Home     Scrivimi     Cercadocumenti     Chi è     Link     Login  

Cerca documenti
Cerca:
in:
     

Documenti
Attualità
Carte deontologiche
CASAGIT
Corte di Strasburgo
Deontologia e privacy
Dibattiti, studi e saggi
Diritto di cronaca
Dispensa telematica per l’esame di giornalista
Editoria-Web
FNSI-Giornalismo dipendente
Giornalismo-Giurisprudenza
  » I fatti della vita
INPGI 1 e 2
Lavoro. Leggi e contratti
Lettere
Ordine giornalisti
Premi
Recensioni
Riforma professione
Scuole di Giornalismo e Università
Sentenze
Storia
Tesi di laurea
TV-Radio
Unione europea - Professioni
  I fatti della vita
Stampa

IL SOLE 24 ORE - Il CdA ha approvato i risultati di bilancio al 31 dicembre 2016. Perdite per 91,9 milioni. Ricavi scesi da 316,2 a 284,1 milioni. Patrimonio netto negativo per 11,7 milioni di euro. Posizione finanziaria netta negativa per 50,7 milioni di euro. All’Assemblea degli Azionisti sarà proposta un’operazione di ripristino del capitale sociale e di rafforzamento patrimoniale per un importo fino a 70 milioni considerato "necessario e sufficiente".


Milano, 5 aprile 2017(www.ilsole24ore.com). - Il Cda de Il Sole 24 Ore prevede di proporre all’assemblea degli azionisti un’operazione di ripristino del capitale sociale a valori positivi e di rafforzamento patrimoniale per un importo fino a 70 milioni di euro, inclusivo di eventuale sovrapprezzo, che risulta necessario e sufficiente a ripristinare l'equilibrio finanziario e patrimoniale della società e su cui l’assemblea degli azionisti sarà chiamata ad esprimersi e deliberare nel corso della medesima seduta che sarà convocata per l'approvazione del bilancio di esercizio al 31 dicembre 2016.


Tali deliberazioni, -si legge in una nota (1) del gruppo, saranno assunte dall'assemblea sulla base di una situazione patrimoniale aggiornata al 28 febbraio 2017, che rifletterà i risultati della società a tale data di riferimento. Il progetto di bilancio rileva una situazione di patrimonio negativo per 11,0 milioni e conferma la sussistenza della situazione prevista dall'articolo 2447 del codice civile, già annunciato.


Il cda provvederà quindi a convocare nelle prossime settimane l’assemblea degli azionisti. Il cda ha individuato una pluralità di interventi concorrenti, il cui esito favorevole è ritenuto dal cda idoneo a realizzare gli obiettivi di risanamento aziendale e finanziario della società. Il cda ha inoltre avviato le opportune interlocuzioni con le banche allo scopo di concordare una eventuale rimodulazione del proprio indebitamento finanziario atto ad assicurare il mantenimento dell'equilibrio finanziario della società e a realizzare il ripristino di condizioni di redditività e di creazione di valore per gli azionisti.


Il Gruppo 24 ORE a fine 2016 presenta un patrimonio netto negativo per 11,7 milioni, con una diminuzione di 98,9 milioni rispetto al patrimonio netto del bilancio consolidato al 31 dicembre 2015, che ammontava a 87,2 milioni. La diminuzione del patrimonio netto è dovuta per: - 6,3 milioni agli effetti del cambio retrospettivo di principio contabile relativo alle banche dati e alle correzioni di errore precedentemente descritte e relative al 2015; - 91,9 milioni di euro per effetto della perdita del 2016; - 0,7 milioni per effetto di altre variazioni, principalmente per la valutazione attuariale del TFR.


La posizione finanziaria netta è negativa per 50,7 milioni di euro, che comprende il debito residuo complessivamente pari a 6,8 milioni di euro, relativo alla contabilizzazione del sale and lease back della rotativa di Bologna, si confronta con un valore rideterminato di -33,9 milioni di euro al 31 dicembre 2015 in peggioramento di 16,8 milioni. Da segnalare, conclude la nota, l'incasso anticipato, pari a 24,5 milioni, del vendor loan avvenuto a marzo 2016. Considerando indispensabile che tutti gli istituti finanziatori continuino a supportare Il Sole 24 Ore al fine di preservarne la continuità aziendale e il valore imprenditoriale, la società ha chiesto alle banche finanziatrici di acconsentire alla proroga dello stand still fino al 30 settembre 2017. Tale termine, si legge nel comunicato, risulta in linea con le tempistiche (stimate alla luce delle disposizioni normative applicabili) per il perfezionamento e completamento dell'operazione di ricapitalizzazione in corso di studio. Il 10 marzo 2017 si è tenuto l’incontro plenario con le banche finanziatrici nel quale la Società, insieme agli advisor finanziari e legale, ha illustrato le linee guida del piano industriale e la proposta di manovra finanziaria, anche con l'obiettivo di discutere e concordare i termini della proroga dell'accordo di moratoria scaduto il 28 febbraio 2017. (1) La nota del Cda è in - http://www.ilsole24ore.com/pdf2010/Editrice/ILSOLE24ORE/ILSOLE24ORE/Online/_Oggetti_Embedded/Documenti/2017/04/05/CS_Bilancio_2016.pdf





 





 




 



 






Editore/proprietario/direttore: Francesco Abruzzo - via XXIV Maggio 1 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - telefono-fax 022484456 - cell. 3461454018
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno VII Copyright © 2003

Realizzazione ANT di Piccinno John Malcolm - antconsultant@gmail.com