DEI GIORNALI FU PUBBLICATA DALLA RIVISTA DI ASPEN INSTITUTE ITALIA NEL GIUGNO DEL 2006. LA RISPOSTA DI WOLFGANG MUNCHAU DEL 'FINANCIAL TIMES' SULLA "FINE DEI GIORNALI""È MENO NETTA" DI QUELLA DEI COLLEGHI; NON È DETTO CHE I GIORNALI SIANO DI FRONTE A UN DECLINO INEVITABILE. IL LORO SUCCESSO, AFFERMA NEL DIBATTITO TRA CINQUE PROTAGONISTI DELL'INFORMAZIONE RIPROPOSTO DALLA RIVISTA, "DIPENDERÀ DALLA CAPACITÀ DEI QUOTIDIANI DI REINVENTARSI CONTINUAMENTE" FACENDO AFFIDAMENTO SU  UNA COMUNITÀ DI LETTORI FEDELI. PER GIULIANO FERRARA "I GIORNALI POTREBBERO DIVENTARE COME LE LETTERE DI UNA VOLTA, MITTENTI E DESTINATARI CON UN'ALTISSIMA SPECIALIZZAZIONE DI SCRITTURA E LETTURA".       VA DRITTO AL PROBLEMA DELLA SOSTENIBILITÀ ECONOMICA DEI QUOTIDIANI DI CARTA L'AMERICANO ISAACSON CON UNA OSSERVAZIONE VALIDA ANCORA OGGI, A DISTANZA DI QUASI DIECI ANNI DALLA PUBBLICAZIONE DEL SAGGIO: "LA COSA ESSENZIALE PER CONTINUARE A COMPETERE È CREARE UN PRODOTTO PER CUI LA GENTE SIA DISPOSTA A PAGARE. SE LA GENTE NON È DISPOSTA A PAGARE UN PRODOTTO, NEL NOSTRO CASO RIVISTE E GIORNALI, SIGNIFICA CHE NON GLI ATTRIBUISCE PIU' ALCUN VALORE", OSSERVA ISAACSON, PRESIDENTE E AMMINISTRATORE DELEGATO DI ASPEN INSTITUTE.       (ADNKRONOS)





Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
---------------------------------
Decreto legge n. 63/2012 convertito con la legge 103/2012. Art. 3-bis (Semplificazioni per periodici web di piccole dimensioni): 1. Le testate periodiche realizzate unicamente su supporto informatico e diffuse unicamente per via telematica ovvero on line, i cui editori non abbiano fatto domanda di provvidenze, contributi o agevolazioni pubbliche e che conseguano ricavi annui da attività editoriale non superiori a 100.000 euro, non sono soggette agli obblighi stabiliti dall'articolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47, dall'articolo 1 della legge 5 agosto 1981, n. 416, e successive modificazioni, e dall'articolo 16 della legge 7 marzo 2001, n. 62, e ad esse non si applicano le disposizioni di cui alla delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, e successive modificazioni. 2. Ai fini del comma 1 per ricavi annui da attività editoriale si intendono i ricavi derivanti da abbonamenti e vendita in qualsiasi forma, ivi compresa l'offerta di singoli contenuti a pagamento, da pubblicità e sponsorizzazioni, da contratti e convenzioni con soggetti pubblici e privati.
---------------------------------
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno XV Copyright � 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com